Salone del Mobile di Milano 2018

Al via da domani 17 e in scena fino a domenica 22 aprile, la 57esima edizione del Salone del Mobile di Milano, uno dei più attesi eventi ogni anno in città.

Salone del Mobile (photo credit www.salonemilano.it)

Salone del Mobile (photo credit www.salonemilano.it)

Cos’è il Salone del Mobile di Milano?

Al via da domani e in scena fino a domenica prossima 22 aprile, la 57esima edizione del Salone del Mobile di Milano. Il Salone è uno degli eventi più attesi ogni anno in città, in grado di attirare visitatori da ogni parte del mondo.

La manifestazione fieristica milanese offre 270mila metri quadri a oltre 2000 espositori. Sarà visitabile in settimana dagli operatori, mentre durante il week end aprirà i battenti anche al grande pubblico.

Al Salone Internazionale del Mobile è possibile conoscere le grandi novità del mondo del design, declinato in tutti i settori dell’arredamento e dei complementi.

L’esposizione è suddivisa per stili:
classico, che attinge ai valori di tradizione, artigianalità e maestria nell’arte di realizzare mobili e oggetti in stile classico
design, espressione di funzionalità, innovazione e grande senso estetico
xLux, settore dedicato al lusso senza tempo riletto in chiave contemporanea.

Quest’ultima è una categoria introdotta negli ultimi anni per esigenze di mercato, soprattutto per le richieste provenienti da Stati Uniti, Russia e Medio Oriente. Contempla realizzazioni in stile classico o contemporaneo, caratterizzate dalla presenza di dettagli preziosi o dall’utilizzo di materiali pregiati.
In questo ambito, non a caso, si concentrano le proposte di diversi brand del mondo della moda.

Le manifestazioni del Salone del Mobile

Oltre alla manifestazione principale, dedicata al mondo dell’arredamento, la kermesse si articola attraverso alcuni appuntamenti con cadenza biennale.

Se l’anno scorso, come tutti gli anni dispari, erano protagonisti l’illuminazione e l’arredo ufficio, quest’anno in primo piano ci sono la cucina e il bagno, i cui saloni dedicati sono in programma negli anni pari.

Gli appuntamenti previsti sono infatti:
EuroCucina /FTK (Technology For the Kitchen)
Salone Internazionale del Bagno.

Ampio spazio è dato alla tecnologia, perchè ormai le cucine sono sempre più un luogo interconnesso, multifunzionale, professionale. Il bagno invece risponde oggi a una importante domanda di prestazioni d’eccellenza per il relax.

Come tutti gli anni, va inoltre in scena il Salone Satellite, lo spazio dedicato ai prototipi inediti progettati e realizzati da studenti, designer e architetti under 35.

Gli eventi collaterali del Salone del Mobile di Milano

Il Salone del Mobile è una manifestazione che non si limita ai ristretti confini del polo fieristico di Rho Pero, ma per una settima intera invade di fatto tutta la città con la Milano Design Week.

Il motivo principale di ciò è dovuto al Fuori Salone, che quest’anno prevede oltre mille eventi, tra cui molti patrocinati dallo stesso Comune di Milano.

Questi alcuni degli eventi più interessanti:
Typecasting. An Assembly of Iconic, Forgotten and New Vitra Characters: Il prestigioso brand Vitra ha chiamato il designer austriaco Robert Stadler per guardare i mobili attraverso una lente diversa. Essi non sono più visti solo come oggetti pratici e funzionali, ma vengono analizzati per la loro funzione sociale.
L’evento si svolge presso La Pelota, via Palermo 1
• l’azienda Wonderglass ha chiamato lo studio Raw – Edges per realizzare Horah, un’installazione di luce e movimento sul tema della convivialità, che prende il nome da una tipica danza della tradizione israeliana.
Si svolge allo Spazio Krizia, da sempre una delle location più amate del Fuorisalone
Club Unseen di Studiopepe: è un club segreto accessibile solo su invito, allestito dalle interior decorator Arianna Lelli Mami e Chiara Di Pinto. L’indirizzo è segreto e comunicato solo da invito.

Come di consueto non mancheranno le mostre collaterali. Carlo Ratti ha realizzato in Piazza Duomo Living Nature, 500 metri quadrati che racchiudono quattro microcosmi climatici che riprodurranno le quattro stagioni dell’anno.

Gli olandesi presentano spesso al Fuorisalone idee sorprendenti. Quest’anno un gruppo di architetti e designer ha trasformato il Museo Diocesano in Bar Anne, un hub creativo dove si può anche pranzare, cenare o prendere un drink. Vi consiglio di andare dopo il tramonto per godervi la spettacolare installazione luminosa.

Infine, non perdete Nendo: Forms of movement, le sue mostre sono sempre un successo. Quest’anno al Superstudio Più, via Tortona 27, potrete vedere dieci oggetti che rovesciano alcuni luoghi comuni sul movimento in un allestimento che attraversa un misterioso labirinto di 800 metri quadrati.

Come accedere al Salone del Mobile di Milano

Il Salone è aperto al pubblico dei non addetti ai lavori solo nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 aprile.
L’apertura è prevista dalle ore 9.30 alle ore 18.30 e si può accedere attraverso gli ingressi di Porta Est, Porta Sud e Porta Ovest.

Il sito espositivo si può raggiungere con la metropolitana, linea 1 (rossa), l’autobus, o le linee S5 e S6 del passante ferroviario fino alla fermata Rho – Fiera.

I biglietti sono acquistabili sul sito, previa registrazione.

(Prima pubblicazione 12 aprile 2016)





Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Un commento

  1. globtec

    PS per me “fuorisalone è soltanto quello che succede a Milano nella settimana del design. A proposito “Il Fuorisalone 2018 si terrà a Milano dal 17 al 22 aprile. Per Fuorisalone intendiamo l’insieme degli eventi distribuiti in diverse zone di Milano che avvengono in corrispondenza del Salone Internazionale del Mobile. Il Fuorisalone non va inteso come un evento fieristico, non ha un’organizzazione centrale e non è gestito da un singolo organo istituzionale: è nato spontaneamente nei primi anni ’80 dalla volontà di aziende attive nel settore dell’arredamento e del design industriale. Attualmente vede un’espansione a molti settori affini, tra cui automotive, tecnologia, telecomunicazioni, arte, moda e food.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *