Tende antivento e antipioggia per spazi esterni

Le tende antivento ed antipioggia rappresentano una soluzione ideale per continuare a usare anche in inverno gli spazi all’aperto della casa.

Photo credit Amazon

Cosa sono le tende antivento?

Le tende antivento sono chiusure tecniche laterali o frontali a caduta che si compongono di vari elementi:
• un telo in PVC trasparente
• delle guide laterali
• un frontalino in alluminio
• un cassonetto al cui interno si trova il rullo avvolgitore.

Il telo viene riavvolto nel cassonetto con una movimentazione sia manuale con argano e asta rimovibile sia elettrica con motore a pulsante o con telecomando.

Grazie a un sistema di guide laterali, il telo può essere mantenuto in trazione, in qualsiasi posizione della corsa si trovi.

La perfetta chiusura ermetica lo rende una barriera impenetrabile al vento. Queste tende possono infatti arrivare alla classe 6 certificata di resistenza al vento.

Le tende antivento possono essere installate su qualsiasi tipo di struttura, anche in presenza di cappotto termico. Su porticati o poggioli ad arco vengono applicate all’interno in modo da non arrecare problemi all’estetica.

Fino a qualche anno fa erano una soluzione utilizzata soprattutto per le chiusure esterne di bar, ristoranti e locali pubblici, ma oggi sono diventate di largo impiego anche in ambito residenziale.

A cosa servono le tende antivento?

Con l’avvicinarsi dell’autunno, spazi esterni alla casa come balconi, terrazzi, portici, patii e gazebi, diventano difficili da sfruttare a causa delle temperature più fresche e dell’arrivo delle prime piogge.

D’altro canto, da quando i cambiamenti climatici hanno mescolato tra loro le stagioni in un avvicendarsi di belle e burrascose giornate, l’opportunità di poter chiudere all’occorrenza gli spazi esterni è diventata fondamentale.

Non basta infatti mettere al riparo gli arredi da esterno una volta l’anno, quando arriva l’inverno, ma anche in piena estate possono esserci temporali improvvisi e condizioni atmosferiche avverse. Servono soluzioni per riparare in modo semplice e veloce gli spazi coperti durante il maltempo.

Chiudere queste spazi con vetrate non è opportuno per diversi motivi:
• si creerebbe un nuovo volume urbanistico che potrebbe non essere autorizzabile
• l’intervento avrebbe un costo piuttosto oneroso
• si modificherebbe il decoro del fabbricato.

Nemmeno sarebbe possibile ricorrere a tendaggi tradizionali perché il vento potrebbe strapparli e non impedirebbero le infiltrazioni di acqua.

Le tende antivento e antipioggia rappresentano così la risposta per continuare a godere a lungo degli spazi all’aperto senza dover affrontare lavori per realizzare chiusure definitive.

Con una soluzione di questo tipo potrai non solo avere una stanza in più all’aperto ma anche spazio per dedicarti agli hobby, riparo per le piante durante la stagione invernale e potrai continuare a stendere i panni.

Cos’è il Cristal, utilizzato per le tende antivento

Tra i materiali più utilizzati per realizzare tende antivento spicca il Cristal, un materiale di ultima generazione. Non è un tessuto, ma un film plastico trasparente in PVC.

Solitamente i teli di Cristal sono completamente trasparenti, ma puoi anche trovarne versioni con delle zone opache o completamente oscurati.

Questo materiale difende dalla pioggia e dal vento ed è un ottimo isolante termico, per cui protegge dal freddo quando le temperature sono basse (ovviamente se i volumi chiusi con le tende sono opportunamente riscaldati).

Un Cristal di buona qualità resiste a lungo anche ai raggi UV senza scolorirsi.

Purtroppo il materiale è sensibile alle variazioni di temperatura. Si espande con il caldo e restringe con il freddo e queste modifiche di forma generano la presenza di spanciamenti e pieghe dei teli, facendogli perdere quella perfetta tensione che li rende simili a un vetro. Questo problema ha effetti ovviamente negativi per l’estetica degli spazi in cui sono utilizzati.

Per ridurre questa criticità devi scegliere un Cristal di buona qualità, trattato in maniera da moderare o ritardare il problema, e farlo installare da personale altamente qualificato perché anche la posa in opera incide sul risultato finale.

Se non adeguatamente manutenuto, inoltre, il Cristal tende a ingiallire e questo effetto è ancor più accentuato dall’esposizione continua al fumo.

Attenzione anche alla condensa che può formarsi in spazi completamente chiusi, privi di qualunque aerazione.

Quali permessi servono per installare tende antivento?

Uno dei vantaggi delle tende antivento è che non richiedono alcuna autorizzazione comunale per la loro installazione.

A sancirlo c’è anche la sentenza 183/2019 del TAR Campania che a sua volta riprende un parere già in precedenza espresso dal Consiglio di Stato.

I teli sono considerati tendaggi a tutti gli effetti e sono strutture mobili e removibili, per cui gli spazi da loro racchiusi non sono considerati volumi come avviene per le chiusure, ad esempio, di loggiati e portici con vetrate anche apribili.

Se abiti in condominio, ti consiglio in ogni caso di controllare il regolamento per assicurarti che non ci siano divieti in merito o se esistono prescrizioni da seguire in quanto a colori, materiali e dimensioni.

Manutenzione delle tende antivento

Le tende antivento devono essere pulite unicamente con prodotti appositi e comunque non alcalini e non abrasivi.

Analogamente a quanto si consiglia per le tende da sole, non arrotolare i teli quando sono ancora bagnati, per evitare la formazione di muffa.

Quanto costano le tende antivento?

Non è possibile fornire un prezzo a metro quadro delle tende antivento. Al variare delle dimensioni in altezza, infatti, ci sarà una maggiore incidenza del costo delle guide laterali e del telo; al variare in larghezza invece incideranno di più il frontalino, il cassonetto e il rullo.
Pertanto, a parità di superficie, una tenda alta e stretta avrà un prezzo diverso da una bassa e larga.

Il prezzo inoltre non aumenta proporzionalmente alle dimensioni, ma anzi diventa più conveniente per tende più grandi.

Sui costi incide poi la manodopera, il cui prezzo sarà differente a seconda dello spazio da chiudere. Un porticato con archi in pietra ha ad esempio caratteristiche diverse da una tettoia in legno e quindi richiede differenti accorgimenti per l’installazione.

Infine, se vuoi accessoriare le tende con un eventuale motore per automatizzare la chiusura o con sensori di pioggia e vento, dovrai considerare anche questi costi.

Pertanto, se vuoi chiudere con una tenda antivento gli spazi all’aperto della tua casa, ti consiglio di chiedere un preventivo personalizzato a una delle aziende del settore.

Nel frattempo, dai un’occhiata ai prezzi di Amazon:
Tenda Antipioggia in PVC Crystal Trasparente
Tenda ermetica
Tende a rullo Trasparenti per Esterni.




Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu