Pompa per piscina: cosa sapere per orientarsi nella scelta

La pompa per piscina è quell’elemento grazie al quale avviene il processo che consente di rendere l’acqua pulita e assolutamente perfetta per fare un bagno.

Come scegliere la pompa per piscina

Come scegliere la pompa per piscina

La piscina, si sa, è un elemento di grande pregio per un’abitazione, è un qualcosa in grado di rendere una casa più confortevole, più rilassante, più divertente, più piacevole a livello estetico.

Esistono innumerevoli tipologie di piscine che possono essere distinte tra loro per forme, dimensioni, caratteristiche strutturali: si spazia infatti dalla grande piscina interrata, per la cui costruzione sono necessarie delle vere e proprie opere di edilizia, alla piccola piscina fuori terra di semplice installazione.

Gli elementi tecnici indispensabili in una piscina

Quando si è davanti a una piscina, ovviamente, ciò che si nota subito è la vasca, quindi la piscina in senso stretto, ma non bisogna dimenticare che affinché possa funzionare correttamente, la piscina necessita di specifici elementi tecnici.

L’elenco di accessori per piscina è davvero enorme, ma gli elementi assolutamente imprescindibili, il comune denominatore di tutte le piscine che possono definirsi tali, sono senza dubbio i filtri e le pompe.

I filtri sono dei dispositivi che hanno l’importantissima funzione di depurare l’acqua: il liquido incanalato al loro interno, infatti, ne esce purificato e viene reimmesso nella vasca trattenendo tutte le impurità.

Pompe piscine: cosa sono?

Se ci si chiede in che modo l’acqua della piscina viene fatta passare attraverso i filtri, la risposta è semplice: ciò è possibile grazie alle pompe.

Le pompe piscine sono infatti degli elementi che, grazie alla potenza sprigionata dai loro motori, movimentano l’acqua incanalandola all’interno dei filtri e facendola successivamente uscire dai medesimi, e questo processo appunto consente di rendere l’acqua pulita e assolutamente perfetta per fare un bagno.

Ma con quali criteri va selezionato quest’elemento così importante per la gestione della vasca? Se ci si chiede come scegliere la pompa piscina bisogna soppesare diversi aspetti, cerchiamo dunque di fare chiarezza.

La portata di una pompa per piscina

Premesso che il filtro della piscina deve avere una capacità commisurata alla capienza della vasca, nella scelta della pompa si deve considerare in primis un altro parametro, ovvero la capacità con cui il dispositivo riesce a movimentare l’acqua, la quale viene definita portata.

La portata viene indicata in un rapporto tra quantità d’acqua e tempo, più esattamente tra litri e ore: immaginando che una pompa offra una portata di 1.500 lt/h significa che ogni ora, appunto, è in grado di far passare dai filtri tale quantità di acqua.

Da questo dato, ovviamente, è possibile conoscere con buona approssimazione quanto tempo sarà necessario per completare un processo completo di depurazione dell’acqua della piscina: se, in riferimento all’esempio precedente, la vasca ha una capienza di 15.000 litri, per effettuare un filtraggio completo occorrono 10 ore.

Perché i calcoli in questione sono soltanto indicativi

Chi è del settore, tuttavia, reputa importante sottolineare che quelli in questione sono dei calcoli puramente indicativi, e il motivo è presto detto: nel mentre la pompa effettua la sua azione di movimentazione dell’acqua, infatti, può incontrare diversi ostacoli che rendono più difficoltosa l’operazione.

Per intenderci, è utile sottolineare che la pompa riscontra dei livelli di difficoltà diversi nel movimentare l’acqua posizionata a diverse altezze della vasca, e questo è un primo fattore da considerare, allo stesso tempo la rapidità di esecuzione del filtraggio può ridursi in relazione alla forma della piscina, soprattutto laddove presenti strutture diverse da quella canonica con base rettangolare.

Proprio sulla base di questo si usa parlare, nel settore, di prevalenza, un concetto differente da quello di portata, il quale indica appunto la capacità della pompa di saper movimentare l’acqua resistendo agli ostacoli.

Sulla base di quanto detto, dunque, risulta evidente che i calcoli delle tempistiche di effettuazione dello svuotamento della piscina eseguiti sulla base della portata della pompa debbano essere rivisti al rialzo.

Scegliere modelli prodotti dai migliori brand

Parallelamente ai vari aspetti tecnici di cui si è detto, ovviamente, non può che essere un buon consiglio quello di acquistare pompe piscine prodotte dai migliori brand del settore, e in tale ottica affidarsi a e-commerce specializzati come Prontopiscine rappresenta sicuramente una solida garanzia.

Facebooktwitterpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *