Come installare una minipiscina in terrazzo

La minipiscina come dice il nome stesso è una piscina di piccole dimensioni ma anche qualcosa di più perché spesso è dotata di idromassaggio.

Minipiscina Kinedo (photo credit Blu Wom Milano)

Cos’è una minipiscina?

La minipiscina, come dice il nome stesso, è una piscina di piccole dimensioni. Ma è anche qualcosa di più, perché nella maggior parte dei casi è dotata di un sistema di idromassaggio, tanto che spesso viene considerata una vasca idromassaggio di dimensioni più grandi del normale.
Insomma, possiamo vederla come una piscina più piccola del consueto o una vasca idromassaggio più grande del consueto.

L’elemento che distingue una minipiscina da una piscina tradizionale non sono però tanto le dimensioni quanto il fatto che la prima può essere disinstallata e trasferita in un altro posto.
Inoltre, la minipiscina può essere posizionata all’interno della casa, come una comune vasca appunto, ma anche all’esterno: in giardino o in terrazzo.

Quella in terrazzo risulta il tipo di installazione più delicata ed è proprio l’argomento di cui ti parlerò in questo articolo.
Vediamo allora cosa devi preventivamente verificare se vuoi installare una minipiscina sul terrazzo.

Aspetti tecnico-strutturali dell’installazione di una minipiscina

Prima di accingerti a realizzare un intervento di questo tipo è opportuno effettuare una serie di controlli, il più delicato dei quali è senz’altro quello tecnico-strutturale.

Per prima cosa dovrai infatti verificare, magari affidandoti alla consulenza di un ingegnere strutturista, la portata del solaio del terrazzo.
È chiaro infatti che se sommi al peso proprio della piscina quello dell’acqua in essa contenuta più quello dei possibili utilizzatori ottieni un valore non indifferente che può superare il cosiddetto carico ammissibile del solaio.

Negli edifici di più recente costruzione, un terrazzo di civile abitazione è di solito progettato per sopportare un carico di 400 kg al metro quadro.
In edifici più datati il sovraccarico potrebbe essere inferiore, inoltre la vetustà del fabbricato, in assenza di adeguata manutenzione, può determinare una perdita della capacità di carico.

Per fare un esempio, una minipiscina idromassaggio circolare del diametro di circa 2 metri può portare un sovraccarico di 600 kg al metro quadro, superiore a quello normale di un solaio. Il peso eccessivo rispetto alla portata del terrazzo potrebbe quindi provocare la comparsa di fessurazioni anche sul soffitto del piano inferiore.

In casi come questi non è impossibile procedere all’operazione, ma per farlo occorrerà realizzare dei rinforzi strutturali. La soluzione potrebbe essere ad esempio la creazione di una soletta collaborante in grado di ripartire i carichi in maniera uniforme.
Ma, come detto, sulle soluzioni attuabili saprà opportunamente consigliarti un esperto strutturista.

Aspetti impiantistici dell’installazione di una minipiscina

La piscina con idromassaggio richiede una alimentazione elettrica, per cui è indispensabile che nelle sue vicinanze sia presente una presa di corrente (un dispositivo di questo tipo consuma intorno ai 2 kW, come un comune elettrodomestico).

In mancanza della presa elettrica, dovrai farla aggiungere dall’elettricista, per cui metti in conto l’eventualità di dover intraprendere lavori impiantistici.

Sarà ovviamente necessario anche un collegamento diretto alla rete idrica per il carico e scarico dell’acqua.
L’impianto interno di una piscina idromassaggio è formato da:
impianto idraulico realizzato con pompe e collegamenti diretti alle bocchette dell’idromassaggio
• impianto di riciclo e trattamento delle acque per garantire una perfetta igiene dell’acqua
sistema di riscaldamento.

Aspetti progettuali dell’installazione di una minipiscina

Un elemento da non sottovalutare da questo punto di vista sono le dimensioni del terrazzo. È evidente che se lo spazio a disposizione non è molto, è preferibile evitare di colmarlo con la presenza di una vasca di notevoli dimensioni.

Una piscina infatti, per quanto piccola, richiede anche l’allestimento di uno spazio di circostante adeguato.

Molto utile sarà una doccia da esterni da utilizzare per rinfrescarsi e per lavare via il cloro.
Nella zona living outdoor non potranno mancare lettini per prendere il sole, sdraio, poltroncine, piccoli divani e cuscini, con l’accortezza di sceglierne con rivestimenti in tessuto impermeabile, adatti quindi agli spazi all’aperto.

Particolare attenzione andrà poi rivolta alla scelta del modello di piscina. In commercio ne esistono di vari tipi che si differenziano per struttura, materiali e finiture interne ed esterne.

Per farti un’idea, dai un’occhiata a ciò che trovi su Amazon:
Bestway 60013
TEMPO STYLE
Bagno Italia.
A ogni modo, cerca di scegliere un modello idoneo al contesto architettonico in cui dovrai inserirla.

Se ti rechi presso un punto vendita, non dimenticare di portare con te le misure esatte del terrazzo in modo da poterti focalizzare solo sui modelli adatti.
In ogni caso, prima dell’acquisto, una ditta seria invia sempre un proprio tecnico a effettuare un sopralluogo per verificare lo stato dei luoghi.

Quali permessi servono per installare una minipiscina?

Nell’ipotesi in cui sussistano tutti i presupposti che ti ho descritto, la buona notizia è che per installare una minipiscina non dovrai avere a che fare con complessi iter burocratici perché di solito non occorre alcun permesso né del Comune né del condominio.

Solo se fosse necessario eseguire dei rinforzi strutturali del terrazzo, dovrai presentare al Comune una Segnalazione Certificata di Inizio Attività e il progetto strutturale al Genio Civile. Spesso, la stessa ditta fornitrice ha nel proprio staff i tecnici abilitati per la presentazione di questo tipo di pratiche.

In ambito condominiale, pur non essendo necessaria l’approvazione dell’assemblea, è sempre buona norma informare l’amministratore e gli altri condòmini dell’installazione, per evitare malumori e discussioni con i vicini.




Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.