Anticipo TFR per comprare o ristrutturare la prima casa

I lavoratori dipendenti del settore privato possono richiedere un anticipo TFR (trattamento di fine rapporto), per acquistare o ristrutturare la prima casa.

Anticipo TFR ©

Anticipo TFR ©

Anticipo TFR: cos’è?

L’articolo 2120, comma 6, del codice civile riconosce ai lavoratori dipendenti del settore privato la possibilità di richiedere l’anticipo TFR (trattamento di fine rapporto). Tale anticipo è possibile solo per far fronte a una precisa categoria di spese.

Le spese ammesse sono in particolare quelle mediche e quelle per l’acquisto della prima casa di abitazione per sé o per i figli, documentato con atto notarile.

Nel corso degli anni ci sono però state varie sentenze in materia, per cui la giurisprudenza consente in realtà di usufruire dell’anticipo anche in altri casi, come:
ristrutturazione o costruzione della prima casa
• acquisto della prima casa per il coniuge.

L’utilizzo della liquidazione è una possibilità ampiamente sfruttata, vista la difficoltà attuale di accedere al credito delle banche, per evitare di ricorrere al mutuo. Tuttavia non è esclusa la possibilità di destinare lo stesso TFR a integrare il prestito.

L’anticipo non può comunque essere richiesto in aziende con meno di 25 dipendenti.

Anticipo TFR: requisiti per richiederlo

L’anticipo può essere richiesto solo da lavoratori che abbiano prestato servizio presso lo stesso datore di lavoro per almeno 8 anni e corrisponde a un importo non superiore al 70% della somma maturata fino al momento della richiesta.

Le richieste di anticipo TFR devono inoltre provenire:
• da non più del 10% degli aventi diritto
• da non più del 4% dei dipendenti dell’azienda.

Se queste condizioni non sono rispettate, il datore di lavoro può anche rifiutarsi di erogare l’anticipo, mentre nel caso sussistano è obbligato a concederlo.

Il codice civile prevede però la possibilità di accordi diversi tra datore di lavoro e lavoratore, in base a contratti collettivi di lavoro o patti individuali, mediante i quali è possibile ottenere l’anticipo anche in mancanza dei requisiti previsti o più volte nel corso del rapporto di lavoro.

L’abitazione per la quale si richiede l’anticipo deve possedere i requisiti di prima casa.
Per essere considerata tale, una casa deve essere quella destinata ad abitazione personale e del proprio nucleo familiare.
Tale requisito si può dimostrare mediante l’atto notarile o con altra documentazione idonea.

La richiesta può comunque essere effettuata anche se il soggetto richiedente è proprietario di altri immobili non a uso abitativo.

Se l’anticipo viene richiesto per acquistare la casa a un figlio, l’immobile dovrà essere prima casa per il figlio, mentre il genitore potrà anche essere già proprietario della casa di abitazione.

Anticipo TFR per acquisto prima casa

Il codice civile cita espressamente l’acquisto della prima casa per sé o per i figli tra le possibilità per le quali si può richiedere l’anticipo della liquidazione.

Si tratta dell’unica fattispecie esplicitamente contemplata, oltre alle spese mediche, dall’art. 2120. La sentenza n. 10371 del 1994 della Corte di Cassazione ha però allargato la platea dei beneficiari, estendono la possibilità di richiedere l’anticipazione anche per acquistare la casa per il coniuge, nel caso in cui si sia in regime di comunione dei beni.

Oltre all’acquisto con atto di compravendita, sono considerate anche altre possibilità:
• acquisto mediante cooperativa a proprietà indivisa
riscatto di abitazione occupata ad altro titolo
• acquisto del terreno per costruire la prima casa.

Anticipo TFR per costruzione prima casa

Per estensione, la giurisprudenza corrente consente la richiesta dell’anticipo anche per la costruzione della propria abitazione principale.

La richiesta dovrà essere supportata da idonea documentazione atta a dimostrare la necessità della spesa, come il relativo titolo autorizzativo e un computo metrico estimativo firmato da tecnico abilitato che preventivi la spesa necessaria per i lavori di costruzione.

In base ad alcune sentenze, resta invece esclusa la possibilità di utilizzare l’anticipo per pagare le spese per l’ampliamento della casa di abitazione.

Anticipo TFR per ristrutturazione prima casa

Visto che lo stesso articolo 2120 offre la possibilità di stilare accordi diversi tra datore di lavoro e lavoratori, nella pratica è possibile chiedere l’anticipo anche per ristrutturare la prima casa, anzi questo rappresenta uno dei casi più diffusi.

Tuttavia per estendere l’opportunità anche alla ristrutturazione, è necessario che i lavori previsti si rendano necessari per garantirne l’agibilità, quindi consistano in una ristrutturazione cosiddetta pesante. Non sono pertanto ammessi semplici interventi di manutenzione.

A questo punto è necessario fare una distinzione, considerando che il D. Lgs. 252/2005 permette di destinare il TFR a una forma di previdenza complementare, i cosiddetti Fondi Pensione.

Con l’introduzione di questa possibilità, l’accesso all’anticipo del TFR è stato esteso anche ai lavoratori pubblici che effettuino tale scelta.

In particolare, il lavoratore può destinare il 75% della liquidazione maturata dopo almeno 8 anni non solo all’acquisto della casa, ma anche al pagamento di lavori previsti dalle lettere a), b), c), e d) del co. 1, dell’art. 3 del T.U. per l’edilizia (D.P.R. 380/2001), vale a dire:
manutenzione ordinaria
manutenzione straordinaria
restauro e risanamento conservativo
ristrutturazione edilizia.

Naturalmente deve trattarsi sempre di prima casa e le spese devono essere documentate.

Anticipo TFR per comprare o ristrutturare la prima casa, come richiederlo

La richiesta deve essere redatta in forma scritta e motivata e va inoltrata alle sede INPS territorialmente competente in base alla residenza anagrafica del lavoratore.

Alla richiesta va allegata una dichiarazione che attesti il non possesso di altre abitazioni e lo stato di famiglia se l’acquisto è fatto per un figlio o per il coniuge.

La documentazione attestante il possesso dei requisiti prevede, in caso di acquisto, l’allegazione dell’atto notarile.
Se però l’acquisto è ancora in itinere, è offerta la possibilità di dimostrarlo con altri documenti, come ad esempio il preliminare di vendita.

In caso di ristrutturazione o costruzione, invece, andranno allegati i titoli abilitativi e la certificazione catastale relativa all’immobile, oltre che una comunicazione di inizio lavori datata e firmata da un tecnico abilitato.

Anticipo TFR o mutuo?

È più conveniente acquistare casa con un mutuo o con l’anticipo della liquidazione?

Per rispondere alla domanda, bisogna valutare una serie di parametri soggettivi, come l’andamento dei prezzi delle case e il tasso d’interesse dei mutui, e altri di carattere oggettivo, come la propria situazione familiare reddituale.

A tale proposito:
• l’aumento dei prezzi delle case negli ultimi anni è stato superiore rispetto alla rivalutazione del TFR, pari al 3% annuo, alla quale si rinuncerebbe in caso di liquidazione anticipata
• anche il tasso d’interesse medio dei mutui, pari al 4,5%, è stato in questi anni superiore a quello di rivalutazione del TFR
• per la stipula del mutuo bisogna considerare anche costi accessori, come spese notarili, perizie e assicurazioni.

L’accensione di un mutuo, inoltre, preclude spesso la possibilità di accedere ad altri finanziamenti, in quanto il rapporto rata – stipendio non può essere superiore a 1/3.

Di contro, bisogna valutare che con la stipula del mutuo è possibile detrarre il 19% IRPEF degli interessi passivi, per un totale di 760 euro annui.

In conclusione, l’anticipo del TFR appare comunque la soluzione migliore per l’acquisto della casa, laddove sia possibile ricorrervi.

Ti sono stati utili questi consigli sull’anticipo TFR? Se sì, potrai averne tanti altri, seguendo la mia pagina Facebook!




Facebooktwitterpinterestlinkedin

211 commenti

  1. Domenico CIRACO'

    ho chiesto il 50% del Tfr per cure dentistiche allegando preventivo firmati e timbrato dal medico dentista: il mio titolare dopo un mese mi manda a dire che lo nega. cosa devo fare? mi rivolgo ad un avvocato o lo denuncio? qualcuno mi può consigliare grazie

    • arch. Carmen Granata

      Dovrebbe porre la domanda a un consulente del lavoro. Io sono un architetto, non posso aiutarla.

  2. Luigi

    buona sera,
    una domanda: sono proprietario dell’immobile che verrà assegnato a mia moglie nell’atto di separazione matrimoniale.
    Posso chiedere anticipo TFR per acquistare una nuova proprietà visto che non potrò più disporre dell’altra?

    • Luigi

      Grazie, ma io non ho usufruito dell’anticipo quando ho acquistato la prima casa.

    • arch. Carmen Granata

      Ah, beh, allora non dovrebbero esserci problemi, visto che di fatto andrà ad acquistare un immobile che per lei avrà caratteristiche di prima casa.

  3. alessandra d.

    buongiorno,
    il mio datore di lavoro ha rifiutato di erogare anticipo TFR in quanto comunica che il compromesso registrato non è sufficiente, ma che serve il rogito. E’ corretto? Come posso fare?
    grazie

    • arch. Carmen Granata

      No, il compromesso è sufficiente, purchè poi quando l’acquisto è perfezionato, si presenti copia dell’atto.

  4. GIAMBANCO SILVANA

    Buongiorno, il mio compagno, con il quale vorremmo acquistare la prima casa, lavora per una azienda municipalizzata, abbiamo chiesto all’ufficio del personale i documenti necessari per avere un anticipo del tfr. L’ufficio ci ha detto che dobbiamo allegare alla domanda il compromesso. In realtà a noi i soldi servirebbero per le spese da sostenere prima di arrivare al compromesso (caparra da versare al proprietario, costo notaio e agenzia immobiliare ecc.). Come possiamo risolvere questo circolo? Grazie in anticipo

    • arch. Carmen Granata

      Purtroppo la documentazione richiesta è questa. Del resto si deve dimostrare in qualche modo che si andrà davvero ad acquistare casa con i soldi erogati.

  5. Valerio

    Grazie architetto ma la compagnia mi dice che non posso avere il tfr perché la casa é stata donata a mia moglie invece siccome siamo in comunione dei beni come prevede lo statuto italiano posso chiedere il tfr ma loro dicono che non me lo possono dare solo perché la casa è stata donata e non acquistata questo è giusto?

    • arch. Carmen Granata

      La compagnia ha ragione perchè i beni dati in donazione non entrano a far parte della comunione dei beni, quindi la casa è solo di sua moglie.

  6. Valerio

    Salve mia moglie è proprietaria della nostra unica casa avuta in donazione e siamo in comunione dei beni ma mi è stata rifiutata la richiesta del TFR per ristrutturazione (la casa ha avuto un cedimento dei solai ed ora e inagibile) è giusto quello che dice la compagnia?

    • arch. Carmen Granata

      Sì, perchè l’anticipo per ristrutturazione può essere rilasciato solo per il dipendente. Solo in caso di acquisto può essere dato anche per un familiare.

  7. LUANA

    Buongiorno,
    io ho acquistato la prima casa con atto del 2015, vorrei chiedere l’anticipo TFR versato al F.do Tesoreria INPS per finanziarmi lavori di ristrutturazione della stessa. Il consulente del lavoro mi ha detto che la ristrutturazione della prima casa non risulta fra le motivazione di legge riconosciute. Posso fare la richiesta con motivazione acquisto prima casa e come documentazione giustificativa usare l’atto d’acquisto del 07/2015 o è trascorso troppo tempo?
    Grazie mille per l’aiuto

    • arch. Carmen Granata

      Non dovrebbero esserci problemi, ma le consiglio di informarsi presso la sua azienda.

      P.S.: come può leggere da questo articolo, non è vero che ” la ristrutturazione della prima casa non risulta fra le motivazioni di legge riconosciute.”, anche se ci sono dei limiti.

  8. Marco

    Salve,
    vorrei comprare una prima casa chiedendo l’anticipo tfr e mutuo bancario, ma non basta.
    Mia moglie è gia proprietaria dell’immobile in cui viviamo, che con l’acquisto di una prima casa a nome mio diventerebbe seconda casa (quella in cui viviamo). La mia domanda è la seguente: può mia moglie chiedere l’anticipo tfr per acquisto prima casa al coniuge anche avendo lei già una casa intestata????
    Grazie in anticipo.

  9. Stefano

    Buongiorno, ho appena ricevuto l’anticipo per l’acquisto della prima casa dal fondo Fonchim. Ho seguito tutto alla lettera ma non mi è chiara una cosa: la richiesta è avvenuta con l’invio del preliminare di acquisto tra acquirente e costruttore. L’acquirente è costituito da due persone: il sottoscritto e la fidanzata. In sostanza la casa è cointestata ma non siamo coniugi. Abbiamo tuttavia intenzione di sposarci tra qualche mese. L’anticipo è possibile anche in questo caso o è necessario essere già sposati? Se così fosse, cosa devo fare?

    • arch. Carmen Granata

      L’anticipo l’ha richiesto lei, che è uno degli acquirenti. Non credo ci sia alcun problema se acquista insieme a un’altra persona.

  10. Domenico Antonio Ciraco'

    Nel dicembre 2015 ho chiesto il 50% del mio tfr per pagare una parte di mutuo. non mi ha neanche risposto. lavoro in una azienda di 15 dipendenti dal 1988. sto pensando di passare alle vie legali

  11. ale

    buongiorno devo eseguire lavori nel mio appartamento…. mettere a norma impianto di riscaldamento e cambiare tubatuture nei due bagni.
    Posso chiedere anticipazione tfr… lavoro nella stessa azienda da circa 23 anni e non l’ho mai chiesto.
    grazie per la risposta

    • arch. Carmen Granata

      Se è un lavoratore del settore privato questi lavori non danno diritto all’anticipo tfr.

  12. Giulio

    Salve. Ho acquistato una prima casa ad ottobre 2016. Posso ancora chiedere il 70% di anticipo TFR? Inoltre, se dovessi vendere la stessa casa prima del limite di 5 anni dall’acquisto perdendo così le agevolazioni di prima casa e dovendo così corrispondere le differenze, cosa succede in merito all’anticipo TFR preso? Grazie e saluti.

  13. Antonio

    Se ricevo il Tfr per acquistare la prima casa a mia figlia è su cessivamente distraggo questi soldi per acquistarne invece altra, incorro in qualche sanzione?

    • arch. Carmen Granata

      Le norme non prevedono esplicitamente sanzioni. Tuttavia, il mancato rispetto del rapporto fiduciario con il datore di lavoro, potrebbe incrinare i rapporti con questi, che potrebbe anche mettere in atto qualche provvedimento.

  14. Natascia

    Buonasera,
    Mio marito chiede anticipo tfr per acquisto immobile prima casa.
    Io ho uso gratuito su immobile di famiglia.
    Partecipo all’acquisto.
    Possiamo cointestarlo?
    Siamo in separazione dei beni..
    Grazie

  15. Gino

    Buongiorno dovrei richiedere l’anticipo dell Tir per sistemare le fondamenta della casa (palificare) visto che è ceduta di circa 10 cm e rifare i pozzi delle acque chiare perché scaricano sotto la casa. Secondo lei è fattibile.

    • arch. Carmen Granata

      Sì, perchè sono interventi indispensabili per l’agibilità dell’immobile.

  16. Maurizio

    Buongiorno, entro quanto tempo (a partire dalla richiesta di anticipazione a lui presentata) il datore di lavoro è tenuto a versare il tfr dovuto per costruzione prima casa?
    Grazie

  17. MICHELE

    Salve, le chiedo gentilmente cosa si intende per ristrutturazione? Ho un appuntamento di circa 40 anni e necessita di infissi, porte e pavimento nuovi. Dopo aver letto altre domande e risposte capisco che questi lavori non rientrano nella possibilità di richiedere il tfr. A questo punto mi chiedo x ristrutturazione cosa si intende, visto che il mio appuntamento è in un condominio. Mi sembra una presa in giro, in quanto i lavori che devo fare x me sono una Ristrutturazione!! Se poi x loro ristrutturazione significa rifare l’Appartamento da capo allora è assurdo. Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Quelli da lei descritti si chiaamno lavori di manutenzione ordinaria. La ristrutturaizone è così definita dall’art. 3 del dpr 380/01: “interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente. Tali interventi comprendono il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell’edificio, l’eliminazione, la modifica e l’inserimento di nuovi elementi ed impianti. Nell’ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia sono ricompresi anche quelli consistenti nella demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria di quello preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l’adeguamento alla normativa antisismica nonché quelli volti al ripristino di edifici, o parti di essi, eventualmente crollati o demoliti, attraverso la loro ricostruzione, purché sia possibile accertarne la preesistente consistenza.(…)”

  18. Silvia

    Buongiorno,
    sono un lavoratore privato ho la prima casa intestata al 50% tra me e mio marito con separazione dei beni. Io posseggo anche una quota di 1/3 di un piccolo appartamento ereditato dai miei. Volevamo ristrutturare la nostra piccola casa per ricavare una camera al posto della cucina, spostare un muro e cambiare i pavimenti per spostare gli impianti della cucina in soggiorno, inoltre cambiare infissi e altre migliorie. Questi tipi di intervento si possono definire “pesanti”? posso richiedere l’anticipo?
    Possiediamo la casa da 12 anni e stiamo ancora pagando il mutuo.
    Grazie per la gradita risposta.

    • arch. Carmen Granata

      Gli interventi sono di manutenzione straordinaria, inoltre per lei non c’è il requisito prima casa.

    • Mi scusi non ho capito.
      La casa dove voglio ristrutturare è la mai prima casa dove vivo con mio marito e i miei figli. L’aggiunto che ho fatto della quota di mio possesso è solo addizionale alla situazione

    • arch. Carmen Granata

      Il possesso di un’ulteriore quota di proprietà le fa perdere i requisiti prima casa.
      In ogni caso, in merito alla sua domanda, le ho specificato che gli interventi previsti sono di manutenzione straordinaria e non di ristrutturaizone.

  19. Domenico

    Salve. Io destino il mio tfr a un fondo previdenza (in questo caso Alleata previdenza), ho chiesto l’anticipazione per ristrutturazione, la casa è intestata a mia moglie. Il mutuo sempre per ristrutturazione è cointestato con mia moglie e tutte le fatture le ho pagate io. Mi è stata rifiutata la richiesta perchè dicono che la casa non è intestata a me ma al coniuge. Ma per me non è sempre prima casa?

    • arch. Carmen Granata

      Nel caso di ristrutturazione la casa deve essere di proprietà di chi richiede l’antiicpo.

  20. dario

    salve,
    per l’acquisto della prima casa, da parte di mia moglie, con la quale sono in regime di comunione dei beni, posso richiedere l’anticipazione? Grazie

    • Dario

      Grazie per la gradita risposta, un chiarimento: posso richiedere l’anticipazione per l’acquisto della prima casa da parte di mia moglie anche se io sono possessore di immobili (esclusi dalla comunione dei beni poiché provenienti da patrimoni famigliari, circostanza espressamente indicata negli atti di provenienza)?

    • arch. Carmen Granata

      Certo, il concetto importante è che deve trattarsi di prima casa per sua moglie.

  21. Debora

    Buongiorno, a causa di una perdita nel bagno dovrei ristrutturarlo completamente per evitare ulteriori danni… questo caso rientra nella possibilità di richiesta dell’anticipo tfr?
    La richiesta può essere fatta anche se non copre l’intero importo?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Se lei è un lavoratore del settore privato, deve trattarsi di una ristrutturaizone “importante”, quindi non va bene la semplice riparazione del bagno.

  22. Lucio

    Salve,
    invece io volevo sapere se posso chiedere l’anticipazione per installare i condizionatori in casa mia, visto che comunque rientrano nella casistica per la ristrutturazione.
    Grazie

  23. Leonardo

    Buongiorno, vorrei ristrutturare un’abitazione ricevuta in comodato d’uso, nella quale trasferirò la mia residenza, posso chiedere l’anticipo del tfr per eseguire tali lavori?

    • Marco

      Salve sono anche io nella sua situazione ho effettuato il pagamento del comodato d’uso (252 euro) consigliato da un commercialista e ho chiesto il 75% del tfr che mi è stato negato dal fondo Cometa.
      Come si è comportato lei? che cosa ha dovuto fare per prendere questo benedetto tfr?
      Quali spese ha dovuto affrontare ?
      La ringrazio anticipatamente
      Marco

    • arch. Carmen Granata

      Come ho spiegato all’utente Leonardo, l’anticipo può essere richiesto solo per la prima casa di proprietà.

  24. Christian

    Buongiorno, lavoravo come dipendente in una grossa azienda e versavo il tfr in un fondo pensione. L’azienda è fallita e ora lavoro in un’altra azienda lasciando però il tfr nell’azienda stessa. Posso chiedere al fondo pensione il 75% del tfr maturato per ristrutturare la prima casa (i lavori da fare sono cambio infissi, rifacimento impianto idraulico ed elettrico) ma la casa è agibile!!!

  25. Benito

    Buonasera architetto,
    sicuramente avrà risposto già altre volte a domande simili e mi scuso per la ridondanza.
    Dovrei richiedere anticipo TFR per ristrutturazione Prima casa. Il problema è che sono proprietario di un altro immobile in un altra provincia che per motivi familiari non posso vendere. Ovviamente è seconda casa. Nonostante ciò posso chiedere lo stesso l’anticipo?
    Grazie mille
    Saluti

  26. Francesca

    Buongiorno, sto per acquistare la prima casa, e chiederei il mutuo per l’acquisto e il tfr per la ristrutturazione. Avrò bisogno del rogito o posso fare richiesta anche solo con il compromesso registrato? Vorrei ottenere il the il prima possibile per usufruire delle detrazioni fiscali sulla ristrutturazione 2017. Io e mio marito siamo entrambi inscritti al fondo di categoria commercio.

  27. salvatore Recano

    Buonasera,
    Ho richiesto agli inizi di Aprile l’anticipo del 75% al fondo pensionistico per acquisto prima casa.
    Ho presentato tutta la documentazione richiesta, atto notarile compreso.
    Dopo due mesi mi chiedono una liberatoria su una cessione gia estinta da mesi.
    La liberatoria viene fornita il giorno successivo.
    Ora mi dicono che devono passare almeno 30 giorni per una nuova lavorazione della mia pratica.
    Tutto ciò è legale??
    Io trovo assurdo che debba aspettare per soldi miei.
    Grazie anticipatamente

  28. cosimo

    Salve, sono dipendente statale e vorrei comprare prima casa; sposato comunione dei beni con due figli e mi servirebbe il TFR per compensarlo con eventuale mutuo, vorrei sapere se è fattibile il tutto,
    grazie!

    • arch. Carmen Granata

      Nell’articolo sono indicati i requisiti per poter richiedere l’anticipo.

  29. buongiorno
    Gent.ssima se chiedessi un anticipo del 30% del mio TFR per motivi personali e ad esempio tra 10 anni mi ritroverei ad affrontare delle spese mediche alte potrei poi chiedere il 75% del restante mio TFR appunto per spese mediche?
    O in che percentuale potrebbero anticipare la somma ?

  30. Grazie per la risposta dottoressa Carmen Granata e come mai il fondo nel quale ho il mio tfr mi ha risposto cosi:(per poter usufruire dell’anticipazione per ristrutturazione la casa deve essere intestata a Lei anche in parte ma non totalmente a sua moglie)
    C’è un decreto legge sul quale posso rivalermi o cosa?
    Grazie è stata molto gentile…

    • arch. Carmen Granata

      La sentenza n. 10371 del 1994 ha esteso il diritto all’anticipazione anche nel caso di acquisto della prima casa da parte del coniuge ove vi sia comunione dei beni (per estensione alla ristrutturaizone). Leggo però dal suo post che lei è in separazione dei beni, quindi effettivamente ha ragione il datore di lavoro.

  31. Salve vorrei un chiarimento…
    sono un dipendente da oltre 10 anni, sposato regolarmente e vorrei chiedere un anticipo tfr per ristrutturazione prima casa…
    La domanda è questa: mia moglie è la proprietaria al 100% dell’immobile in quanto l’ha acquistata prima del matrimonio e siamo in divisione di beni…
    è a mio carico e sotto il mio stato di famiglia, e tutte le utenze le pago io interamente in quanto ora lei (mia moglie) è casalinga…
    ripeto posso chiedere l’anticipo del tfr per ristrutturazione pur se non sono io il proprietario?
    Grazie

  32. Gabriella

    Posso sapere perchè la mia domanda è stata cancellata? Io ho chiesto se è prevista l’anticipazione del tfr a copertura dello stipendio non percepito, in caso, per motivi personali, di congedo straordinario senza retribuzione.
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Innanzitutto la sua domanda non è mai stata cancellata, semplicemente non era stata ancora approvata.
      Detto ciò, questa non è la sede più opportuna per porla, visto che qui parliamo di anticipo tfr per comprare o ristrutturare casa.

  33. Manuel

    Buongiorno, a fronte di richiesta di anticipazione per ristrutturazione di prima casa il fondo pensione mi liquida solamente la metà del 75% richiesto in quanto l’abitazione è di propietà mia e di mia moglie e quindi dicono che sono propietario al 50%.
    Siamo in “comunione dei beni”.
    Questa cosa è corretta?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      A mio avviso no, mi sembra solo un’interpretazione del datore di lavoro. Ma senta il parere di un legale.

  34. Marco Odifreddi

    La sostituzione di copertura in eternit con relative spese di smaltimento rientra nei lavori necessari per garantire l’agibilità dell’immobile?

  35. Simone

    Salve, io ho un immobile, prima casa che intendo dare in comodato d’uso ai miei genitori, posso chiedere anticipo TFR per la ristrutturazione di un altro nuovo immobile da ma acquistato da adibire a abitazione principale mia e del mio nucleo familiare?

  36. antonello

    Buongiorno, dopo la morte degli zii sono diventato proprietario per eredità di una tredicesima parte di un alloggio. Questo alloggio è vuoto e inabitato, quindi senza reddito.
    Posso richiedere l’anticipo del TFR per acquisto prima casa? dato che la casa da acquistare si trova nello stesso comune.
    anticipatamente ringrazio

    • arch. Carmen Granata

      A mio avviso no, perchè lo inficia il possesso di un’altra casa anche solo per quota.

    • antonello

      Grazie per la risposta.
      Quale potrebbe essere la soluzione migliore per acquisto prima casa? Sono sposato ed ho figli. Posso richiedere l’anticipo tfr per acquisto della casa per i miei figli?
      o per mia moglie? oppure dovrei cedere la mia parte di eredità a qualcuno o a mia moglie??
      Ringrazio tantissimo in anticipo.

  37. Mara

    Sono figlia unica e mia mamma ha una casa di proprietà adesso avrebbe bisogno di interventi di ristrutturazione mettere i caloriferi e caldaia in casa posso richiedere io una piccola parte del mio tfr?
    Grazie anticipatamente

  38. Loredana

    Salve, mia madre potrebbero far richiesta di anticipo tfr per ristrutturare (rendere agibile, etc) la seconda abitazione che contestualmente verrebbe ceduta/donata a me (divenendo la mia prima casa)?
    Grazie

  39. ciprian

    Buon giorno! Io ho fatto la richiesta per anticipo tfr per aquistare la prima casae la pratica e partita. E’ posibile annulare la pratica se il tfr non mi serve piu?

  40. Gianfranco

    Ciao mi figlia ha una casa popolare in affitto può chiedere il tfr per la ristrutturazione della stessa .grazie

  41. Antonella

    buongiorno con mio marito siamo in divisione dei beni e prima del matrimonio ha comprato un piccolo appartamento dove attualmente viviamo con un figlio. I suoi genitori sono in affitto e noi vorremmo acquistare una casa piu grande per noi e cedere la nostra ai nonni che non riescono a sostenere un affitto alto. Potrei acquistare la nuova casa intestandomela usufruendo dell’anticipo tfr acquisto prima casa?

  42. Francesca

    Gent.mi,
    Sono un termoidraulico, lavoro con la stessa ditta da 12 anni; a Dicembre 2016 ho acquistato un immobile accendendo un mutuo per 30 anni.
    Prima di entrare in casa vorrei cambiare la caldaia ed i sanitari dello stesso immobile perché vecchi e mal funzionanti.
    Posso chiedere al mio capo l’anticipo del TFR?
    Ad esempio posso chiedere se mi scala i sanitari e la caldaia dal TFR?
    In attesa di un vostro cordiale riscontro porgo cordiali saluti

    • arch. Carmen Granata

      No, l’anticipo può essere richiesto solo per effettuare una ristrutturaizone pesante.

  43. Enrico

    Posso richiedere anticipo del tfr per acquisto prima casa anche se la ditta in cui lavoro ha meno di 25 dipendenti? Esattamente siamo in 4

    • arch. Carmen Granata

      Può richiederlo, ma la concessione è a discrezione della ditta. Le aziende con meno di 25 dipendenti non sono obbligate a erogare l’anticipo.

  44. silvia

    buongiorno, sono dipendente nel pubblico da più di 41 anni. infatti andrò in pensione ad agosto c.a. L’azienda ha già anticipato che potrò percepire il tfr solo tra qualche anno. Posso richiedere un anticipo del tfr per acquisto casa di mia figlia pur essendo proprietaria della mia casa e di metà della casa di mio padre?
    La ringrazio per la risposta

    • arch. Carmen Granata

      Sì, l’importante è che l’immobile abbia i requisiti prima casa per sua figlia.

  45. alldan57

    Buongiorno,
    dovrei eseguire dei lavori di ristrutturazione su una casa della quale risulta proprietaria mia moglie con la suocera usufruttuaria.
    avendo la comunione dei beni ho diritto di richiedere l’anticipo del TFR?

  46. Vito

    Buongiorno architetto. Nella mia prima casa di proprietà abitano i miei genitori. A breve avranno inizio importanti lavori di ristrutturazione (rifacimento tetto e facciate). Io sono residente in un altro comune, nella casa di proprietà di mia moglie. Ho diritto all’anticipo del TFR per ristrutturare la casa di mia proprietà?

  47. raffaella

    Salve, è possibile chiedere l’anticipo del TFR per la ristrutturazione della casa in cui ho la residenza ma di cui non sono la proprietaria? (casa dei miei genitori)

  48. Elisa

    Buonasera Architetto,
    Avrei da sottoporLe le seguenti domande -sono una dipendente del settore privato-:
    1) L’appartamento che andrò ad acquistare sarà la mia abitazione principale con relativa residenza (anche se non mi avvarrò dei benefici prima casa in quanto li ho già, a suo tempo, usufruiti, per un appartamento attualmente messo in affitto nello stesso comune): posso comunque richiedere l’anticipo TFR?

    2) In caso di risposta negativa al punto 1) e dovendo comunque effettuare una grossa ristrutturazione, potrei richiedere l’anticipo TFR per, appunto, ristrutturazione lo stesso e, quindi, non per l’acquisto?

    3) Sempre per lo stesso appartamento mio marito (siamo in separazione dei beni) usufruirebbe dei benefici prima casa per l’acquisto, posso chiedere l’anticipo TFR per lui?

    Ringrazio anticipatamente per le risposte.

    Elisa

  49. Ilaria

    Nell’articolo si dice che si può chiedere l’anticipo del TFR per ristrutturazione pesante, per rendere agibile un immobile. Poi poco sotto si dice che ” il lavoratore può destinare il 75% (…) al pagamento di lavori (…) come
    • manutenzione ordinaria
    • manutenzione straordinaria
    • restauro e risanamento conservativo
    • ristrutturazione edilizia.”

    Non capisco se i lavori devono essere pesanti oppure possono essere anche solo quelli in elenco. Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Se legge bene, vedrà che il secondo caso è riferito solo alla situazione particolare dei dipendenti del settore pubblico.

  50. Chiara

    Salve architetto! Volevo chiedere anticipo di TFR al mio datore di lavoro per l’acquisto di una prima casa dato che sono passati 8 anni lavorativi. Ho il diritto di riceverlo anche se voglio licenziarmi?

    • arch. Carmen Granata

      Se si licenzia avrà diritto al TFR comunque e potrà farne ciò che vuole. Non ha bisogno di richiedere l’anticipo per acquisto prima casa.

  51. silvio

    salve. ho acquistato un immobile come prima casa a gennaio del 2015 senza richiedere l’anticipo del tfr (non avevo 8 anni di anzianità di lavoro compiuti). ora posso chiedere l’anticipo del tfr per la decurtazione del mutuo (stipulato per la prima casa)? se si cosa devo fare? grazie e buona giornata.

    • Silviu

      Salve.. Ho chiesto in azienda e mi è stato detto che non mi spetta il tfr per la decurtazione del. Mutuo prima casa… Che argomenti potrei portare per far rispettare il mio diritto? Qualche legge da stampare? Oppure a chi potrei rivolgermi? Grazie mille e scusi per il disturbo.

    • arch. Carmen Granata

      Articolo 2120, commi 6 e 8, del Codice civile. Ci sono anche verie sentenze, tra cui quella del Tribunale di Milano del 21 giugno 2000.

  52. Concetta

    Lavoro in un’azienda privata da più di 20 anni. Posso chiedere l’anticipazione sul TFR per il pagamento del mutuo che mio figlio ha acceso per l’acquisto della sua prima casa, quasi tre anni fa?

  53. Antonella

    Ho fatto l’atto il 23 novembre, prima casa, ora siamo a gennaio posso chiedere il tfr anticipato o dopo due mesi non più? considerando che ci sono stati i giorni festivi.

  54. CARLO VILLA

    Appena ho compiuto 8 anni di anzianità ho chiesto l’anticipo sul TFR per la prima casa.
    Ora vorrei venderla e cambiare casa. Ho la separazione dei beni con mia moglie,la mia ditta ha cambiato nome, posso chiedere nuovamente l’anticipo sul TFR?

    • arch. Carmen Granata

      Non credo, perchè la ditta è sempre la stessa. Le consiglio comunque di sentire un consulente del lavoro.

  55. Mattia

    Buongiorno architetto ho comprato casa a marzo 2016 l’ho ristrutturata e sono un po’ in difficolta troppi prestiti posso richiedere a gennaio 2017 un anticipo del mio tfr?
    Che documenti occorrono?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Come può leggere dal relativo paragrafo, se lei è un lavoratore del settore privato, deve trattarsi di una ristrutturazione pesante. Diverso il caso dei lavoratori pubblici.
      Anche la documentazione la trova indicata nel relativo paragrafo e consiste essenzialmente nei permessi necessari per i lavori.

  56. Flavia

    Sono in separazione dei beni con mio marito, che possiede la proprietà della prima casa in cui siamo residenti e che adesso dovremmo ristrutturare. Posso richiedere l’anticipo del TFR al mio datore di lavoro?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Il codice civile disciplina l’anticipo del TFR per la casa del figlio ma non per quella del coniuge. Ci sono delle sentenze, ma riguardano purtroppo il caso in cui i coniugi sono in comunione dei beni.

  57. Lenin

    Ho gia avuto il 70% di tfr per acquisto della prima casa ma avrei una domanda: entro quanto tempo devo dimostrare che ho comprato la prima casa?
    Ho fatto domanda scritta però insomma ci sara un limite di tempo per acquistare.

    • arch. Carmen Granata

      Veramente la concessione dell’anticipo è subordinata alla firma di un preliminare di vendita.

    • Lenin

      Capisco, a me hanno dato senza problemi, però ho paura che ci voglia un po di tempo per arrivare al rogito. Infatti per questo chiedevo il limite di tempo.

    • arch. Carmen Granata

      Nel preliminare è in genere fissato un temrine entro cui stipulare, per questo il documento è valido. Mi sembra strano che le abbiano concesso l’anticipo senza questi elementi essenziali.

    • Lenin

      Va be io appena avro firmato il preliminare dimostrerò che sto per comprare, in tanto ho avvisato gia’ che ci vorra un po di piu del previsto.
      La ringrazio per le informazioni.

  58. Luigi

    Sono, in comunione dei beni con mia moglie, che possiede la proprietà della prima casa in cui siamo residenti, ricevuta in donazione dai suoi genitori.
    A breve devo ricevere in donazione dai miei genitori un appartamento, che necessita di ristrutturazione, per i costi di questa ristrutturazione, vorrei ricorrere all’ anticipo del tfr, come fare?
    L’immobile è in un altro Comune.

    • arch. Carmen Granata

      I beni in donazione non rientrano nella comunione, pertanto se lei non è proprietario di altri immobili può richiedere il tfr per ristrutturare la sua casa.

    • arch. Carmen Granata

      Se tali interventi sono necessari per rendere agibile l’immobile, sì.

  59. Daniele

    Posso richiedere l’anticipo TFR se l’acquisto prima casa e conseguente ristrutturazione è avvenuto nel maggio 2015? Dopo 1 anno e mezzo?

  60. Franco Ifa

    Posso chiedere l’anticipo del tfr per estinguere totalmente un mutuo acceso per la ristrutturazione della prima casa?

  61. Trotta Andrea

    Salve, la mia domanda è la seguente.
    Se io utilizzo l’anticipo del TFR per ristrutturare i due bagni della mia casa (prima casa), posso anche usufruire della detrazione al 65% prevista?
    Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      La detrazione per ristrutturazione del bagno non è del 65%, ma del 50%. Inannzitutto bisogna vedere se i lavori da fare saranno effettivamente di “ristrutturazione” e quindi detraibili. In caso affermativo, sì.

  62. Alice

    Buongiorno,
    io e mio marito abbiamo il tfr in un fondo pensionistico.
    Abbiamo fatto l’atto di acquisto prima casa il 30/09/2016.
    Relativamente a ciò vogliamo richiedere l’anticipo del tfr del 75% del versato.
    Sulla base di quali documenti viene corrisposto l’anticipo?
    Nel nostro caso abbiamo dato solo un anticipo sul prezzo di acquisto di € 2.500 e il resto tutto mutuo, e abbiamo sostenuto spese notarili per 3600 euro, oltre ad altre spese per richiesta permessi per manutenzione straordinaria fatte in economia, materiale per la ristrutturazione, materiale idraulico, mobilia etc….
    Come richiesta acquisto prima casa basta quindi solo l’atto Notarile o visto che l’acquisto della stessa è stata effettuata prevalentemente con il mutuo possiamo richiedere solo l’importo inerente l’anticipo e le spese accessorie?
    E quali sono di preciso le spese considerate accessorie e quindi inerenti l’acquisto su cui possiamo richiedere l’anticipo?

    • arch. Carmen Granata

      Sì, potete usarlo solo per l’anticipo e le spese accessorie (notaio, imposte, agenzia, finanziamento, ecc.).

  63. Andrea

    Buonasera ..E’ possibile richiedere l’anticipo del TFR per cambiare la vecchia caldaia a legna con una nuova a pellet più interventi necessari per il nuovo sistema di riscaldamento..Il tutto nella nostra prima casa di proprieta’..Ringrazio in anticipo per la sua risposta ..Cordiali saluti

    • arch. Carmen Granata

      In teoria sì, ma non glielo consiglio. Per interventi di questo tipo potrebbe usufruire della detrazione Irpef 65% e destinare il TFR a cose più importanti.

  64. Francesco

    Salve, devo ripristinare una parte realizzata abusivamente ed effettuare opere di ristrutturazione ,sanatoria e multa da pagare, premetto che trattasi di prima casa con mutuo in corso, posso chiedere anticipo del tfr per il pagamento della sanzione? Nel caso sia possibile cosa devo produrre?

  65. Eralex

    Buongiorno. A aprile 201^ abbiamo iniziato dei lavori di ristrutturazione della casa (con relativa presentazione di dichiarazione inizio lavori). Alla fine abbiamo speso un po’ più del preventivato e vorrei chiedere l’anticipo del tfr. Compio 8 anni di anzianità il 20 febbraio 2017: potrò ancora chiedere l’anticipo per ristrutturazione?

  66. elena

    Vorrei chiedere l’anticipo del TFR per acquistare da mio fratello il 50% della proprietà della casa ereditata dal genitore, di cui possiedo il rimanente 50% e nella quale ho già la residenza. Ne ho diritto?

  67. mauro

    Ho 6 anni e mezzo di anzianità nell’azienda privata in cui lavoro. Ho chiesto l’anticipo del TFR per acquisto prima casa che non mi è stato concesso.
    Se mi faccio prestare i soldi dai miei genitori e tra 1 anno e mezzo richiedo l’anticipo per acquisto prima casa (che dovrebbe spettarmi anche se già acquistata) come faccio a giustificare la richiesta?
    Non posso usarli per decurtare il mutuo richiesto perchè dovrei restituirli ai miei genitori.
    Potrei comunque richiedere l’anticipo sebbene poi non lo usassi per abbassare il mutuo?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Può richiedere l’anticipo per far fronte alle spese di acquisto della casa. L’importante è dimostrare che la spesa è quella, poi sono affari suoi se una parte della spesa è la restituzione di un prestito. Però senta il parere di un consulente per maggiore sicurezza.

  68. FRANCESCO

    salve io verso il tfr ad un fondo pensionistico….vorrei chiedere il 75% per lavori in corso di sana pianta: infissi idraulico e elettricista…però l’appartamento me lo devono donare i miei genitori ma intanto i lavori li sto eseguendo già ……che documenti devo allegare per la richiesta? per me sarebbe prima casa. in più ho già fattura della pavimentazione…. grazie attendo risposta

    • arch. Carmen Granata

      I documenti richiesti sono indicati al paragrafo “Anticipo TFR per comprare o ristrutturare la prima casa, come richiederlo”.

  69. Tamara

    Vorrei chiedere l’anticipo del TFR per acquisto prima casa. L’acquisto è stato fatto nel 2010. Posso ancora ancora farne richiesta?

    • arch. Carmen Granata

      Se l’anticipo serve per la decurtazione o estinzione del mutuo ipotecario, sì.

  70. roberto

    Sto per comprare casa ma mi mancano alcuni mesi di anzianità per arrivare a 8 anni. Poichè in azienda sono scrupolosi mi dicono che non mi daranno anticipo. Posso eventualmente chiederlo dopo rogito? Si tratta di 3 mesi circa.

  71. fabrizio

    Ho richiesto un anticipo tfr per ristrutturazione prima casa di proprieta all’azienda da cui sono dipendente da 16 anni mi è stata negata per motivo non valido, non ho fondi complementari. È consentito questo rifiuto o devo rivolgermi a un legale? Grazie

  72. Silvia

    Salve, mio papà è mancato due mesi fa e in accordo con mia sorella andrò a vivere nella casa dei nostri genitori liquidando la sua parte. Non volevamo fare il preliminare ma direttamente l’atto di compravendita. Per richiedere l’anticipo del tfr alla mia azienda devo per forza presentare il preliminare? Oppure posso presentare anche l’atto di compravendita? Grazie

    • arch. Carmen Granata

      No, va bene l’atto. Il preliminare serve solo quando l’acquisto è ancora in itinere.

    • arch. Carmen Granata

      Di solito lo redige l’agenzia immobiliare. Nel vostro caso potete agire in autonomia o andare da un notaio.

  73. marino

    Salve,
    lavoro da oltre 5 anni per la stessa azienda e il mio TFR è versato in un fondo pensionistico. Sono un dipendente privato e vorrei chiedere l’anticipo del TFR per costruzione prima casa. Sono nella condizione di poterlo chiedere?
    Grazie

  74. silvio

    Salve, ho deciso di rivolgermi ad un avvocato perchè temo che mi presentino formale richiesta di restituzione delle somme da me ricevute. Purtroppo non sono nelle condizioni di poterle restituire.

  75. daniele

    salve…se ricevo ipoteticamente un anticipo per la ristutturazione..di euro 10000 e per diversi motivi si sono ridotti i costi dell’opera a 7000…devo restituire la differenza..?premetto i 7000 sono documentabili.grazie in anticipo

  76. Antonio D'Avanzo

    salve, avrei necessità di chiedere se è possibile chiedere l’anticipo del tfr per acquisto prima casa anche da parte dei dipendenti pubblici (nel mio caso Ministero della Difesa), e se è possibile, quali sono le modalità. grazie

    • arch. Carmen Granata

      I dipendendenti pubblici esclusi sono quelli soggetti a INPDAP e non a INPS, per i quali vige il trattamento di fine servizio che non prevede anticipo.

  77. Silvia

    Salve, volevo gentilmente chiedere a quanto ammontano le tasse da pagare sull anticipo del tfr, lavoro da ormai 20 nell azienda, la ringrazio

    • arch. Carmen Granata

      Il calcolo non è semplice, in quanto in parte si applica l’aliquota Irpef, in parte il TFR ricevuto è esente da imposta in quanto già tassato. Le consiglio quindi di rivolgersi a un CAF che le saprà dare indicazioni più precise.

  78. giorgio

    E’ possibile chiedere anticipo del tfr per l’installazione dei pannelli fotovoltaici su prima casa? grazie in anticipo

  79. silvio

    Salve,
    volevo una informazione. Ho chiesto l’anticipo del mio TFR per ristrutturazione della prima casa, e una volta completata tutta la documentazione, è stata regolarmente erogata la somma da me richiesta. Ora è sorto un problema. Dopo ben 3 anni dall’erogazione, il fondo pensione mi chiede di allegare le fatture ed i bonifici bancari attestanti le somme spese per la ristrutturazione. Volevo sapere come mai il fondo pensione mi manda questa richiesta dopo ben 3 anni dall’erogazione ???
    VI ringrazio per l’attenzione.

    • arch. Carmen Granata

      Le spese devono essere sempre documentate per avere l’anticipo. Non so perchè la richiesta venga dopo 3 anni, ma è lecita.

    • silvio

      Salve,
      la ringrazio per la risposta. Il problema che mi trovo ad affrontare è il seguente: ho presentato tutto quanto richiesto dal mio fondo pensione, e in particolare ai fini dell’erogazione mi veniva esplicitamente il preventivo dei lavori che ho presentato. In sede di lavori però, visto il lievitare a dismisura dei costi, ho eseguito i lavoro senza fattura, che l’impresa alla quale mi sono rivolto, voleva scaricare su di me tutti gli oneri fiscali. Ecco dunque il problema: ho effettuato i lavori, ma non sono in grado di produrre la relativa fattura. Ora corro il rischio di dover restituire l’intera somma ricevuta???

    • arch. Carmen Granata

      Purtroppo lei ha commesso due errori: 1. non ha conservato tutta la documentazione, cosa che andava fatta anche a posteriori, non solo per ottenere l’anticipo. Infatti i giustificativi delle spese dovevano essere conservati. 2. Ha fatto eseguire dei lavori in nero, commettendo un illecito fiscale. Lei dice “l’impresa alla quale mi sono rivolto, voleva scaricare su di me tutti gli oneri fiscali.” Se per oneri intende l’IVA, quella è normalmente a carico del committente.

    • silvio

      La ringrazio per la risposta. Allora per quanto riguarda la documentazione, sono ancora in possesso di tutti i documenti; la cosa che manca è la fattura ed il bonifico attestanti i lavori da me fatti. L’impresa alla quale mi sono rivolto infatti, ha preteso di essere pagata senza alcuna ricevuta o fattura. Adesso la mia domanda è la seguente: visto che ho chiesto l’anticipazione per eseguire lavori di ristrutturazione della prima casa e posso soltanto provare il preventivo, ma non le fatture nè tantomeno i bonifici, quali rischi corro? Devo restituire l’intera somma da me percepita a titolo di anticipazione ? Perchè questa evenienza mi metterebbe in enormi difficoltà, visto il fatto che non sono più in possesso della somma che mi è stata erogata. Attendo una risposta. La ringrazio per la cortesia e per l’attenzione.

    • arch. Carmen Granata

      Purtroppo lei corre questo rischio. Come le ho spiegato, non è solo la ditta ad aver commesso un illecito, ma anche lei accettando questo comportamento. Cerchi di fare in modo di regolarizzare la situazione anche a posteriori, spingendo la ditta a emettere le fatture. Ci saranno pure delle prove che i lavori sono stati eseguiti…

    • silvio

      La ringrazio per la risposta. Purtroppo c’è davvero il rischio che io debba restituire quello che ho avuto in precedenza. Il problema è che a fronte della somma da me percepita, io non sono in grado di poterla pagare. Il mio fondo pensione è privato; ci sono delle soluzioni alternative? E’ possibile una rateizzazione, oppure posso concordare un piano magari con le somme da me versate e che sono ancora accantonate presso di loro (fondo pensione)? Cosa mi consiglia di fare in questo caso? Rivolgermi ad un avvocato, ad un commercialista? Mi faccia sapere. Non vorrei che per una ingenuità, corra seri rischi. La saluto.

    • arch. Carmen Granata

      Penso che la persona più adatta per consigliarla sia un consulente del lavoro.

    • silvio

      Ho provveduto a contattare un avvocato il quale mi ha detto che o restituisco la somma da me percepita, oppure provvedo a farmi rilasciare le fatture.

    • silvio

      Salve,
      volevo una informazione. Se devo restituire la somma che mi è stata erogata, la devo restituire al lordo o al netto? Perchè la somma che mi spettava è stata diminuita del 23% per la tassazione. Ora devo restituire la somma comprensiva del 23% o meno ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *