VMC integrata negli infissi: cos’è e come funziona

La VMC integrata negli infissi consente di attivare il necessario ricambio di aria senza aprire le finestre per l’intero arco della giornata.

Cos’è la VMC integrata negli infissi?

La ventilazione naturale degli ambienti interni delle nostre abitazioni è indispensabile per preservarle dall’inquinamento indoor e dalla proliferazione di muffe e formazione di condensa a cui sono soggette. Paradossalmente, questo problema è diventato oggi ancora più rilevante proprio a causa dell’elevato isolamento termico degli edifici favorito dagli incentivi fiscali disponibili per questo tipo di lavori.

La combinazione tra cappotto termico e infissi ad alte prestazioni indubbiamente evita la dispersione del calore dalla casa verso l’esterno, ma contribuisce anche a saturare di umidità l’aria interna più velocemente. E l’aria carica di umidità favorisce proprio la proliferazione della muffa.

Inoltre, tutti noi possiamo ricordare come, in questi ultimi due anni, tra le misure di igiene per contrastare la diffusione del coronavirus, ci sia stato più volte raccomandato di arieggiare le stanze frequentemente.

Ebbene, tutte queste esigenze si scontrano purtroppo con l’obiettivo di conseguire il massimo risparmio energetico possibile, soprattutto in questo periodo in cui le vicende internazionali concorrono a causare un drammatico aumento dei prezzi dell’energia.

L’apertura frequente delle finestre porta infatti inevitabilmente a disperdere il calore faticosamente accumulato e a far lievitare i consumi energetici.
Senza contare che in città, con la presenza di polline, polveri sottili e gas di scarico delle auto, l’aria esterna potrebbe essere ancora più inquinata di quella presente in casa.

Come fare dunque a salvare capra e cavoli? La risposta risiede nella ventilazione meccanica controllata.
Non è indispensabile però installare un impianto di questo tipo, perché si può fare ricorso proprio alla VMC integrata negli infissi.

Si tratta di un monoblocco al cui interno è possibile trovare racchiuso l’insieme costituito da serramento, telaio e sistema di ventilazione meccanica controllata.

In parole povere, con questo tipo di infissi è possibile attivare il necessario ricambio d’aria senza aprire le finestre per l’intero arco della giornata!

Come funziona la VMC integrata negli infissi?

Il processo attraverso cui si attiva il funzionamento della VMC integrata negli infissi è quello dello scambio entalpico (quindi con recupero del calore) dell’aria tra ambiente interno ed esterno.
Tale processo avviene attraverso uno scambiatore di calore fatto di materiale poroso che consente il passaggio del vapore acqueo.

Il vapore acqueo presente nell’aria espulsa viene infatti assorbito dalla membrana porosa e poi reimmesso nell’aria di ricambio, depurato da batteri e odori molesti e riscaldato dal calore latente accumulato da un recuperatore di calore.

Con questo sistema pertanto, anziché dover aprire le finestre di tanto in tanto per consentire il ricircolo dell’aria, potrai contare sull’ausilio di un impianto elettrico che ti permetterà di:
• assorbire l’aria viziata
• filtrarla da polveri, polline, composti volatili organici, ecc.
• riscaldarla
• reimmetterla calda e purificata in ambiente.

La presenza di umidità in quantità eccessiva nell’aria viene rilevata da un sensore integrato nell’aeratore che attiva la ventilazione in maniera completamente automatica.
Questa funzione risulta particolarmente importante soprattutto negli ambienti con presenza di molta umidità, come il bagno e la cucina.

Certamente un impianto di questo tipo avrà un costo non trascurabile, ma sarà un prezzo da pagare irrisorio se paragonato al recupero di calore all’interno della casa.

In che modo la VMC può essere integrata negli infissi?

Esistono diversi modi per integrare un sistema di ventilazione meccanica controllata sugli infissi:
monoblocchi con VMC integrata che coinvolgono l’intero foro finestra
cassonetti per tapparelle con la ventilazione meccanica controllata integrata
scambiatori d’aria.

Tutte le soluzioni possono offrire valide prestazioni, la scelta andrà valutata in considerazione delle caratteristiche architettoniche del fabbricato e delle specifiche esigenze.

Vantaggi della VMC integrata negli infissi

Se vuoi ottenere i vantaggi della Ventilazione Meccanica senza dover intraprendere lavori impegnativi e onerosi, la VMC integrata negli infissi è la scelta ideale.
Per installare il sistema non sono necessarie opere murarie invasive, perché non richiede canalizzazioni.
Otterrai in più anche il vantaggio di ridurre i ponti termici.

I pregi di questo sistema si possono così riassumere:
recupero del calore e riduzione dell’umidità senza bisogno di scarico per la condensa
filtraggio dell’aria per renderla più salubre
• installazione priva di lavori di muratura o di impianti ingombranti
silenziosità di funzionamento anche durante la notte
ritorno economico dell’investimento grazie al risparmio energetico.

Da non trascurare, poi, il fatto che la manutenzione è ridotta a interventi gestibili anche in autonomia, senza dover ricorrere a specialisti.

Tutto questo senza che l’utilizzo di tali infissi vada a discapito né dell’estetica, perché il sistema è a scomparsa e resta salvaguardata la pulizia del design, né della sicurezza, dato che non risultano alterate le caratteristiche antieffrazione dei serramenti.

Ti ricordo inoltre che alcuni tra i sistemi disponibili in commercio sono appositamente predisposti per l’inserimento della ventilazione anche in una fase successiva. Non è possibile invece applicarla a infissi esistenti non specificamente predisposti.

Quanto costa la VMC integrata negli infissi?

Le finestre con ventilazione integrata possono essere realizzate in alluminio, in PVC o avere struttura mista.

Non posso negare che il costo di un sistema siffatto può essere alquanto oneroso.
Certamente una stima precisa può essere fatta soltanto avendo contezza delle caratteristiche e dimensioni di ogni singolo immobile.

Solo per dare un’idea, posso dirti che l’installazione di questo tipo di infissi in una abitazione intorno ai 100 metri quadri può arrivare a circa 12.000 euro.

In ogni caso, si tratta di una spesa che può tranquillamente rientrare in una delle agevolazioni disponibili per la sostituzione degli infissi.

Photo credit Pixabay




Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.