Lampade Tiffany: un’idea di arredo per un’eleganza senza tempo

Le lampade Tiffany prodotte agli inizi del Novecento sono ricercate, perché sono state realizzate a mano da un gruppo di oltre 300 artigiani.

Per oltre 100 anni le lampade Tiffany hanno incantato come icona dell’arte decorativa: celebrata per la sua artigianalità e nota per il suo paralume in vetro colorato, la lampada ideata da Louis Comfort Tiffany rimane un oggetto cult e simbolo di eleganza nei musei e nei salotti delle case.

Nate nella metà dell’Ottocento con la firma di Tiffany lampade, oggi i paralumi dallo stile barocco e dall’eleganza senza tempo sono uno degli oggetti di design ricercati da collezionisti e appassionati.

Scopriamone un po’ storia e perché sono così ricercate e importanti.

Chi è Louis Tiffany

Nel 1848, Louis Comfort Tiffany nacque a New York City.
Figlio di Charles Lewis Tiffany, fondatore e rivenditore di gioielli Tiffany & Co, il giovane Tiffany è stato contaminato dall’arte decorativa e dal design che si respirava in famiglia.

Attratto dalla natura rustica del vetro artistico, Tiffany ha fondato una fabbrica di vetro nel Queens e uno studio di interior design dove aveva la possibilità di dare libero sfogo alla sua creatività per lo studio di idee di arredo e progettazione per una vasta gamma di clienti, da individui facoltosi al presidente degli Stati Uniti.

La Tiffany Glass and Decorating Company fondata nel 1885 è stata l’incubatrice dei progetti di creatività sul vetro che lo hanno portato a sviluppare il vetro favrile e la tecnica della lamina di rame.

Lampade Tiffany: perché sono così ricercate

Il vetro favrile, elemento caratteristico delle lampade Tiffany, è stato paragonato alle ali di certe farfalle americane, al collo di piccioni e pavoni, alle coperture alari di vari coleotteri.
Un prodotto particolare che si ottiene mescolando diversi vetri colorati insieme mentre sono ancora caldi.

Le lampade Tiffany prodotte agli inizi del ‘900 sono ricercate perché sono state realizzate a mano da un gruppo di oltre 300 artigiani.
La loro tecnica innovativa di produzione, i colori e il pregio dei materiali ne fecero un oggetto di lusso ricercato e ambito dalle famiglie più facoltose d’America e oltre oceano.

Purtroppo, con il passare degli anni, i conflitti mondiali e la crisi economica del ’29, l’interesse verso questo oggetto così d’élite e ricercato passò in secondo piano e le lampade passarono di moda facendone cessare la produzione nel 1913.

Nell’immediato dopoguerra, nel 1950, le lampade Tiffany videro una rinascita e da allora, sono diventate, forti anche dell’unicità ed esclusività dei pezzi prodotti, un oggetto da collezione.

Oggi le lampade originali Tiffany si possono trovare in collezioni private, case d’asta, musei d’arte e negozi di antiquariato.

Eleganza d’arredo con un’estetica tipica

Icona del movimento Art Nouveau, le lampade Tiffany sono composte da un supporto in bronzo sormontato da un paralume in vetro colorato.

Che sia piombato o realizzato con lamina di rame, ogni paralume mette in mostra sia una meticolosa attenzione ai dettagli sia un interesse intrinseco per la natura.

Tiffany Studio ha realizzato anche una collezione di paralumi in stile Arts and Crafts ossia lampade meno decorate delle prime ma comunque dal design elaborato e ricercato.

Lo stile delle lampade Tiffany ricorda molto le vetrate a mosaico medievali tipiche delle cattedrali gotiche.

Si tratta di oggetti d’arredo ricercati, realizzati con gusto e materie prime di pregio che rendono questa lampada un oggetto del desiderio ambito da tutti gli amanti del gusto e dell’eleganza di classe.

Le lampade Tiffany oggi: attenzione al falso

Se desideri acquistare una lampada Tiffany devi prestare molta attenzione a non incappare nel falso.

Per riconoscere le vere lampade Tiffany è necessario prestare attenzione ad alcuni dettagli, tra i quali si distinguono:
● qualità del vetro utilizzato e lucentezza dei suoi colori
● attenzione e cura del dettaglio nella saldatura
● la base di supporto del paralume nelle lampade originali Tiffany è realizzata in legno, metallo, metallo ricoperto di resina, ottone o marmo; se trovi lampade con base in plastica o ferro, non sono originali Tiffany.

Presta molto attenzione in fase di acquisto a questi piccoli dettagli per riconoscere un vero Tiffany.

Photo credit pexels.com

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu