I vantaggi dei serramenti in legno e la guida per sceglierne la varietà

Serramenti in legno: sono apprezzati per la capacità di adattarsi a ogni tipologia o stile di arredo e per le straordinarie qualità tecniche.

Serramenti in legno

Serramenti in legno

Il mercato dei serramenti è, per sua essenza, vario e ricco di alternative. Essi rappresentano elementi essenziali per garantire il comfort nell’ambiente domestico, senza i quali risulterebbe compromessa la salubrità dell’aria.

C’è però, in questo mare magnum di possibilità, un materiale che risulta da sempre apprezzato per le sue straordinarie qualità tecniche e le doti di design: si tratta del legno.

Isolamento acustico, termico e doti di design

Il legno assume oggi una doppia veste, sia antica che moderna. In un passato non troppo lontano era il solo a essere impiegato per realizzare i serramenti. Ora, grazie anche all’estrema varietà naturale dei suoi disegni, il legno viene utilizzato per ottenere soluzioni di design sempre nuove e originali.

Le soluzioni di design, per via delle possibilità di personalizzazione che è possibile ottenere in fase di intaglio e lavorazione, sono illimitate. Per questo motivo sarà utile consultare portali specializzati come https://famminfissi.it/ in modo da farsi un’idea.

Il legno ha la capacità di adattarsi a qualsiasi tipologia o stile di arredo, sempre nel nome di eleganza e alta qualità. Facciamo una mappatura di quelli che sono gli assoluti vantaggi offerti dai serramenti in legno, mettendo fin da subito in evidenza le doti eccezionali nell’isolamento termico che sono superiori anche rispetto ad altri materiali.

Un materiale green, facilmente riciclabile

Serramenti in legno

Serramenti in legno

Non bisogna dimenticare che stiamo parlando di un materiale green: il legno impiegato per la realizzazione dei serramenti è infatti una risorsa rinnovabile, oltre che facilmente riciclabile.

Oltre all’isolamento termico, il legno assicura anche un alto livello di isolamento acustico: questo va a configurare un assoluto vantaggio per quelle persone che vivano in contesti urbani o comunque in zone piuttosto rumorose. I serramenti in legno sono inoltre particolarmente resistenti all’attacco degli agenti atmosferici (pioggia, vento, neve).

Pino, rovere e abete: caratteristiche e quando impiegarli

Giunti a questo punto abbiamo ben compreso come il legno risulti essere il materiale più adatto, per i motivi esaminati, alla realizzazione di serramenti sicuri e di design.

Bisogna però sottolineare un ulteriore aspetto: non tutte le varietà di legno sono uguali. Alcune tipologie sono infatti più adatte a restare esposte all’esterno, altre invece garantiscono un maggiore isolamento termico alle stanze di casa, altre ancora potranno meglio interpretare un determinato stile d’arredo.

Vediamo quali sono le caratteristiche di alcune tra le varietà di legno più apprezzate: pino, rovere e abete.

Pino

Questo legno, classificato tra quelli teneri, si presta a lavorazioni accurate. Risulta particolarmente adatto a essere inserito in contesti country e rustici, per vie di nodi e venature oltre che per il colorito chiaro. Scegliere di impreziosire la stanza con serramenti in legno di pino consentirà di ottenere un ambiente semplice ma con belle note di carattere.

Rovere

Il legno di rovere può essere: europeo, giapponese o americano. A cambiare è essenzialmente la colorazione, mentre le caratteristiche di base sono simili. Questa varietà di legno è estremamente resistente all’aggressione degli agenti esterni: non teme il salmastro né l’umidità e questo lo rende molto apprezzato nelle lavorazioni degli infissi.

Abete

Anche l’abete – sia nelle tonalità del rosso che del bianco – è molto interessante per ciò che riguarda la realizzazione di serramenti in legno performanti. Le capacità di isolamento termico sono importanti: trattiene al meglio il calore, dunque è di supporto al mantenimento di una corretta temperatura nelle stanze di casa. Infine, sarà utile precisare che ha un altro grande pregio: l’altissima resistenza a urti e sollecitazioni.

Facebooktwitterlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *