26 commenti

  1. mister

    buongiorno,
    per usufruire del BONUS MOBILI è possibile effettuare il pagamento tramite bonifico ordinario e specificare nella causale che si tratta di “fatt.n.xx delxx.xx.xxxx – manutenzione straordinaria rif. CILA protocollo n.xx del xx.xx.xxxx” o è obbligatorio pagare tramite bonifico parlante con rif. “articolo 16 bis del Dpr 917/1986”?

    • mister

      ma se effettuo il pagamento con bonifico ordinario nella dicitura cosa devo specificare.
      Un’altra domanda.
      Ho effettuato dei pagamenti come acconto una settimana fa, per risparmio energetico 65% – sostituzione caldaia ed altro, posso completare il pagamento effettuando un bonifico a saldo nel 2018 e usufruire della stessa detrazione?

    • arch. Carmen Granata

      Basta scrivere “bonus mobili”. Le faccio presente però che il bonus mobili non si può avere con la detrazione per riqualificazione energetica.
      Per la seconda domanda, la risposta è affermativa.

    • Mister

      Mi scusi, ma in che senso?
      1) Non si può usufruire del bonus mobili se insieme al bonus ristrutturazione ho usufruito del bonus per risparmio energetico?
      Nello specifico io ho eseguito una manutenzione straordinaria CILA eseguendo dei lavori per la ristrutturazione con detrazione al 50% (rifacimento impianti-servizi igienici-nuovi tramezzi-pavimentazione), dei lavori con detrazione risparmio energetico 65% (controsoffitti coibentati-sostituzione caldaia a condensazione-testine termostatiche-portoncino blindato di classe 4 con pannelli isolanti-impianto termico) e infine vorrei usufruire del bonus mobili detrazione 50% per un importo massimo di 10.000 €.
      2) Quindi con la pratica CILA aperta nel 2017 è possibile effettuare alcuni pagamenti anche nel 2018 e usufruendo delle medesime detrazioni (ristrutturazione 50% – risparmio energetico 65% – bonus mobili 50%) o variando avranno altre percentuali e altre modalità??
      La ringrazio tantissimo per le sue celeri, esaustive e utilissime risposte.

    • arch. Carmen Granata

      1) Se ha usufruito anche della detrazione 50% non ci sono problemi per il bonus mobili
      2) per l’ecobonus le aliquote sono cambiate per alcuni interventi, quindi le spese pagate nel 2018 saranno soggette a tali aliquote.

  2. Sergio

    Buonasera, dovrei acquistare un box auto.Tenendo conto che l’abitazione già di mia proprietà è cointestata con mia moglie, la fattura va bene lo stesso se fosse intestata solo a me?
    Il bonifico verrà effettuato da un conto cointestato.
    Naturalmente inserirò entrambi i codici fiscali (mio e di mia moglie).
    Poi Vi chiedo:
    1) che dicitura va inserita nel bonifico?
    2) è corretto fare prima il bonifico e il giorno dopo fare l’atto? In assenza di un compromesso?
    Grazie mille.

    • arch. Carmen Granata

      Se deve detrarre anche sua moglie, deve risultare anche dalla fattura. Il riferimento normativo della causale è lo stesso previsto per la detrazione 50%.

  3. Buongiorno,
    io effettuo lavori di Manutenzione Straordinaria e utilizzo il bonifico parlante mediante l’home banking.
    In caso di Manutenzione Straordinaria il riferimento normativo da inserire nella causale è sempre articolo 16 bis del Dpr 917/1986?
    grazie mille

  4. Angelo Migliorini

    Buonasera.
    Volevo gentilmente chiedere quali leggi/normative devono essere specificate per la corretta compilazione di un bonifico per detrazione fiscale (50%) per l’acquisto di una stufa a pellet.
    Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      La causale per l’acquisto è sempre la stessa prevista per i lavori e indicata nell’articolo.

  5. alessandro

    Buongiorno,
    dovrei eseguire il bonfico parlante per ristrutturazione al 50%. Leroy Marlen però ha intestato la fattura solo a mia moglie, mentre la casa è in comproprietà.
    Va bene cmq? Posso fare il bonifico con entrambi i nomi e poi scaricare il 50% io ed il 50% mia moglie?

    • arch. Carmen Granata

      Sì, almeno i bonifici devono riportare entrambi come beneficiari della detrazione.

  6. Domenico

    Buongiorno,
    in caso di comproprietari, il bonifico parlante deve riportare i dati di entrambi, ma questo vale anche per la fattura dell’impresa oppure è sufficiente indicarne uno dei due?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      La fattura può essere intestata anche a un solo comproprietario, purché sia indicata la percentuale di spesa sostenuta da ciascuno.

  7. Antonio

    Ho effettuato un bonifico parlante alle poste, segnando la spunta “ristrutturazione edilizia – art. 16-bis del TUIR DPR 917/1986 e successive modifiche e integrazioni”. Nella causale non ho inserito il riferimento normativo ma solo i dettagli della fattura. Va bene lo stesso, visto che la legge è specificata nella tipologia della detrazione? Se fosse sbagliato cosa devo fare?

    • arch. Carmen Granata

      Va benissimo così: per il riferimento normativo basta specificare la tipologia di bonifico.

  8. Rosy

    Se sostituisco la caldaia, posso usufruire anche del bonus mobili? Devo esclusivamente effettuare un bonifico parlante o va bene un bonifico ordinario? Qual è esattamente la causale, sia per la caldaia, che per i mobili?

    • arch. Carmen Granata

      Può richiedere il bonus mobili. Per l’acquisto dei mobili, può fare anche un bonifico ordinario. La causale per la caldaia è quella indicata in questo articolo.

  9. giuliana

    Devo fare un bonifico per lavori di adeguamento sismico, qual’è la dicitura esatta? i moduli prestampati delle banche riportano solo recupero del patrimonio edilizio e risparmio energetico. grazie

  10. Maurizio

    Nel caso della messa in opera di una porta blindata, qual’è la detrazione da applicare e qual’è la dicitura da mettere nella causale ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *