Diritto di antenna su proprietà altrui

Il diritto di antenna consiste nella possibilità di istallare la propria antenna TV e tutti gli accessori connessi al suo funzionamento su proprietà altrui.

Diritto di antenna ©

Cos’è il diritto di antenna?

Il diritto di antenna consiste nella possibilità riconosciuta a un soggetto di installare la propria antenna per la ricezione del segnale radiotelevisivo e tutti gli accessori connessi al suo funzionamento, su proprietà altrui o condominiale.

Tale prerogativa è riconosciuta dalla giurisprudenza quale diritto soggettivo perfetto di natura personale in quanto conseguente al diritto di informazione del singolo. Quest’ultimo, del resto, è un principio espresso dalla Costituzione.

Il diritto di antenna comprende anche la possibilità di accedere alla proprietà altrui per compiere i necessari interventi di manutenzione e riparazione degli impianti di ricezione.

Pertanto, se dovete installare un’antenna individuale e non siete proprietari del lastrico solare, potete farlo lo stesso, purché:
• altre soluzioni non siano possibili
• non arrechiate danno al detto lastrico solare
• non impediate che altri possano farne lo stesso uso.

Il diritto di antenna è disciplinato dalle seguenti norme giuridiche:
• gli artt. 1 e 3 della Legge n. 554/1940 (Disciplina degli aerei esterni per audizioni radiofoniche)
• l’art. 231 del d.p.r. n. 156/1973
• gli artt. 91 e 209 del d. lgs. n. 259/2003 (Codice delle comunicazioni elettroniche).

La riforma del condominio del 2012 lo ha esplicitamente riconosciuto attraverso l’introduzione dell’art. 1122 bis nel codice civile.

Il diritto può essere esercitato tanto dal proprietario quanto dall’inquilino di un immobile. Non si applica invece a chi non abita nello stesso edificio.

Problemi dovuti al diritto di antenna

Nonostante la diffusione degli impianti centralizzati, vediamo spuntare sui tetti delle città vere e proprie foreste di antenne TV.
Ciò è dovuto in gran parte alla presenza di antenne per la ricezione dei programmi a pagamento, ma in alcune località, soprattutto montane, anche alla presenza di antenne satellitari, necessarie per l’insufficienza del digitale terrestre.

Questa presenza determina un triplice ordine di problemi:
• salvaguardia del decoro architettonico e dell’aspetto paesaggistico
• compatibilità con i regolamenti comunali
• ammissibilità da parte dei regolamenti condominiali.

In nessun caso, comunque, può essere impedito al singolo condomino di installare o mantenere un’antenna individuale, anche nel caso in cui sia presente un’antenna centralizzata. A sancire tale diritto si sono infatti susseguite negli anni diverse sentenze della Corte di Cassazione.

Allo stesso modo, il diritto non può essere impedito da alcun Regolamento Edilizio. Naturalmente, il Comune può intervenire a tutela del paesaggio e dei centri storici, disciplinando le modalità di installazione o il luogo di posizionamento, ma non impedirla del tutto.

Maggiore difficoltà è determinata invece dal problema della conservazione del decoro architettonico. Ciò è dovuto al fatto che non esiste nella nostra legislazione una definizione di tale concetto.

È indubbiamente auspicabile l’introduzione di misure volte a contrastare la massa di antenne spesso visibili sui tetti delle case (cosa fatta ad esempio a Roma con la delibera Tetti puliti) ma, allo stato attuale, non c’è alcuna norma che lo vieti.

Limiti al diritto di antenna

In un edificio è possibile installare un’antenna per la ricezione del servizio radiotelevisivo in uno spazio di proprietà altrui, esclusivamente nel caso in cui l’utente sia impossibilitato a utilizzare spazi propri.
Nel caso contrario, infatti, si imporrebbe al proprietario un sacrificio ingiustificato.
In parole povere, il diritto di antenna trova un limite nel diritto di proprietà.

Le antenne possono essere installate in qualunque parte dell’edificio, anche di proprietà altrui o comune, purché rispettino determinate condizioni:
• rechino a tali parti il minor pregiudizio possibile
• non pregiudichino l’uso della proprietà altrui secondo la sua destinazione
• preservino il decoro architettonico, la stabilità e sicurezza dell’edificio
• non impediscano che gli altri condomini ne facciano ugualmente uso esercitando il medesimo diritto
• non alterino la destinazione d’uso originaria del bene.

Nei limiti del rispetto di tali requisiti, i proprietari degli immobili le cui parti sono utilizzate per l’installazione delle antenne:
• devono consentire l’accesso per la loro progettazione e installazione
• non possono opporsi al passaggio di condutture, fili o qualsiasi altro impianto sia necessario.

Qualora il proprietario debba effettuare qualche intervento sul suo bene, deve unicamente avvertire preventivamente l’utente, il quale dovrà provvedere, a proprie cura e spese, a rimuovere o collocare diversamente l’antenna.

Ritornando all’esempio del lastrico solare, supponiamo che il proprietario abbia la possibilità di realizzare una sopraelevazione. L’utente dell’antenna dovrà provvedere a collocarla diversamente, anche eventualmente sul nuovo solaio di copertura che verrà realizzato.

Diritto di antenna in condominio

Nell’ambito di un condominio, il diritto di antenna è disciplinato non solo dalle leggi nazionali, ma anche:
• dal regolamento condominiale
• dalle norme sui rapporti di vicinato
• dagli accordi tra privati.

Di solito, è necessario informare l’amministratore ogni volta che si compiono opere, sulla proprietà privata o su parti condominiali, che richiedano modifiche delle parti comuni.
Lo stesso principio si applica anche nel caso dell’installazione di un’antenna. Quindi, se dovete installarne una, siete tenuti a informare l’amministratore solo nel caso in cui siano previste modifiche su una parte comune.

Certo, in ambito condominiale è raro il ricorso a un’antenna singola, in quanto già una legge del 1997 prescrive l’obbligatorietà di installazione dell’antenna centralizzata per gli edifici di nuova costruzione e per quelli sottoposti a ristrutturazione rilevante.
La necessità può presentarsi però nel caso in cui si debba installare un’antenna per un servizio a pagamento (pay TV), per il quale non si può imporre l’obbligo in condominio.




Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

41 Commenti. Nuovo commento

  • Buona sera vorrei capire se il mio vicino del piano di sotto può mettere una antenna nella sua proprietà a distanza del mio terrazzo di circa 1..mt con un palo che mi ostacola la veduta perché dal piano del terrazzo innalzato a 2.mt . Anzi la voleva alzare anche a 3 mtQuindi c’è l’ho proprio sul mio Diritto di veduta.. Gli ho chiesto di abbassare o di mettere una antenna piccola di ultima generazione.. Non ne ha voluto sapere e prepotentemente a fatto istallare comunque l’antenna. Tv.. Posso fargliela rimuovere o abbassare oltretutto deturpa il decoro architettonico oltre che il mio diritto di visuale libera del mio appartamento. Devo rivolgermi ad un Avvocato ?

    Rispondi
  • Arch. buon giorno,
    abito in una bifamiliare ed ho apposto un’antenna per la ricezione internet (con la quale vediamo anche la tv) sulla sommità del tetto giusto al confine tra le due proprietà, in quanto spostandomi anche di un solo metro sulla mia proprietà non vi sarebbe copertura del segnale. Per poter fissare il palo di supporto, che ricordo ricade proprio sul confine, si è dovuto procedere all’applicazione di 4 tiranti che ricadono 2 sulla mia proprietà e 2 sulla proprietà del confinante, detti tiranti sono ancorati ai supporti delle grondaie (quindi non è stato arrecato danno o modificato nulla). Il vicino mi contesta non tanto il palo dell’antenna che ricade sul confine quanto i 2 tiranti che ricadono sulla sua proprietà.
    Posso avvalermi del diritto di antenna su proprietà altrui che se non erro fa cenno anche a tutti i mezzi necessari all’installazione dell’antenna stessa?

    Rispondi
  • Salve ho acquistato da tre anni una mansarda in un palazzetto antico ristrutturato, con altri quattro appartamenti . Il mio condominio ha un antenna centralizzata e per effettuare l’eventuale manutenzione di deve accedere dalla mia proprietà e fin qui nulla di anomalo
    Mi sono resa conto che vi vi sono altre 4 antenne di un altro condominio attigue al mio per la cui manutenzione bisogna accedere dalla mia proprietà. Posso fare spostare quelle antenne che non appartengono al mio condominio?

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      5 Luglio 2021 19:36

      Bisogna vedere se non vige il diritto di antenna su proprietà altrui di cui si parla in questo articolo.

  • Vincenza Maiello
    28 Giugno 2021 12:41

    qualche anno fa ho installato nel giardino di mia proprietà l’antenna satellitare per vedere la tv a pagamento dato che ai 9 proprietari restanti non interessava in alcun modo installare un’antenna unica sul tetto condominiale. Adesso si sono decisi a metterla e mi impongono di togliere la mia antenna nel mio giardino e pagare la quota a me spettante per l’installazione dell’antenna centralizzata. Io non voglio assolutamente togliere la mia antenna nel mio giardino perchè, nel caso di un guasto eventuale al mio impianto….se per esempio non funzionasse, la persona che ha l’accesso per far salire il tecnico sul tetto si rifiuterebbe di farlo a me..per vecchi rancori. la domanda è<. Mi spetta comunque partecipare alla quota per l'installazione di un'antenna centralizzata condominiale? Visto che io già ne posseggo una nel mio giardino?

    Rispondi
  • Antonello
    9 Giugno 2021 3:28

    Hanno bucato il muro di casa mia x mettere un un’antenna senza chiedere il mio permesso. Come mi devo comportare?

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      9 Giugno 2021 12:25

      Chieda un risarcimento oppure i lavori di ripristino del muro. In caso di inottemperanza, si rivolga a un avvocato.

  • Buongiorno.
    Sono proprietario di unappartamento posto all’ultimo piano di un condominio di 6 piani ed ho luso esclusivo della terrazza di copertura dalla quale si accede solamente dalla mia proprietà. Il diritto di istallare eventuali pannelli solari su questa terrazza di copertura spetta solo a me o anche ai condomini? Grazie

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      1 Giugno 2021 17:51

      Se il terrazzo è di proprietà esclusiva, solo lei.

  • buonasera
    sulla terrazza hanno messo 2 antenne che si affacciano direttamente sulla mia terrazza. ci sono altri posti dove installarle, premetto che in passato una antenna posta (e poi rimossa)nella stessa posizione attirò un fulmine che colpi il mio terrazzo facendo un buco al muro di 15 cm di diametro. Iil vecchio amministratore controllava che nessuno installasse antenne in quel punto, il nuovo invece no….posso farle rimuovere? in base a quale art del C. Civile? posso smontalre io ?
    grazie

    Rispondi
  • Buonasera. Ho comprato casa e ho notato che il vicino confinante ha piazzato una antenna parabolica a due metri di altezza direttamente sopra al mio cortile. Ho chiesto che la spostasse sul suo tetto ma rifiuta. Posso fargliela togliere o a ragione lui. Grazie.

    Rispondi
  • Giovanni Tondo
    10 Marzo 2021 6:32

    Premetto che l’antenna del mio televisore è posizionata sul tetto dell’abitazione “A” (primo piano) sovrastante la mia “B” (piano terra) e fino a oggi non ci sono stati problemi con il vecchio proprietario che di fatto mi ha permesso, nel 2007, l’installazione. Il nuovo proprietario dell’abitazione “A” vorrebbe togliere dal suo terrazzo la mia antenna per spostarla in altro sito. Ammesso che ci sia la possibilità di installare l’antenna su un muro di cinta del mio pozzo luce, a qualche metro di distanza dal tetto su cui è attualmente posizionata, Le chiedo
    1) sono costretto a spostare l’antenna;
    2) su chi ricadrebbero i costi dell’operazione?
    Grazie per il tempo che vorrà dedicarmi,
    Giovanni

    Rispondi
  • Nel sottotetto del mio vicino e installato il palo dove io circa 10 anni fa ho collegato l antenna ora il mio vicino mi chiede di togliere il palo perché lo uso solo io. Il palo in questione esiste da sempre. Ha ragione lui?

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      7 Marzo 2021 12:07

      Se il palo non lede i diritti del suo vicino non può farlo togliere. Ovviamente lei deve dimostrare che quest’antenna non può essere messa in altro modo.

    • Grazie per avermi dato una risposta ,uso ancora la sua gentilessa io potrei mettere l antenna forse da un altra parte ma non vedo perché a mie spese devo rimuovere il palo che si trova alloggiato nel sottotetto di proprietà del mio vicino Grazie Saluti

    • arch. Carmen Granata
      17 Marzo 2021 19:26

      Perchè se può mettere l’antenna da un’altra parte non ha diritto a metterla nella proprietà dle suo vicino.

  • L’antenna della mia abitazione è posizionata sul mio tetto dal 1992. Ultimamente il palo che la teneva è caduto per l’usura e l’ho dovuto far sostituire con uno più stabile, un antenna nuova e una parabola.
    Un inquilino di un altro stabile che ha il balcone che affaccia sul mio tetto, ha chiesto che questa venga rimossa perchè copre la panoramica, ma l’antenna dista di circa 7mt dall’affaccio ed è poco più ingombrante della precedente.
    Inoltre l’antennista mi ha specificato che in altri punti non avrebbe copertura, quindi non saprei dove posizionarla.
    Posso mantenere l’antenna dov’è?

    Rispondi
  • Buongiorno,
    una cliente ha un problema. Il condominio ha installato l’antenna e la parabola condominiale sul suo torrino, impedendo la corretta fuoriuscita dei fumi. La signora bonariamente ha fatto fare una modifica al camino, per poterlo continuare ad usare. Ora il condominio le contesta che la modifica fatta non è bella, e deve ripristinare il comignolo come era in origine. A questo punto le ho suggerito di richiedere la rimozione delle antenne dalla sua proprietà ma l’amministratore si rifiuta, perchè dice che semmai è il torrino che annerisce le antenne e crea disagio. Se dovessi cedere ai miei istinti, l’antenna e la parabola sarebbero già smontate e gettate sul cortile. Ma vorrei chiedervi se la signora in questione ha diritto di richiedere lo spostamento delle antenne incriminate. Grazie

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      6 Novembre 2020 18:46

      Sì, soprattutto se lei, come spazzacamino, dimostra che la presenza delle antenne ha danneggiato il tiraggio del camino, il condominio è tenuto a spostarle affinchè la sua cliente possa correttamente godere del suo diritto di uso del tetto.

  • Buongiorno Architetto,
    Le rispondo in merito a quanto mi ha chiesto per completare il quadro ed avere una sua competente, cortese e gradita risposta.
    Il tetto è tutto di mia proprietà.
    Non esiste condominio.
    La realtà immobiliare è costituita da un corpo unico ove sussiste la mia proprietà da terra a tetto ed a terra, oltre al mio ingresso vi è una rimessa, anticamente venduta al altro, il quale ha posizionato al centro del terrazzo del mio tetto (precisamente attaccata al torrino, centrale e d’accesso al terrazzo ) un’antenna alta, sgradevole (ed, oggi, nuova, a detta sua al posto di altra vecchia ivi collocata, di cui, in realtà, non ho memoria).
    Ora, questo tetto vorrei nobilitarlo e renderlo una specie di piccolo roof garden, ma quell’antenna ed altre più piccole piazzate tutte nella mia area ed a contorno di essa mi impedirebbero di godere appieno del progetto ed adombrerebbero un panorama veramente piacevole. Come posso farle rimuovere?
    Ancora grazie

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      3 Luglio 2020 9:28

      Premetto che il condominio nasce nel momento in cui ci sono due proprietà, non va costituito.
      Detto ciò, le basta leggere questo articolo per comprendere fino a che punto il suo vicino ha diritto a mettere l’antenna e quando lei può impedirglielo.

  • Buongiorno,
    chiedo la cortesia di un parere.
    Sono proprietario di un piccolo immobile cielo/terra; sto ristrutturandolo e vorrei fare del terrazzo un piccolo roof garden, elegante e godibile nel panorama come nella gradevolezza dell’ambiente da creare. Ad impedire una buona riuscita di questo progettino ci sono varie antenne, una soprattutto al centro del terrazzo, di proprietà di un signore proprietario di una rimessa adibita a guest house sita al pian terreno di questa palazzina.
    Posso chiedere di farle rimuovere. Posso pretendere che vengano collocate, semmai ai lati della palazzina? E posso, infine, imporre un’antenna più piccola, come quelle paraboliche, perché siano più facilmente occultabili e non siano di ostacolo alla vista, al panorama, al garbo della nuova destinazione con cui vorrei godere di questo terrazzo?
    Grazie
    distinti saluti

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      2 Luglio 2020 10:25

      Per rispondere occorrerebbe conoscere nel dettaglio la situazione “condominiale”, la proprietà del tetto, ecc..

    • Rea Carmen
      9 Gennaio 2021 0:47

      Abito in un condominio e anni fa, insieme ad un altro condomino, mi sono espressa contra l’istallazione dell’antenna di un proprietario di una casa vicina al palazzo dove io abito. Il signor vicino, in passato ha sempre tenuto l’antenna sulle sua casa. Purtroppo solo io e un altro proprietario abbia rifiutato, mentre gli altri proprietari dei vari appartamenti del palazzo hanno accolto la richiesta del vicino. Prevale la maggioranza???

    • arch. Carmen Granata
      11 Gennaio 2021 19:41

      Se l’installazione avviene su una parte di proprietà comune, certamente prevale una maggioranza.

  • Terenzio Villani
    16 Giugno 2020 17:25

    Forse non sono stato chiaro: I condomini della scala vorrebbero che spostassi anche la mia antenna sul torrino ma io non vorrei spostarla perché temo che la ricezione non sia perfetta e quindi sobbarcarmi per due volte la spesa dell’antennista (circa 400 €).
    Posso rifiutarmi di farla rimuovere?

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      17 Giugno 2020 10:16

      Guardi che avevo capito benissimo!
      A mio avviso potrebbe farlo, rispettando le regole per il posizionamento dell’antenna singola, in primis quelle riguardanti l’uso delle parti comuni.

  • Terenzio Villani
    16 Giugno 2020 11:57

    La maggioranza dei condomini della scala ha deciso di spostare le antenne TV sul torrino dei motori per l’ascensore. Poiché le stesse saranno tutte raggruppate e prevedo una non perfetta ricezione dei segnali, posso rifiutarmi per il trasferimento?

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      16 Giugno 2020 12:19

      Non può opporsi alla decisione dell’assemblea, ma può chiedere di spostare la sua antenna singola, rispettando le norme previste per questa circostanza.

  • Maria Grazia
    29 Giugno 2019 7:03

    L installazione di una antenna su proprietà altrui e soggetto a richiesta ipermesso?

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      1 Luglio 2019 11:43

      Non è necessario. Ma bisogna ovviamente rispettare tutti i requisiti previsti.

  • carla gemignani
    30 Luglio 2017 14:07

    abbiamo un camino (casa privata) non utilizzato a cui da una quarantina di anni è preso in uso da chi ha il tetto attiguo per collocarvi e ancorarvi due antenne, qualora si degradasse il camino a chi sta l’onere dei lavori? Grazie

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      31 Luglio 2017 11:48

      Il diritto è ammesso purchè il vicino non rechi pregiudizio. Se l’ancoraggio apporta dei danni, è ovvio che il vicino deve provvedere a ripararli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu