Ristrutturare casa: l’importanza della funzionalità

Quando si inizia a ristrutturare casa molte persone tendono a prediligere gli aspetti estetici, mettendo in secondo piano quelli funzionali.

In fase di ristrutturazione della casa molte persone tendono a prediligere gli aspetti estetici, dimenticando o mettendo in secondo piano quelli funzionali.

Si tratta di un errore perché, se non si considerano anche le esigenze pratiche, c’è il rischio di dover intervenire una seconda volta con altri lavori. Una situazione che ovviamente incide sul budget familiare e che porta nuovamente polvere e sporco all’interno della casa in seguito ai nuovi interventi edilizi.

Mettere di nuovo mano al portafogli non è certo il massimo, quindi in questo articolo facciamo una panoramica sugli aspetti funzionali che è opportuno considerare in fase di ristrutturazione.

Uno degli aspetti più importanti da analizzare sono le guarnizioni per infissi, che hanno una grande importanza nell’ottica del raffreddamento, del raffrescamento e in generale dell’efficientamento energetico della casa.

L’importanza dei serramenti per una ristrutturazione perfetta

I serramenti rivestono un ruolo fondamentale per l’isolamento della casa e incidono, quindi, sui consumi. Se risultano usurati vanno sostituiti! Finestre, porte finestre e tutti gli altri serramenti in casa sono le prime protezioni contro le minacce esterne: pioggia, vento, caldo, umidità e malintenzionati. I serramenti inoltre garantiscono l’isolamento termoacustico, riducendo i rumori esterni e rendendo la casa decisamente più vivibile.

Grande attenzione meritano le guarnizioni per serramenti, che devono garantire la chiusura ermetica dell’infisso. Questo vale sia per le guarnizioni delle finestre sia per le guarnizioni delle porte.

Se hai finestre molto vecchie, probabilmente sono state realizzate con guarnizioni in gomma, un materiale vulnerabile all’usura del tempo. Naturalmente una guarnizione in gomma usurata non può fornire prestazioni elevate, quindi c’è il rischio che si verifichi un considerevole spreco energetico che si traduce in bollette più salate. Ne risente anche il comfort della casa che non viene adeguatamente raffrescata o riscaldata.

Ecco perché è opportuno sostituire le guarnizioni vecchie con guarnizioni di nuova generazione, realizzate in elastomero termoplastico. Questo materiale innovativo ha la capacità di mantenersi elastico, schermare i rumori e resistere a temperature elevatissime. Si adatta quindi perfettamente in ogni ambientazione fornendo sempre prestazioni di alto livello.

Scegli quindi gli infissi con le giuste guarnizioni, così da ridurre il rischio di infiltrazioni, dispersione di calore e la formazione dell’umidità che a sua volta crea un ambiente ideale per i funghi e le muffe che determinano un ambiente insalubre e malsano.

Trasforma la vasca in doccia

Se stai ristrutturando casa da cima a fondo, può essere un’ottima idea trasformare la vasca in una doccia.

Le abitazioni moderne sono improntate alla praticità e alla riduzione degli ingombri per sfruttare ogni centimetro. Una vasca, per quanto consenta di fare un bagno rilassante, risulta molto ingombrante e determina un sostanzioso consumo di acqua. La doccia invece riduce l’ingombro, regalandoti centimetri preziosi per inserire mobiletti o altri complementi che rendono il bagno molto più pratico e funzionale.

Considera che una doccia dura pochi minuti e quindi, rispetto a una vasca che deve essere riempita completamente, causa un minor consumo idrico.

A ogni modo, anche le docce moderne possono essere attrezzate per creare una vera area spa. Cromoterapia, luci a LED e idromassaggio sono solo alcune funzioni che si possono inserire nelle docce per ricreare un’area benessere rilassante per tutta la famiglia.

Come scegliere correttamente l’illuminazione

Talvolta per ristrutturare casa non c’è bisogno di stravolgere l’arredo, ma è sufficiente apportare alcune modifiche all’impianto di illuminazione. L’importante è farle con criterio e secondo un progetto specifico.

Illuminare per bene la casa significa aumentarne il pregio estetico, ma anche migliorare il comfort abitativo. Bisogna quindi studiare attentamente gli spazi dove saranno poi inseriti lampadari, faretti, luci a LED, applique, ecc..

Una soluzione molto gettonata prevede l’illuminazione della zona divano davanti alla TV con faretti incassati nel controsoffitto. Posizionare un solo punto luce non è sufficiente, poiché risulterebbe troppo dispersivo. In tal caso, è necessario impostare prima la struttura del controsoffitto, in modo che i traversi non ostacolino il corretto posizionamento dei faretti secondo lo schema e le distanze desiderate.

Gli step da seguire prima di acquistare la cucina

La cucina dopo parecchio tempo inizia ad accusare il peso degli anni. I colori sbiadiscono, i cardini dei mobili si allentano e possono esserci crepe e scheggiature qua e là. Inoltre, trattandosi della zona più abitata nel corso della giornata, tende a usurarsi presto.

Prima di acquistare una cucina però è necessario fare alcune le considerazioni. In questa stanza sono infatti importanti gli impianti e la predisposizione dell’impianto idrico ed elettrico potrebbe non essere adeguata alla nuova cucina dei tuoi sogni.

Prima ancora che l’idraulico e l’elettricista si presentino a casa tua per realizzare lo schema degli impianti da predisporre, recati con una planimetria del locale presso il rivenditore, così da studiare tutte le opzioni possibili e valutare le criticità.

Un consiglio sempre valido, a maggior ragione se stai pensando a una cucina a isola o a penisola che risulta più complessa dal punto di vista impiantistico.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu