Sismabonus per acquisto di case antisismiche

L’Agenzia delle Entrate ha confermato che chi usufruisce del sismabonus per l’acquisto di case antisismiche ha diritto anche al bonus mobili.

Demolizione e ricostruzione di case antisismiche ©

Demolizione e ricostruzione di case antisismiche ©

Cos’è il sismabonus per acquisto di case antisismiche?

La Manovrina fiscale (decreto legge 24 aprile 2017, n. 50), il provvedimento correttivo alla Legge di Bilancio 2017, estese il sismabonus anche all’acquisto di case costruite con criteri antisismici.

La platea di questa agevolazione fiscale risulta così composta da due categorie di contribuenti:
• i soggetti che effettuano gli interventi in prima persona
• i soggetti che acquistano immobili già ristrutturati con elevati standard antisismici.

La norma mira a favorire in particolare le imprese che possono acquistare vecchi edifici per demolirli e ricostruirli con particolare attenzione alla loro sicurezza sismica. In questo modo si potrà operare progressivamente una riqualificazione significativa di una parte del patrimonio edilizio.

Tale norma era inizialmente limitata alla zona a più alto rischio sismico (zona 1). La Legge Crescita ha esteso nel 2019 l’agevolazione agli acquisti di case antisismiche site anche nei Comuni delle zone a rischio sismico 2 e 3.

Il Decreto Rilancio estende infine anche a questa categoria di interventi l’aliquota maggiorata del 110%.

Requisiti per l’acquisto di case antisismiche

Per poter usufruire delle agevolazioni, gli immobili dovranno rispettare questi fondamentali requisiti:
• essere ubicati nelle zone sismiche 1, 2 e 3 del territorio italiano, così come definite dall’Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 3519 del 2006
• essere oggetto di demolizione e ricostruzione con criteri antisismici di immobili esistenti da parte di imprese di costruzione o ristrutturazione
• essere rivenduti direttamente dalle imprese entro 18 mesi dall’ultimazione dei lavori.

Non sarà possibile quindi godere dell’agevolazione quando gli immobili saranno venduti da privati.

Laddove consentito da norme locali, come il Piano Casa, gli interventi di demolizione e ricostruzione potranno comportare anche ampliamento volumetrico.

Il tetto di spesa di 96.000 euro deve intendersi per ogni singola unità immobiliare acquistata facente parte dell’intero edificio ricostruito.

A quanto ammonta il bonus per l’acquisto di case antisismiche?

L’aliquota di detrazione consueta può essere pari al:
75%, se l’intervento determina il passaggio a una classe di rischio sismico inferiore
85%, se l’intervento determina il passaggio a due classi di rischio sismico inferiori.

In base al testo del Decreto Rilancio, invece, l’aliquota sale indistintamente al 110%.

La detrazione è calcolata sul prezzo di vendita risultante dall’atto notarile, ma la norma fissa un tetto massimo di spesa su cui applicarla pari a 96.000 euro.

Ciò vuol dire che, nella migliore delle ipotesi, quella di accesso all’aliquota maggiore di detrazione, l’acquirente potrà ottenere uno sconto pari a 105.600 euro, da recuperare in 5 anni per un importo annuale di 21.120 euro l’anno.

Gli acquirenti potranno scegliere se:
• usufruire direttamente della detrazione
• cedere il credito di imposta alla ditta che ha effettuato i lavori o ad altri soggetti come istituti di credito e intermediari finanziari
• usufruire dello sconto immediato in fattura.

Altre notizie utili per l’acquisto di case antisismiche

Con la risposta n. 5/2020, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che è possibile usufruire della detrazione anche sugli acconti pagati.
È però necessario:
• aver registrato il preliminare di vendita entro la data di presentazione della dichiarazione dei redditi nella quale si intende far valere la detrazione
• che siano stati ultimati i lavori sull’intero fabbricato.

L’Agenzia delle Entrate ha più volte ribadito che l’asseverazione della classe di rischio sismico deve essere presentata contestualmente al titolo autorizzativo. Una presentazione tardiva determina la perdita dell’agevolazione.

Tuttavia l’agevolazione per l’acquisto è stata estesa alle zone 2 e 3 solo a partire dal 2019, quindi i costruttori che avevano già presentato richiesta di Permesso di Costruire si sono trovati nella condizione di non aver allegato tale asseverazione.

Con la risposta 196/2020 l’Agenzia ha allora dichiarato che, solo in tale caso, è possibile presentare una asseverazione tardiva.
La condizione è quindi che la procedura autorizzatoria sia iniziata dopo il primo gennaio 2017 ma prima del primo maggio 2019.
L’impresa dovrà comunque presentare l’asseverazione entro la data di stipula del rogito.

Infine, le imposte di registro, ipotecarie e catastali, sono stabilite nella misura fissa di 200 euro ciascuna a favore delle imprese.

Limiti temporali del sismabonus per acquisto di case antisismiche

Trattandosi di un’estensione del sismabonus previsto in senso più generale, anche nel caso dell’acquisto l’agevolazione si può intendere in vigore fino al 31 dicembre 2021.

La scadenza è più lunga rispetto a quella prevista per altre agevolazioni fiscali in edilizia in quanto è chiaro che, per poter realizzare interventi invasivi come quelli di demolizione e ricostruzione, occorrono in alcuni casi anche diversi anni.

Analogamente al sismabonus per lavori eseguiti in prima persona, inoltre, il beneficio per l’acquisto deve intendersi spalmato in 5 anni anziché in 10.

Chi acquista case antisismiche ha diritto anche al bonus mobili

Con la risposta 515/2020 l’Agenzia delle Entrate ha confermato che chi usufruisce del sismabonus acquisti può avere anche il bonus mobili.

Il Sismabonus deriva infatti dalla stessa normativa a cui fa riferimento il bonus ristrutturazioni, che dà diritto appunto a quello per gli arredi.
Gli interventi che le imprese di costruzione eseguono per demolire e ricostruire gli immobili sono di ristrutturazione edilizia, per cui chi acquista ha diritto anche al bonus mobili.

Per estensione, quindi, chiunque usufruisce del sismabonus ne ha diritto. Questo orientamento smentisce pertanto altre indicazioni date dal Fisco in passato, per cui mi scuso con i lettori se avrò dato risposte che seguivano quell’orientamento.

Differenze tra sismabonus per acquisto di case antisismiche e detrazione 50%

Il sismabonus per acquisto di case antisismiche presenta diverse analogie con la detrazione 50% per l’acquisto di immobili ristrutturati.

In quel caso però gli interventi ammessi sono tutti quelli di restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, mentre per le case antisismiche sono limitati a quelli di demolizione e ricostruzione.

Inoltre, per il bonus 50% la detrazione si applica su un importo forfetario di ristrutturazione, mentre in questo caso è computata sull’intero prezzo di acquisto.

Ma per tutte le altre informazioni su questo e altri bonus puoi consultare il mio e-book Guida ai Bonus Casa: Il manuale pratico sulle detrazioni fiscali per i lavori in casa.

(Prima pubblicazione 15 giugno 2017)




Facebooktwitterlinkedin

162 commenti

  1. Mari

    salve architetto, la ringrazio per il servizio che offre
    provo a porle il mio quesito
    c’è possibilità di beneficiare del sismabonus come persona fisica anzichè acquistare da ditta che fa i lavori, ma non possedendo io l’immobile e nemmeno i soldi per acquistarlo, possa far rientrare anche l’acquisto dell’immobile nel compunto dei 96000 di cui poi beneficierei? non so se sono stata chiara…
    oppure la ditta potrebbe acquistare una casa da ristrutturare, modificando anche la pianta, senza demolire e beneficiare del superbonus 110% in modo che l’operazione mi venga sempre a costo zero o quasi?

  2. Valentina

    Buonasera architetto,
    sarei interessato all’acquisto di un appartamento in un complesso di 6 alloggi il quale sarà realizzato completamente antisismico.. premetto che adesso la struttura e composta da 4 piani fuori terra .. sarà presentata una scia x demolizione e ricostruzione della parte strutturale, verrà abbassata di un piano, sarà demolito e ricostruito il tetto in legno, saranno tirate giu tutte le solette (adesso a volte in mattoni) e ricostruite in calcestruzzo – sarà eseguito vespaio + fondazioni da dove partiranno pilastri in calcestruzzo… in poche parole rimangono in piedi solo qualche muro che non farà piu parte della struttura.. una porzione di casa (gia crollata) sarà demolita e ricostruita totalmente come anche i garage… secondo il suo parere posso considerarla come demolizione e ricostruzione x accedere al sisma bonus acquisti? il complesso è situato in centro storico ed è già stato approvato il Piano di Recupero x i lavori sopraindicati

  3. giovanni de caro

    Buonasera architetto e complimenti x le chiare risposte. Le formulo una domanda: Se quattro amici compriamo un fabbricato con annesso terreno, per poterlo demolire e farne 4 appartamenti piccoli a schiera, il tutto già con l’avallo ufficioso del Comune, possiamo noi chiamare una ditta che ci esegue i lavori, sfruttare la possibilità che la demolizione con ricostruzione rientri nelle “ristrutturazioni edilizie” pagare con bonifico e detrarre il 50% in 10 anni?… cioè come le semplici ristrutturazione di un po’ di anni fa nei condomini… grazie x la risposta

    • arch. Carmen Granata

      Sì, ma dal titolo abilitativo deve risultare ristrutturazione edilizia ai sensi dell’art. 3 dpr 380/01.

  4. Roberto

    Buongiorno! Vorrei chiederle gentile conferma se la legge di bilancio 2021 ha spostato il termine ultimo del rogito al 30.06.2022 per ottenere Sismabonus acquisti? O vale anche per questo il discorso del 60% entro il 30.06.2022 ed in tal caso estensione al 31.12.2022? Grazie mille per usuale cortesia!!

  5. alessandra

    anche se la medesima persona, oltre alle 2 unità che vorrebbe acquistare con il sisma bonus acquisto, sta già usufruendo del super bonus 110% su altro immobile?

  6. matteo

    Inoltre la conguità dei costi sempre relativamente al sisma acquisti deve essere finalizzata ad asseverare se è congruo il prezzo di vendita come si evince anche da un articolo del sole 24 ore?
    a mio avviso sarebbe sempre opportuno asseverare le spese… ma quale nesso ci sarebbe tra spese e prezzo di vendita visto che il bonus si genera su quest’ultimo che tiene conto anche dell’utile d’impresa.

    • arch. Carmen Granata

      Il problema è che non sono stati definiti degli adempimenti specifici per il sisma-acquisti.
      Si parla di congruità delle spese per i lavori e si dà come riferimento i prezziari ufficiali. Se volessimo considerare la congruità del prezzo di vendita, quali sarebbero i riferimenti per giudicarla?

  7. Matteo

    Buonasera Architetto, secondo lei è possibile accedere al sisma-acquisti a seguito di demolizione di un intero fabbricato (2 appartamenti) e ricostruzione di un fabbricato molto piu grande (8 appartamenti) autorizzabile come art. e) nuova costruzione e non con articolo d) ristrutturazione?

  8. alessandra

    Buonasera gentile Architetto e complimenti per la competenza.
    Gentilmente potrebbe confermarmi se nello stesso intervento immobiliare, verificati tutti i requisiti del caso, sia possibile per una stessa persona usufruire del bonus sisma acquisti per 2 unità?

  9. raffaele

    buonasera architetto, le spiego la mia situazione, ho acquistato una casa di nuova costruzione ho fatto l’atto notarile 8 maggio 2020, lo stabile di quattro appartamenti il costruttore non so per quali motivi non poteva cedere i crediti del sisma bonus.
    questi giorni ho saputo che il restante degli appartamenti li ha venduti con il sisma bonus. Ma io,oggi, posso chiedere dopo aver fatto l’atto e stipulato un mutuo il mio credito del sisma bonus?

    • arch. Carmen Granata

      No, perchè questa cessione è in vigore per le spese effettuate dal primo luglio 2020.

  10. Roberto

    Buongiorno e buon Anno Nuovo
    con riferimento al Sismabonus Acquisti, non sono riuscito a capire se il termine ultimo per il rogito è stato spostato dalla legge di Bilancio appena approvata dal 31.12.2021 al 30.06.2022. Lo chiedo in quanto ho intenzione di comparare un appartamento che potrebbe beneficiare del Sismabonus Acquisti, ma il rogito sarà a Maggio 2022. Grazie mille in anticipo per un suo gentile riscontro. Roberto

  11. Mattia

    Buonasera Architetto sono proprietario di due unità immobiliari (appartamento e cantina singolarmente accatastate) in un edificio composto da nove appartamenti e nove cantine (le altre unità sono di un’altro proprietario). L’immobile è sfitto e degradato, di conseguenza avremmo deciso di demolirlo e di accedere al sismabonus 110 (quindi 96.000 x 18) per la ricostruzione in ambito di ristrutturazione. E’ corretto interpretare che tutte le spese per la ricostruzione rientrano nell’agevolazione nei limiti sopra indicati considerando che l’intervento di categoria superiore assorbe quelli di categoria inferiore ad esso collegati o correlati.

  12. Francesco

    Salve, intanto grazie per l’informativa del sito molto interessante.
    Cmq ho un quesito: ho fatto un preliminare nel 2018, adesso sto per fare l’atto e il costruttore è disponibile ha fare l’asseverazione tardiva in quanto prevista per la zona sismica 3. Mi sorge il dubbio che i pagamenti degli acconti sono stati effettuati da mio padre con assegno bancario e non con versamento come leggo nella normativa. Ovviamente prima non si poteva accedere per le zone sismiche 3 motivo per cui non ho rispettato il requisito del bonifico. C’è qualche deroga e quindi posso accedere?

  13. fabrizio nati

    Buongiorno Arch. e buon anno,
    la legge di bilancio appena pubblicata in gazzetta la a pagina 12 al comma 66 lettera f proroga al 30.6.2022 il termine per gli acquirenti di unità immobiliari di fabbricati demoliti e ricostruiti con criteri antisismici disponendo anche il 110% di 96000,00e. quale limite utilizzare come credito di imposta per le spese fatte entro quella data. Per le spese si intende il rogito vero e proprio o è sufficiente il compromesso che poi estende il beneficio all’intera somma versata successivamente al 30.06.2022? Ritiene corretta la mia interpretazione della proroga a 30.06.2022 del “sismabonus acquisti”? Grazie e saluti

    • arch. Carmen Granata

      La data fa riferimento al momento in cui la somma è pagata, quindi è il pagamento che va fatto entro quella scadenza e non il compromesso.

  14. Matteo

    Buonasera Architetto, nel caso di un edificio a due piani composto da due unità immobiliari una a piano terra l’altra a piano primo con ingressi indipendenti per i quali sono previsti lavori di ristrutturazione riguardanti sisma ed ecobonus è possibile usufruire della proroga al 31/12/2022 relativa al superbonus riservata solo ai condomìni per i quali siano stati eseguiti il 60% dei lavori?

    • arch. Carmen Granata

      Sì, se è un condominio. Nel senso che devono essere due unità di proprietari diversi.

  15. Renato

    buongiorno, avrei questo quesito. A breve andremo a rogito per acquisto nuovo appartamento con diritto alle detrazione SISMABONUS. L’immobile verrà intestato a mio figlio mentre il costo e i pagamenti saranno a mio carico (sono il padre).
    la cessione del credito per il recupero della detrazione prevista deve essere eseguita a mia nome? grazie per una risposta

  16. Lillo

    Buongiorno grazie di tutto e buon anno. Le chiedo se una costruzione demolita, ampliata e ricostruita leggermente fuori sedime, il tutto grazie al piano casa possa usufruire della classica “ristrutturazione edilizia” pari al 50% della spesa (Max 96.000 euro), ma molto più conveniente dal punto di vista degli adempimenti e molto più pratica nella detrazione di 10 anni. Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      Sì, se dal titolo autorizzativo l’intervento risulta di ristrutturazione edilizia ai sensi dell’art. 3, lettera d) del dpr 380/01.

  17. Roberto Vento

    Buongiorno, grazie per il sito, molto utile e ben fatto. La Camera ha appena approvato estensione del superbonus al 2022 (6 + 6 mesi). Possiamo quindi considerare che anche il Sismabonus acquisti è stato prorogato a questa data? Che ne dice? Grazie mille in anticipo per un gentile riscontro.

    • arch. Carmen Granata

      Non ho ancora letto il testo definitivo della legge, cosa che mi riprometto di fare quando sarà pubblicata in Gazzetta, ma dovrebbe essere così.

  18. Stefano

    Buongiorno
    ho acquistato un immobile con sisma bonus (con credito girato al costruttore)
    Alcune opere, come il cancello elettrico, non viene installato. Posso avere il credito del 50% (bonus cancello elettrico)? lo stesso vale per il condizionatore con pompa di calore. Invece posso usufruire bonus mobili e la relativa detrazione del 50% in 10 anni.
    Grazie

  19. francesco

    Buongiorno e grazie ancora per la sua gentile disponibilità.
    Nonostante abbia letto molto, avrei ancora un dubbio: nel caso di sisma bonus acquisto, vale sempre la stessa regola che, in caso di frazionamento finale in più unità rispetto all’unica di inizio lavori, la detrazione è riferibile all’unica unità ante lavori (e non per ciascuna unità post lavori?
    Grazie mille anricipatamente!

    • arch. Carmen Granata

      Il sismabonus si applica su ciascun alloggio acquistato. Quindi se l’edificio demolito era formato da 4 alloggi e ne sono ricavati 8, si applica su 8 alloggi.

  20. Franco de Caro.

    Buonasera e complimenti x le risposte l’unico sito che leggo con piacere. Quesito sismabonus: i 96.000 euro secondo Lei si possono frazionare cioè: 48.000 euro cessione del credito in banca e l’altrà metà detrazione io in 5 anni, dando per certo che l’altra possibilità (sconto in fattura) nessuna ditta me lo concede. Grazie buon Natale.

  21. Roberto

    Buongiorno leggo con piacere di un emendamento alla legge di bilancio che potrebbe prolungare superbonus al 06.2022 o fine 2022 se lavori completati al 60% al 06.2022 (condominio). L’emendamento fa esplicito riferimento al Sismabonus, ma non al Sismabonus acquisti. Se approvata in via definitiva, sarebbe anche valida per il sismabonus acquisti? In altre parole, Sismabonus e Sismabonus acquisti vanno di pari passo? Grazie mille!

    • arch. Carmen Granata

      Le confesso che anch’io ho letto anticipazioni di stampa, ma non direttamente il testo di legge, per cui posso dirle che dovrebbe essere così, ma la certezza assoluta l’avremo solo con la pubblicazione in Gazzetta.

  22. Roberto

    Buongiorno, la ringrazio in primo luogo per il sito estremamente interessante e per le gentili riposte. Sto acquistando un appartamento e box con Sismabonus Acquisti. Mi chiedo se, oltre al Sismabonus stesso, ho diritto anche alla detrazione in 10 anni del 50% del costo del box auto ed al Bonus Mobili. Ringraziando, porgo gli auguri di Buone Feste! Roberto

  23. nicola de prisco

    Buonasera arch. e grazie di tutto……. quesito: acquisto appartamento su progetto di demolizione e ricostruzione. Il nuovo immobile oltre ai requisiti per la sismicità, soddisfa anche quelli per il risparmio energetico. Si parla quindi di sisma ed ecobonus. Aldilà della cifra che andrei a beneficiare e che lei mi potrebbe confermare (euro 136.000), mi conferma che l’eventuale detrazione sui miei redditi li posso spalmare in 10 anni e non su 5? Grazie x la risposta.

    • arch. Carmen Granata

      Non le posso confermare nulla, perchè lei fa riferimento a una agevolazione (quella dei 136.000 euro) riservata ai condomini che effettuano gli interventi direttamente.
      La detrazione per acquisto di case demolite e ricostruite può dar diritto a max 96.000 euro di detrazione in 5 anni.
      Il fatto che gli immobili siano anche energeticamente efficienti è un obbligo di legge (Requisiti minimi).

  24. francesco

    Buonasera gentile Architetto Granata, ho consumato il suo sito e probabilmente è il più utile presente attualmente in materia. Complimenti.
    Avrei un quesito per Lei: se il proprietario di un immobile da sottoporre a demolizione e ricostruzione fosse una cooperativa (che da in appalto il lavoro a impresa terza), al momento dell’intestazione finale ai singoli soci della cooperativa delle rispettive unità ultimate, i singoli soci potrebbero beneficiare del bonus sisma acquisto, ognuno per la propria unità?

    • arch. Carmen Granata

      A mio avviso sì, per due motivi: 1. le cooperative sono solitamente tra i soggetti che possono usufruire delle detrazioni; 2. è contemplata la possibilità che gli interventi possano essere realizzati da ditte terze rispetto all’immobiliare proprietaria.
      Non essendo però il caso da lei descritto contemplato esplicitamente in alcun documento che ricordi, le conisglierei di interpellare cmq l’AdE.

  25. enrico conti

    Buongiorno, necessito di sapere per quante volte posso usufruire del sisma bonus 85% per acquisto immobile antisismico derivante da demolizione e ricostruzione, vale a dire se faccio due acquisti di appartamenti che rispondono a tutti i requisiti richiesti, posso usufruire del massimale fino a 96.000 euro per due volte? Grazie per la vostra risposta

  26. marco

    Buonasera Architetto, innanzi tutto grazie per le risposte puntuali ed estremamente chiare! Sto acquistando un appartamento contando di godere del sisma bonus acquisto al 110%. La concessione per costruire è stata accordata nel 2018 anche se per vari motivi i primi documenti di richiesta risalgono al 2012 (nel mezzo c’è stata una diatriba legale circa la proprietà del lotto). il costruttore mi dice che essendo la concessione del 2018, i lavori appena iniziati e si prevede di consegnare entro fine 2021 è tutto regolare. Ovviamente il costruttore si impegna a rispettare i canoni del sisma bonus. M domando se i documenti presentati prima del 2017 possano essere un problema o meno? Grazie mille

    • arch. Carmen Granata

      Dipende tutto dalla famosa asseverazione, che va presentata al momento della richiesta di pdc o di presentaizone Scia. Per questo la procedura deve essere iniziata dopo il 2017.

    • Marco

      Trattandosi di un pdc del 2018 con una pratica concessoria l’asseverazione non deve esser presentata dopo?

  27. LIBORIO

    Buonasera Arch. la ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità e professionalità. Le vorrei porre il seguente quesito. Io sono il titolare di una impresa di costruzioni ed ho realizzato un nuovo fabbricato previa demolizione di uno vecchio in un comune in zona sismica 3.
    La richiesta del permesso di costruire (Piano Casa) è stata presentata a Dicembre 2012, pertanto non è stata presentata nessuna asseverazione. Il PdC invece è stato rilasciato a Maggio 2018. I lavori sono iniziati a Giugno 2018 e sono stati ultimati ad Ottobre 2020. Vorrei chiederle se sono nella possibilità di poter presentare una asseverazione tardiva oppure poichè l’inizio del processo di autorizzazione edilizia è antecedente alla data del 01/01/2017 non posso più farlo? Così come ha anche specificato il parere del Consiglio Superiore dei LLPP? Pertanto le chiedo se i miei potenziali acquirenti potranno usufruire del sismabonus per l’acquisto?

    • arch. Carmen Granata

      No, purtroppo il procedimento ha avuto inizio ben prima dell’entrata in vigore della norma.
      Però mi incuriosisce molto come sia possibile che il procedimento per il rilascio del pdc sia durato quasi 6 anni!

  28. Roberto

    Buongiorno, leggo di un emendamento che potrebbe, se approvato, estendere superbonus 110 fino al 2023. Ovviamente si tratta di un emendamento non ancora approvato. Detto questo, se estendessero il superbonus 110 (sia per riqualificazione energetica che per antisismica), estensione temporale andrebbe a valere anche su sisma bonus acquisti. Oppure sisma bonus acquisti e’ un’altra normativa e quindi necessità di un’estensione dedicata? Grazie mille

    • arch. Carmen Granata

      Se il superbonus sarà prorogato, la proroga riguarderà tutti gli interventi compresi, quindi anche il sismabonus acquisti.

  29. ARMANDO PETRUCCI

    Gentile architetto
    Ho appena ultimato una palazzina residenziale mediante demolizione e ricostruzione, con aumento della volumetria, in zona B di P.R.G.; ho fatto comunicazione di inizio dei lavori a novembre 2016, pur se i lavori in pratica sono iniziati in data 09.01.2017, con il pagamento, a mezzo bonifico, di una prima fattura di acconto.
    Tutti interpretano il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate come bonus ammissibile solo se le “procedure di autorizzazione risultano avviate a partire dal 1° gennaio 2017”, mentre da una lettura più attenta, pare che si debba fare riferimento a alle spese di demolizione e costruzione, le quali devono essere sostenute tra il 1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2021. Circolare n. 13/E del 2019, confermando la circolare n. 7/E del 2018.
    Ora, nel caso di una sua risposta negativa; I miei probabili acquirenti potrebbero usufruire di un altro tipo di bonus, magari acquisto di casa a seguito di ristrutturazione?
    Da precisare che comunque saranno vendite tra società di costruzione e privato, e la palazzina è dotata delle due asseverazioni sismiche che certificano il miglioramento sismico di oltre due classi e che tali asseverazioni sono state depositate con il certificato di abitabilità, due mesi fà.
    Nel ringraziarla anticipatamente porgo cordiali saluti
    Armando Petrucci

    • arch. Carmen Granata

      Se parliamo di avvio delle “procedure di autorizzazione” si tratta di qualcosa di ben diverso dall’esecuzione dei lavori. Sinceramente non ho trovato il riferimento da lei citato nella circolare indicata. Sarebbe così gentile da dirmi anche la pagina?
      Per quanto riguarda la seconda domanda, potrà vendere gli alloggi con l’agevolazione del 50% per gli acquirenti, solo se dal titolo autorizzativo risulta intervento di ristrutturaizone edilizia.

  30. Claudio Crema

    Buongiorno chiedo se il cosiddetto sisma acquisti (acquisto di case antisismiche) può essere applicato anche in caso di acquisto di una unità uso ufficio inserita in un contesto residenziale- direzionale
    Grazie
    Claudio

  31. TIZIANO

    Buona sera architetto,
    a seguito della modifica introdotta da Decreto Semplificazioni al dpr 380/2001 art.3 comma 1 lett.d) il concetto di ristrutturazione è così riformulato: Nell’ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia sono ricompresi altresi’ gli interventi di demolizione e ricostruzione di edifici esistenti con diversi sagoma, prospetti, sedime e caratteristiche planivolumetriche e tipologiche, con le innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica, per l’applicazione della normativa sull’accessibilita’, per l’istallazione di impianti tecnologici e per l’efficientamento energetico. L’intervento puo’ prevedere altresi’, nei soli casi espressamente previsti dalla legislazione vigente o dagli strumenti urbanistici comunali, incrementi di volumetria anche per promuovere interventi di rigenerazione urbana. Costituiscono inoltre ristrutturazione edilizia gli interventi volti al ripristino di edifici, o parti di essi, eventualmente crollati o demoliti, attraverso la loro ricostruzione, purche’ sia possibile accertarne la preesistente consistenza. Rimane fermo che, con riferimento agli immobili sottoposti a tutela ai sensi del codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, nonche’, fatte salve le previsioni legislative e degli strumenti urbanistici, a quelli ubicati nelle zone omogenee A di cui al decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444, o in zone a queste assimilabili in base alla normativa regionale e ai piani urbanistici comunali, nei centri e nuclei storici consolidati e negli ulteriori ambiti di particolare pregio storico e architettonico, gli interventi di demolizione e ricostruzione e gli interventi di ripristino di edifici crollati o demoliti costituiscono interventi di ristrutturazione edilizia soltanto ove siano mantenuti sagoma, prospetti, sedime e caratteristiche planivolumetriche e tipologiche dell’edificio preesistente e non siano previsti incrementi di volumetria;
    Detto ciò se un impresa di costruzioni acquista un immobile sotto vincolo ambientale di cui al D.L. 42 lo demolisce e lo ricostruisce e lo amplia, creando diverse unità abitative, il titolo abitativo che verrà rilasciato non sarà di RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ma bensì di NUOVA COSTRUZIONE. A seguito di ciò i futuri acquirenti potrebbero ugualmente beneficiare del sismabonus al 110% in quanto acquirenti di casa antisismica.
    Secondo Lei c’è un connessione la legge urbanistica e quella fiscale?

    • arch. Carmen Granata

      In effetti già prima del dl Semplificazioni erano agevolati gli acquisti di immobili demoliti e ricostruiti con ampliamento, quindi allora di nuova costruzione, perchè questa rappresenta una casistica a parte, differente dalle agevolazioni per intervenit diretti.
      Detto ciò, non c’è (e non vedo perchè dovrebbe eserci) connessione tra la normativa urbanistica e quella fiscale, se non il richiamo dell’art. 49 del TUE alla conformità degli immobili oggetto di intervento.

  32. Maurizio

    Buonasera. Cerco di articolare meglio la questione che avevo sollevato.
    Il costruttore accetta di prendere in carico un credito di imposta pari all 85% e non oltre..
    Immagino che la documentazione aggiuntiva sia costtituita dalla verifica della congruita dei costi sostenuta almeno da quanto leggo dalla risposta 325 dell agenzia delle entrate.
    Il costruttore deve renderla disponibile oppure no?
    Maurizio

    • arch. Carmen Granata

      A mio avviso no, perchè lei usufruisce dell’agevolazione sul prezzo di acquisto, mentre la congruità delle spese è da dimostrare da chi ne usufruisce per i lavori svolti.
      Tuttavia questo è un punto non ancora chiaro, per cui non posso dargliela come certezza assoluta.

  33. Dario

    Buongiorno e complimenti per la competenza sul tema oggetto di questa discussione.
    Sto acquistando tramite agenzia immobiliare un nuovo immobile ubicato in area sismica 3, e per il quale dovrei poter beneficiare del Sisma Bonus acquisto. Parliamo di un mini condominio (5 unità immobiliari) costruite a seguito della demolizione di una vecchia villa bifamiliare. Data consegna prevista Marzo 2021.
    La domanda è: quale documentazione ho il diritto di di chiedere al costruttore (tramite agente immobiliare) per essere certo di poter beneficiare del sisma bonus acquisto?
    Chiedo questo perchè mi è stato detto che non vincolare la validità di un eventuale proposta d’acquisto alla sussistenza del beneficio “bonus sisma acquisto”.
    Cordialmente.
    Dario

    • arch. Carmen Granata

      Ai fini del sismabonus deve ottenere qualunque tipo di documento che attesti il miglioramento sismico.
      Al di là del bonus, le ricordo che come futuro acquirente lei ha diritto a richiedere qualunque documento ritenga necessario per garantirle la regolarità dell’immobile.

  34. Maurizio Mariano

    Buonasera. Sto acquistando una unità immobiliare da azienda costruttrice a seguito di demolizione e ricostruzione. Azienda ritiene opportuno aderire solo a sismabonus al 85% e non al 110% giustificando la scelta per non dover produrre documentazione aggiuntiva. Non mi è chiaronin cosa consista questa supposta documentazione aggiuntiva.
    Mi può illuminare?
    Maurizio

    • arch. Carmen Granata

      Neanche a me… Poi l’azienda non deve aderire a un bel niente, è lei come acquirente che ha diritto o meno al bonus, in base alle caratteristiche dell’intervento.

    • Antonio

      ….E’ che l’impresa vuole il 20%. E’ capitato anche a me x il sismabonus, ma lo ha scritto nero su bianco sul compromesso….

  35. Simone

    La detrazione del Bonus Acquisto Casa Antisismica previa Demolizione da impresa, è fruibile in numero limitato o non vi sono regole a riguardo? Posso beneficiarne per due abitazioni in contemporanea?
    CASO 2) E se le due abitazioni, altro non sono che due unità abitative autonome con differenti sub nella stessa palazzina (costituita di fatto solo da questi due appartamenti l’uno sopra l’altro), essendo l’acquirente il medesimo, si considerano 2 Bonus con raddoppio della soglia, o uno a cumulo?

    • arch. Carmen Granata

      Per il simsabonus acquisti non ci sono limiti: lei può acquistare x unità immobiliari e avere per ciascuna il bonus.

  36. milena d aquino

    ho avuto in eredita due case contigue nel 2018 ho iniziato lavori di demolizione e ricostruzione con progetto itaca
    ho diritto al sismabonus?

    • arch. Carmen Granata

      Dovrebbe spiegarmi in cosa consiste il progetto itaca… In ogni caso per avere gli incentivi bisogna rispettare particolari requisiti e fare i pagamenti in un certo modo. Dal 2018 penso abbia già fatto la maggior parte dei pagamenti.

  37. giusi

    buon giorno architetto se acquisto appartamento con i requisiti per il sismabponus acquisti perchè l’impresa ha demolito un fabbricato e ricostruito un complesso residenziale ho diritto anche alla bonus acquisto box pertinenziale?
    l’impresa dice che il box gode della legge Tognoli e l’appartamento del bonus acquisti case antisismiche

    • arch. Carmen Granata

      Non capisco cosa c’entri la Tognoli… Cmq lei usufruisce del bonus per l’acquisto dell’appartamento comprensivo del box. (In poche parole solo 96.000 euro).

  38. Francesco Lillo

    Buongiorno e complimenti per le delucidazioni che rilascia. Sono un costruttore e dovrei acquistare un complesso di 4 unità residenziali da demolire per poi poterne ricostruire in un numero superiore (5 o spero 6). Gli eventuali bonus relativi al sismabonus, si possono ottenere solo per i 4 abbattuti o per tutti quelli che verranno ricostruiti? Grazie per la risposta e sicuramente ci sentiremo presto per una consulenza in privato.

    • arch. Carmen Granata

      Se parliamo di sismabonus per l’acquisto, si può applicare a tutte le unità realizzate (quindi ciascun acquirente potrà usufruirne).

  39. Raffaele

    Salve, ho solo una curiosità. dovrei acquistare un immobile nuovo appena ultimato e costruito da zero, quindi senza demolizione di un vecchio immobile. Ovviamente è antisismico.
    Mi chiedevo se posso usufruire del Sismabonus Acquisti o per forza il costruttore deve aver demolito e ricostruito.

    • arch. Carmen Granata

      L’articolo mi sembra chiaro: il costruttore deve per forza aver demolito e ricostruito.

  40. BARBARA

    Buonasera, avrei bisogno di un chiarimento
    l’acquisto di casa antisismica con bonus al 110% consente di poter usufruire anche del bonus mobili?
    grazie

  41. Matteo

    gentile Architetto Carmen Granata,
    l’impresa che sta proponendo la vendita di abitazioni con sismabonus mi ha mostrato un permesso di costruire con demolizione dell’edificio esistente e nuova costruzione dell’edificio che verrà venduto.
    Essendoci un ampliamento volumetrico, ammesso dalle norme vigenti, il permesso è relativo ad una nuova costruzione e non a una ristrutturazione.
    Le chiedo se può essere un problema nell’ottenimento del sismabonus o rientra nella casistica dell’ampliamento volumetrico?
    Grazie

  42. matteo

    Gent.mo arch. Carmen Granata
    Riformulo la domanda relativa al sismabonus 110% acquisto:
    – per verificare se l’acquirente possa utilizzare tutto il credito massimo previsto l’unico riferimento è che il valore di acquisto/vendita dell’immobile sia maggiore o uguale a 96.000 euro?
    – Se la risposta è si, non è necessario dimostrare a quanto ammontano i costi specifici dell’adeguamento sismico ad una classe superiore rispetto a quella dell’edificio demolito?
    Grazie!

    • arch. Carmen Granata

      La detrazione è sul prezzo d’acquisto. Non c’è nessuna norma che leghi il tetto detraibile all’importo delle spese relative all’adeguamento antisismico.

  43. Matteo

    Gent.mo arch. Carmen Granata
    le pongo due quesiti sul sismabonus acquisto:
    -E’ possibile procedere con cessione di credito durante la costruzione quando la proprietà del bene in capo all’acquirente si trasferisce con il rogito notarile?
    -E’ necessario contabilizzare/giustificare le spese di costruzione relative alla classe sismica quando l’unico valore di riferimento è quello di vendita dell’immobile?
    Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      La risposta alla prima domanda è no.
      La seconda domanda non l’ho capita.

  44. Andrea

    Buongiorno Architetto,
    parlando di Sisma Bonus Acquisti sto acquistando un appartamento da un costruttore che sta demolendo una abitazione singola e ricostruendo un condominio di 6 unità.
    I lavori termineranno entro il 31/12/2021 ma il costruttore sostiene che per poter usufruire del sisma bonus acquisti ha tempo 180 giorni per poter effettuare il rogito dopo la fine lavori. mi conferma quanto sostenuto dal costruttore o è meglio che effettui il rogito o comunque la spesa entro il 31/12/2021?
    Grazie e complimenti per la esaustività dei suoi articoli. Andrea

    • arch. Carmen Granata

      Per avere il 110% (se non viene prorogato) l’acquisto deve essere fatto entro il 31/12/2021.

  45. DOMENICO

    Buonasera Architetto,
    è possibile acquistare attraverso il sisma-bonus acquisti, un appartamento sito in un edificio costruito attraverso demo-ricostruzione, anche se si è senza reddito? Oppure è necessario disporre di un reddito per usufruire di questa agevolazione fiscale?
    Vorrei conoscere la fonte normativa riferibile alle caratteristiche che deve avere l’acquirente, per approfondire il tema.

  46. daniele

    Buongiorno, sono interessato all’acquisto di un appartamento in un palazzo che verrà completamente ristrutturato aumentando sia classe sismica che energetica. I lavori dovrebbero iniziare nel mese di ottobre 2020 e il costruttore afferma che dovrebbero terminare entro dicembre 2021. Alla luce di quanto sopra vorrei avere le idee più chiare circa: a quale agevolazione fiscale potrò aderire e cosa succede se i lavori non termineranno entro dicembre 2021. Grazie anticipatamente per le preziose risposte.

    • arch. Carmen Granata

      Se il palazzo è solo ristrutturato e non demolito, può avere la detrazione del 50% sul 25% del prezzo di acquisto.

  47. Matteo

    buon giorno architetto,
    Con la mia società ho acquistato un immobile commerciale che verrà demolito per la costruzione di appartamenti che ho intenzione di vendere con il beneficio del sismabonus 110% acquirente. Il fatto che il vecchio edificio non sia residenziale pone ostacoli all’applicazione sismabonus acquisto?

  48. barbara

    Buonasera, vorrei sapere se è possibile usufruire di doppio bonus acquisti casa sismiche in caso di acquisto sia di appartamento che di garage, ricorrendo tutti gli altri presupposti
    Grazie

    • Marco

      Buonasera, oltre al sismabonus acquisto e bonus mobili nel caso di acquisto immobile con diritto di sismabonus vendita è possibile avere il bonus per il fotovoltaico+colonnine ricarica elettrica?
      Grazie mille.

  49. Marco

    Buonasera Arch. Granata,
    una società edile ha appena acquistato un fabbricato rurale che trasformerà in 4 abitazioni indipendenti (simili a villette a schiera).
    Per fare ciò, dovrà effettuare lavori ingenti e straordinari di restauro, ma l’edificio non verrà raso letteralmente al suolo (verranno conservati solo i muri perimetrali ed il tetto, salvo ovviamente restauro anche di essi).
    Il sottoscritto, quale privato, vorrebbe acquistare una delle 4 abitazioni beneficiando del sismabonus 110%, posso farlo?
    Per demolizione e ricostruzione dell’edificio si intende solo il caso che lo stesso sia raso al suolo?
    Grazie mille

    • arch. Carmen Granata

      Per demolizione si intende che l’edificio debba completamente essere raso al suolo, quindi non può usufruire del bonus.

  50. fabrizio nati

    Buongiorno Arch.
    l’impresa che demolisce e ricostruisce antisismico in zona 2 ha diritto al sismabonus quando l’acquirente utlizza il proprio sismabonus di 105.000,00. Cioè sia l’impresa che l’acquirente hanno contemporaneamente diritto all’agevolazione oppure una esclude l’altra? E l’impresa di quale percentuale gode? Grazie in anticipo per la risposta

    • arch. Carmen Granata

      La circolare 34/2020 ha affermato il diritto delle imprese di fruire del sismabonus anche sugli immobili merce. La circolare 24 però nega questa possibilità. Quindi l’impresa potrà detrarre “solo” fino all’85%, mentre l’acquirente potrà usufruire del superbonus.

  51. marco zuares

    Vorrei acquistare un appartamento di una palazzina soggetta a demolizione e ricostruzione godendo del sisma bonus. La palazzina originaria aveva meno unità immobiliari di quelle che si andranno a realizzare (sarà frazionato). Il vantaggio fiscale del 110% di 96000 è comunque per singola unità immobiliare post intervento o l’importo va diviso solo per il numero di unità originarie?

    • arch. Carmen Granata

      Attenzione: se parliamo di sismabonus acquisti, si considera il bonus per unità immobiliari vendute, quindi quelle finali.
      Ma io non ho capito se lei vuole acquistare da costruttore o prima dell’intervento.

  52. Roberto

    Buongiorno, sono interessato al Sisma Bonus per acquisto casa antisismica. Un’impresa di costruzione sta demolendo uno stabile e ne costruirà uno nuovo antisismico. vorrei acquistare un’ appartamento all’interno dello stabile nuovo. Prima del COVID, l’impresa era certa di ultimare i lavori e poter quindi fare il rogito entro il 31.12.2021; era quindi sicura che acquirente avrebbe beneficiato del Sisma Bonus. Purtroppo, causa ritardi COVID, i lavori non saranno terminati entro 31.12.2021 ma a Giugno 2022. Mi chiedo se per ottenere il Bonus acquirente dell’appartamento deve avere fatto rogito entro 31.12.2021 ed i lavori delllo stabile devono essere ultimati entro 31.12.2021? Grazie mille!

    • arch. Carmen Granata

      I lavori non devono essere ultimati entro quella data, ma per poter detrarre, la somma deve essere pagata in quel termine.

  53. Giancarlo Casetta

    Buongiorno
    Un costruttore ha un PDC rilasciato in luglio per demolire immobile esistente e costruire 10 alloggi con 20 box interrati
    il regolamento edilizio prevede obbligo di solo un box per alloggio quindi 10 box potranno essere ceduti in modo autonomo.
    i lavori ultimeranno nel 2022
    -IL CONTRIBUTO DI 96.000€ si ottiene anche per i box o solo per i box “autonomi” e per gli alloggi?
    -il contributo si ottiene anche se i lavori di finitura finiranno nel 2022?
    -eventuali acconti versati dagli acquirenti entro il 12/2021 pur a lavori non ultimati potranno beneficiare delle agevolazioni?

  54. AntonioB

    Buongiorno, chiedo cortesemente la Vs consulenza. Ho appena firmato promessa di acquisto per un appartamento in un nuovo complesso condominiale, antisismico e in classe A3, certificati dall’impresa costruttrice. Il complesso sorgirà su una area industriale (impianti produttivi e uffici) dopo demolizione e bonifica dell’area. Il compromesso sarà firmato ai primi del 2021 con fine lavori entro fine 2022. A fronte di quanto scritto avrò diritto al simabonus? Grazie anticipate per la risposta

    • arch. Carmen Granata

      Per avere il sismabonus l’impresa deve presentare asseverazione di miglioramento di classe sismica alla presentazione del PdC.

  55. nicola de prisco

    Buongiorno Arch. e complimenti per la pagina. Quesito semplice: Regione Campania, Piano Casa, demolizione e ricostruzione con ampliamento, con successiva edificazione di 5 appartamenti a schiera, leggermente dislocati fuori sito (circa 50 metri) il tutto già con ok ufficioso del Comune. L’intera operazione la farà una ditta costruttrice. Fermo restando gli obblighi di 2 classi migliorativi ai fini sismici, io eventualmente acquisto uno di quei 5 appartamenti usufruirò del bonus sismico? Grazie x la risposta.

  56. federuci

    Buongiorno, se acquisto un immobile di una palazzina che è stata ristrutturata mantenendo lo scheletro precedente ho diritto al sismabonus? Premetto che ora la palazzina è in classe A ed hanno eseguito lavori per renderla antisismica senza però demolirla in poche parole

  57. Pasquale

    Una impresa di costruzioni ha demolito e ricostruito un fabbricato con 8 appartamenti cui si applicano i benefici del sisma bonus 110%per l’acquisto di case antisismiche. Nel locale sottotetto l’impresa ha realizzato 8 box/rispostiglio, ognuno con un proprio identificativo catastale. Si chiede se con l’acquisto di un appartamento ed un box/rispostiglio,
    quest’ultimo al prezzo di € 40.000, per il box/ripostiglio si avrà il beneficio del sismabonus 110% di € 44.000. Inoltre l’impresa ha realizzato 8 posti macchina scoperti condominiali. Si chiede se è possibile beneficiare a titolo di detrazione di imposta, in 10 anni, del 50% dei costi di costruzione contabilizzati dei posti macchin, per la quota di 1/8. Grazie. Pasquale

    • arch. Carmen Granata

      L’AdE parla di plafond per l’acquisto di “ogni singola unità immobiliare”, senza specificare che siano di tipo abitativo.

  58. sara

    Salve, sto acquistando una casa indipendente.
    Posso usufruire del sismabonus per demolizione e ricostruzione e poi anche ecobonus? Si possono sommare? C’è un tetto massimo di spesa complessiva?
    Grazie

  59. federico

    Salve,
    vorrei sapere un’informazione.. sarei interessato ad acquistare un appartamento da impresa in centro a Bologna interessato a demolizione e ricostruzione.. Posso sfruttare il superbonus utilizzando come intervento trainante il sismabonus? Se sì, l’importo massimo è 105.600 euro (110% di 96000)?In pratica se faccio cessione del credito posso acquistare l’immobile mettendo di tasca mia solo la quota eccedente ai 105.600 giusto?

  60. ezio

    Buongiorno,
    vorrei acquistare un immobile da ristrutturare per trasformarlo in prima casa il cui costo è di circa 90.000 euro + spese. Si tratta di una casetta unifamiliare anni 60 da ristrutturare totalmente. Mi trovo in zona sismica 3. Secondo lei posso accedere sia al superbonus che al sismabonus? e quanto credito d’imposta potrò gestire?
    Grazie

  61. Antonio

    Vorrei acquistare una casa che però non è stata completata ha il tetto ed i muri esterni. È possibile completarla utilizzando il bonus facendo rientrare il cappotto, infissi e Impianto di riscaldamento?

  62. Alessandro

    Sto acquistando un appartamento in un condominio realizzato mediante demolizione e ricostruzione di edificio collabente, con miglioramento della classe sismica (>2 classi zona 3) ed energetica.
    Il costruttore mi dice che dovrei poter detrarre l’85% di 136.000 euro, cumulando sismabonus ed ecobonus su intero condominio. A me invece sembra di poter detrarre 85% di 96.000 euro, in quanto si tratta di acquisto da impresa e non di “ristrutturazione” di un appartamento di mia proprietà. Qual è l’importo massimo ai fini del calcolo della detrazione?
    Inoltre, la SCIA è stata presentata a maggio 2019 (dopo Decreto Crescita) con rogito previsto entro fine 2021. A questo intervento si può applicare il superbonus, che porterebbe la detrazione al 110%?
    Grazie, saluti

    • arch. Carmen Granata

      Ha ragione lei: per l’acquisto, si può usufruire solo del sismabonus, che però salirà al 110% per gli acquisti fatti a partire dal primo luglio.

  63. Niobus

    Buongiorno,
    ad ottobre 2020 termineranno i lavori ed acquisterò un immobile la cui caparra è stata versata nel 2018. La ditta ha abbattuto e ricostruito un immobile vetusto per ricostruirne uno antisismico nella zona 2.
    Sono un soggetto Irpef quindi un privato e volevo sapere se ho diritto alla detrazione per SismaBonus acquisto considerando che la ditta da cui acquisterò ha avuto il permesso a costruire nel 2016.
    Ultima domanda, se è quindi possibile avere la detrazione, come posso capire in quale modalità si potrà potrà avere il beneficio rispetto alle seguenti? (1). detrazione spalmata in 5 quote annuali di pari importo (2). tramite sconto in fattura (3). cessione del credito
    grazie in anticipo per la risposta

    • arch. Carmen Granata

      Lei può avere il bonus. La modalità con cui usufruirne dipende da una sua scelta.

    • Cristina

      Salve il quesito interessa anche a me. Vorrei comprare un appartamento in un immobile realizzato a seguito di demolizione del precedente e vorrei provare ad usufruire del bonus ma il permesso di costruire è del 2012 (anche se i lavori stanno finendo ora). Mi era sembrato di capire che il bonus acquisto si applicasse solo nel caso di permessi di costruire successivi al 2017. Potrebbe cortesemente chiarirmi questo aspetto? La ringrazio anticipatamente

  64. mauro B

    Buongiorno,
    La detrazione delle spese sostenute per gli interventi di adozione di misure antisismiche spettano anche ai soggetti passivi Ires. Chiedo se l’impresa che acquista l’immobile può godere della detrazione per gli interventi e se poi l’acquirente persona fisica dello stesso immobile possa beneficiare della detrazione per acquisto case antisismiche. Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Non dovrebbero esserci problemi, perchè il sismabonus è fruibile anche per gli immobili merce, ma per sicurezza porrei il quesito direttamente all’AdE.

    • Domenico Musiano

      Condivido la risposta, però è anche vero che se fosse possibile si usufruirebbe, benchè con soggetti diversi, di due agevolazioni sullo stesso computo dei lavori. Che ne pensa Arch?

    • Simone

      Ci sono novità a riguardo? L’argomento sembra essere simile (da risposta però con parere differente) al quesito del 7 Settembre di Fabrizio Nati.
      Se ho compreso bene ci si domanda se l’azienda possa beneficiare della detrazione sulla ristrutturazione antisismica in quanto immobile merce (extra 110% quindi ad aliquota standard 85%), ed in contemporanea l’acquirente dell’immobile utilizzare il Bonus Acquisto Casa Antisismica previa Demolizione al 110% con tetto 96.000,00€. E’ corretto? Ci sono aggiornamenti in proposito?

    • arch. Carmen Granata

      Non ci sono elementi che ci dicano che non sia possibile, ma nemmeno prununce dirette dell’AdE sull’argomento.

  65. Sergio

    Buongiorno,
    Ho acquistato un appartamento in fase di costruzione con consegna prevista fine 2020. Il costruttore demolisce un fabbricato e lo ricostruisce antisismico migliorando di due classi e realizzando 5 appartamenti. Vorrei sapere se il limite di detrazione di 96.000 euro si dovrà dividere fra i 5 compratori degli appartamenti o se per ogni uno spetta l’interno importo di detrazione considerando che l’immobile demolito era composto da una sola grande unità abitativa. Grazie

    • arch. Carmen Granata

      In questo caso l’intero importo spetta a ogni compratore, perchè la detrazione si applica su ogni unità immobiliare venduta.

  66. Marco Massimino

    Buongiorno, ho appena letto l’articolo, molto ben descritti ed interessante, vorrei farle però una domanda in riferimento alla data di scadenza dell’acquisto di case antisismiche. Se ad esempio io impresa deposito un progetto nel 2020, viene approvato sempre nello stesso anno dunque 2020, inizio i lavori nel Gennaio del 2021 e dò il fine lavori nel Marzo 2022, agli acquirenti delle nuove unità immobiliari spetta ancora la detrazione del 75 o 85%? ovvero la data di scadenza del 2021 è riferita alla redazione ed approvazione del progetto o al termine massimo con cui un acquirente può acquistare una casa con le seguenti detrazioni?
    La ringrazio.

    • arch. Carmen Granata

      Il bonus è finalizzato all’acquisto, quindi la data di scadenza deve intendersi come quella entro cui va fatto il rogito.

  67. Marco

    Salve ho letto l’articolo che riguarda la cessione del credito sulle ristrutturazioni…. vorrei sapere se dovessi comprare 2 unità immobiliari di un edificio che conta solo questi 2 appartamenti di cui 1 da ristrutturare se posso accedere anche io al bonus e se posso cederlo alla ditta che mi fa i lavori… premetto che ho un contratto a tempo indeterminato che però per tutto il 2017 era part time e a gennaio full… vi ringrazio anticipatamente e buona giornata.

    • arch. Carmen Granata

      La cessione del credito è prevista solo per l’ecobonus (quindi interventi di efficientamento energetico) e non per le ristrutturazioni generiche.

  68. Daniel

    Buonasera,
    il Sismabonus per acquisto di immobili antisismici è rimasto solo per la zona sismica 1 o è stato ampliato anche alla zona sismica 2?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      L’Ade sarebbe l’oltretomba nella mitologia classica… 😀
      A parte gli scherzi: AdE, Agenzia delle Entrate.

    • Domenico Musiano

      ahahahaahahahahahahahahahaahahahahahahaha…ad una grande competenza la simpatia è solo per gli intelligenti!! Complimenti per tutto, articolo e competenza.

    • arch. Carmen Granata

      La norma è contenuta nel decreto legge 24 aprile 2017, n. 50. I chiarimenti possono essere richiesti all’AdE.

  69. Fabrizio

    Salve,
    vorrei sapere, ma per rintrare nelle agevolazioni del sismabonus per l’acquisto di immobili antisismici, il permesso di costruire in merito alla demolizione e ricostruzione dell’edifcio in che data deve essere rilasciato?

    • arch. Carmen Granata

      La legge indica solo i requisiti che ho riportato, quindi a mio avviso il Permesso può essere stato anche già rilasciato.

    • Antonio

      Salve, vorei sapere se ci sono agevolazioni per l’acquisto di una casa ha solo la struttura finito il tetto ed i muri esterni da completare. struttura del 2008
      Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *