Trend di interior design che caratterizzeranno il 2022

Il nuovo anno è appena incominciato: proviamo a fare previsioni sulle tendenze trainanti nei settori dell’arredamento e dell’interior design.

Il nuovo anno è appena iniziato e non c’è nulla di più divertente che provare a fare previsioni su quelle che potrebbero essere le tendenze trainanti e caratterizzanti nel settore dell’arredamento e dell’interior design.

L’impatto della pandemia continuerà a condizionare e a indicare la strada verso soluzioni votate alla versatilità, tenendo a mente le esperienze vissute nei mesi scorsi che hanno costretto tutti a passare tanto tempo nelle proprie abitazioni, con l’esigenza di ricavare spazi nuovi da adibire al lavoro o al tempo libero.

Insomma, il lato pratico prevarrà su quello estetico, anche se il bello continuerà ad attirare e a indirizzare molte delle scelte dei consumatori. Lo stile di un mobile Maisons du Monde continuerà a essere premiato, ma con un occhio sempre più attento alla versatilità.

Se la vostra idea è quella di sfruttare questo 2022 per rinnovare la vostra casa, ecco alcuni dei trend dai quali trarre ispirazione che ritroveremo nei prossimi 12 mesi.

1. Sguardo verso la natura

Dopo la lunga permanenza forzata tra le quattro mura delle proprie case sarà tanta la voglia di riconnettersi con la natura che ci circonda, portandola il più possibile all’interno del proprio spazio abitativo.

Questo spingerà verso la costruzione di ambienti caratterizzati da una struttura rilassante e semplice, con un’illuminazione il più possibile naturale, che comprendano piante ed elementi che consentano di amplificare il legame col mondo naturale.

Nello stesso tempo ci sarà la tendenza a investire di più in arredi comodi per gli spazi all’aperto in modo da attuare una sorta di continuità con gli spazi al chiuso senza sacrificare troppo il lato estetico.

2. Sostenibilità sempre più in prima linea

Natura e sostenibilità vanno a braccetto e quest’ultima è ormai un trend consolidato che andrà a rafforzarsi col passare degli anni.

Molti designer si stanno impegnando a supporto delle istanze green con la creazione di oggetti e mobili che possano durare nel tempo, costruiti con materiali a basso impatto per l’ecosistema.

Le alternative ormai non mancano e sul mercato si trovano soluzioni per tutti i gusti e per tutte le tasche.

3. Spazi per il piacere personale

Come abbiamo avuto modo di accennare, l’emergenza sanitaria ci ha resi più consapevoli dei limiti relativi agli spazi in cui viviamo e allo stesso tempo ci ha aperto gli occhi sulla necessità di zone da dedicare anche al benessere e al relax.

Si andrà quindi sempre più verso case con una metratura più generosa in grado di garantire la presenza di una o più stanze nelle quali immergersi per puro piacere in stretta connessione coi propri interessi e hobby personali.

4. L’impatto del lavoro e dello studio in remoto

Tantissime persone hanno avuto la necessità di ricreare all’interno della propria casa uno spazio attrezzato per poter continuare a lavorare. Compito semplice per chi aveva a disposizione uno stanza dedicata dotata di scrivania e collegamenti smart, più difficile per gli ambienti domestici di dimensioni più ridotte.

Proprio per evitare di ritrovarsi impreparati, nei prossimi mesi ci si impegnerà a creare ambienti polivalenti che all’occorrenza possano diventare dei mini uffici funzionali e pronti all’uso, sia per lavoro sia per lo studio a distanza.

5. Longevità delle scelte

Natura, sostenibilità, praticità, ma anche precedenza a scelte in grado di durare nel tempo, sia a livello funzionale che sotto il profilo estetico.

Abbiamo visto tutti a cosa ha portato il consumismo sfrenato fatto di acquisti compulsivi di oggetti che dopo qualche mese non avevano più ragion d’essere. Questo tipo di consapevolezza porterà ciascun consumatore a creare il proprio stile personale, unico, duraturo, ma soprattutto utile alla causa ambientale.

Questo non potrà far altro che riportare in auge quelle produzioni che privilegiano materiali di qualità capaci di superare la prova del tempo.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.