Uso degli offendicula per proteggere la casa

Gli offendicula sono i mezzi utilizzati per proteggere la proprietà privata e in grado di procurare danni a chi provasse a introdurvisi in maniera illecita.

Offendicula: reti elettrificate ad Auschwitz©

Offendicula: reti elettrificate ad Auschwitz©

Cosa sono gli offendicula?

Con il termine offendicula si indicano, nel linguaggio giuridico, tutti i mezzi utilizzati per proteggere la proprietà privata con strumenti in grado di procurare danni a chi provasse a introdurvisi in maniera illecita.
In italiano sono anche detti offendicoli.

Tra quelli più comuni possiamo citare:
• il filo spinato
• i cocci di vetro
• le lance acuminate di metallo da apporre su cancelli e recinzioni
• le inferriate a punta viva
• i dissuasori installati sui pluviali per impedire che i ladri li utilizzino per arrampicarsi (costituiti da ghiere di spuntoni)
• le recinzioni elettrificate.

Si tratta quindi di accorgimenti in grado di ferire o lesionare una persona e fanno parte dei sistemi di sicurezza passiva che si possono predisporre a difesa della casa.

Rientrano in questa categoria non solo oggetti, ma anche l’uso di animali da guardia ammaestrati, in genere cani.

Cosa dice la legge in merito all’uso degli offendicula?

La liceità o meno dell’uso degli offendicula per proteggere la proprietà privata è un argomento molto dibattuto in ambito giuridico.

Se da un lato una parte è propensa a considerarli mezzi legittimi di difesa, dall’altro alcuni ritengono che non rappresentino un mezzo per l’esercizio di un proprio diritto, come la legittima difesa appunto, in quanto non difendono in maniera passiva, ma offendono l’incolumità altrui.
La legittima difesa si configura infatti solo quando vi è un’immediatezza di pericolo, mentre gli offendicula vengono predisposti in un momento a questo antecedente.

L’utilizzo degli offendicula è comunque concesso dalla legge italiana, con le precauzioni e le caratteristiche di seguito descritte.

Caratteristiche degli offendicula

Il Codice Civile, in base a quanto previsto dall’articolo 832, che contempla il diritto di proprietà, consente ai cittadini di difendere la casa con questo tipo di dispositivi, purché però:
• non siano pericolosi verso chi non intende offendere
• la loro pericolosità sia proporzionata al valore del bene da difendere.

Per fare qualche esempio del primo caso: è esagerato difendere la proprietà immobiliare circondandola con una rete elettrificata che potrebbe provocare la morte anche di chi, passando, si troverebbe semplicemente a sfiorarla.

Per il secondo caso, la legge non consente l’utilizzo di armi a difesa di un bene come un albero o un pollaio.

In ogni caso, gli offendicula devono sempre essere visibili o ben segnalati, magari con un cartello di pericolo e, nel caso di dispositivo automatici, ne deve essere indicato il funzionamento.

Chi si accinge a compiere una violazione di domicilio, insomma, deve essere consapevole di cosa va incontro.

Come utilizzare gli offendicula

Per poter essere utilizzati in maniera lecita, gli offendicula devono essere come detto ben visibili. Strumenti come il filo spinato o le inferriate a punta viva non necessitano quindi di essere segnalati, visto che si possono scorgere chiaramente già da lontano.
Non possono essere mascherati, invece, ad esempio da siepi e cespugli, in modo da diventare una sorta di trappola.

Fate quindi attenzione, perché se questi strumenti non sono visibili in maniera chiara e provocano un danno, siete perseguibili dalla legge anche in caso di violazione della vostra proprietà immobiliare.

Al contrario, altri tipi di offendicula, come ad esempio l’utilizzo di cani da guardia che possono essere non visibili dall’esterno, devono essere opportunamente segnalati con un cartello di avvertimento.
Nelle ore notturne, il cartello deve continuare a essere distinguibile con un’adeguata illuminazione.

Riassumendo, gli offendicula devono:
• evitare che si possa ferire accidentalmente un passante
• risultare dannosi solo per chi intraprenda azioni malevole di intrusione
comportare danni lievi e comunque commisurati al valore dei beni protetti.

Incidenti causati dagli offendicula

Purtroppo gli offendicula possono provocare lesioni anche nel caso in cui non sia in atto una violazione di domicilio.
Un caso emblematico è quello del bambino che si ferisce per aver scavalcato la recinzione per andare a recuperare un pallone con cui stava giocando.

L’articolo 51 del Codice Penale esclude in questi casi la punibilità di chi difende la sua proprietà, in quanto si sta esercitando un proprio diritto.

Nel caso di un bambino, la responsabilità dell’incidente ricade sui genitori per due motivi:
• la mancata vigilanza sul minore
• il difetto di educazione, non avendogli insegnato che non si può accedere alla proprietà altrui senza autorizzazione.

Nel caso in cui invece a ferirsi sia stato un adulto, la responsabilità ricade sul soggetto stesso, purché siano rispettati tutti i requisiti previsti, ovvero gli offendicoli siano visibili o ben segnalati.

Dove si possono acquistare gli offendicula?

Gli offendicula possono essere acquistati nei centri per il fai da te, ma anche on line, ad esempio su Amazon:
Filo spinato zincato
Lancia con punta in ferro battuto per recinzioni e cancelli
Cartello Area Difesa Cani Addestrati.




Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *