Nuove costruzioni: quando si può avere il bonus 50%

Non tutte le nuove costruzioni sono escluse dal bonus 50%: l’Agenzia delle Entrate individua opere come la costruzione del box auto, di soppalchi e verande.

Nuove costruzioni ©

Nuove costruzioni ©

Cosa si intende per nuove costruzioni?

Le nuove costruzioni sono di solito escluse dai bonus fiscali per la casa (detrazione 50%, ecobonus, sismabonus). Lo scopo di queste agevolazioni è infatti quello di riqualificare il patrimonio edilizio esistente e impedire il consumo di suolo con la costruzione di nuovi fabbricati.

Ma cosa si intende per nuove costruzioni? Solitamente con questi termini indichiamo la costruzione ex novo di edifici, ma con essa si intendono in realtà molte altre tipologie di manufatti.

Un elenco preciso e dettagliato è quello contenuto all’articolo 3, comma 1, lettera e, del Testo Unico dell’Edilizia (d.P.R. 380/01):

costruzione di manufatti edilizi fuori terra o interrati, ovvero ampliamento di quelli esistenti all’esterno della sagoma esistente

• interventi di urbanizzazione primaria e secondaria realizzati da soggetti diversi dal Comune

• realizzazione di infrastrutture e di impianti, anche per pubblici servizi, che comporti la trasformazione in via permanente di suolo inedificato

• installazione di manufatti leggeri, anche prefabbricati, e di strutture di qualsiasi genere, quali roulottes, campers, case mobili, imbarcazioni, che siano utilizzati come abitazioni, ambienti di lavoro, oppure come depositi, magazzini e simili, ad eccezione di quelli che siano diretti a soddisfare esigenze meramente temporanee o siano ricompresi in strutture ricettive all’aperto per la sosta e il soggiorno dei turisti, previamente autorizzate sotto il profilo urbanistico, edilizio e, ove previsto, paesaggistico, in conformità alle normative regionali di settore

• interventi pertinenziali che le norme tecniche degli strumenti urbanistici, in relazione alla zonizzazione e al pregio ambientale e paesaggistico delle aree, qualifichino come interventi di nuova costruzione, ovvero che comportino la realizzazione di un volume superiore al 20% del volume dell’edificio principale

• realizzazione di depositi di merci o di materiali, realizzazione di impianti per attività produttive all’aperto ove comportino l’esecuzione di lavori cui consegua la trasformazione permanente del suolo inedificato.

Nuove costruzioni che possono usufruire del bonus 50%

Non tutte le nuove costruzioni sono però escluse dal bonus 50%. Un caso tipico è rappresentato dalla costruzione di box o posti auto pertinenziali in genere, di cui ci siamo occupati in un articolo dedicato.
Ma ci sono altri casi in cui si può beneficiare dell’agevolazione: vediamoli insieme.

Nella sua guida Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali, l’Agenzia delle Entrate elenca la costruzione interna o esterna di alcuni elementi impiantistici a servizio dell’abitazione, come la canna fumaria e la fognatura.

Sempre in merito agli impianti, è agevolata la costruzione di volumi tecnici da utilizzare per il contenimento della centrale idrica o della centrale termica.

Tra i lavori esterni, sono agevolati anche quelli necessari per la costruzione di muri di contenimento.

Naturalmente tutte queste opere sono detraibili solo se correlate a un intervento di ristrutturazione di un immobile preesistente.
Così, se ad esempio costruite una canna fumaria per un fabbricato che inizialmente ne era sprovvisto potrete detrarre le spese. Se invece costruite una canna fumaria nell’ambito della costruzione di un nuovo fabbricato, no.

È agevolata infine anche la nuova costruzione di soppalchi, balconi e verande. Queste ultime sono da considerarsi, dal punto di vista urbanistico, come un ampliamento volumetrico. Nonostante ciò, l’Agenzia le individua tra le opere ammesse al bonus.

Nuove costruzioni che NON possono usufruire del bonus 50%

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito che per gli interventi di demolizione e ricostruzione con ampliamento non si può avere la detrazione 50%. Questa tipologia di intervento equivale infatti alla costruzione di un nuovo edificio e non può essere considerato nel suo insieme intervento di ristrutturazione.

È stato inoltre specificato che, nel caso di edificio semplicemente ampliato senza demolizione, il bonus spetta solo per i lavori effettuati sulla parte preesistente. L’ampliamento (ad esempio una sopraelevazione) è infatti considerato nuova costruzione.

Se quindi sono condotti lavori contemporaneamente sulla parte esistente e su quella in ampliamento, diventa fondamentale l’assistenza di un architetto. Il professionista si occuperà di differenziare in maniera corretta la contabilità delle opere, per distinguere quelle agevolabili.

Le considerazioni fatte per le opere detraibili con il bonus 50% agevolate pur essendo nuove costruzioni, non trovano comunque applicazione per l’ecobonus.

Come usufruire della detrazione 50% per nuove costruzioni

Le regole e gli adempimenti da compiere per usufruire della detrazione 50% per nuove costruzioni sono le stesse previste per gli interventi di ristrutturazione.

Risulta quindi fondamentale eseguire tutti i pagamenti con il bonifico parlante, essere in regola con le norme urbanistiche ed edilizie vigenti e conservare tutti i documenti che potrebbero essere richiesti dall’Agenzia delle Entrate in caso di eventuali controlli.

Come al solito, oltre ai costi dei lavori sono detraibili tutti quelli sostenuti per le spese di:
perizie e consulenze
progettazione
• predisposizione delle pratiche amministrative
oneri di urbanizzazione e diritti
• costo dei materiali.

Ma per tutte le altre informazioni su questo e altri bonus puoi consultare il mio e-book Guida ai Bonus Casa: Il manuale pratico sulle detrazioni fiscali per i lavori in casa.

(Prima pubblicazione 4 maggio 2018)





Facebooktwitterpinterestlinkedin

488 commenti

  1. Matteo

    Buongiorno Architetto,
    a fine mese acquisterò una casa al grezzo (senza impianti e senza finiture) e chiederò al costruttore di rilasciarmi la dichiarazione per il valore del garage che potrò portarmi in detrazione.
    la casa è stata accatastata in A7 con la causale “ultimazione fabbricato urbano” (non so perché in A7, visto che è da ultimare, e non in F4, purtroppo il geom ha fatto così).
    Avrò problemi per la detrazione della fattura del garage ?
    Subito dopo che sarò proprietario, ultimerò i lavori della casa, compreso il garage. Posso detrarre anche i lavori di ultimazione o solo quelli di acquisto? nel caso, posso portare in detrazione anche il portone basculante del garage?
    Grazie molte per la consulenza che potrà fornirmi.
    Saluti.
    Matteo

    • arch. Carmen Granata

      Per il garage non ci sono problemi, potrà detrarre anche tutti i costi di ultimazione, purchè nei limiti del plafond di 96.000 euro.

    • Matteo

      Grazie, lei mi da una bella notizia…
      ma il mio geom. mi aveva detto che non posso detrarre nulla perché io per completarla devo aprire una SCIA (se non ho capito male), ma di ultimazione lavori, non ristrutturazione.
      Perché infatti, in comune, il costruttore ha depositato la fine lavori al GREZZO, non abitabile.
      Come mi ha detto lei, se non ho capito male, potrei portare in detrazione anche gli altri lavori? o solo esclusivamente il garage?
      Grazie ancora per il chiarimento.
      Cordiali saluti.
      Matteo

    • arch. Carmen Granata

      No, chiaramoci (ma lo ho specificato pure prima): lei può detrarre anche le spese di completamento, ma sempre e soltanto per il garage, NON PER L’ABITAZIONE.

  2. Michele

    Egrego geometra,
    difatti non ho ancora acquistato e mi sto informando su come è meglio gestire l’acquisto.
    Stando alla visura catastale è difatto un C/2 ma preferirei chiudere i lavori (nella planimetria a catasto ci sono dei lucernari che non sono stati realizzati e le divisioni interne non compaiono).
    I miei dubbi stanno su dove accatastare l’immobile per avere gli sgravi fiscali/incentivi/spese notarili migliori.
    Lei mi consiglia di mantenere C/2 o chiudere la pratica edilizia ed accatastarlo in F (F3 o F4???) per poi comprarlo e renderlo finalmente abitabile?
    Grazie mille

    • arch. Carmen Granata

      Premetto che non sono geometra, ma architetto.
      Il mio consiglio gliel’ho già dato: verifichi PRIMA se il sottotetto può diventare abitabile.
      Dice che “nella planimetria a catasto ci sono dei lucernari che non sono stati realizzati e le divisioni interne non compaiono” e già questo puzza.
      Faccia controllare da un tecnico cosa è stato autorizzato a livello urbanistico (il permesso di costruire).

  3. Marco

    Buongiorno, sono proprietario di un appartamento in corso di costruzione. I lavori sono iniziati circa 5 anni fa ed attualmente mancano gli infissi, pavimentazione, impianto elettrico.
    Considerata la mia situazione, secondo il Vostro parere, sussiste qualche possibilità di godere dei bonus stanziati dal Governo? Grazie in anticipo e complimenti per l’articolo.

  4. Keli

    Salve io ho un terreno agricolo, accanto al mio terreno c’è una vecchia capanna che il proprietario ci vende così possiamo demolire e spostare i metri della capanna sul nostro terreno e poterci costruire, e abito in una zona sismica quindi volevo chiedevi a quali bonus ad oggi potrei rientrare/usufruire. Grazie mille in anticipo a tutti

    • arch. Carmen Granata

      La risposta è complessa perchè a quali bonus si può accedere dipende anche da “cosa” diventerà questa capanna…

  5. Sofia

    Buongiorno Architetto,
    sto acquistando casa da un costruttore al rustico. Devo completare i lavori e so che per la mia villetta ha ottenuto il permesso a costruire nel 2017 (trattasi di PEC con costruzione di alcune ville iniziato attorno al 2012 e non so quando e quali altri permessi (tipo concessione edilizia) siano stati ottenuti ed in che data). Detto questo, io ho intenzione di ultimare i lavori facendo un impianto ibrido con caldaia a metano + pompa di calore. E’ sufficiente? assolvo agli obblighi previsti per il risparmio energetico che prevede l’utilizzo di una fonte rinnovabile (mi pare)?
    Pensavo di portare solo la predisposizione nel sottotetto (cavi) per un futuro fotovoltaico, ma che non vorrei fare subito.
    Ritiene si possa fare?
    Faccio i miei complimenti per il suo utilissimo forum.
    Cordiali saluti.

    • arch. Carmen Granata

      La ringrazio.
      Per la rispondenza agli obblighi normativi sull’uso di fonti rinnovabili può risponderle solo il suo progettista perchè dipende dalle caratteristiche e dalla grandezza del fabbricato.

  6. Laura

    Salve!!
    Volevo gentilmente chiederle per una casa di nuova costruzione che potenza devono avere i pannelli fotovoltaici per essere in regola visto che sono obbligatori..!?? Poi volevo anche chiederle sempre per una casa di nuova costruzione se c’è qualcosa da poter portare in detrazione oltre al box auto..??
    E il box auto lo può detrarre anche un coniuge pur non essendo intestatario di niente???
    La ringrazio per la sua disponibilità
    Saluti

  7. Flavio

    Buonasera Architetto,
    a fine Aprile 2020 abbiamo completato i lavori di una nuova abitazione facendo domanda di abitabilità senza risposta da parte del comune per oltre 60gg.
    Ora mi sto accingendo ad installare il fotovoltaico la ditta che mi segue dice che la detrazione sullo stesso può essere richiesta anche senza l’apertura di una ristrutturazione edile; riallacciandomi alla risposta che ha dato ad un’altra utente:
    1) Posso beneficiare del bonus mobili installando il fotovoltaico anche se non apro una ristrutturazione edile?
    2) Quanto tempo è necessario far passare tra il completamento dei lavori di costruzione e l’avvio di una ristrutturazione edile?
    Ringrazio in anticipo.

    • arch. Carmen Granata

      1) La questione non è molto semplice. Se non è necessaria la pratica, vuol dire che l’intervento si qualifica come manutenzione ordinaria. Come tale, non dà diritto al bonus mobili
      2) Non ci sono indicazioni in merito. In teoria subito, ma è consigliabile iniziare il nuovo intervento nel prossimo anno di imposta.

    • Flavio

      Grazie della pronta risposta.
      Un ultimo dubbio, eventuali mobili acquistati devono essere cronologicamente successivi alla data di inizio ristrutturazione oppure è sufficiente che la stessa sia nello stesso anno d’imposta?
      In altre parole se compro la cucina ora ma la ristrutturazione straordinaria parte dal primo di Agosto posso comunque chiedere la detrazione?

  8. Elisabetta

    “Buongiorno,
    Mi permetto di approfittare della sua cortesia per chiedere se si può usufruire non dell’Ecobonus ma del semplice bonus ristrutturazioni al 50% per la posa ex novo di tapparelle Velux su finestre velux già esistenti (attualmente prive per l’appunto di tapparelle).
    Si tratta di un sottotetto non abitabile, che è pertinenza dell’abitazione principale.”
    Lei mi ha risposto “si”. Altri professionisti mi hanno risposto che senza la sostituzione integrale dell’infisso non si può accedere al bonus ristrutturazione (non inteso come ecobonus, ma proprio solo come bonus ristrutturazione per manutenzione straordinaria) e che inoltre si tratta di una nuova installazione di tapparelle e non di una sostituzione per cui a maggior ragione non vi si può accedere… a lei risulta possibile?

    • arch. Carmen Granata

      Dalla guida AdE, pag. 35, elenco interventi, alla voce “serramenti esterni”: Nuova installazione o sostituzione con altri aventi finiture e colori diversi dai precedenti.
      Parla anche di “nuova installazione”, quindi io l’ho interpretata positivamente.

  9. Elisabetta

    Buongiorno,
    Mi permetto di approfittare della sua cortesia per chiedere se si può usufruire non dell’Ecobonus ma del semplice bonus ristrutturazioni al 50% per la posa ex novo di tapparelle Velux su finestre velux già esistenti (attualmente prive per l’appunto di tapparelle).
    Si tratta di un sottotetto non abitabile, che è pertinenza dell’abitazione principale.

    • Michele

      Buon giorno,
      vorrei porre un quesito considerando la Vs cortese professionalità.
      Sto acquistando un immobile in un edificio composto da tre unità abitative. La casa è al rustico: lavori iniziati nel 2009 con tetto, cappotto serramenti infissi e balcone ma sprovvisto di sanitari, pavimenti e impianti.
      La casa era catastata come C/2 perchè era una mansarda che si voleva adibire ad abitazione principale; purtroppo i lavori non sono stati terminati.
      Vorrei acquistarla io ma al momento, non ho dati certi, è ancora catastata come C/2 (il proprietario sta pagando IMU) e vorrei chiudere la pratica edilizia. Posso accatastarla in F/4? Non potrò godere dell’iva agevolata al 4%, ma potrò accedere ai bonus, in particolare del 110% ? (abbiamo intenzione di non mettere GAS ma fotovoltaico + accumulatore + pompa di calore + riscaldamento a pavimento + serbatoio accumulo acqua calda)
      Grazie mille

    • arch. Carmen Granata

      Sì, può farlo. Anche se io farei verificare anche l’aspetto urbanistico per sapere se veramente queste mansarde possono essere rese abitabili.
      Non conto più quante persone hanno comprato come abitabili semplici sottotetti C2…

  10. Daniele Russo

    Salve, un edifico abbandonato e non abitato in zona A, che necessita di opere importanti per essere riqualificato e per avere l’agibilità, accatastato attualmente come collabente, con 3 proprietari di cui uno di questi è il comune può accedere al Superbonus 110%? Grazie

  11. Anna

    Salve,
    ho concluso a fine 2019 una casa singola che era al rustico da diversi anni con tetto e muri perimetrali ma mai accatastata, e dove risiedo già da gennaio. Se ora provvedo ad accatastarla come abitazione posso usufruire dell’ecobonus 110% per sostituire la caldaia a gasolio con il fotovoltaico e far fare il cappotto termico?
    Grazie mille

    • arch. Carmen Granata

      Per il cappotto sì, ma la caldaia non si sostituisce con il fotovoltaico, bensì con la pompa di calore.

    • Anna

      Mi è stato detto che poiché la casa non risulta accatastata (al catasto risulta solo il terreno), ed è pure sprovvista di certificato di agibilità (esiste solo una concessione edilizia con progetto approvato risalente al 2009), se pure volessi fare adesso gli adempimenti di accatastamento con richiesta dell’agibilità, sarei fuori dall’ecobonus perché fatti dopo l’entrata in vigore del decreto.
      Le risulta??
      Grazie mille ancora per la cortese attenzione

    • arch. Carmen Granata

      Non mi risulta. Il problema è che, rileggendo il suo commento, vedo che lei è residente in un immobile non accatastato e privo di agibilità e questa è una cosa irregolare.

    • Anna

      Mi scusi ancora, Ma regolarizzando tale situazione irregolare, potrei accedere all’ecobonus? Grazie mille

  12. Claudio

    Buongiorno Architetto,
    La ringrazio anticipatamente per la consulenza e la Sua professionalità, sempre molto apprezzata.
    Le pongo questo quesito. Sto acquistando una casa al grezzo ed ho chiesto al costruttore di farmi la dichiarazione del valore del garage per poterlo portare in detrazione ed indicarlo nell’atto avanti al notaio.
    Lui mi ha risposto che non si può fare perché lui non dichiarerà la fine lavori ma vuole che venga fatto un subentro nei lavori da parte della mia nuova impresa che dovrà completare i lavori per portare la casa ad abitabile.
    Io non ne sapevo nulla perché immaginavo che lui chiudesse tutto da parte sua e poi noi saremmo subentrati ripresentano in comune le pratiche necessarie.
    Lui dice che è meglio far così per non dover ripresentare tutto, progetti e quant’altro…
    A me però sorge un dubbio: oltre al fatto di non poter detrarre i costi del garage (è vero questo?), non vorrei che eventuali irregolarità dovessero emergere in futuro, venissero poi addebitate a me, non solo dal punto di vista amministrativo ma magari anche penale…
    Mi può consigliare se rischio anche questo?
    Grazie molte per la Sua risposta.
    Claudio

    • arch. Carmen Granata

      Certamente è opportuno non chiudere i lavori e dover ripresentare altre pratiche, ma lei può tranquillamente detrarre i costi di costruzione del garage, per quello fin qui realizzato.
      Non è necessario che sia ultimato, ma solo che risulti il vincolo di pertinenzialità.

    • Claudio

      Grazie molte Architetto,
      Ma potrò poi successivamente detrarre anche i costi di ultimazione lavori?
      Oppure non potrò più detrarre nulla?
      Grazie ancora…

  13. silvio

    Buogiorno,
    per la costruzione di una serra solare su terrazza nuova posso avere detrazione ristrutturazione al 50%? può essere paragonata a una veranda? Grazie

  14. manuele

    Ho un immobile esistente realizzato al grezzo con struttura portante, tamponamento perimetrale senza intonaco e tetto di copertura. L’immobile esiste cosi da 30 anni, ha anche il numero civico. É accatastato in f3. Potrei riclassificarla in f4? in realta i pavori da fare riguardano solo la distribuzione interna, le finiture esterne ed interne, senza variare la sagoma e il volume. Zona B. Posso ottenere qualche sgravio fiscal?

    • arch. Carmen Granata

      I fabbricati F4 sono quelli in corso di definizione, non in corso di completamento. Per quelli in corso di completamento non ci sono agevolazioni.

    • vincenzo

      che differenza c’è tra in corso di definizione e in corso di completamento?

    • arch. Carmen Granata

      Per “Unità in corso di costruzione” si intende un fabbricato nuovo ancora in costruzione. Per “Unità in corso di definizione” si intende un fabbricato nuovo soggetto a una variante di destinazione d’uso rispetto a quanto previsto nell’autorizzazione originale.

  15. Valeria Roverio

    un villino in fase di costruzione (oggi accatastato in regime F3) dovrebbe essere completato nel mese di settembre comprendendovi anche una piccola piscina ad uso esclusivo quantomeno come parte strutturale al netto degli impianti. Atteso che, ove l’edificio non fosse dotato di agibilità e conseguente accatastamento formale, non sarebbe possibile portare in detrazione alcuna spesa, mi chiedo se, viceversa, a valle dell’accatastamento, le spese di completamento della piscina in quanto pertinenza, possano rientrare nella agevolazione del pari di altre opere accessorie, quali le recinzioni, sistemazione del del giardino unitamente al sistema di irrigazione, integrazione del fotovoltaico, sistema di allarme, etc.

  16. carlo

    buona sera…
    sto costruendo la mia casa dal luglio 2019, mi sono fatto fare un box pertinenziale di 100 mq,oltre alla derazione del box (spesa del costruore) 50% in 10 anni…..cosa mi posso detrarre?
    -elettricista nel box
    -intonaco nel box
    -infisso nel box
    -portone sezionabile
    -rampa di cemento
    infine, metterò, in un angolo del box, la mia pompa di calore (vano tecnico)
    mi posso detrarre la pompa di calore? ci sono altri lavori nella detrazione? grazie buoa serata

  17. Nicolo

    Buonasera,
    Sto per acquistare un appartamento con box (tutto nuovo).
    Cosa posso detrarre?
    Posso recuperare subito le detrazioni del box auto cedendo il credito d’imposta?
    Grazie

  18. milena

    Buongiorno, innanzitutto complimenti per la sua professionalità. Avrei bisogno di alcuni chiarimenti. Sto costruendo una casa in bioedilizia, se ho capito bene per tutto quello che concerne la struttura, i materiali interni ect… avrò iva al 4%,senza nessun’altra agevolazione. Dopo la chiusura dei lavori e abitabilità, per ampliamento del fotovoltaico, recinto lato confinante con altro terreno (dove non è possibile fare muro, per normativa esistente), muro confinante con vicino, area parcheggio privato, terreno circostante al fabbricato destinato al verde, pavimentazione esterna, allarme, impianto d’irrigazione, impianto elettrico esterno ed eventuale piscina, questi lavori possono avvalersi del bonus fiscale con recupero del 50%? A quel punto anche per l’acquisto di mobili? Grazie ancora, per la Sua disponibilità.

    • arch. Carmen Granata

      Grazie. Sì bonus 50%. Lei può avere anche il bonus mobili in virtù dell’ampliamento dell’impianto fotovoltaico.

  19. Sabato

    Salve a tutti, sto costruendo con mille sacrifici una casa nuova su un terreno che acquistai anni fa, mi sorge un dubbio, se faccio il giardino e l’impianto di allarme posso detrarli? o serve una ristrutturazione? grazie infinite

    • arch. Carmen Granata

      Per il giardino può usufruire del bonus verde, per l’impianto di allarme deve prima chiudere i lavori e poi installarlo in un secondo momento.

    • Magda

      Buongiorno Arch
      Sto terminando la costruzione di prima casa già accatastata cat A7 ma non è ancora stata dichiarata la fine lavori.
      Vorrei sapere se posso usufruire della detrazione del 50% per il lavori degli mpianti fognari interni alla proprietà, per il sistema di allarme e per la recinzione. Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Per le fogne no. Per allarme e recinzione solo dopo la chiusura lavori.

  20. marina

    Buonasera, sto per effettuare un intervento di manutenzione straordinaria che andrà ad interessare anche il rifacimento di un bagno per cui sarà prevista la sostituzione dei sanitari, rubinetteria etc etc.
    Per quanto riguarda l’acquisto dei sanitari e rubinetteria, se provvedo in proprio all’acquisto degli stessi, ho diritto all’IVA agevolata al 10%?

  21. Veronica

    Possiedo un immobile senza tetto accatastato come A3 al piano terra e come F3 al piano superiore. Dove sono stati eretti soli i tramezzi e la scale esterna. Quando realizzerò il tetto avrò possibilità di fruire di qualche detrazione considerato che il tetto è in comune sia per l’A3 che per l’F3.?

    • arch. Carmen Granata

      Sì, però la coibentazione servirà solo per l’F3, per cui l’intervento non è agevolabile.

  22. cacciotti fabrizio

    buon giorno volevo sapere se è possibile usufruire delle detrazioni per il rifacimento di un rudere con solai e mura perimetrali ma senza copertura identificato come area area urbana

    • Rossana

      Buon pomeriggio possiedo una casa piano terra con accanto una scala già esistente per un ipotetico piccolo appartamento da costruire sopra.. Per questa costruzione posso usufruire di qualche detrazione? La costruzione del primo piano è considerata ristrutturazione? Grazie

    • Fabrizio

      Buongiorno quindi se dovessi accatastarlo come f2 prima di iniziare i lavori posso usufruire della detrazione

    • arch. Carmen Granata

      Per Fabrizio: in teoria sì. Ma se è accatastato come area urbana (cioè di fatto terreno), suppongo abbia perso lo “status” di fabbricato e non sia più possibile tornare indietro.
      Cmq si informi presso un geometra esperto di catasto.

  23. Nicola

    Se il pagamento del box auto fosse invece fatto tramite assegno bancario, si ha comunque diritto alla detrazione? Leggevo che il costruttore dovrebbe rilasciare una certa dichiarazione… Come dovrebbe essere fatta? Può essere fatta anche dopo il rogito? Ci sono altre indicazioni a riguardo? Grazie

  24. Nicola

    Se il pagamento del box auto tramite bonifico ordinario viene fatto il giorno prima della stipula, si ha comunque diritto alle detrazioni?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Solo se è stato registrato un preliminare di vendita da cui risulti il vincolo di pertinenzialità.

  25. FEDERICO

    Buongiorno, sto costruendo casa nuova, a breve sarà conclusa e accatastata per andare a viverci. Ho deciso di fare una recinzione e pavimentazione esterna “di fortuna”, l’idea è quella di aprire una scia dopo qualche mese quando mi entrerà una cifra da un lavoro vecchio. Con questa Scia vorrei fare la recinzione nuova, la pavimentazione esterna nuova, il giardino e l’installazione impianto allarme e telecamere videosorveglianza. Vorrei capire:
    1) se tutte queste spese le posso portare in detrazione con le rispettive percentuali bonus;
    2) se per il giardino e allarme/videosorveglianza devo aspettare la Scia o se possono essere detratte anche già con la casa nuova;
    3) se aprendo la Scia potrei portare in detrazione 50% anche l’acquisto di mobili?
    4) se è necessario fotografare l’ante e il post dei lavori, ad esempio sulla recinzione, per il caso di accertamenti.
    Grazie per la competenza.

  26. Nicola

    Buongiorno,
    tra qualche giorno effettuerò il rogito di una abitazione di nuova costruzione.
    Volevo beneficiare della detrazione 50% sul box auto.
    Da quanto ho capito serve:
    – che ci sia una fattura relativa al solo box con menzione di pertinenza rispetto all’abitazione
    – il pagamento deve essere effettuato lo stesso giorno della stipula tramite bonifico parlante, quindi che riporti “Articolo 16 bis del Dpr 917/1986”
    E’ corretto? Basta questo?
    Essendo l’acquisto fatto anche assieme alla mia convivente, c’è qualcosa di specifico da riportare affinché la detrazione spetti anche a lei?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      La condizione di pertinenza non deve essere indicata in fattura ma deve risultare dal permesso di costruire o dall’atto di vendita.
      La fattura deve essere intestata a entrambi, con l’indicazione della spesa sostenuta da ciascuno.

  27. Cristina

    Buonasera Architetto,
    stiamo acquistando una casa al grezzo costruita 11 anni fa, completa di fognature e di cappotto realizzato in sughero di 5 cm. Vorremmo apportargli delle modifiche interne spostando delle murature e realizzando un portico, questi lavori rientrano come ristrutturazione? E per finirla ci possono essere altre detrazioni?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      In questo caso occorre vedere come è accatastato l’immobile: se è un F3 non ci sono detrazioni per le opere, se è F4, sì.

  28. Stefano

    Buongiorno volevo in informazione ho acquistato una nuova abitazione e devo fare l’impianto d’irrigazione, non ho diritto al bonus verde?

  29. Sonia

    Buongiorno, sto acquistando un immobile al rustico. Vorrei chiederLe se cortesemente mi sa dire se ho diritto alla polizza assicurativa decennale rilasciata dal costruttore.
    Alcuni notai mi dicono che senza quello non fanno l’atto e altri mi dicono che è ininfluente. Chiaramente io come acquirente spererei mi venisse rilasciata, però è di altra opinione il costruttore. E’ dovuta?
    Grazie anticipatamente

    • arch. Carmen Granata

      La polizza è obbligatoria in base all’art. 4 del decreto legislativo n. 122 del 20 giugno 2005.

    • Sonia

      Grazie architetto, Lei quindi mi conferma anche per gli immobili venduti al grezzo?
      grazie per il chiarimento.

    • arch. Carmen Granata

      Sì. Aggiungo però che l’assenza della polizza non è ostativa alla stipula dell’atto, per questo ha trovato notai disponibili a farlo.

  30. Roberto

    Buonasera, sto acquistando un appartamento in classe A4 con pannelli solari da 2 Kw, vorrei portarli a 4 Kw posso detrarre la spesa? In concomitanza vorrei anche aprire una scia per spostare una parete, cambiare dei punti luce mettere zanzariere, tapparelle e tende. Vorrei sapere se alcuni di questi lavori possono essere portati in detrazione. Grazie.

  31. Stefano

    Buongiorno architetto
    Sto costruendo nuova abitazione questa è al grezzo avanzato. Avrò garage su cui si andrà fare detrazione. Volevo però fare una nuova scia per fare lavori di recinzione, marciapiedi, ampliamento fotovoltaico, domotica Cosi facendo si può avere detrazione fiscale?
    Grazie
    Cordiali saluti

    • arch. Carmen Granata

      Solo se la Scia sarà presentata dopo la fine lavori e accatastamento del fabbricato.

  32. Giuseppe

    Domanda: sto costruendo una nuova casa e sono arrivato al grezzo avanzato. La parte seminterrato della casa include due garage e un locale uso deposito attrezzi. È possibile, oltre all’ IVA agevolata del 4%, portare in detrazione d’imposta le spese di costruzione e finiture sia dei garage che del deposito attrezzi? Grazie per la cortese risposta.

  33. CRISTIAN

    Buonasera,
    sto costruendo una villetta (prima casa), sarà alimentata con fotovoltaico 4\5kw e solare termico.
    Posso usufruire del super bonus? (mi sembra di capire di no) Diversamente potrò usufruire della detrazione al 50% per l’impianto il prossimo anno e se si, come?Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Ovviamente no. Però in futuro potrà usufruire del 50% per l’eventuale ampliamento dell’impianto fotovoltaico.

    • Cristian

      Ma quindi non posso neanche portare a detrazione il 50% per l installazione del fotovoltaico su nuova abitazione? Non parlo di ampliamento del fotovoltaico ma ovviamente della prima installazione. E l Iva almeno la pagherei al 4%?grazie

    • arch. Carmen Granata

      No, perchè un minimo di fotovoltaico è obbligatorio per le nuove costruzioni e quindi non incentivato. L’eventuale ampliamento, che non sarebbe obbligatorio, invece lo è.
      Iva al 4% comunque sì.

  34. Rino Buccoleri

    Gent.ma Architetto,
    in merito al recupero di un sottotetto (Milano città) con aumento volumetria contestualmente al consolidamento strutturale (2 classi sismiche in meno) e all’efficientamemto energetico (cappotto termico + facciata ventilata),
    Le chiedo chiarimenti relativi alle Nuove costruzioni che NON possono usufruire del bonus 50% che ha citato nel sito.
    L’Agenzia delle Entrate ha chiarito effettivamente che per gli interventi di demolizione e ricostruzione con ampliamento non si può avere la detrazione 50%. Questa tipologia di intervento equivale infatti alla costruzione di un nuovo edificio e non può essere considerato nel suo insieme intervento di ristrutturazione.
    In realtà nel caso di interventi che consentano la riduzione del rischio sismico di una o più classi mediante demolizione e ricostruzione, per la fruizione del cosiddetto Sisma Bonus è irrilevante che tali interventi siano configurati come ristrutturazione edilizia o nuova costruzione. La detrazione prevista si applica anche nell’ipotesi in cui la demolizione e ricostruzione dell’edificio abbia determinato un aumento volumetrico rispetto a quello preesistente.
    La Ctp di Bergamo smentisce la tesi dell’amministrazione finanziaria.
    La detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie si applica anche agli interventi di recupero del sottotetto a fini abitativi che determinano un incremento della volumetria.
    È quanto sostiene la sentenza n. 320/10/14 della Commissione tributaria provinciale di Bergamo, che nel caso in esame, non condividendo la posizione dell’Agenzia delle Entrate, ha richiamato la legge n. 15/1996 della Regione Lombardia e la sentenza n. 38088/2009 della Corte di Cassazione.
    Secondo la suddetta legge regionale, il recupero dei sottotetti, anche se con aumento di volumetria, “non deve essere considerato urbanisticamente un vero e proprio aumento”, purché si mantenga inalterata la superficie, e per tali interventi non è neppure richiesta l’adozione e approvazione di un piano attuativo.
    Inoltre, secondo la citata sentenza n.38088/2009 della Cassazione, si possono far rientrare nella categoria della ristrutturazione edilizia anche gli “interventi che ammettono integrazioni funzionali e strutturali dell’edificio esistente, pure con incrementi di volume”.
    È corretto o ci sono stati cambiamenti legislativi?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      1. I recuperi di sottottetto con aumento di volume sono sempre stati incentivati, ma solo sulla parte preesistente.
      2. Interpreto la sentenza citata con il fatto che una demolizione e ricostruzione per adeguamento antisismico può necessitare di ampliamento per motivi strutturali. Solo in quel caso sono giustificati come ristrutturazione. Se invece lei decide di fare l’ampliamento perchè ha ad es. a disposizone altro volume, in quel caso trattasi di nuova costruzione.
      Al di là però delle controversie tra Cassazione e AdE, il mio riferimento legislativo è (tra gli altri) il d.p.r. 380/01.

  35. Salvatore Emanuele Greco

    Salve,
    ho una villetta bifamiliare appena finita e ha già il cappotto termico, la caldaia a condensazione e impianto fotovoltaico da 1,5KW (impianto minimo obbligatorio per le nuove costruzioni).
    Vorrei ampliare l’impianto fotovoltaico a 6/7 Kw, magari installando accumulatore e colonnina di ricarica auto, a quali benefici di detrazione posso accedere?

  36. Salvo

    Salve architetto vorrei acquistare una villa nuova costruzione anno 2016 di 3 piani tra cui il piano semi terrato esce come garage piano terra abitabile e mansarda non abitabile.. si deve rifinire con infissi interni ed esterni cn pavimenti interni cn pittura interna ed esterna e impianto luce.. essendo prima casa posso usufruire del bonus 50% o altro? Grazie mille in anticipo

  37. marina

    Buonasera, stiamo valutando di acquistare un terreno edificabile con recupero di cubatura da un annesso delocalizzato di 50 m dalla nuova costruzione. Intenderemmo costruire in classe energetica A+ ARPA, ma da quanto abbiamo capito dal Suo articolo non dovremmo avere diritto a nessuna detrazione (giusto?). E’ in progetto anche la realizzazione di una pergola bioclimatica che rientra quindi nelle schermature solari. Se rimandassimo la realizzazione di quest’ultima dopo le pratiche di abitabilità (ad esempio l’anno dopo) potrebbe essere possibile usufruire del bonus?
    In attesa di una sua risposta, cordiali saluti.

  38. Laura

    Buonasera!!
    Sto costruendo una nuova abitazione su terreno di sola mia proprietà.
    Mio marito può chiedere la detrazione del box auto anche se non è proprietario di niente??
    Grazie

  39. Marco

    Buongiorno Architetto,
    con mio fratello mi trovo a dover realizzare una nuova casa con caratteristiche di prima abitazione, con garage interrato e unità abitative fuori terra.
    I lavori per la realizzazione del garage vanno tutti in detrazione o solo la parte adibita a ricovero veicoli (escluse le cantine e c.t.)?
    Vanno in detrazione anche i lavori di scavo o solo quelli di costruzione?
    Grazie mille

    • arch. Carmen Granata

      Sono detraibili i lavori relativi alla parte destinata al ricovero dei veicoli, compresi gli scavi.

  40. EDOARDO

    buongiorno architetto volevo chiderle, o fatto una nuova costruzione casa singola, quindi i garag e le fognature sono scaricabili con detrazione del 50%
    ma chi come me a costruito in classe a++ nessuna agevolazione

  41. Federico

    Buongiorno, sto costruendo casa nuova, ad agosto vorrei terminare i lavori e chiedere abitabilità. Stavo pensando di non fare i cancelli e la recinzione nel lato davanti casa, ma di aprire una SCIA e passarli quindi in detrazione. E’ possibile o è un “raggiro” della normativa? Essendo prevista l’abitabilità ad agosto, se la mia idea fosse fattibile, dovrei aspettare gennaio 2021 per aprire la Scia o potrei farlo anche già a settembre? Agenzia delle entrate si è mai pronunciata su tale tematica? Grazie per la competenza.

    • arch. Carmen Granata

      Beh, diciamo che avrebbe troppo l’aria di un sotterfugio…
      In teoria lei potrebbe anche decidere di non fare la recinzione perchè magari “ha finito i soldi” o per motivi personali. Però sarebbe poi ridicolo aprire una nuova Scia pochi giorni dopo… Quindi le consiglio di aspettare decisamente qualche mese.

  42. Nicolò

    Buonasera,
    In caso di acquisto di un bilocale in un condominio di nuova costruzione, potrei fare detrarre il box auto giusto?
    Lo potrei far detrarre al prezzo di vendita o al calcolo di spesa per la realizzazione (potrebbero non coincidere)?
    Grazie

  43. Federica

    Forse non mi sono espressa bene io allora. la casa chiaramente è accatastata, c’è il seminterrato dove io vivo e stiamo proseguendo con i lavori al piano di sopra, c’è già il rustico e da poco abbiamo finito con la coibentazione dei muri esterni (il così detto cappotto) e dopo vorremmo chiuderla con gli infissi ecc… volevo sapere se per questi lavori e quelli successivi rientro. Ancora grazie per la disponibilità

    • arch. Carmen Granata

      Le confermo di no. Lei mi parla di “rustico”: in questo stato, se l’immobile è accatastato, lo sarà come F3 (immobile in corso di costruzione). Come tale non gode di agevolazioni, in quanto queste sono riservate alla ristrutturazione dell’esistente.
      Le faccio un esempio: lei dovrà installare gli infissi ex novo. Questo lavoro non è detraibile. Lo sarebbe invece in una casa esistente dove gli infissi nuovi andrebbero a sostituire quelli esistenti.

  44. Federica

    Buongiorno, ho letto l’articolo e vorrei capire se rientro in alcune delle detrazioni descritte. Sono in corso con una costruzione di sopraelevazione iniziata qualche anno fa e mi piacerebbe sapere se ed in cosa potrei rientrare nel bonus. Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Forse l’articolo non è molto chiaro, ma per nuove costruzioni non ci sono detrazioni.
      Un giorno che avrà concluso i lavori e accatastato, potrà averle per eventuali altri lavori futuri.

  45. Rino

    Grazie per la celere risposta. Ma si può cedere la detrazione trattandosi comunque di serramenti del condominio così come il portone? O solo in detrazione dividendo i costi tra i condomini?
    Grazie ancora

  46. Rino

    Buonasera, stiamo ristrutturando un edificio a Milano con 18 appartamenti risalente al 1937 tramite cappotto sismico, quindi in detrazione ecosisma bonus e relativa cessione del credito dell’85% ad una società di costruzioni. La domanda è: possiamo inserire in detrazione e/o in cessione del credito anche i serramenti della scala condominiale (finestre e portone condominiale) e l’ascensore di nuova costruzione?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      I serramenti possono usufruire di ecobonus al 50% (65% solo se sono sostituiti i serramenti dell’intero condominio), mentre l’ascensore, quale intervento di eliminazione di barriere architettoniche, può avere il bonus casa 50%.

  47. Davide

    Un informazione,
    queste detrazioni valgono anche per la costruzione di pareti in cartongesso e impianto idraulico all’interno di una grande stanza con conseguente realizzazione di Servizi Igenici autorizzati in un ufficio A10?
    Poichè sono costati, e non poco, volevo sapere se potevo in qualche modo portarli in detrazione.
    Fatemi sapere, grazie mille

  48. ilaria

    sono la comproprietaria di rosi per il progetto di ristrutturazione con ampliamento (di cui al quesito precedente) potrò beneficiare dell’IVA al 4% se al momento dei pagamenti risulta ancora la comproprietà? è opportuno che in sede di pagamento venga già divisa la fatturazione delle opere in base alla futura residenza? siamo entrambe in 1° casa.
    la classe energetica dell’ampliamento sarà sicuramente una A, se non di più con obbligo di fotovoltaico;
    per quanto riguarda l’impiantistica dell’ampliamento, (non vorremmo raddoppiare o parcellizzare i contatori luce e gas perché siamo comunque madre e figlia) ci sono detrazioni fiscali possibili? se si decidesse per il mantenimento della caldaia su entrambe le unità abitative ma integrandola con pompa di calore (tipo ibrido) per riscaldamento + fotovoltaico + accumulo x ACS si andrebbe a perdere il bonus 65%?
    rimarrebbe il bonus 50 come ristrutturazione?
    le pompe di calore x raffreddamento avranno detraibilità?
    per mantenere lo status di 1° casa per ognuna delle parti ai fini IMU la divisione della proprietà deve avvenire tramite atto notarile o basta la modifica catastale? quale tempistica si deve rispettare?
    grazie della risposta.

  49. rosi

    Buona sera. Più leggo e meno mi chiarisco le idee: sono comproprietaria di abitazione che tramite una SCIA in alternativa al PdC si andrà a ristrutturare, modificando l’ubicazione del box e ampliando con una nuova unità abitativa per poter successivamente scindere le proprietà.
    I lavori nella parta di ristrutturazione:
    -demolizione e rifacimento serv.igienici
    -verranno sostituite parte delle finestre,
    -verrà sostituito l’impianto di riscaldamento a caloriferi con pavimento radiante mantenendo la caldaia a condensazione esistente quale fonte di calore: detraibile al 65%? -verrà refrigerata mediante PdC canalizzata: detraibile al 65%?
    La richiesta al Comune cita solo “ristrutturazione ed ampliamento” senza citare il box che risulta però nel contesto del progetto sia grafico che altra documentazione: è ugualmente detraibile al 50% o devo fare modifica della dicitura?
    per la parte di ristrutturazione l’IVA sarà al 10%. (segue altro quesito x parte nuova costruzione).. grazie.

  50. Carlo

    Buona sera sto costruendo la mia casa… da poco ho accatastato il rusticò ora sto iniziando a fare gli impianti…. vorrei sapere pompa di calore, solare termico, riscaldamento a pavimento e fotovoltaico posso scaricarmelo? Con eco bonus 2020 al 50%?grazie

  51. Paolo Costanzo

    Buongiorno.
    Sto acquistando una nuova casa attualmente in costruzione. Ho già fatto il preleminare di vendita con la ditta costruttrice in presenza di un notaio. La costruzione si compone di un appartamento in villetta e di un box. Posso usufruire del 50% di detrazioni sul costo del box? come dovrei comportarmi per procedere nel modo più corretto?
    Infine (scusi tanto) conferma che usufruendo del bonus del 50% relativo alla costruzione del box non ho più diritto al bonus mobili?
    Grazie anticipatamente, Paolo Costanzo

  52. Giovanni

    Salve. In caso di abbattimento e ricostruzione con ampliamento di volumetria secondo la Legge Regionale Campania “Piano Casa”. Mi corregga se sbaglio, si può detrarre del 50% l’autorimessa pertinenziale? E in questo caso si può usufruire anche del bonus mobili. Grazie

  53. enrico

    Gentile architetto, non sono riuscito a trovare quella risposta dell’AdE su Fisco Oggi di cui parlava il 18 febbraio in merito al condizionatore che risulta essere manutenzione straordinaria… potrebbe cortesemente dare indicazioni più esplicite su dove trovarla? La ringrazio anticipatamente

  54. Giuseppe

    Buongiorno ho costruito una nuova casa e l’architetto mi ha detto che non può fare l’ape perché deve risultare un impianto fotovoltaico. Posso farlo usufruendo delle detrazioni del 50%? Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Il fotovoltaico è obbligatorio per le nuove costruzioni. Come nuova costruzione non può avere la detrazione. Solo se in futuro farà un ampliamento dell’impianto potrà averla.

    • GIUSEPPE

      Basta un impianto di 1 kW per una casa di 130 mq? Così dopo faccio l’ampliamento a 3 kW usufruendo delle detrazioni?

  55. Marco

    buongiorno, costruzione da prato verde di prima cosa: Iva agevolata al 4% si ha diritto.
    la domanda è: per tutti i materiali ivi contenuti? intendo dire: piastrelle, infissi, impianti idralico elettrico, antifurto, recinzione, sistemazione area esterna ecc…?
    grazie

    • Greta

      A me risultava che per le piastrelle, per esempio, l’Iva 4% è solo se te le fornisce il piastrellista con la posa. Diversamente l’Iva è 22%.
      Mi sbaglio io?

    • arch. Carmen Granata

      Sì, si sta confondendo con l’Iva agevolata al 10% per manutenzione ordinaria e straordinaria.

    • Greta

      Purtroppo però a me 2 piastrellisti mi hanno fatto l’Iva al 22%, nonostante io abbia diritto all’iva 4% per costruzione nuova casa, in quanto, entrambi, mi hanno detto che la vendita delle piastrelle/parquet possono farla solo all’Iva 22%, a chiunque (committente / professionista). Era inutile farmele acquistare dal piastrellista perché tanto mi avrebbe poi fatto lui un ricarico perché anche lui le paga Iva 22%.
      Se è cos’ la ringrazio per l’informazione perché ne devo ancora acquistare una parte per l’esterno. E’ così gentile da indicarmi qualche riferimento normativo a cui io possa far riferimento nel caso (probabile) in cui si rifiutino? grazie infinite

    • arch. Carmen Granata

      Devo purtroppo fare una rettifica: l’iva agevolata si applica ai beni finiti, ma non ai materiali e semilavorati, quindi ad esempio infissi sì, piastrelle no.

  56. Davide

    Salve
    dovrei procedere con dei lavori su casa dove chiedere il bonus ristrutturazione al 50%, volendo installare un pannello solare per l’ACS e prevedendo l’utilizzo di un cappotto esterno, si tratta di una casa singola, tali lavori rientrano nel bonus al 50% o è possibile avere una percentuale di sconto maggiore del 50% senza ricorrere all’ecobonus? Grazie

  57. Miro

    Buongiorno Architetto,
    Sto costruendo una nuova casa, ora devo installare l’impianto fotovoltaico con l’obbligo di 1kw e acqua calda sanitaria, è possibile usufruire delle detrazioni del 50% almeno sulla parte non obbligatoria del fotovoltaico visto che l’impianto che andrò ad installare è un 3kw?
    Inoltre l’Iva è anche qui al 4%?

    • arch. Carmen Granata

      No, non è possibile. Potrebbe avere la detrazione solo se fa un impianto di 1kW e, dopo l’ultimazione dei lavori, apre una nuova pratica per fare l’ampliamento dell’impianto.

    • Miro

      Grazie per l’immediata risposta.
      Un ultima domanda,, come già chiesto in precedenza, l’Iva per l’impianto fotovoltaico può essere applicata al 4% per costruzione prima casa?

    • arch. Carmen Granata

      Sì, solo per la parte che verrà realizzata ovviamente con la costruzione della casa.

  58. Claudio

    Buongiorno architetto,
    sto costruendo una nuova casa ed ho visto che il garage è detraibile al 50%. Ho però anche letto che se l’acquisto viene fatto dal costruttore, è necessario che nel concordato vi sia indicato che il garage è una pertinenza dell’abitazione. Ecco, purtroppo nella nostra “proposta di acquisto”, redatta dall’agenzia immobiliare, non è indicato nulla, solo un generico “acquisto villa in costruzione”.
    Premesso che l’atto dal notaio per l’acquisto del rustico, non è ancora stato fatto, possiamo in qualche modo rimediare? cosa si potrebbe fare?
    Inoltre, se riusciamo a rimediare, oltre alla porzione di costo riferito al garage, possiamo detrarre anche la finitura dei lavori per il garage stesso (visto che acquistiamo al rustico, dopo l’atto dovremo fare intonaci e quant’altro)?
    grazie in anticipo per i suoi consigli.
    Claudio

    • arch. Carmen Granata

      La detrazione per l’acquisto vale in caso di box “finito”. Nel vostro caso potete detrarre solo i lavori di ultimazione che farete voi.

  59. Stefano

    Salve Architetto,
    Sto acquistando una casa al grezzo è possibile portare in detrazione box pertinnziale, canna fumaria, fognatura e muro contenimento?
    Grazie

  60. Antonio

    Buongiorno,
    sto completando la costruzione di casa; dopo la chiusura lavori e accatastamento posso installare un camino ed i climatizzatori usufruendo della detrazione?
    Grazie

    • Antonio

      Anche se ho trovato “Non è agevolabile, invece, l’installazione di sistemi di climatizzazione invernale in edifici che ne erano sprovvisti” e “ATTENZIONE: il bonus condizionatori SENZA RISTRUTTURAZIONE è possibile SOLO se si SOSTITUISCE un vecchio impianto con uno nuovo a pompa di calore e ad alta efficienza energetica”??
      Invece si possono detrarre nuovo climatizzatore pompa di calore e nuovo camino anche senza sostituzione e senza ristrutturazione? Grazie, saluti

    • arch. Carmen Granata

      Mi scusi ma l’ho scritto io? In tal caso la pregherei di segnalrmi dove, perchè correggo.
      In realtà, solo pochi giorni fa, l’AdE, rispondendo a un contribuente su Fisco Oggi, ha ribadito che l’installazione di un condizionatore è un intervento di manutenzione straordinaria e, come tale, è detraibile e consente di usufruire anche del bonus mobili. Come architetto, sono finalmente contenta di questa interpretazione che secondo me è la più corretta dal punto di vista edilizio.

    • Antonio

      No, mi scusi molto; non ho specificato che l’ho letto in “LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO” delle Agenzie delle Entrate (ma forse ho interpretato male io) e su diversi siti (es. pmi.it) che riporta : “Senza ristrutturazione, però, lo sconto o la detrazione possono essere richiesti solo se si sostituisce il vecchio impianto con un condizionatore a pompa di calore ad alta efficienza energetica.”.
      Ho visto anche io ora la risposta su Fisco Oggi.
      Grazie, saluti

    • arch. Carmen Granata

      Nessuna scusa, per carità… 🙂 Anche io ho sempre seguito la vecchia indicazione, ma quella data con la recente risposta la trovo molto più coerente con le indicazioni del Testo Unico dell’Edilizia.

  61. Francesco

    Buonasera Architetto,
    ho acquistato una nuova costruzione che sarà accatastata a fine lavori entro l’estate 2020. Vorrei eseguire i seguenti lavori successivi alla consegna:
    1) aggiunta ascensore interno
    2) installazione impianto fotovoltaico
    3) installazione impianto pompa di calore 11kw per riscaldameti ed acqua calda
    4) Installazione grate esterne
    5) Installazione zanzariere
    6) Installazione antifurto
    7) Fornitura di vetri antisfondamento per alcune finestre
    8) Rifacimento giardino e impianto irrigazione.
    Le chiedo se a valle dell’accatastamento e del fine lavori posso aprire pratica di ristrutturazione ed usufruire delle detrazioni del 50% per tutti i punti elencati.
    Inoltre posso usufruire anche del bonus mobili?
    La ringrazio anticipatamente del prezioso aiuto.
    Saluti
    Francesco

  62. Serena

    Salve Architetto.
    L’impresario che ha l’appalto di costruire la mia nuova casa mi deve fare la fattura per il garage.
    Nella fattura bisogna fargli inserire qualche legge di riferimento per poter poi usufruire della detrazione fiscale del 50? La ringrazio fin d’ora per la sua risposta.

    • arch. Carmen Granata

      No, non è necessario. L’importante è che il corretto riferimento normativo sia presente nel suo bonifico.

  63. Giovanni

    Salve, sto costruendo una nuova abitazione, E sto usufruendo dell’iva agevolata.
    Alcuni materiali di finitura li sto acquistando direttamente io é possibile chiedere IVA al 4% sulla fornitura di mattonelle pavimento, porte interne, igienici e tutto il materiale per completare illuminazione.
    E un’altra domanda su elettrodomestici di doppia classe energetica tipo forno frigo e lavastoviglie non ci sono agevolazioni?

    • arch. Carmen Granata

      L’Iva agevolata può averla non sui materiali, ma solo sui cosiddetti beni finiti (serramenti, sanitari, rubinetterie, ecc.).
      Per gli elettrodomestici non ci sono agevolazioni.

  64. Carlo

    Buon giorno…
    Sto costruendo una casa… ho effettuato bonifici per la realizzazione del garage interrato… oltre alla detrazione del box del 50% ci sono altre agevolazioni? infine nell’acquisto dei materiali (ad esempio panelli di lana roccia per il cappotto esterno) posso usufruire sempre dell iva al 4%? oppure in determinati casi pago L iva al 22? grazie

  65. Claudio

    Buongiorno architetto,
    chiedo cortesemente un suo contributo.
    Stiamo ultimando i lavori di una casa in nuova costruzione… Quali sono le opere che potrei detrarre aprendo una pratica di ristrutturazione successivamente?
    Da alcune sue risposte sul forum ho dedotto:
    – recinzione,
    – persiane (non sono sicuro perché in alcune risposte ho inteso di sì, in altre di no)
    – garage (è possibile anche se il garage è già edificato ma nel seminterrato? Si può fare ristrutturazione per intonaci e pavimentazione /impianto elettrico per esempio?)
    – antifurto
    – condizionamento
    – sistemazione giardino e impianto d’irrigazione
    Mi conferma gentilmente se ho inteso bene o se mi sbaglio?
    Inoltre, posso aprire la pratica di ristrutturazione (penso si debba fare quella vero?) subito dopo?
    Grazie in anticipo per l’aiuto che mi potrà dare.
    Claudio

  66. Riccardo

    Buongiorno, sto costruendo una casa ex novo (no ristrutturazione) che verrà consegnata senza oscuranti. Successivamente alla fine lavori, all’accatastamento e all’ottenimento dell’agibilità, posso eseguire immediatamente dei lavori per installazione di persiane o frangisole e usufruire dell’ecobonus? oppure è consigliabile aspettare un certo tempo rispetto all’accatastamento?
    grazie in anticipo

  67. Vittorio

    Buongiorno come sta?
    Cortesemente, dopo l’accatastamento e ultimazione dei lavori di una nuova costruzione, esiste detrazione per:
    Scaldasalviette elettrici
    Tapparelle esterne
    Pannelli radianti UV riscaldamento
    Recinzioni esterne e giardino
    La ringrazio per tutti i gentili contributi e saluto cordialmente.

    • arch. Carmen Granata

      Molto bene, grazie.
      Delle opere elencate è detraibile solo la recinzione, ma solo se realizzata dopo l’ultimazione dei lavori.

  68. Massimiliano

    Buonasera architetto. Sto costruendo la prima casa come ampliamento su un immobile esistente realizzando una nuova unità immobiliare. Ho diritto a qualche tipo di detrazione fiscale (es. acquisto materiali, manodopera per la realizzazione, ecc)? La ringrazio.

    • Massimiliano

      Iva al 4% anche sulle forniture di materiali strutturali acquistate direttamente? Grazie saluti

    • MASSIMILIANO TESTA

      Mi scusi in effetti non avevo ben precisato. Intendevo la fornitura del legno lamellare (travi, pilastri, ecc) con cui viene realizzata la struttura portante dell’unità immobiliare in ampliamento. Grazie Saluti

    • arch. Carmen Granata

      Il dubbio è sorto perchè di solito questi materiali vengono forniti direttamente dall’impresa.
      Comunque godono di Iva al 4% solo i cosiddetti “beni finiti” e non anche gli elementi strutturali.

  69. Michela Caputo

    A dicembre scorso ho acquistato un’unità immobiliare a titolo di ampliamento 1^ casa. Ora vorrei installare un portoncino di ingresso, già previsto e visibile nei documenti forniti dal comune e nella cartina planimetrica. In effetti il vecchio proprietario non ha mai provveduto al montaggio del serramento. Infatti il locale in cui verrà posto, presenta solo il vano aperto. Ora, come dicevo prima, desidero provvedere al serramento. La domanda è questa: in questo caso ho diritto alla detrazione fiscale? E se sì, cosa devo fare?

    • arch. Carmen Granata

      No, non ne ha diritto anche se l’immobile è riscaldato, perchè si tratta di una nuova installazione.

  70. Alessandro

    Buon giorno. Mia moglie che è un imprenditore agricolo stiamo per realizzare un deposito rulare di nuova costruzione possiamo aderire al bonus?

  71. Vincenzo

    Salve buongiorno mi piacerebbe conoscere il bonus se è previto su una nuova abitazione in costruzione con la segunte categoria A 4 con pannelli solari e riscaldanento attraverso pompe di calore e vice versa d.’estate. Che percentuale di bonus avrò. Grazie x la risposta. VINCENZO

    • Vincenzo

      Salve Sig. Architetto lei mi ha già risposto ma….. forze le agevolazioni l’avrà solo il costruttore edile fermo restando le caratteristiche dell’abitazione ossia A4 dove è tutto ha norma ecologica sismica e altro. Grazie x la risposta Vincenzo.

    • arch. Carmen Granata

      No, neanche il costruttore.
      Le faccio presente che le costruzioni antisismiche con impianti da fonti rinnovabili sono un OBBLIGO normativo e non una scelta, per questo non sono premiati.

    • Vincenzo

      Sig. Architetto sono sempre Vincenzo ho già rivolto alcune domande alcuni giorni fa colgo ancora l’occasione x integrare la proposta a cui le porgo. Ho dimenticato di dire che questo appartamento sorge sul sito dove era un’appartamento vecchio e ricostruito con cadegoria A4 con tutti i materiali idonei x chiedere l’eco Bonus previsto dalla Legge del 2020. Spero di essere stato chiaro le porgo i miei saluti e grazie della risposta. Vincenzo

  72. Marco

    Buongiorno,
    Se ho capito bene acquistando una nuova casa al grezzo (dove mancamo tutti gli impianti interni) non ho diritto a nessuna agevolazione?
    Se invece acquisto casa nuova finita con il minimo indispensabile per avere abitabilità (quali sono le cose minime indispensabili?), dopo posso usufruire delledetrazioni per:
    -ampliamento pannelli solari
    -istallazione pompa i calore
    -completamento pavimentazione esterna e muri di cinta
    Non so, se c’è altro.
    Sarebbe possibile?
    Altrimenti per una uova abitazione mi rimane solo Iva al 4%?

  73. Federico

    Buongiorno, io quest’anno comincio a costruire una nuova casa (dalle fontamenta) non capisco però se, oltre l Iva al 4%, posso usufruire di altri incentivi.
    Esistono incentivi per le nuove abitazioni?

  74. Gino

    Innanzi tutto grazie per la tempestiva risposta, però non ho capito se per la costruzione di una nuova casa (non acquisto) posso usufruire dell’agevolazione iva al 4%., fermi restando i punti di cui al mio precedente post. Grazie per l’atte E buon lavoro

  75. Carlo

    Buona sera io sto costruendo una casa da luglio 2019…. fin ora ho fatto i bonifici di costo di realizzazione del garage… mi posso scaricare anche la veranda? È il muro di contenimento? ci sono altre spese che mi posso detrarre al 50%?

  76. gino

    sto ricostruendo con apliamento (nuova costruzione), non sono titolare di prima casa, nel 1997 ho usufruito dell’agevolazione iva al 4% per un’altra abitazione che nel 2011 ho venduto, desidererei sapere se per questa nuova costruzione ho diritto all’iva al 4%, se si la si può applicare ai pagamenti dei lavori che effettua la ditta e a quali materiali, considerando che tutti i materiali necessari li acquisto io. PS. non possiedo altre abitazioni. Grazie e buon lavoro.

  77. Sonia

    Buongiorno,
    ho acquistato una casa al rustico da una impresa costruttrice ed ora devo ultimarla di tutto, compreso impianti, pavimenti, serramenti etc.
    Oltre all’Iva 4%, posso usufruire di qualche altra detrazione? In generale so che non posso, ma ho dei dubbi per quanto riguarda l’impianto fotovoltaico, l’impianto di riscaldamento ibrido con pompa di calore per riscaldamento e condizionamento per i quali so esserci la detrazione al 65%.
    Ma il dubbio rimane nel mio caso che acquisto al rustico e la casa non è ancora abitabile; lo sarà alla fine di tutti i lavori…
    Grazie per la sua consulenza.

    • arch. Carmen Granata

      In effetti non può usufruire di alcuna detrazione perchè si tratta di un intervento di completamento.
      Per la cronaca: per il fotovoltaico non c’è bonus di 65%.

  78. GABRI

    Buongiorno,
    Fornitura e installazione impianto fotovoltaico, Iva al10 e recupero del 50%, considerato come bonus ristrutturazioni, e non come ecobonus giusto?
    Bisogna necessariamente fare la pratica all’Enea?
    Grazie.
    Cordialità.

  79. GIUSEPPE

    Salve architetto, io acquistato una nuova costruzione ed ora che ho fatto rogito e fine lavori con tanto di agibilità posso usufruire dei bonus ristrutturazione 50% per fare la sola pavimentazione esterna?
    La ringrazio per la disponibilità
    Saluti
    Giuseppe

  80. FRANCESCA

    Buongiorno, ho acquistato una casa indipendente di nuova costruzione, con una fine lavori parziale presentata dal precedente proprietario (no impresa costruttrice). Sto quindi effettuando un completamento di costruzione con CILA già presentata in Comune nel 2019. Mi hanno detto che non posso accedere ai bonus fiscali ma solo all’agevolazione IVA al 4% (Legge Tupini)
    Qualcuno mi conferma? Grazie
    Francesca

  81. natale

    casa di nuova costruzione nel progetto presentato e legge 10 stata rilasciata concessione edilizia per serra solare aperta su tre lati con vetrate collegata con altre stanze
    posso accedere a detrazioni per costi di costruzione della serra
    e infissi per chiudere la serra

    • arch. Carmen Granata

      A mio avviso no. Sarebbe possibile solo se la serra fosse stata costruita a servizio di un’abitazione esistente.

  82. Martino

    Ho acquistato una villetta ad un solo livello con superficie complessiva di 160 m2, composta da due unità immobiliari senza box auto, in pessimo stato ed in zona sismica 3.
    Sono in attesa della licenza di costruzione in seguito alla quale mi accingerò a svolgere un intervento di “demolizione e ricostruzione” senza nessun ampliamento, e sulla stessa area di sedime, con un miglioramento di 4 classi di rischio per il quale avrò diritto ad una detrazione per il Sisma Bonus dell’80% (fino ad un massimo di 96.000,00 € per ciascuna unità immobiliare).
    1°) Avendo previsto la costruzione di due garages interrati, pertinenziali alle due unità immobiliari, vorrei sapere, se gli stessi, pur essendo considerati una nuova costruzione, posso applicare la stessa percentuale di detrazione dell’80% (invece del 50%) di cui usufruirò, grazie all’intervento di miglioramento del rischio sismico, considerato che l’intervento “maggiore” sarà quello di ristrutturazione da eseguire con la demolizione e ricostruzione.
    2°) Nella modulistica comunale relativa al pagamento degli oneri di urbanizzazione sono previste due possibilità: Scheda A: Oneri per Costruzione di civile abitazione e Scheda B: oneri per ristrutturazione edilizia. Come devo suddividere i pagamenti (Scheda A per Box Auto e Scheda B per Ristrutturazione della villetta o tutto in Scheda B poiché l’intervento è da considerarsi complessivo?
    La ringrazio per la risposta che vorrà pubblicare.

    • arch. Carmen Granata

      1) Se anche considerassimo i box parte dell’intero intervento, non potrebbero essere considerate ulteriori unità immobiliari su cui calcolare i 96.000 euro, perchè si considera il numero di unità di partenza.
      2) Il calcolo degli oneri spetta al suo tecnico (che deve asseverarlo) e non a lei. Il tecnico farà la scelta in base alle caratteristiche del titolo autorizzativo richiesto.

  83. Andrea

    Salve, ho una casa acquistata nel 2018, classe b+…. abbiamo una predisposizione per stufa o caminetto e vorremmo procedere all’acquisto, è possibile la detrazione fiscale o il conto termico.
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Essendoci una predisposzione, vuol dire che si tratta di un’opera di completamento, quindi non è incentivabile.

  84. Alessio

    In un intervento di demizione, ricostruzione ampliamento del 20% e spostamento di un’unità collabente si prevede la realizzazione, al piano interrato, di un box auto. La realizzazione del box rosta detraibile al 50%, tuttavia l’AE richiede: la concessione edilizia dalla quale risulti il vincolo di pertinenzialità del box con l’edificio principale.
    Mi chiedo: per tale vincolo occorre un atto notarile come per la legge Tonioli o é sufficiente che negli elaborati progettuali risulti la pertinenza del box con l’edificio?

    • arch. Carmen Granata

      Il vincolo di pertinenzialità deve risultare dall’atto in caso di acquisto, ma in caso di costruzione va benissimo il permesso di costruire.

    • Alessio

      Quindi è sufficiente il permesso a costruire, anche se la circolare dell’AE riporta quanto segue:
      … per la costruzione del box pertinenziale è necessario che il proprietario sia in possesso
      dei seguenti documenti:
      – concessione edilizia da cui risulti il vincolo di pertinenzialità con l’abitazione;
      – bonifico bancario o postale per i pagamenti effettuati…?
      Secondo il mio tecnico (ma non lo vedo molto esperto nel campo delle detrazioni) la solo concessione edilizia non dimostra il vincolo di pertinenzialità tra box auto ed abitazione e quindi occorre atto notarile.

    • arch. Carmen Granata

      Forse non mi sono espressa in maniera troppo chiara. E’ evidente che se si ha un permesso da cui si evince che il garage è di pertinenza dell’abitazione, non c’è bisogno di pagare un notaio per scriverlo in un atto. Da quanto leggo però ciò non si evince troppo chiaramente dal suo titolo, perciò si pone il problema… Diciamo che già in fase di richiesta del permesso si sarebbe dovuto evidenziare che si trattava di costruzione abitazione+box pertinenziale.

  85. Nicola

    Buongiorno,
    stiamo per acquistare un terreno edificabile nell’ottica di costruire una villetta in bioedilizia.
    In questo caso avremmo diritto a qualche agevolazione?

  86. emanuele

    Buona sera,
    a dicembre 2019 farò l’atto per l’acquisto di una porzione di villetta nuova, per usufruire della detrazione del 50% per l’installazione dell’impianto d’antifurto è sufficiente installarlo nel 2020 o deve trascorrere più tempo?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      E’ sufficiente che i lavori di costruzione siano già stati ultimati e la villetta sia stata accatastata.

  87. Giuseppe

    Salve sono in attesa di acquistare una casa nuova in costruzione. Una volta terminati i lavori e fatto il rogito, posso realizzare il posto auto in cemento stampato e usufruire della detrazione al 50%.
    Cordiali saluti
    Giuseppe

  88. Francesco

    Salve,
    ho fatto il preliminare per un villino di nuova costruzione e vorrei installare un ascensore (piattaforma elevatrice). E’ possibile usufruire della detrazione del 50%? Sul sito dell’Agenzia dell’entrate viene considerata l’ipotesi di applicabilità anche con preliminare purché registrato.
    Grazie mille della cortese attenzione.
    Francesco

  89. natale

    casa di nuova costruzione
    1) due canne fumarie e i costi di rivestimento delle stesse
    2 ) + spese per allacci fogne fino al collettore principale
    sono detraibili

  90. Massimiliano Pica

    Buongiorno, con un permesso a costruire rilasciato dal comune, appartamento sito al 2 e ultimo piano di un condominio, la mia terrazza coperta dal solaio del tetto avente muro parapetto su tre lati può essere trasformata in veranda chiusa da finestre con aumento di volume con demolizione del muro con finestre che si affaccia sulla terrazza?
    Avrei diritto alla detrazione o ecobonus per sconto immediato in fattura per l’acquisto di finestre, zanzariere e avvolgibili orientabili?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      L’intervento è incentivabile col bonus 50%, ma bisogna verificarne la fattibilità dal punto di vista urbanistico.
      L’ecobonus è invece possibile solo per la costruzione di una serra solare, che avrebbe caratteristiche diverse dalla veranda da lei descritta.

  91. Agareno

    Ho acquistato una casa accatastata per la prima volta da quando è stata costruita in F3 per poter avviare tutte le procedure del caso. Manca ovviamente di facciata, infissi, pavimenti, porte interne. Ci sono agevolazioni, o detrazioni fiscali da ottenere in questa situazione?

  92. Lina marinelli

    Grazie buon giorno. Cerco di spiegarmi meglio, due capanne vicine aggia acatastate dista una dall’altra 15 m. Abbiamo unito le metrature e costruito nell,intenso posto un edificio antisismico prima addetto a capanna poi fatto variante (pagato) costruito fine 2018 e 2019 adesso dovremo finirla come abitazione poi accatastamento alla fine. Tutto in regola approvato dal comune, e tutto ciò che riguarda antisismica e il resto per civile abitazione possiamo sufruire del bonus per cappoto finestre riscaldamento. GRAZIE

    • arch. Carmen Granata

      Potete avere il bonus ristrutturazione, ma non l’ecobonus, perchè sicuramente le “capanne” non erano dotate di riscaldamento.

  93. Lina marinelli

    Ciao metratura di due capanne vicine unite costruito un solo edificio come rimessa. Fatto variante al comune per civile abitazione (pagato il dovuto per la trasformazione) possiamo sulfuree delle agevolazioni fiscali. (Siamo zona terremoto) seconda casa GRAZIE

    • arch. Carmen Granata

      Il messaggio non è per niente chiaro. Cmq se avete fatto cambio destinazione d’uso da rimessa ad abitazione, la risposta è sì.

    • Andrea

      Buona sera. Ho acquistato villino nuova costruzione. Il villino é dotato di fotovoltaico 1kw e caldaia a condensazione. Io andrò ad ampliare il fotovoltaico a 6kw e vorrei sostituire la caldaia con pompa di calore a++. Posso accedere a qualche bonus. In caso posso detrarre sia fotovoltaico che installo io e pompa di calore?
      Grazie

  94. ELENA

    Buongiorno, ho completato ora la mia 1^ casa che ho già provveduto ad accatastare ma ancora non ho comunicato la fine lavori con richiesta di agibilità: in questo caso posso usufrutire dell’ecobonus per la posa di tende esterne schermanti e pergola a riparto di finestratura? Poi, so che è materia fiscale, ma mi chiedo in tal caso quale I.V.A. applicare 4% (1^ casa), 10% se edilizia libera o 22%? La ringrazio per la risposta.

    • arch. Carmen Granata

      No, finchè non presenta la fine lavori, gli interventi realizzati non saranno su edificio esistente e quindi non saranno detraibili.

  95. Luca

    Salve, sto ultimando un progetto per una nuova abitazione con un box auto di dimensioni abbastanza importanti, ci sono dei limiti sul valore che può essere messo in detrazione? inoltre cosa va fatto per poter usufruire delle detrazioni?
    Grazie

  96. Giulio

    Buongiorno, sto ultimando la costruzione della mia nuova prima casa. In che modo è possibile detrarre il costo di una pergola Bío climatica? Può rientrare nel bonus di schermature solari? Se sì, devo presentare una variante in corso d’opera O devo aspettare l’ultimazione della casa per realizzarla?

    • arch. Carmen Granata

      Può rientrare nell’ecobonus. Ma deve realizzarla solo dopo che la casa sarà ultimata.

    • Alessio

      Salve
      ho acquistato come mia prima casa un rudere accatastato come unità collabente e ora mi accingo a ristrutturarlo con un intervento di demolizione, ricostruzione con ampliamento del 20% e spostamento di 20 metri ai sensi del Piano Casa.
      L’edificio, attualmente a due piani senza box auto e senza balconi, verrà ricostruito con un garage interrato, un piano terra con veranda e un piano primo con balcone e terrazza.
      Da quanto ho capito secondo l’AE l’intervento é inquadrato come “nuova costruzione” pertanto non potrà fruire dei vari bonus ristrutturazione, ecobonus e sisma bonus. Mi chiedevo, tuttavia, dato che l’intervento é considerato come “nuova costruzione”, se le spese per la realizzazione del garage interrato (sotto al piano terra), della veranda, del balcone o del volume tecnico possono essere detratte al 50%.
      Inoltre mi sorge un dubbio in merito al l’aliquota Iva da applicare: 4% (prima casa) o 10%(ristrutturazione)?
      Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Solo la costruzione del garage è detraibile. L’Iva si può applicare al 4%.

  97. Cristina

    Buongiorno
    Sto costruendo un fabbricato per il quale
    Nel permesso di costruire il comune indica “demolizione e ricostruzione fabbricato residenziale”. L’intervento è la costruzione ex novo di una nuova abitazione (nostra prima casa) con sedime, volumetria ed estetica completamente diversa dal rudere esistente prima.
    Vorrei gentilmente chiedere se ho diritto all’Iva al 4%, in quanto un fornitore mi sta mettendo dei dubbi. Grazie

  98. antonella

    salve,
    io ho ereditato una casa in un complesso condominiale la cui allo stato attuale non è finita e senza infissi, impianti. volevo sapere se posso usufruire di qualche agevolazione?
    in attesa di una vostra risposta le auguro una buona giornata.
    Distinti saluti

    • arch. Carmen Granata

      No, si tratta di un intervento di completamento e non di ristrutturazione.

  99. Nicolò

    Buonasera,
    Vorrei costruire una villetta in bioedilizia, di quali agevolazioni potrei usufruire oltre ai pannelli solari e al box auto?
    Grazie

  100. Francesco Sergi

    Salve, su una terrazza dove è stata coibentata e piastrellata anni fa, adesso si dovrà costruire un tetto e chiudere in parte con due camere ed un bagno. La mia domanda è: posso usufruire in qualche modo dell’eco bonus o altre forme di detrazione visto che saranno montate finestre, porte e climatizzazione? Grazie

  101. Chloe

    Si ha ragione, effettivamente è un po’ ingarbugliata la situazione. Cerco di spiegarmi meglio.
    L’abitazione originaria era formata da un salone, una camera ed una cucina, un ortale in cui erano presenti un bagnetto ed uno sgabuzzino. Al di sotto una cantina/taverna formata da due stanze. Stiamo parlando di case del sud Italia con tipici soffitti a volta.
    Mia madre ha ottenuto il permesso a costruire il quale prevedeva, da progetto, la demolizione del bagnetto, dello sgabuzzino e della cucina, lo scavo nel terreno per ampliare la taverna, l’adeguamento sismico per potersi elevare di un piano, sul quale sono state costruite due stanze da letto ed un bagno. Quindi c’è stata una parziale demolizione con ampliamento in elevazione. Sono state mantenute invece il soggiorno, la camera al piano terra e la cantina/taverna (anche quest’ultima è stata ampliata, avendo fatto lo scavo), le quali saranno oggetto di ristrutturazione da parte mia. Ora la costruzione è terminata e il notaio ci ha spiegato che per poter fare la donazione è necessario fare l’accatastamento al grezzo del fabbricato. N.B. Tutti i lavori sino ad ora sono stati eseguiti per nome e conto di mia madre, con relative fatture a lei intestate per le quali non ha richiesto alcun bonus.
    Una volta accatastato il fabbricato e ottenuta la piena proprietà dello stesso io dovrò continuare i lavori. Questi inizieranno da gennaio 2020 e come dicevo nel precedente commento riguarderanno la posa in opera di impianti elettrici, idrici e fognanti per tutto lo stabile (sia la nuova che la parte già esistente), la stonacatura delle volte, l’intonaco, il massetto, impianto a pavimento con annesso rifacimento del pavimento, facciata esterna e poi mobilia.
    Stando queste condizioni vorrei capire come dovrò muovermi. Ho ricevuto pareri contrastanti sulla questione, per questo chiedevo parere anche a lei, mi rendo conto però che rispondere senza visionare magari la documentazione è un azzardo.
    Mi hanno detto che appena la proprietà dell’immobile passerà a me, anche il permesso a costruire e le comunicazioni all’Asl dovranno essere aggiornate in modo da poter continuare tutto a mio nome.
    Vorrei solo capire se in questa situazione potrò accedere al bonus ristrutturazioni o meno.
    Nella speranza di essere stata leggermente più esaustiva le auguro una buona giornata e La ringrazio ugualmente per il tempo che mi ha dedicato.
    Saluti

  102. Chloe

    Salve,
    io riceverò in donazione da mia madre un’abitazione, la quale sarà adibita ad abitazione principale, che è stata oggetto di demolizione, ristrutturazione e ampliamento. Queste modifiche sono state fatte a suo nome, quindi il permesso a costruire risulta a suo nome. Ora dovrà accatastare al grezzo l’abitazione per poter procedere alla donazione. Io dovrei poi occuparmi di rifare totalmente gli impianti idrici, elettrici e fognari, sostituzione infissi e posa di nuovi e installazione allarme e sensori perimetrali. Stando queste condizioni posso usufruire del bonus ristrutturazioni ed infissi? e dell conto termico 2.0 solo per quanto riguarda la sostituzione della caldaia con pompa di calore e pannello solare?

    • arch. Carmen Granata

      Guardi, la situazione è troppo complessa per poterle dare una risposta in poche righe: lei parla di demolizione, ma anche ristrutturazione, poi mi parla di accatastamento allo stato grezzo. Troppi punti poco chiari.

  103. LUIGI FERRARI

    Un mio cliente ha appena ultimato la costruzione della propria abitazione.
    Ora mi chiede un impianto d’allarme.
    Può usufruire della detrazione essendo una casa appena finita. Grazie anticipatamente della risposta

  104. Elisabetta

    salve buongiorno.
    ho deciso di completare un rustico in campagna che sarà la mia prima casa (non so se il termine sia giusto) che allo stato attuale è composto da fondamenta, pareti e solaio. Non c’è altro. Vorrei quindi complerarla con tutti gli impianti, infissi e impermeabilizzazione del tetto.
    Ho diritto a qualche agevolazione fiscale???
    Grazie

  105. Valerio

    Salve, sto acquistando casa (nuova costruzione, il rogito verrà effettuato tra 45 giorni), vorrei dotarla di sistema antintrusione e videosorveglianza. Ho diritto al bonus sicurezza del 50% in rimborsi irpef in 10 anni e iva al 10%? Se sì, per ottimizzare i tempi e velocizzare i lavori vorrei pagare all’azienda installatrice anticipatamente (la conosco e mi fido), in modo da avere il sistema pronto per quando entro e non avere “buchi” pericolosi. In questo caso che riferimenti devo dare? Posso farmi fare la fattura all’indirizzo attuale o deve esserci per forza il riferimento della nuova abitazione? Grazie mille

  106. DAVIDE

    buon giorno, ho acquistato una nuova casa, essa ha un garage ma non ha posti auto.
    se il comune mi da i permessi, vorrei fare la canna fumaria e montare in camino… posso avere il bonus mobili?
    grazie

    • arch. Carmen Granata

      Cosa vuol dire che ha un garage ma non ha posti auto?
      Cmq, per la realizzazione della canna fumaria può poi avere anche il bonus mobili.

  107. giovanni megna

    Sto costruendo una nuova casa, con Cappotto esterno e tetto ventilato. con annesso garage per auto. A cosa ho diritto? Grazie

  108. Cristina

    Buongiorno, sto costruendo casa che sarà accatastata presumibilmente a fine anno. Dopo questo passaggio posso usufruire del bonus verde per realizzare un tetto giardino?
    C’è un periodo da attendere dall’accatastamento al lavoro?
    Grazie

  109. Marcello

    Salve. Sono detraibili le zanzariere istallate successivamente all’accatastamento di un’abitazione? Quali comunicazioni bisogna fare per ottenere la detrazione oltre al bonifico con riferimento normativo e c.f. dell’impresa?

  110. Francesco

    Salve, ho completato da pochi mesi la costruzione della mia prima casa con conseguente accatastamento. Se adesso volessi installare l’impianto di allarme, potrei usufruire del bonus sicurezza? Se si, quale iva si applicherebbe alla fattura il 4, 10 o 22%?
    Grazie anticipatamente per la risposta e per la professionalità.

    • Cristian

      Buonasera, in riferimento a questo quesito che interessa anche me, bisogna fare dichiarazione al tecnico che installerà l’allarme per avere iva al 10%?
      Il tecnico la richiede ma non posso dichiarare che sto ritrutturando. Ringrazio in anticipo.

  111. Daniele

    Salve
    Ho appreso che è possibile usufruire del bonus anche nel caso di demolizione e ricostruzione rispettando la volumetria originaria e con lieve spostamento del sedile del fabbricato originario, (risposta all’interrogazione parlamentare n. 5-01866 del 14 gennaio 2014 successiva risposta 150/2019). In sostanza con gli interventi di ristrutturazione edilizia è possibile aumentare la sup. utile ma non il volume preesistente. Conferma? Grazie

  112. fabio

    Salve ho una domanda; ho acquistato una casa di nuova costruzione, in fase di realizzazione ho però effettuato delle varianti come lo spostamento di una finestra, modifica di una trave nel garage e l’ampliamento di una porta finestra della sala, tutto certificato da richiesta di permessi al Comune.
    Posso usufruire di detrazione per lavori di ristrutturazioni o bonus mobili?

    • arch. Carmen Granata

      No, perchè come lei dice le modifiche sono state fatte in “fase di costruzione” e non dopo l’ultimazione dei lavori.

  113. Maura

    Buongiorno,
    Vorrei sapere se L acquisto delle luci relative alla costruzione di prima casa beneficiano dell iva al 4% anche se comprate dal committente e non dall impresa costruttrice. grazie

    • arch. Carmen Granata

      Cosa intende per “luci”? Se intende gli apparecchi per l’illuminazione no, perchè si tratta di arredi e non di opere edilizie.

  114. Mike

    Salve
    ho comprato casa nuova finite ma ho deciso di cambiare il pavimento; posso usufruire di bonus ristrutturazione?

  115. Salve,
    devo costruire un impianto fotovoltaico da 10 KWp su un abitazione costruita nel 2019 che è stata accatastata a luglio 2019. Per cui l’impianto è costruito su abitazione esistente.
    l’autorizzazione a costruire dell’abitazione aveva l’obbligo di 3,2 KWp.
    Posso chiedere la detrazione fiscale sulla differenza tra 10 KWp e 3,2 KWp?

  116. Marco

    Buongiorno, sto per iniziare la costruzione di una villetta 1a casa. Dal vademecum delle agenzie delle entrate parrebbe che ci sono alcune spese che possono essere portate in detrazione: fognatura, garage pertinenziale, posti auto, muri di contenimento, in particolare mi riferisco alla tabella del paragrafo 5 in cui si parla di: Nuova costruzione, Nuova realizzazione, Nuovo impianto, Nuova installazione… non sono direttamente riferiti a sola ristrutturazione. Credo ci sia molta interpretazione più che indicazioni chiare in questi testi.

    • arch. Carmen Granata

      In realtà l’AdE interpellata non lascia spazio a molte interpretazioni: l’unica nuova costruzione detraibile è il box auto, o tutte le tipologie di posti auto. Tutto il resto (canna fumaria, fognature, veranda, ecc.) è detraibile ma solo se è a servizio di costruzione esistente (ad es. nuova costruzione canna fumaria per edificio che ne è sprovvisto).

  117. Rita Chiarello

    Salve. Sto costruendo casa. Ho dato l’appalto ad un’impresa edile. Posso portare in detrazione, oltre al garage, anche i costi per la canna fumaria e la fognatura? Grazie

  118. Giuseppe

    Salve, sto ristrutturando la mia casa a piano terra e vorrei sfruttare il piano casa per costruire due box auto, posso detrarre i costi di costruzione anche se utilizzo il piano casa? In futuro se dovesse servirmi una stanza in più, si potrebbe poi riconvertire uno dei due garage costruiti, ad abitazione? Supponendo l’altezza adeguata. Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Sì per le detrazioni. Per il futuro, dipenderà dalle norme in vigore al momento.

  119. Daniele

    Salve
    Dovendo demolire e ricostruire una casa ho diritto alle agevolazioni bonus casa? Ho letto che per avere il bonus devo devo ricostruire rispettando sagoma e volumi ossia dovrei procedere ad una fedele ricostruzione…se la nuova casa ha un volume inferiore o superiore?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Se il volume è superiore l’intervento non è detraibile.
      Se invece è inferiore a quello preesistente, lo è, in virtù della Circolare AdE n. 13 del 31 maggio 2019, pag. 258.

  120. Skender

    Salve vorrei chiederle un informazione sto demolendo una costruzione e facendo una nuovo edificio (che sarebbe la mia prima casa) e ho letto che posso avere il bonus 50% ma inizio i lavori il prossimo anno e ho letto che dal 2020 calerà al 38%. Mi sa dire se è una fonte giusta?

    • arch. Carmen Granata

      Innanzitutto la detrazione si può avere solo se l’intervento di demolizione e ricostruzione presenta determinate caratteristiche.
      Poi, il 38% non esiste proprio… 🙂 Probabilmente si riferisce al 36%, aliquota alla quale dovrebbe tornare la detrazione se non è prorogata.

  121. Alessandro

    Buonasera architetto, nel caso in cui acquistassi una casa in cui vi è soltanto la struttura in mattoni e successivamente facessi fare da una ditta tutti gli impianti, usufruirei del bonus al 50% e della detrazione iva?
    Grazie anticipatamente,
    Alessandro

  122. Giulio

    Buona sera, sto costruendo la mia prima casa e mi sono affidato ad un’impresa costruttrice.
    Ho letto che sono detraibili anche tapparelle blindate riguardanti quindi la sicurezza. È vero?
    Non riesco a trovare la normativa corretta.

    • arch. Carmen Granata

      Le tapparelle blindate sono detraibili, ma non per nuove costruzioni. Solo se installate su abitazioni esistenti.

  123. Giuseppe

    Buongiorno Architetto, vorrei chiederle un informazione… sto acquistato la prima casa in costruzione tramite impresa?
    cosa posso usufruire della detrazione fiscale?
    la casa sarà efficiente energetico tra A e B
    posso detrarre IVA al 4%? il box?
    Grazie

  124. Mirco

    Buongiorno Architetto, vorrei chiederle un informazione. Sto cercando di acquistare un un appartamento all’asta, con tanto di garage. Il tutto allo stato Semi Grezzo. In pratica ci sono solamente gli infissi esterni. È possibile usufruire della detrazione ristrutturazione in questo caso? Grazie e buona giornata.

    • arch. Carmen Granata

      In sostanza solo per la sostituzione degli infissi esterni… Per tutte le opere interne, che sono di completamento, no.

  125. Maura

    Buongiorno Architetto,
    sto costruendo la mia prima casa, è possibile fare la chiusura lavori ed accatastarla senza fare la cinta in modo tale da costruirla successivamente ed usufruire dell’agevolazione per ristrutturazione? grazie

  126. Carlo

    Inoltre se la ritenuta irpef di mia moglie è di 1000€ per esempio, non posso avere il rimborso della detrazione all anno superiore a 1000€? per esempio su 40 mila€ il 50% è 20 mila distribuiti in 10 anni sono 2000€ all anno… con la ritenuta di mia moglie andrei a perdere 1000€… giusto?

  127. Gianna

    Buongiorno,
    stiamo costruendo nel tetto di nostra proprietà (soprastante la casa di residenza) un locale tecnico sopra il quale verrà installato l’impianto fotovoltaico, le spese di costruzione del locale sono detraibili?
    Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      Non mi è ben chiaro in cosa consista questo “locale tecnico”, ma se è finalizzato all’installazione dell’impianto fotovoltaico, che è detraibile, è anch’esso detraibile.

  128. Gianfranco

    Buongiorno,
    ho acquistato un appartamento in un condominio appena costruito. Nel condominio è previsto in capitolato un impianto fotovoltaico per le parti comuni. Se volessi far installare un impianto per me, sarebbe possibile usufruire delle detrazioni?
    Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      In teoria un impianto fotovoltaico extra rispetto a quello previsto per legge per i nuovi edifici dovrebbe essere detraibile. Chieda cmq conferma all’AdE.

  129. Marianna

    Per una nuova costruzione bifamiliare prima casa, con garage destinato a magazzino, ove risiedono centrali idriche e termiche è previsto qualche sgravio?
    Grazie!

    • arch. Carmen Granata

      Cosa vuol dire “garage destinato a magazzino”? Se costruisce un garage, destinato alle automobili, può avere la detrazione; se costruisce un magazzino, no.

  130. Carlo

    Buon pomeriggio io sto costruendo una casa a piano terra ed un interrato… dato che hanno iniziato da circa 20 giorni con gli scavi e le varie gettate di cemento… quando dovrò fare i bonifici parlanti qual è la legge di riferimento per la detrazione al 50% del garage?

  131. Beppe

    Buonasera io ho costruito una nuova abitazione con ampliamento xi servizi più locale tecnico chiedevo se nella costruzione di posti auto con pergolato ho diritto alla detrazione del 50 grazie

  132. alessio

    Ho un terreno edificabile con una volumentria intorno ai 1000 metri cubi.
    Tecnicamente ho iniziato a fare progetto per una bifamiliare speculare in legno (bioedilizia), ma mi sono un po’ bloccato perchè i costi sono anche più alti di una normale muratura; però, per questo tipo di costruzioni exnovo è possibile avere detrazione?
    Grazie.

  133. Ciro

    Buonasera architetto ho comprato una casa di nuova costruzione a marzo 2019 ho fatto l’atto dal notaio volevo chiedere se mi spetta la detrazione del 50% sui mobili!!!

  134. Vittorio

    Gentilissima,
    Se acquisto una nuova prima casa da in impresa al grezzo, posso iniziare a comprare i beni finiti e usufruire del iva 4% su questi, prima del rogito? Ovviamente c’è già il preliminare registrato e l’impresa ha i propri permessi e concessioni perché stanno finendoi impianti e cose varie ed altre unità che venderanno chiavi in mano. Non mi sembra logico che sono bloccato fino al rogito… Mi aiuti per favore.

    • arch. Carmen Granata

      A mio avviso è possibile, ma le consiglio di interpellare l’AdE per avere la certezza.

  135. Carlo

    Buon giorno si è detto più volte che per quanto riguarda la nuova costruzione posso usufruire della detrazione al 50% del garage (esempio 40mila € 2000€ per 10 anni)… il caf dove faccio il 730 mi ha comunicato ieri che posso detrarre solo gli interessi passivi di un valore massimo di 96mila€…. Sarà vero?

    • arch. Carmen Granata

      Mi sa che il suo Caf ha le idee un po’ confuse… lo cambi subito!

  136. Emanuele

    Arch. Carmen
    Grazie per la risposta…
    Io non posso fare un ampliamento perché si tratta di una casa qudrifamiliare, ed il fotovoltaico che ha messo l’impresa è comune. Io ne sto inserendo a parte un’altro solo Per casa mia, quindi non posso fare un ampliamento a quello già esistente… come devo comportarmi? Io rogito a settembre… posso magari installarlo a gennaio 2020? Così posso detrarre?

    • arch. Carmen Granata

      Secondo me sì, però le consiglio di sentire cmq l’AdE per sicurezza.

  137. Emanuele

    Salve…
    Io ho appena acquistato casa ed ho la consegna che è prevista circa a settembre 2019.
    Io vorrei installare il fotovoltaico, ed essendo una nuova costruzione, abbiamo già un impianto fotovoltaico e solare di capitolato….
    domanda:
    Se io installo il mio impianto fotovoltaico, ho la detrazione del 50%? Io ho capito che essendo una nuova costruzione non passa…..

    • arch. Carmen Granata

      Sì, infatti la realizzazione dell’impianto per una nuova costruzione non è detraibile. Se però realizzate un ampliamento dell’impianto esistente, questa parte è detraibile.

  138. Alfredo

    Il permesso di costruzione è per ristrutturazione pesante, il comune dice che mi spettano le detrazioni, l agenzia delle entrate dice di no perché avendo ridotto i volumi non si considera fedele ricostruzione (quindi ristrutturazione) ma nuova costruzione.
    Come faccio ad avere certezza.

    • arch. Carmen Granata

      Proprio con la recente Circolare 13 del 31 maggio l’AdE ha chiarito che la detrazione del 50% è riconosciuta anche a chi ricostruisce con una volumetria inferiore a quella precedente.

  139. Alfredo

    Demolizione e ricostruzione, con volumetria inferiore a quella preesistente. Il comune autorizza la ricostruzione pesante.
    È da considerarsi nuova costruzione?
    Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      A mio avviso sarebbe nuova costruzione. Ma se il titolo autorizzativo è per “ristrutturazione pesante” non dovrebbero esserci problemi per le detrazioni.

  140. angelo tenca

    Gentile Collega,
    ho il dubbio se sia possibile godere del bonus del 50% nell’ambito dell’acquisto di una prima casa al grezzo.

  141. Claudio

    buonasera Architetto
    ho acquistato un appartamento a l’asta (la storia dell’immobile è un po’ complessa provo a descriverla velocemente), palazzo antico in corso di ristrutturazione per creare nuovi appartamenti, durante i lavori la società proprietaria fallisce e tutto finisce a l’asta. Nella perizia del tribunale era specificato tutto e che l’appartamento che avrei acquistato necessitava di sanatoria per i lavori fatti e per aver frazionato e creato una nuova unità. Dopo l’acquisto ho fatto la sanatoria (pagato i relativi oneri) e una CILA per manutenzione straordinaria per i lavori interni da completare. Catastalmente è ancora in corso di costruzione. La mia domanda è per sapere se posso richiedere le fatture con iva al 4% (è la mia prima casa) visto che di fatto sarebbe una nuova abitazione, oppure questo intervento è considerato come ristrutturazione e quindi posso “solo” fare la detrazione del 50%?
    spero di essermi spiegato.
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Trattandosi di completamento prima casa può avere l’Iva al 4% ma non la detrazione.

  142. Mirco

    Buongiorno Architetto,
    stiamo ultimando una nuova costruzione con l’obbligo di 1,5 / 2 kw di fonti rinnovabili (acquistabili quindi con iva 4% prima casa). Dopo la chiusura lavori è possibile aprire nuova scia per eventuale ampliamento dell’impianto fotovoltaico per la detrazione al 65% (con iva 10%)? Se possibile, quanto tempo è necessario tra la chiusura lavori e la nuova apertura? Grazie, Mirco

    • arch. Carmen Granata

      Dopo la chiusura dei lavori e l’accatastamento è possibile fare un ampliamento dell’impianto anche subito. Solo che la detrazione di cui si può usufruire è quella del 50% e non l’ecobonus.

  143. Francesco

    Gentile Architetto,
    vorrei gentilmente sapere se posso detrarre le spese per la la fognatura nella mia nuova costruzione. Premetto che attualmente l’immobile è accatastato come cat. F (in corso di costruzione).
    La ringrazio anticipatamente per la risposta.

  144. Vincenzo

    Buonasera,
    per il completamento di un rustico per quanto riguarda impianti, massetto, pavimenti, intonaco e infissi sia interni che esterni, essendo già presente la struttura della casa è possibile poter usufruire di detrazioni?
    La ringrazio anticipatamente.

  145. Vittorio

    Gentilissima architetto,
    Grazie dell’informazione. Vorrei chiedere cortesemente, sto acquistando una immobile nuovo al grezzo avanzato. Posso detrarre:
    – i sistemi antifurto che saranno messi in opera da azienda specializzata.
    – la porta basculante interna motorizzata nel mio posto auto per aumentare la sicurezza.
    – sostituzione porta blindata per una più sicura e avanzata (l’immobile era fermo da tanti anni).
    – aggiunte di tapparelle in 2 infissi dove non ci sono.
    – qualche altra cosa che mi sfugge?
    Forse se faccio tutto dopo il rogito?
    La ringrazio immensamente. Sono giorni che leggo online e cerco risposte…

    • arch. Carmen Granata

      A parte la porta del garage, per poter detrarre qualcosa l’immobile deve risultare ultimato e accatastato.

  146. maria

    Salve, ho acquistato da poco un immobile prima casa di nuova costruzione. Nel prossimo mese dovro installare ex novo un impianto di sicurezza antiintrusione con allarme, sensori ecc. Posso usufruire della detrazione fiscale del 50% del costo dovuto e usufruire dell’iva agevolata per la prima casa?

    • arch. Carmen Granata

      Sì, può usufruire della detrazione 50%, ma l’Iva agevolata sarà quella al 10% per manutenzione straordinaria e non al 4% per costruzione prima casa.

  147. Caterina

    Buongiorno… gent. architetto devo ristrutturare il bagno sostituendo la vasca con piatto doccia rivestimento incluso senza fare alcuna modifica, rientra nell’agevolazione del 50%?
    Grazie

  148. Nino

    Buongiorno, la costruzione di un nuovo box pertinenziale alla prima ha diritto al 50% di detrazione ma può essere fatturato al 4%?
    Grazie

  149. gabriele

    salve, devo demolire una costruzione e ricostruirla con ampliamento quindi si configura come nuova costruzione.
    1) il locale tecnico con caldaia semi interrato, quindi con muro di contenimento lo posso portare tutto a detrazione?
    2) la canna fumaria e fogna non esistenti prima (anche se è una nuova costruzione) li posso portare in detrazione?
    3) non è un controsenso scrivere che tra le agevolazioni per la nuova costruzione ci sono anche i lavori per la canna fumaria e locale tecnico se non esistente prima? (se io demolisco e ricostruisco con aumento di volumetria mi si configura come nuova costruzione, come faccio a dire che non era gia esistente se è una nuova costruzione?)
    4) la costruzione dei soli balconi li posso portare in detrazione? si puo portare a detrazione anche la ringhiera o il muro dell balcone?
    5) in che modo e che procedimenti devo seguire (metodi di pagamento e documenti) per poter ottenere la detrazione?
    Grazie

  150. natale

    buongiorno
    le persiane possono rientrare come schermature solari
    posso mettere e detrarre dopo agibilità accostamento e fine lavori
    per le serre solari ci sono detrazioni per nuove costruzioni?
    grazie distinti saluti

  151. natale

    buongiorno
    oggetto muri di contenimento
    palificazione in collina con muro sovrastante strutturale di contenimento che va a dividere la mia proprietà con confinante entrambi sono di nuova costruzione posso avere detrazioni sia dei pali che del muro
    natale
    grazie

  152. Carlo

    Buon giorno sono il solito Rompi scatole…. siccome a luglio iniziò a costruire la casa volevo sapere oltre alla detrazione del 50% del garage posso detrarmi il cappotto esterno dopo averla accatastata… come risparmio energetico

  153. Cri

    Buongiorno, in caso di nuova costruzione, dato che si parla anche di muri di contenimento, si può usufruire della detrazione del 50% dei costi per l’acquisto della rete di recinzione? La ringrazio

    • arch. Carmen Granata

      Per muri di contenimento si intendono i muri di sostegno strutturale di fronti di terreno, non muri di recinzione.

    • cri

      Si, mi sono spiegato male… sono muri che sostengono il terreno ai quali verrà messa la rete… posso usufruire di detrazione sulla rete? (casa nuova costruita totalmente da zero). Grazie

    • arch. Carmen Granata

      In ogni caso no, perchè come ho spiegato più volte queste opere sono agevolabili solo se fatte a servizio di edifici esistenti.

    • Cri

      Mi scusi, in contenuti precedenti ho trovato Sue risposte dove si fa riferimento a nuova costruzione da zero con box presidenziale, in cui viene specificato che le opere sia per costruzione box, che per costruzione canna fumaria, fognature e muri di contenimento rientrano al50%. Non è così? La ringrazio se vorrà darmi delucidazioni in merito. Buona serata

    • arch. Carmen Granata

      La invito a leggere la risposta data all’utente Franco, che può trovare alla pagina 2 dei commenti. Faccio riferimento a un quesito posto direttamente all’Agenzia delle Entrate.
      Per il box auto invece il discorso è diverso: è detraibile anche la costruzione a servizio di una nuova abitazione.

  154. Enzo

    Buonasera tramite il piano casa ho potuto ampliarmi in elevazione costruendo un appartamento, così facendo non ho potuto usufruire di nessun beneficio. Volevo chiedere se con il piano casa posso rifare la facciata interna ed esterna e rifare l impianto citofonico degli appartamenti persistenti e poter usufruire dei benefici.
    E se tutto ciò lo.debba fare prima della chiusura del cantiere.oppure lo posso fare con calma dopo.2 3 mesi ed utilizzare la stessa licenza

    • arch. Carmen Granata

      Se parliamo di lavori sull’esistente, può farli anche subito qualora siano compresi nello stesso permesso avuto per l’ampliamento.

  155. Giuseppe

    Gentilissimo architetto,
    La ringrazio per la celere risposta, volevo chiedere se posso fare altrettanto anche con l’ampliamento del fotovoltaico, usufruire degli sgravi al 50% sempre dopo aver avuto l’abitabilità della nuova costruzione. Se fosse possibile ci sono dei tempi minimi prima di fare ampliamento oppure posso farlo subito, sia per fotovoltaico che per il riscaldamento? Grazie per la disponibilità e l’attenzione.
    Cordiali saluti
    Giuseppe

    • arch. Carmen Granata

      Non ci sono tempi minimi. L’importante è che l’immobile risulti completato e accatastato e i lavori chiusi.

  156. Franco

    Buongiorno Architetto, avendo già pagato gli oneri di urbanizzazione del garage e avendo scoperto successivamente la possibilità di poterli detrarre al 50% secondo lei è possibile richiedere al comune la somma versata erroneamente?
    La ringrazio, cordiali saluti

    • arch. Carmen Granata

      Secondo me non è necessario, perchè gli oneri sono una delle poche eccezioni che è possibile pagare con modalità diversa dal bonifico. Purchè ovviamente il Comune preveda unicamente questa possibilità.

  157. Giuseppe

    Buonasera architetto,
    Io ho acquistato una casa in costruzione in classe a, con un capitolato che comprende 2kw fotovoltaico, pannello solare, 2 condizionatori e la predisposizione per i termosifoni. Una volta costruita ed avuta agibilità/abitabilità posso successivamente ampliare l’impianto di riscaldamento con una pompa di calore e fancoil ed usufruire degli sgravi fiscali al 65%?

  158. NATALE

    buongiorno
    CASA DI NUOVA COSTRUZIONE DA FARE muro di contenimento tra me e confinante
    con edificio gia esistente
    di proprietà del vicino
    si può detrarre 50%
    GRAZIE

    • arch. Carmen Granata

      A mio avviso no. La costruzione di un muro di contenimento dovrebbe essere agevolata solo se a servizio di una abitazione esistente.

  159. Caterina

    Buongiorno Architetto,
    Vorrei chiederLe un consiglio.
    Nella costruzione della mia prima casa (risultato di una vecchia demolizione ma con ampliamento quindi nuova costruzione) son compresi due box per auto ed una taverna.
    La taverna come viene classificata? Posso beneficiare del bonus 50% assimilandola ad un box?
    Grazie mille

    • arch. Carmen Granata

      La taverna dovrebbe risultare come box già dal permesso di costruire e poi essere accatastata come tale.

  160. Carlo

    Buana sera le vorrei chiedere, per la nuova costruzione, altre al garage posso detrarmi le spese burocratiche (oneri di urbanizzazione perizie ecc ecc?) o se ci sono altri punti, per quanto riguarda la nuova costruzione, da detrarre al 50%? grazie buona serata

    • arch. Carmen Granata

      Si possono detrarre oneri e spese tecniche, ma sempre relativamente alla costruzione del garage. Tutte le altre spese detraibili sono descritte nell’articolo.

  161. Michele

    Buona sera architetto, ho interesse a costruire una casa di 120 mq circa dopo aver provveduto a demolire un fabbricato preesistente anche se in un sito diverso. Se il comune di riferimento rilascia la concessione come ristrutturazione è possibile usufruire delle agevolazioni eco e sisma bonus?

    • arch. Carmen Granata

      Cosa intende per sito diverso? Se intende l’area di sedime, non ha importanza. Tuttavia per avere il permesso come ristrutturazione, la volumetria del nuovo fabbricato dovrà essere la stessa di quello preesistente. In tal caso potrà usufruire delle detrazioni.

  162. Luca

    Buongiorno architetto e grazie per l’interessante articolo.
    Ho intenzione di acquistare un immobile esistente e già accatastato, ma con parte degli impianti da finire.
    Volevo chiederele una interpretazione se comprandolo allo stato attuale, posso portare in detrazione
    -il box
    -la caldaia
    -i condizionatori
    -un eventuale impianto fotovoltaico
    -l’eventuale conversione dellì’impianto di riscaldamento da termosifoni e radiante e soffitto.
    grazie mille per il tempo dedicato alla risposta.
    con l’occasione buona Pasqua
    Luca

    • arch. Carmen Granata

      Per edificio esistente sono detraibili tutti gli interventi descritti. La caldaia solo in caso di sostituzione.
      Ricambio gli auguri.

  163. Carlo

    Buona sera ho capito che per la nuova costruzione è detraibile al 50%… ma solo la costruzione del grezzo? posso detrarmi L impianto elettrico e il portone sezionale?

  164. Annamaria

    Annamaria cortesemente vorrei sapere se un impianto ed istallazione di pannelli solari su una casa in costruzione può usufruire delle detrazioni del 50%

  165. Enzo

    Buongiorno sono Enzo vorrei chiederle nel caso di un a lottizzazione per realizzare case di nuova costruzione costituita in consorzio avente un presidente: avendo noi consorziati adempiuto alle spese totali delle opere di urbanizzazione fogna, energia elettrica,acquedotto ecc. Costuzione di una strada e annesso asfalto possiamo usufruire del 50% delle detrazioni? se si come? in oltre vorrei chiederle la costuzione de vano caldaia e vano autoclave sono detraibili

    • arch. Carmen Granata

      No, come detto le nuove costruzioni non sono detraibili e i vani tecnici lo sono solo se a servizio di preesistenti abitazioni.

  166. Luigi

    Salve, io devo fare la stessa identica cosa del sig.carlo! volevo sapere se il garage seminterrato dovevo registrarlo come tale o in qualche altro modo per avere le detrazioni! e se ci sono anche per le case in acciaio! grazie

    • arch. Carmen Granata

      Per avere le detrazioni il garage deve risultare dal permesso di costruire come pertinenza dell’abitazione. La tecnologia con cui sono realizzate le strutture non ha importanza, quindi va bene anche per le case in acciaio.

  167. Carlo

    Buon giorno quest’estate 2019 devo iniziare a costruire la mia prima casa di 120 mq di piano terra e 100 mq di garage interrato… quindi posso detrarmi al 50% solo la spesa della costruzione del garage? (esempio costo garage 40 mila € e quindi 20 mila distribuiti in 10 rate di 10 anni?) grazie mille

  168. natale

    buongiorno
    casa di nuova costruzione i muri di contenimento esterni pertinenziali sono detraibili
    grazie
    pimpinicchio natale spoleto pg

    • arch. Carmen Granata

      No, sono detraibili solo le nuove costruzioni a servizio di edifici esistenti, tranne il box auto che è sempre detraibile.

  169. Cristian

    Buongiorno architetto,
    avrei bisogno di un chiarimento sulla possibilita di usufruire del bonus di 50% sul’acquisto di nuove costruzioni.
    Alla fine del mese di dicembre 2018 ho firmato il compromesso per l’acquisto di un immobile di nuova costruzione in classe energetica A (categoria catastale A7) con box anesso e locale deposito (lavanderia). L’immobile e acquistato con l’agevolazione sull’IVA del 4% prevista per la prima casa.
    L’acquisto si fa dall”azienda costruttrice con l’ntermediazione di un’agenzia immobiliare.
    Vista la situazione, potrei usufruire della detrazione del 50% per l’acquisto della casa e non solo del box?
    La ringrazio per la risposta.

  170. Franco

    Buonasera, in relazione al mio quesito precedente, ringraziandola per la celere risposta volevo chiederle se è possibile avere i riferimenti normativi riguardanti queste detrazioni:
    – box auto
    – fognature
    – canna fumaria.
    in quanto sul link dell’ ADE da lei consigliato per le detrazioni fiscali è precisata chiaramente la possibilità di detrazione per il box auto ma non per il resto.
    Le chiedo questa precisazione perché secondo il mio commercialista queste spese per “nuova costruzione di canna fumaria e fognature” sono detraibili solo se correlate ad un intervento di ristrutturazione di un immobile preesistente e non nel caso di nuova costruzione di una abitazione.
    La ringrazio nuovamente, Saluti Franco

    • arch. Carmen Granata

      Gen.le sig. Franco,
      le confesso che ho anch’io lo stesso dubbio del suo commrcialista. A questo punto ritengo opportuno porre il quesito direttamente all’AdE, per cui la invito a seguire il blog perchè nei prossimi giorni comunicherò la risposta che mi è stata data.

    • arch. Carmen Granata

      L’Ade mi ha risposto: le confermo che gli interventi indicati sono detraibili solo se correlati a un intervento di ristrutturazione di un immobile preesistente.

  171. Franco

    Buonasera Arch. Granata,
    cortesemente volevo chiederle un parere su un quesito: Ho demolito un annesso rustico, ricostruendo una nuova casa ampliando il volume. Avendo demolito e amplianto non posso godere delle detrazioni fiscali per ristrutturazione, ma come nei commenti precedenti mi conferma che posso detrarre al 50% le seguenti opere:
    – box auto
    – fognature
    – sistemi antitrusione
    – canna fumaria.
    La ringrazio per la sua professionalità, saluti.

    • arch. Carmen Granata

      Grazie a lei. Gli interventi sono tutti detraibili, tranne il sistema antintrusione che è detraibile solo su edifici esistenti.
      Pertanto sarà necessario prima ultimare i lavori, chiuderli e poi aprire una pratica per nuovo intervento.

  172. Enzo

    Buongiorno, tramite il piano casa sto ampliando, in elevazione (costruzione di una mansarda ad uso abitativo) degli appartamenti preisistenti. La mansarda occupa una parte del solaio presistente senza nessuno ampliamento in larghezza. Volevo sapere se il materiale in legno, gli impianti, gli infissi ed i sanitari sono detraibili dal.730. Grazie

  173. alessio

    buonasera, a me sta a breve per essere consegnato un’appartamento di nuova costruzione, volevo sapere se per acquisti da impresa costruttrice si può beneficiare delle detrazioni, oltre per la costruzione del box, per il bonus sicurezza. Grazie

  174. Gianni

    Buongiorno, io sto costruendo un Nuovo Edificio con Piano Casa ma l’Ampliamento costituisce un Nuovo Edificio.
    Vorrei sapere se si possono detrarre queste 3 Cose:
    1 – Garage
    2 – Fognatura
    3 – Canna Fumaria
    Ribadisco che l’edificio è di nuova costruzione.

  175. Gianni Rossi

    Sto costruendo una casa dopo aver demolito il rudere precedente sullo stesso solo, quindi figura una nuova costruzione. Non avrei pertanto diritto agli sgravi fiscali. La nuova edilizia ha un box interrato molto grande e devo anche prevedere il collegamento con la fognatura che non era presente sul precedente rudere.
    Sul box e sui lavori di fognatura posso richiedere il 50% di sgravi fiscali in 10 anni?
    grazie

  176. Angelo Borz

    Buonasera Architetto, volevo chiederVi delle delucidazioni.
    Io sto ultimando un fabbricato rurale che ho convertito con piano casa a civile abitazione. Posso usufruire di qualche detrazione?
    Inoltre posso accedere ad IVA agevolata al 4% per il pagamento all’impresa che sta eseguendo i lavori?
    Inoltre per quanto riguarda mobili, infissi, caldaia, stufa a pellet e pannelli fotovoltaici è necessaria una licenza di ristrutturazione, o va bene anche per il mio caso (ossia Permesso di Costruire per cambio destinazione d’uso da fabbricato agricolo a civile abitazione)?
    La ringrazio anticipatamente.

  177. Stefano

    Buongiorno architetto,
    in merito al recente Parere 131/2018 dell’Agenzia delle Entrate in cui sembra si possa usufruire del bonus casa anche per interventi di demolizione e ricostruzione di edifici sotto determinate condizioni, com’è possibile quantificare lo spostamento di “lieve” entità rispetto al sedime originario? A chi spetta questa decisione?
    Grazie
    Buona giornata

    • arch. Carmen Granata

      Il problema è che quando le norme urbanistiche devono essere interpretate dal Fisco o dai magistrati, che non sono addetti ai lavori, sorgono problemi… Come lei giustamente ha rilevato, il concetto di “lieve entità” non si può quantificare in alcun modo e non si può certo lasciare all’interpretazione del tecnico di turno.
      A mio avviso, molto più semplicemente, quando un intervento è di ristrutturazione è detraibile. Se quindi il titolo autorizzativo è per ristrutturazione, l’intervento è detraibile, qualunque sia la misura dello spostamento.

  178. Alberto

    buonasera architetto granata,
    in riferimento alle nuove costruzione, leggendo l’opuscolo dell’agenzia delle entrate, gli interventi detraibili (sempre parlando di NUOVE costruzioni) sembrano essere:
    1) Costruzione nuovo BOX auto
    concessione edilizia da cui risulti il vincolo di pertinenzialità con l’abitazione
    bonifico bancario o postale per i pagamenti effettuati
    2) Detrazione interessi passivi
    è possibile portare in detrazione il 19% degli interessi pagati, indicandone l’importo nella dichiarazione annuale dei redditi. L’importo massimo sul quale calcolare la detrazione è pari a 2.582,25 euro
    3) Fognatura
    Nuova costruzione o rifacimento con dimensioni e/o percorso diversi da quello preesistente, con opere interne o esterne (dal limite della proprietà fino alla fognatura pubblica)
    4) Muri di cinta
    Realizzazione e sostituzione con modificazioni rispetto alla situazione preesistente
    5) Muri esterni di contenimento
    Nuova costruzione, demolizione e ricostruzione in altra parte esterna o nello stesso luogo, ma modificando dimensioni, sagoma, materiali e colori
    6) Muri interni
    Nuova costruzione o demolizione e ricostruzione in altra parte interna
    su alcune voci viene specificato, esempio: ” da quelle preesistenti”, ” nell’ambito di un’operazione di manutenzione straordinaria, di un restauro o di una ristrutturazione”.
    sulle voci che le ho citato invece no.
    per quanto riguarda invece:
    • perizie e consulenze
    • progettazione
    • predisposizione delle pratiche amministrative
    • oneri di urbanizzazione e diritti
    • costo dei materiali
    queste voci sono detraibili solamente per ristrutturazione o anche per nuova costruzione?
    grazie,
    alberto

  179. claudio soverini

    sto ultimando una nuova costruzione (prima casa), solo ora dopo aver già effettuato i pagamenti con bonifici classici, mi sono accorto che posso detrarre le spese per la fognatura ed i muri di contenimento.
    Posso in qualche modo rimediare per effettuare ugualmente la detrazione del 50%?
    grazie

    • arch. Carmen Granata

      Dovrebbe farsi restituire la somma dall’impresa, che emetterà una nota di credito, e poi ripetere il pagamento.

  180. Catia

    Buonasera Architetto,
    abbiamo appena iniziato i lavori per realizzare una rampa di accesso ai locali seminterrati della mia abitazione. Si tratta di una rampa che costeggia un lato del fabbricato di proprietà e di un solaio con pilastri in CA sull’altro lato. Possiamo considerare il solaio come una strada privata per accesso alla proprietà? (di fatto lo è)… o in alternativa come muro di contenimento?
    Grazie

  181. Vincenzo

    Salve, mi accingo a iniziare lavori per la costruzione di un nuovo immobile (casa).
    È possibile usufruire di detrazioni per costruzione box, fotovoltaico, infissi, etc?
    Grazie

  182. alex lollio

    buongiorno,
    ho appena acquistato un nuovo immobile che devo arredare e nel quale devo installare tutti gli elettrodomestici del caso. Ho intenzione di realizzare una canna fumaria per installare anche una stufa. Da quel che leggo in questo articolo, la realizzazione della canna fumaria è da intendersi come ristrutturazione. In tal caso posso anche usufruire delle detrazioni per l’acquisto dei mobili e degli elettrodomestici? come mi devo muovere eventualmente per poter usufruire di questo bonus?
    grazie in anticipo

    • arch. Carmen Granata

      L’articolo da lei citato non è corretto. L’agevolazione riguarda unicamente case acquistate tra il primo gennaio 2016 e il 31 dicembre 2017.

  183. Alfonso

    Buonasera architetto,
    Qualche anno fa io e mio cugino abbiamo demolito un intero fabbricato con corte interna e capannoni. Abbiamo creato così due lotti distinti e su ogni lotto ognuno di noi ha costruito un fabbricato di 3 appartamenti cadauno. Nel dicembre del 2017 il primo piano del mio fabbricato è stato ultimato ed accatastato come abitazione principale. Gli altri due piani risultano al catasto in corso di costruzione. Attualmente è stata reinstallata la vecchia caldaia che era presente nel vecchio fabbricato. È possibile su questo primo piano accatastato usufruire delle detrazioni fiscali per l’istallazione di una caldaia a condensazione e di condizionatori che all’epoca non sono stati installati?

    • arch. Carmen Granata

      Per la caldaia no, perchè per l’installazione ex novo non si può avere. Per i condizionatori sì.

  184. Buonasera architetto, mi trovo in queste condizioni, sono un privato e sono in corso di costruzione prima casa con licenza edilizia rilasciata aprile 2016 e scadenza aprile 2018, ho costruito un immobile dove ho realizzato sia la canna fumaria, sia il garage di pertinenza e sia la fogna, ho collaudato già l’immobile, ho appena accatastato e a breve verrà il perito per l’ultimo Sal del mutuo, dopodiché dovrò saldare il costruttore, fin ora ho pagato con bonifico normale con Iva agevolata al 4%, a questo punto con il saldo che devo dargli faccio in tempo a fare l’ultimo bonifico però parlante in modo da pagare il lavoro della canna fumaria, garage di pertinenza, fogna e muri di contenimento, ovviamente devo correre a fare la documentazione per rientrare, gentilissimo Architetto se la risposta è sì mi può gentilmente indicare a chi rivolgermi in modo urgente da risolvere il tutto per non perdere l’agevolazione grazie mille

  185. ANDREA

    Neanche per le detrazioni su elettrodomestici e mobili, per i quali ho effettuato io i bonifici parlanti?
    Grazie mille.

    • arch. Carmen Granata

      No, il bonus mobili spetta al soggetto che chiede la detrazione 50% per ristrutturazione.

  186. Andrea

    Gentile arch. Carmen,
    Riguardo la scia del costruttore (commento del 27 ottobre), la s.c.i.a in questione è stata aperta dal costruttore successivamente al fine lavori, potrebbe essere utile x me per la detrazione?
    Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      No, perchè avendo operato direttamente il costruttore non ci sono tracce dei bonifici di pagamento dei lavori. Se lo avesse fatto un privato, seguendo gli adempimenti previsti (bonifico parlante), avrebbe potuto cederle le detrazioni con l’atto di acquisto.

  187. Giuseppe

    Sono in trattativa per l’acquisto di 2 bilocali da un costruttore che li farà diventare un quadrilocale. Gli appartamenti, al momento, sono accatastati come bilocali. A Questi appartamenti mancano solo le finiture (pavimenti, porte interne) ma gli impianti sono completi, il complesso é stato costruito circa 5 anni fa tanto che é in classe B. La domanda é se c’è qualche modo per usufruire dei benefici della ristrutturazione e del risparmio energetico e di conseguenza delle detrazioni mobili ed elettrodomestici

    • arch. Carmen Granata

      Unicamente quando la costruzione sarà ultimata con tutte le finiture, potrà aprire una pratica per l’effettuazione di eventuali altri lavori che abbiano diritto alla detrazione e di conseguenza avere il bonus mobili.

    • Giuseppe

      Si ma non posso fare le finjiture se prima non rompo ed unisco I due appartamenti ne tantomeno posso far fare questi lavori senza che sia aperta una SCIA, CILA o dir si voglia prima. A questo punto, mi corregga se ho capito male, la fusione dei due bilocali deve gestirla il costruttore, fare tutte le pratiche e accatastare l’appartamento come un quadricolocale. Successivamente, una volta chiusa la pratica, devo riaprirne io un altra come manutenzione straordinaria (per effettuare l’impianto di aria condizionata, installazione zanzariere e grate) e in questo modo posso recuperare parte di questi lavori e usufruire anche dei bonus mobile ed elettrodomestici. Grazie per la risposta

  188. Andrea

    Buongiorno,
    Nel mio caso, ho acquistato da costruttore un nuovo immobile, sul quale però è stata aperta una scia per modifiche perimetrali e interne.
    È possibile sfruttare questa scia per accedere all’econonus elettrodomestici e mobili? Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      Se la Scia è stata aperta dopo la chiusura dei lavori di costruzione, l’edificio può usufruire delle detrazioni. Chiarisco però che l’ecobonus è una cosa, il bonus mobili ed elettrodomestici un’altra. Per avere quest’ultimo, deve aver usufruito anche della detrazione 50% per i lavori.

  189. Mirco

    Buongiorno Architetto, io ho una casa “ferma” allo stadio di grezzo avanzato da ormai 15 anni (tetto, intonaci esterni, muri perimetrali interni), e che è accatastata come immobile in corso di costruzione. Ora vorrei finirla (impianti, pavimenti, intonaci, ecc.). Secondo Lei posso usufruire delle detrazioni bonus ristrutturazione e ecobonus? La ringrazio in anticipo per la risposta.

    • arch. Carmen Granata

      No, perchè si tratta di un completamento e non di una ristrutturazione.

  190. Lorenzo

    Ringraziando per la risposta precedente, chiedo se impianto di riscaldamento, impianti fotovoltaici e di pannelli solari e termocappotto risultano detraibili…?!
    Saluti

  191. Lorenzo

    Buonasera, ho letto l’articolo e chiedo cortesemente maggiori informazioni in merito al mio caso:
    A breve demolirò una casa (rudere) di circa 250mq, sono intenzionato a realizzare 2 case in legno di cubatura totale di 220mq (una 120 e l’altra 100).
    Ho diritto alla detrazione?
    Grazie mille
    Lorenzo

  192. Franco

    Salve, la detrazione è valida anche per le fognature “a dispersione”? (in quanto trattasi di terreno agricolo edificabile E4A) che non è collegato alle fognature pubbliche.

    • arch. Carmen Granata

      La guida dell’AdE specifica “dal limite della proprietà fino alla fognatura pubblica”, per cui quelle a dispersione dovrebbero essere escluse. Chiederei chiarimenti direttamente all’Agenzia.

  193. Carlo

    Salve a breve dovrò intraprendere l avventura della costruzione di una casa di 130mq con un garage seminterrato di 100mq…. quindi se non ho capito male posso usufruire della detrazione dei 100mq della costruzione del garage?poi la canna fumaria fognatura e muro di contemimento?

  194. Chris

    Buongiorno,
    Per nuova costruzione si intende anche una abitazione su nuova lottizzazione, non necessariamente una casa demolita e poi ricostruita giusto?
    Quindi potrei detrarre i costi di costruzione da zero di box pertinnziale, canna fumaria, fognatura e muro contenimento?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Per “nuova costruzione” si intende proprio quello che lei dice, non demolizione e ricostruzione che in genere è “ristrutturazione”. Quindi può detrarre le opere indicate.

  195. Paolo

    Salve Architetto
    sto iniziando la costruzione di una nuova abitazione, leggendo il suo articolo mi sembra di capire che ho diritto oltre alla detrazione per il box pertinenziale anche per quello che riguarda l’impianto fognante. Ma per il volume tecnico l’AE recita: “Nuova costruzione (volume tecnico) nell’ambito di un’operazione di manutenzione straordinaria, di un restauro o di una ristrutturazione”
    Quindi questo sarebbe invece escluso?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      La Guida recita: “Fognatura: Nuova costruzione o rifacimento con dimensioni e/o percorso diversi da quello preesistente, con opere interne o esterne (dal limite della proprietà fino alla fognatura pubblica).”
      Tuttavia, personalmente ritengo che per nuova costruzione si intenda la costruzione di una fognatura per un edificio esistente che ne è sprovvisto.

    • Matteo

      Buongiorno Architetto
      Stiamo valutando l acquisto di una casa edificata negli anni 90 e lasciata allo stato grezzo, priva di impianti, volevo capire se ho la possibilità Acquistandola come prima casa di portarla a termine potendo avere le agevolazioni di una ristrutturazione o dell ecobonus, oppure se ci sono delle cose da fare prima per trovarmi in una situazione che me lo permetta

    • arch. Carmen Granata

      Sig. Matteo, se legge le altre mie risposte vedrà che non ci sono bonus per le opere di completamento. Solo dopo il completamento e l’accatastamento è possibile aprire nuove pratiche per fare altri piccoli lavori che si possono detrarre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *