Guida all’acquisto del divano letto

Il divano letto è l’arredo salvaspazio per eccellenza, la soluzione migliore per avere a casa posti letto in più quando non c’è molto spazio.

Divano letto aperto Jarreau di Milano Bedding (photo credit Vincenti & Volonté comunicazione)

Perché acquistare un divano letto?

Il divano letto è l’arredo salvaspazio per eccellenza e consente di avere in casa dei posti letto supplementari quando in casa non c’è molto spazio.

Se ami ospitare amici e parenti ma non hai una camera per gli ospiti è senza dubbio la soluzione ideale. In molti casi però il divano letto è utilizzato come letto principale: accade nei monolocali, nelle case di vacanza o negli appartamenti in cui non c’è una cameretta per i figli.

Un arredo trasformabile come il divano letto risulta comunque utile in ogni casa, per cui si può optare per questa soluzione anche per l’unico divano presente in soggiorno.

Lo spazio per il divano letto

Al momento di acquistare un divano letto, fai molta attenzione alle misure e al posto in cui vuoi metterlo.
A differenza del divano tradizionale infatti bisogna considerare non solo le sue misure da chiuso, ma anche quelle che avrà una volta aperto.

A parità di dimensioni della rete, i divani letto possono essere più o meno grandi a seconda dell’ingombro di braccioli e schienale. Per questo motivo, sono realizzati divani senza braccioli che una volta aperti occupano davvero poco spazio, circa 160 x 200 cm.

Considera anche lo spazio necessario per entrare e scendere dal letto con comodità, oltre che per rifarlo.
È necessario pertanto uno spazio di almeno 50 cm ai lati dei braccioli, sufficiente per garantire una certa autonomia di movimento.



Tipologie di divano letto

Le varie tipologie di divani letto si distinguono per il numero di posti letto offerto e per la forma della seduta.

Possiamo infatti trovare:
• divani con letti a uno o due posti
• divani letto da 2 o 3 posti
• divani letto angolari
• divani con letto a castello
• divani con penisola.
In quest’ultimo caso, la penisola può offrire un ulteriore posto letto supplementare.

Sistema di apertura del divano letto

Il meccanismo di apertura di un divano letto può essere di vari tipi:
• a estrazione
• a fisarmonica
• a ribalta
• a libro (detto anche a clic clac)
• a cassetto.

Il sistema più classico è quello a estrazione per il quale, dopo aver tolto i cuscini della seduta, il letto si apre estraendo la rete e il materasso collocati sotto la seduta e piegati in tre parti.

I divani con apertura a fisarmonica sono piegati in tre parti: due schienali (quello visibile e quello posteriore) e una seduta. Tirando in avanti la seduta si distende il materasso e si dispiega completamente il letto. Questo modello di solito non presenta braccioli.

Il meccanismo a ribalta si apre appunto ribaltando la seduta del divano e inserendola, insieme allo schienale, nel vano sottostante.

Il sistema a clic clac permette invece di ricavare un posto letto dallo schienale e dalla seduta che si aprono con un sistema di bascule.

Il divano con il letto a cassetto è ormai poco diffuso, perché piuttosto scomodo. Consiste, come dice il nome stesso, nell’inserimento di un letto in un cassettone sottostante la seduta, da estrarre all’occorrenza.

Se prevedi un utilizzo molto frequente del divano, magari quotidiano, è fondamentale scegliere il meccanismo più pratico e veloce possibile.

Divano letto chiuso Jarreau di Milano Bedding (photo credit Vincenti & Volonté comunicazione)
Divano letto chiuso Jarreau di Milano Bedding (photo credit Vincenti & Volonté comunicazione)

Rete e materasso del divano letto

Rete e materasso sono in genere compresi nell’acquisto del divano ma vanno scelti attentamente perché è da essi che dipenderà la buona qualità del sonno.

I migliori supporti sono quelli con doghe in legno. Di solito, l’essenza utilizzata per queste reti è quella di faggio curvato a vapore e le doghe sono incassate in una struttura metallica elettrosaldata.

Questo tipo di rete è da preferire a quella in maglia metallica che si deforma con facilità, soprattutto nei punti in cui il peso del corpo è maggiore, facendo formare degli avvallamenti.

Il materasso è diverso da quello di un letto tradizionale, più sottile ma anche più rigido. Il suo spessore è infatti di solito intorno ai 10 cm, per evitare di rendere complicata l’operazione di chiusura.
Anche in questo caso, però, se pensi di fare un uso assiduo del letto, evita che il materasso sia troppo sottile e abbia uno spessore inferiore a 12 – 15 cm.

I materassi più diffusi sono quelli in poliuretano o in lattice, da preferire nella versione anallergica e antibatterica.
Alcuni modelli di divano letto consentono di scegliere diverse tipologie di materasso.

La lunghezza standard di reti e materassi è di solito pari a 190 cm, anche se si possono trovare modelli da 195 cm e da 200 cm.

La larghezza dipende invece dalla tipologia di letto:
• singolo: 80 – 90 cm
• a una piazza e mezza: 120 cm
• alla francese: 140 cm
• matrimoniale: 160 cm.

Fai attenzione alle misure del materasso, perché se non saranno quelle standard dovrai acquistare della biancheria specifica per usarlo.

Rivestimenti per il divano letto

Abbiamo analizzato finora gli aspetti più pratici da valutare per la scelta di un divano letto, ma anche l’occhio vuole la sua parte.
L’estetica del divano è strettamente legata, oltre che al suo design, al tipo di rivestimento prescelto.

Nella vasta gamma di rivestimenti possiamo trovare:
• tessuto
• pelle
• microfibra
• alcantara.

Possono essere rivestimenti fissi o sfoderabili: la pelle è di solito usata per fodere fisse, mentre i vari tipi di tessuto sono in genere sfoderabili. Questi ultimi sono lavabili e in alcuni casi il lavaggio può essere effettuato anche in lavatrice.

Come scegliere il divano letto

Al momento di acquistare il divano letto, la prima variabile da considerare è la frequenza d’uso: lo utilizzerai spesso o servirà solo per avere un letto in più all’occorrenza?

Nel primo caso, come anticipato, sarà importante soprattutto scegliere un meccanismo di apertura comodo e reti e materasso confortevoli.

Se invece intendi usarlo solo saltuariamente come letto, ti dovrai preoccupare di più del suo ruolo di seduta, visto che sarà usato prevalentemente in questo modo. Pertanto, valuta attentamente la comodità e il confort del divano.

Uno dei problemi legati all’utilizzo del divano letto è il posto in cui conservare coperte, lenzuola e cuscini, quando non è aperto. Ebbene, alcuni divani sono provvisti di appositi scomparti o cassetti per riporli. Questa potrebbe essere quindi una importante discriminante al momento della scelta.

Altri optional che possono influire nella valutazione sono:
• cuscini dello schienale regolabili per rendere più confortevole l’appoggio della schiena
• sedute allungabili per favorire il rilassamento delle gambe.

Quanto costa un divano letto?

I prezzi di un divano letto sono quanto mai vari e possono andare dai circa 250 euro di un modello economico acquistabile presso i centri della grande distribuzione o anche on line, ai 2.000 – 3.000 necessari per la tipologia a castello.

Su Amazon puoi trovare alcuni bellissimi divani letto a prezzi concorrenziali:
Skraut Home
Divano con Chaise Longue Contenitore
Talamo Italia.

(Prima pubblicazione 23 novembre 2016)



Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.