Come arredare un alloggio da 45 mq

Arredare in maniera funzionale e con gusto un alloggio da 45 mq può sembrare difficile ma invece rappresenta una sfida quanto mai intrigante.

Bilocale da 45 mq

Le metrature degli alloggi attuali sono sempre più ridotte, vuoi per l’aumento progressivo dei prezzi di vendita vuoi per le mutate abitudini sociali.
Uno dei tagli più diffusi, ad esempio, è quello da 45 mq, molto richiesto da single e giovani coppie.

Arredare in maniera funzionale e con gusto un alloggio dalla superficie così limitata può sembrare difficile, ma invece per architetti e interior designer rappresenta una sfida quanto mai intrigante.
Negli Stati Uniti esistono persino professionisti specializzati nell’allestimento di case di piccole dimensioni, gli Small Space Lifestyle Consultant.

Insomma, vivere in pochi metri quadri non vuol dire dover rinunciare al confort e all’estetica.
A rendere più semplice il compito possono contribuire anche le idee di design per la casa proposte da Poliform.

Alloggio di 45 mq: da dove partiamo?

Per incominciare l’allestimento della tua piccola dimora, individua un elemento predominante che faccia da filo conduttore per tutto l’appartamento.

Potrebbe trattarsi di un colore particolare, estratto dalla palette colori presa a riferimento, per mettere in risalto i punti che vuoi valorizzare di più: può essere una parete (quella della TV o il dietro letto) oppure possono essere i tessili di casa (rivestimento del divano, tende, tappeti).

Certamente negli spazi ridotti è preferibile scegliere tonalità chiare, anche il bianco puro, per amplificare gli spazi e accentuarne la luminosità. Gli elementi da evidenziare potranno invece essere sottolineati con un colore vivace a contrasto o anche con una nuance ton sur ton.

Se punti sul bianco, comunque, ti suggerisco di scegliere mobili che mettano in risalto le venature del legno naturale, per evitare di rendere l’ambiente troppo freddo.

L’elemento fungente da file rouge per tutta la casa può essere anche lo stile di arredo prescelto. Mentre in case più grandi puoi anche permetterti di giocare con stili diversi, ad esempio inserendo il mobile antico della nonna in un contesto moderno, in questo caso lo stile deve essere uniforme. Certamente per alloggi di questo tipo sono più consoni gli stili d’arredo contemporaneo, come il minimal, lo scandinavo o lo urban industrial tipico dei loft newyorkesi, ma nulla vieta di lanciarsi anche in soluzioni più classiche e romantiche, come quelle suggerite dal ricorso allo shabby chic.

Come separare gli ambienti in un alloggio da 45 mq

Con metrature così risicate bisogna fare attenzione al modo in cui si creano le separazioni tra i vari ambienti della casa, per evitare di parcellizzare troppo gli spazi.

Giusto quindi dedicare ambienti separati al bagno e alla camera da letto, per motivi di privacy, ma è opportuno che almeno tutta la zona giorno presenti una certa continuità e si configuri quindi come un open space.

Se desideri separane le diverse aree (cottura, pranzo, living), utilizza sistemi e materiali fluidi, rimovibili all’occorrenza, che comunque consentano alla vista di spaziare.

Le soluzioni migliori sono i pannelli scorrevoli, i paraventi e le tende. Le vetrate sono la scelta ottimale quando non ci sono finestre in quantità sufficiente, perché separano senza togliere la luce necessaria. Se credi che possa essere a rischio la privacy, utilizza le tende o le specifiche pellicole oscuranti per vetro.

Ottime per lo scopo anche librerie e pareti attrezzate passanti. Lo stesso armadio può essere utilizzato come divisorio, diventando così un mobile che separa e al tempo stesso contiene.

Altra soluzione molto adatta per gli alloggi di questo tipo sono i camini bi e trifacciali che, con la loro disposizione, possono servire diverse aree funzionali e consentono di separare gli spazi senza dividerli del tutto.

Per finire, se vuoi dividere i vari ambienti della casa senza ricorrere a pareti, puoi utilizzare un colore diverso per ogni area funzionale.

Le soluzioni salvaspazio per alloggi da 45 mq

I mobili per un appartamento di piccole dimensioni devono offrire soluzioni salvaspazio per consentire il contenimento di tutto ciò che occorre in casa ma anche di poter disporre di spazio aggiuntivo all’occorrenza.

Un trucco è infatti scegliere arredi che consentano di utilizzare lo spazio in modo differente nei vari momenti della giornata.
Il mondo del design propone mobili salvaspazio, con letti a scomparsa, sedute su ruote o tavoli che si riducono fino a diventare consolle. In questo modo puoi disporre di tutto ciò che ti serve per vivere la casa in maniera confortevole e nello stesso tempo ricavare spazio impensabile quando è necessario per i tuoi momenti di convivialità con gli ospiti.

I letti con contenitore sottostante sono ormai molto diffusi in commercio ma sono diventati anche più ergonomici rispetto al passato. Si possono aprire senza grande sforzo fisico, scoprendo il capiente vano interno dove riporre coperte, cuscini e biancheria per la casa, lasciando quindi ampio spazio negli armadi da dedicare ad abiti e accessori.

Se l’altezza dell’appartamento lo consente, potresti anche posizionare il letto su un soppalco e sfruttare lo spazio sottostante per una vera e propria cabina armadio o per ricavare un angolo studio, oggi diventato una frequente esigenza in epoca di smartworking.

Altri piccoli trucchi per un alloggio da 45 mq

Se lo spazio è limitato bisogna farsi furbi. Oltre ai consigli che ti ho già dato, mobili salvaspazio o multifunzione e colori chiari per dilatare la percezione dello spazio, ci sono altri piccoli trucchi da utilizzare.

Ad esempio, puoi collocare specchi in vari punti strategici della casa. Questo ti aiuterà certamente a dilatare, almeno visivamente, lo spazio.

Acquista elettrodomestici slim, di dimensioni ridotte, ma oggi molto performanti.

Se possibile sfrutta le altezze, facendo realizzare controsoffitti portanti da poter utilizzare come ripostigli.

Sostituisci il tavolo della cucina con un bancone snack o una penisola. Quando avrai ospiti a pranzo potrai ricorrere a una consolle allungabile.

Non scegliere un megaschermo per il soggiorno, ma il televisore di dimensioni idonee alla distanza dal divano, che sicuramente non potrà essere molto ampia.

Photo credit Pexels

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.