Le migliori lampadine a LED per illuminare la cucina

Tra le tecnologie presenti sul mercato, la più efficace è quella delle lampadine a LED, acronimo di light emitting diodes, ovvero diodi a emissione di luce.

Lampadine a LED

Lampadine a LED

Introduzione nel mondo della tecnologia a LED

Come ovviamente già saprai, per via di una normativa vigente dal 2009 della comunità europea, è vietata la vendita delle obsolete lampadine a incandescenza, ormai caratteristiche del ventesimo secolo.

Tra le varie tecnologie presenti oggi sul mercato, la più efficace in termini di qualità e costi (inizialmente i prezzi sul mercato erano proibitivi, oggi tuttavia la tecnologia è migliorata esponenzialmente ed è presente sul mercato a prezzi molto competitivi) è sicuramente quella delle lampadine a LED, acronimo inglese che sta per LIGHT EMITTING DIODES, ovvero letteralmente diodi a emissione di luce.

Illuminazione, tutto quello che c’è da sapere al riguardo (incluso il parametro del risparmio energetico)

Innanzitutto partiamo da quello che maggiormente ti interessa di più: risultato e risparmio.

Una normale lampadina LED da 6 watt produrrà indicativamente lo stesso risultato di una lampadina da 40 watt, ovviamente con un netto risparmio sul consumo.

Quando andrai a comprare le lampadine a led, però, ti conviene guardare come indicatore dell’unità di misura il numero di Lumen (all’incirca i lumen si ottengono moltiplicando il numero di watt che si aveva in mente per 10).

Per scegliere di quanti lumen debba essere la lampada prescelta, in funzione della metratura da coprire nella tua cucina, gli esperti optano per una scelta di circa 300 lumen per metro quadro.

A onor del vero dobbiamo segnalare l’esistenza di un’altra tecnologia, ovvero la lampadina a Fluorescenza CFL. Questo tipo di lampadina ha dei consumi leggermente maggiori delle lampadine a LED anche se dura di più (se mediamente una lampadina a LED dura sulle 15000 ore, quelle a fluorescenza possono durare fino a 10 anni al massimo).

Ci sentiamo di sconsigliartela soprattutto, anche se potrebbe costare di meno, per via di alcune potenziali controindicazioni per la tua integrità fisica che potrebbero essere causate da una delle componenti di questa tipologia di lampadina: il mercurio (che non solo è potenzialmente dannoso per la salute, ma necessita anche di essere appositamente smaltito nei rifiuti speciali).

Novità accattivanti da conoscere prima di effettuare la scelta: temperatura, regolazione dimming

Ovviamente esistono diversi tipi di attacchi e, a oggi, le più svariate forme di lampade a LED. In questo paragrafo però vogliamo parlarti di due chicche sempre più in voga tra chi sogna la cucina perfetta.

Una pratica che sta diventando molto di moda, specialmente nelle scelte di design operate da specialisti del settore come arredatori e architetti, è quella della scelta della temperatura della lampada in funzione dell’ambiente. Per la cucina è preferibile una luce fredda, in quanto l’illuminazione sarà migliore e non comporterà una forte stanchezza degli occhi (ad esempio durante l’atto di leggere una ricetta, o magari mentre cerchi di guardare bene come procede la cottura della tua pietanza).

Immancabile per un qualunque ambiente di una casa moderna la possibilità di regolare la luminosità, così da poter ricreare l’ambiente di una cena intima o, all’occorrenza, di avere tanta luce per un cenone in famiglia.

Controindicazioni: effetto sfarfallio. Come valutare se una lampada a LED presenta questo problema

Le lampadine a LED, a differenza di quelle classiche (alimentate direttamente dalla rete elettrica), presentano internamente un piccolo circuito perché sono alimentate a corrente continua. Questa caratteristica, che non viene percepita consciamente, potrebbe portare a uno sfarfallamento ottico (il termine tecnico è flickering) e a dei conseguenti mal di testa.

Esiste un modo molto rapido e semplice per verificare se la lampada prescelta abbia questo tipo di difetto, ovvero fare un video con lo smartphone proprio sotto l’area della suddetta lampada e verificare la qualità del video. In presenza di un video disturbato avremo la conferma dell’effetto flickering.

Le migliori lampadine a LED

Abbiamo effettuato una ricerca solo per te. Di seguito ti proponiamo un elenco di marche di lampade a LED, delle quali potrai reperire facilmente sul web informazioni, foto o anche video, al fine di permetterti di effettuare la migliore scelta possibile (saranno presenti dalle top di gamma, alle migliori per risparmio), ponderando tutte le possibilità che offre il mercato:

  • “Osram LED Base Classic A Lampadina, E27, 9 W, 3 pezzi”;
  • “AmazonBasics Lampadina LED E27, 14W (equivalenti a 100W), Luce Bianca Calda – Pacco da 6”;
  • “Bomcosy Lampadina LED Sensore 9W E27 Lampadine con crepuscolare sensore di luce Bianco Freddo 6000K Auto On/Off per Corridoio Portico Garage Confezione da 2”;
  • “Philips Lampadina LED Goccia, E27, 100W equivalenti, 13W di consumo, 2 unità”;
  • “Emotionlite LED Edison Lampadine, Lampadine a filamento dimmerabile a LED”;
  • “Philips Faretto LED Classic, Attacco GU10, 4.6 W”;
  • “Osram Superstar Classic B”;
  • “Philips Oliva Led”;
  • “Samsung SI-I8W121140EU”;
  • “Osram Retrofit Classic B”;
  • “Philips Globo”.
Facebooktwitterpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *