Arredo bagno: come scegliere le soluzioni migliori

In questo articolo vediamo quali sono gli aspetti da tenere in considerazione per scegliere in maniera corretta gli elementi di arredo bagno.

Arredo bagno

Il bagno è l’ambiente domestico maggiormente votato alla funzionalità e alla praticità, poiché viene utilizzato quotidianamente da ogni abitante della casa. Di conseguenza, gli elementi di arredo devono rispondere anzitutto a esigenze di tipo pratico, ossia ottimizzare gli spazi e rendere il bagno più funzionale possibile.

Ciò nonostante, è possibile arredare il proprio bagno senza accantonare l’aspetto estetico, scegliendo soluzioni di design che possano creare un insieme gradevole e armonico, senza andare a scapito della praticità.

In questo articolo vedremo quali sono gli elementi da tenere in considerazione per scegliere in maniera corretta gli elementi di arredo del bagno.

Lo spazio a disposizione

La metratura del bagno è il primo parametro da prendere in considerazione quando ci si appresta a scegliere i mobili e altri elementi di arredo. Bisogna anzitutto valutare la pianta del locale e il punto d’accesso: per quelli che si sviluppano maggiormente in lunghezza, è bene optare per arredi non troppo ingombranti, così da salvaguardare la funzionalità e sfruttare bene lo spazio disponibile.

Nei bagni di dimensioni contenute, ad esempio, è meglio scegliere di installare una doccia, anziché una vasca da bagno, così da avere più spazio a disposizione per aggiungere un mobile (dove tenere asciugamani e tovaglie), una serie di mensole o un portabiancheria.

Per sfruttare al massimo le superfici libere, inoltre, si può scegliere di installare un termoarredo in luogo di termosifoni o climatizzatori.

Pareti e pavimento

Dal punto di vista prettamente estetico, gli elementi di arredo del bagno dovrebbero – almeno in linea di principio – abbinarsi sia al pavimento che ai rivestimenti delle pareti.
Esistono due metodi per creare un buon accostamento cromatico: abbinare tono su tono oppure creare un contrasto.

La prima soluzione è di certo la più semplice ma non sempre il risultato è soddisfacente. Il rischio, infatti, è quello di sovrapporre due colori troppi simili che si appiattiscono a vicenda anziché risaltare. Se ad esempio, il pavimento è di colore neutro o chiaro, i mobili potranno avere un elemento o una superficie di un tono più scuro e pronunciato.

Le tonalità più utilizzate in bagno sono il bianco, il grigio chiaro, l’azzurro, il blu e il verde acqua, da affiancare alle finiture delle parti metalliche (quasi sempre cromate o satinate).

Nel caso in cui si voglia abbinare per contrasto, invece, è bene che vi sia almeno una superficie (le pareti o il pavimento) in tinta neutra, in modo tale da avere una base versatile per creare accostamenti di vario genere.

Di solito, mentre i mobili hanno tonalità riconducibili a quelle delle fibre legnose, il ripiano del lavabo e la cornice dello specchio possono presentare finiture in colori sgargianti: affinché il contrasto non sia stridente, è bene che la tonalità si armonizzi con quella della tinteggiatura o della piastrellatura della parete retrostante. In caso contrario, l’effetto finale sarebbe di cattivo gusto.

A ogni modo, è importante avere fin da subito le idee chiare e individuare un unico stile di riferimento per tutti gli elementi del bagno.

Il budget

Un altro aspetto determinante per la scelta degli arredi del proprio bagno è il budget; dopo aver individuato gli elementi di arredo da acquistare, è necessario preventivare la spesa complessiva o quantomeno avere un’idea di quale potrà essere l’esborso necessario.

A tale scopo si può richiedere a un tecnico di fare un sopralluogo, così da valutare sia il tipo di arredo utilizzabile sia il range di spesa.

In alternativa, si possono raccogliere informazioni anche sul web, sfogliando il catalogo di un negozio di arredo bagno online come Inbagno.it.
In tal modo, potendo anche controllare le specifiche tecniche dei vari articoli, si può orientare più facilmente la propria scelta.

Foto di Max Vakhtbovych da Pexels

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu