Confronta i preventivi sugli infissi e scegli quello più valido

Se hai deciso di sostituire gli infissi della tua casa, per evitare brutte sorprese rivolgiti a esperti del settore e confronta i preventivi.

Quando si decide di acquistare o sostituire gli infissi di casa, per essere certi di ottenere un buon risultato, consigliamo sempre di rivolgersi a esperti del settore.

Potranno infatti indirizzarti in maniera corretta verso la scelta del giusto serramento così da evitare brutte sorprese e perdere, contestualmente, i tuoi soldi in un lavoro scadente.

Ma come riconoscere un’azienda affidabile?

Ecco alcuni accorgimenti per riconoscere un’azienda affidabile: in primis la trasparenza e professionalità nelle risposte. In che senso?

Mettiamo il caso che tu voglia degli infissi in legno per la tua casa ma che per qualche ragione, durante il sopralluogo, il tecnico si rende conto che non è la scelta migliore perché rappresenterebbe uno spreco di soldi. È importante che te lo dica e che ti indirizzi verso la scelta migliore.

Visto che il costo di questa tipologia di infissi non è irrisorio, è fondamentale essere consapevoli di tutti i pro e i contro del legno e capire quindi se è il caso di installarli oppure no.

Inoltre, altri accorgimenti da considerare sono:
● gli anni di esperienza alle spalle dell’azienda
● se è produttore o solo rivenditore (va bene anche nel caso in cui fosse solo rivenditore ma è giusto comunque informarsi da dove vengono i prodotti che rivendono)
● se mostra altri lavori realizzati (che magari puoi trovare sul sito, altra cosa a oggi molto importante per un’azienda seria).

Quali sono gli elementi da valutare in un preventivo di qualità?

Partiamo con lo specificare che un preventivo di valore deve avere le seguenti caratteristiche:

● la CHIAREZZA: ovvero, il preventivo deve essere di facile lettura e comprensione per il cliente, non deve far sorgere altri dubbi
● l’ATTENDIBILITÀ: i prezzi indicati devono corrispondere effettivamente al prezzo finale che si andrà a pagare in seguito allo svolgimento dell’intervento
● la COMPLETEZZA: deve spiegare anche le modalità in cui i lavori si andranno a realizzare.

Cosa non deve mancare nel preventivo?

Quindi nel preventivo che richiederemo devono essere indicati i seguenti elementi fondamentali:

● le informazioni dell’azienda a cui state richiedendo il preventivo (come minimo devono essere riportati: i riferimenti telefonici, l’indirizzo e-mail e le sedi sia operativa che legale)
● i dati che hai fornito, cioè tutti i tuoi riferimenti: anagrafiche comprese d’indirizzo, numero di cellulare e/o e-mail e la descrizione dell’intervento richiesto
● la descrizione di tutto quello che sarà compreso nel prezzo, tra cui: i lavori necessari, i costi per le voci e il totale comprensivo di IVA ed eventuale sconto (non sempre corrisponderà esattamente poiché gli imprevisti potrebbero capitare)
● la descrizione del prodotto con il materiale del profilo, lo spessore della parete, il numero di guarnizioni, la certificazione, i valori di isolamento termico e dell’isolamento acustico.

Come riconoscere un prezzo corretto?

Un preventivo fatto bene solitamente è redatto da un’azienda con dei valori che quindi non marcia sulla poca informazione da parte del cliente per tirar fuori prezzi inverosimili.
In poche parole, un preventivo di valore rispecchia un prezzo corretto.

È chiaro che il prezzo varia sulla base di parecchi fattori, tra cui possiamo elencare le dimensioni, il materiale di realizzazione, la tipologia di apertura, la forma, ecc…

Se ad esempio scegliamo infissi in alluminio a taglio termico dobbiamo aspettarci un prezzo più alto rispetto a semplici infissi in alluminio.

Certificazioni di garanzia degli infissi

La documentazione attestante la marcatura CE è un obbligo di legge. La marcatura CE definisce un insieme di pratiche obbligatorie per tutti i prodotti per i quali esiste una direttiva comunitaria europea.

Il serramentista deve rendere disponibili i seguenti documenti:
● dichiarazione di prestazione
● documentazione di accompagnamento/etichetta CE
● dichiarazione sulle sostanze pericolose
● manuale d’uso e manutenzione.

Questi documenti per la fornitura di infissi a privati attestano anche la garanzia della validità di due anni ai sensi del Codice del Consumo o del Codice Civile.

Sostituzione infissi: di quali detrazioni fiscali si può usufruire?

Dovresti sapere anche che sostituendo gli infissi potrai usufruire delle agevolazioni fiscali del 50% prorogate dallo Stato con la Legge di Bilancio in quanto si tratta di interventi volti a ottenere un miglioramento dell’isolamento termico.

Quindi, scegliendo di far installare nuovi infissi nella propria casa che potrebbero avere un costo abbastanza oneroso, potrai accedere a questo sconto importante che ti permetterà di risparmiare e nel frattempo di poter avere le finestre dei tuoi sogni.

Per concludere, valuta e informati sempre su tutto ciò che ti abbiamo indicato, caro lettore. Riuscirai così ad avere il miglior connubio che si possa trovare: affidabilità e qualità per la scelta dei tuoi infissi.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu