Poltrone motorizzate per anziani, ma non solo

Le poltrone motorizzate per anziani e disabili non sono solo dispositivi medici: possono essere utili per il benessere psico-fisico di tutti.

Cosa sono le poltrone motorizzate per anziani?

Ti sarà capitato spesso di assistere a qualche televendita di poltrone motorizzate per anziani: sono dei veri e propri dispositivi medici ideati per facilitare le attività motorie di soggetti di età avanzata o affetti da disabilità.

Quelle dotate di sedute ergonomiche e realizzate con materiali automodellanti, antidecubito e traspiranti sono proprio classificate come dispositivi medici di classe 1 e consentono di usufruire di particolari agevolazioni fiscali.

Esistono anche modelli pensati per le persone sovrappeso, dotate di meccaniche rinforzate, maggiori capacità di sollevamento e sedute più larghe.

Grazie al loro design sempre più accurato, però, oggi le poltrone motorizzate possono essere inquadrate a tutti gli effetti come oggetti di arredamento inseribili in qualunque contesto domestico. Sono infatti disponibili in commercio in numerose varianti di forma, colore e rivestimento, in modo da poterle abbinare a tutti gli stili di arredo.

La loro evoluzione tecnologica e i numerosi optional disponibili le hanno rese inoltre adatte al relax di chiunque, anche di soggetti che non soffrono di patologie gravi. Sono infatti dette anche poltrone relax elettriche.

Come funzionano le poltrone motorizzate per anziani?

La differenza tra una comune poltrona e quella motorizzata per anziani si nota solo quando hai modo di vederla in funzione.

Grazie a un semplice telecomando, infatti, l’anziano può attivare il comando alzapersona: la poltrona si solleva da terra e poi si abbassa, accompagnandolo sia nella fase di alzata che in quella seduta, in modo che possa muoversi senza compiere alcuno sforzo.
Il meccanismo prevede che la poltrona motorizzata si sollevi mantenendosi in posizione parallela al pavimento, fino a raggiungere il livello di altezza desiderato rispetto al piano.

Si tratta sicuramente della funzione più richiesta in una poltrona motorizzata, perché anche questo semplice movimento può diventare faticoso per chi soffre di dolori articolari. Il sistema aiuta inoltre a scongiurare cadute accidentali causate da eventuali perdite di equilibro.

Con la funzione alzapersona il soggetto con difficoltà motorie potrà disporsi comodamente a tavola per consumare i pasti o sedersi a una scrivania per scrivere, leggere o lavorare.

Sempre grazie al telecomando è possibile muovere anche la pediera e reclinare lo schienale fino ad assumere una posizione completamente distesa.
Agendo sul telecomando, quindi, l’utilizzatore potrà selezionare una posizione intermedia, a gambe distese, magari per dedicarsi alla lettura o per guardare la televisione, o assumere una posizione completamente distesa per qualche ora di riposo o addirittura per dormire.

Tipologie di poltrone motorizzate per anziani

Le poltrone meccaniche possono funzionare con uno o due motori. Vediamo le differenze tra le une e le altre.

Le poltrone con un solo motore prevedono che il movimento di schienale e poggiapiedi avvenga in maniera simultanea. In parole povere, non è possibile decidere di muovere solo lo schienale o solo la pediera, per cui sicuramente la poltrona sarà più economica e anche più semplice da usare, ma il dispositivo avrà sicuramente un comfort inferiore.

Con il sistema a doppio motore invece i meccanismi sono completamente indipendenti e sono comandati da due diversi pulsanti del telecomando.
Come ulteriore plus questo sistema presenta anche una doppia pediera, nel senso che è possibile prolungarla di altri 10 cm consentendo di poggiare il piede oltre alla gamba.
Per questa seconda tipologia bisognerà ovviamente mettere in conto un costo più elevato.

Optional disponibili

Il primo optional che andiamo ad analizzare è il roller system, ovvero il sistema di quattro ruote piroettanti (dotate anche di freno) che consentono lo spostamento della poltrona.

Questo sistema è ormai considerato da tutti gli acquirenti un accessorio di serie perché chi ha difficoltà a camminare, come anziani o disabili, lo reputa un ausilio indispensabile per spostarsi in autonomia e senza stancarsi da una parte all’altra della casa.

Per attivare il meccanismo, basta semplicemente fare azione su una leva a pedale posta nella parte posteriore, in modo da scoprire le ruote e rendere la poltrona mobile a tutti gli effetti.

Il supporto lombare è un meccanismo che varia la profondità lombare della seduta adattandola alle esigenze dell’utilizzatore e contrastando il mal di schiena. Lo stesso supporto pratica infatti anche un massaggio distensivo per questa zona della colonna vertebrale.

L’optional più richiesto per questo tipo di dispositivi è però la funzione massaggio. Come è noto, il massaggio stimola la circolazione e ha indubbi effetti benefici dal punto di vista psicofisico. È possibile anche scegliere diversi tipi di massaggio, tra cui quello shiatsu.

In abbinamento con la funzione massaggio è ottimo il kit termo che aggiunge un’area termica dal grande potere benefico e rilassante.

Il cardio relax system combatte stress e affaticamento intervenendo sul sistema cardio-circolatorio favorendo la circolazione sanguigna e il rilassamento della persona. Prevede il sollevamento di 12 gradi della parte anteriore della poltrona in posizione relax.

Per quanto riguarda il rivestimento, esiste un particolare tessuto che ne favorisce l’igienizzazione e ne impedisce gli strappi, il sistema Acquaclean.
Grazie a questo tessuto, infatti, le macchie più comuni come vino, inchiostro, sugo, ecc., potranno essere rimosse semplicemente con acqua.
Invece gli strappi, come quelli causati da animali o cerniere e rivetti dei pantaloni, sono impediti da una lamina interna protettiva.

Un ulteriore semplice optional è costituito da un tavolino aggiuntivo con il quale l’utilizzatore potrà svolgere azioni, come mangiare o leggere, restando semplicemente seduto e senza avvicinarsi al tavolo.

Per chi ha seri problemi di deambulazione, infine, risulterà molto utile scegliere una poltrona con braccioli rimovibili. Grazie a questo sistema sarà infatti più semplice trasferire l’anziano dalla seduta al letto.

Come scegliere una poltrona motorizzata per anziani

Come hai potuto vedere, il mondo delle poltrone motorizzate è veramente più complesso di quel che sembri, perché il mercato offre una grande varietà di modelli, optional e rivestimenti.

I vantaggi di una poltrona per anziani motorizzata sono in realtà fruibili anche da chi non ha problemi motori, ma vuole semplicemente utilizzarla per rilassarsi o per ritemprarsi da un mal di schiena causato ad esempio da lunghe ore trascorse lavorando dietro una scrivania.

Per districarsi quindi in questo variegato panorama, la cosa migliore è rivolgersi a esperti qualificati che potranno guidarti nella scelta della soluzione perfetta per le tue esigenze e proporti una poltrona davvero su misura.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.