Come rendere la casa più sana e confortevole

Per rendere la casa più sana e confortevole devi scegliere i materiali giusti, con attenzione all’efficienza energetica e alla sostenibilità.

Per rendere ogni ambiente della casa sano e confortevole è importante scegliere i materiali giusti, prestando attenzione all’efficienza energetica e alla sostenibilità.

Con l’utilizzo di materiali e finiture adeguati e con la loro corretta collocazione ottimale all’interno della casa è possibile creare spazi piacevoli da vivere, assicurandosi che ogni elemento concorra a garantire la salubrità degli ambienti indoor.

Ovviamente, è importante scegliere soluzioni di qualità, durevoli ed efficienti, ma anche caratterizzate da un design ricercato, per realizzare investimenti davvero intelligenti.

Porte finestre in alluminio: una soluzione moderna ed efficiente

Per quanto riguarda i serramenti, una delle migliori soluzioni è rappresentata dalle porte finestre in alluminio, infissi moderni ed efficienti con i quali ottenere un perfetto compromesso tra risparmio energetico, design e versatilità.

Si tratta di serramenti adatti a qualsiasi stile abitativo, infissi robusti e sicuri con cui sfruttare al meglio la luce naturale all’interno dello spazio domestico e donare eleganza alla casa.

Tra le migliori proposte sul mercato ci sono queste ottime porte finestre in alluminio realizzate da Cocif, che offrono un mix impeccabile di estetica e funzionalità e rappresentano una delle massime espressioni del design Made in Italy.

Sono serramenti adatti a chi predilige un design minimalista, grazie a linee essenziali e profili sottili, porte finestre personalizzabili compatibili anche con vetri di grandi dimensioni, una scelta sostenibile per acquistare infissi durevoli realizzati in materiali riciclabili.

Preferire i materiali naturali per i complementi d’arredo

I complementi d’arredo consentono di valorizzare l’arredamento principale della casa, personalizzandolo per renderlo più in linea con i propri gusti personali.

In questo caso, è opportuno scegliere oggetti realizzati in materiali naturali, per rispettare l’ambiente e creare un’atmosfera più confortevole all’interno della casa, usufruendo di spazi autentici e rilassanti.

Si tratta di materiali come le fibre naturali o il legno certificato FSC proveniente da foreste gestite in modo responsabile, da preferire ad esempio per tappeti, rivestimenti e decorazioni per abbellire le varie stanze dell’abitazione.

Anche gli oggetti di riuso rappresentano un’ottima soluzione. Un’idea può essere ad esempio quella di utilizzare un vecchio pallet per creare un tavolino basso per la postazione TV in soggiorno, oppure un oggetto industriale per realizzare una lampada da tavolo o da parete.

Scegliere alcuni colori principali da usare nell’arredamento indoor

I colori sono essenziali nell’arredamento della casa, possono influire sull’umore generale e quindi sulla salute di chi ci vive.
Non bisogna eccedere con le tonalità troppo accese ma neanche essere troppo minimalisti.

La soluzione migliore e più rilassante è quella di selezionare alcuni colori principali dai quali partire per abbinarvi alcune nuances compatibili.
Naturalmente, è possibile giocare con i contrasti e le armonizzazioni cromatiche, rispettando però i colori dominanti.

Ogni tonalità permette di modificare il comfort visivo, per questo motivo è importante scegliere con attenzione i colori da adoperare. Il grigio, ad esempio, consente di creare atmosfere rilassanti, il blu stimola la calma, mentre il nero è legato alla serietà e all’eleganza.

Arredare con le piante per rendere più confortevole la casa

Per rendere più accogliente l’ambiente domestico è utile inserire delle piante d’arredo, funzionali al miglioramento della qualità dell’aria indoor e a valorizzare l’estetica della casa.

Le specie adatte a questo scopo sono numerose, tra cui l’elegante Monstera Deliciosa, conosciuta anche come Pianta del Pane, il Pothos, con il suo portamento a caduta, e il più tradizionale Ficus Benjamina.

Le piante da interno più grandi si possono sistemare all’ingresso della casa, nella zona living ai lati del divano e nelle vicinanze delle finestre. Inoltre, si possono posizionare anche nella studio o vicino alla postazione per lo smart working, per migliorare la vivibilità dello spazio lavorativo.

Le piante di piccole dimensioni e le specie rampicanti si possono mettere sugli scaffali, sui mobili, oppure appendere al soffitto o alle pareti attraverso degli appositi sostegni.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu