Guida ai sistemi di videosorveglianza

La soluzione per difendere quel che ci sta a cuore è un sistema di videosorveglianza efficace e perfettamente idoneo alle caratteristiche della nostra casa.

Sistemi di videosorveglianza

Sistemi di videosorveglianza

Difendere la casa con i sistemi di videosorveglianza

Se abbiamo acquistato casa da poco ma anche se ci abitiamo da un po’, il primo pensiero è quello di proteggerla da eventuali furti da parte dei ladri che, in qualche modo, potrebbero entrare. L’unica soluzione per difendere tutto ciò che ci sta a cuore è pensare a un sistema di videosorveglianza che sia efficace e che sia perfettamente idoneo alle nostre esigenze oltre che alle caratteristiche della casa. Il consiglio, se non siamo così esperti, è quello di lasciarsi guidare da professionisti del settore che sapranno individuare ciò che è meglio per la nostra situazione.

Su www.dsgsicurezza.com si possono trovare soluzioni interessanti che ci aiuteranno a proteggere la nostra casa e le nostre cose dall’intrusione dei ladri.

Per fare questo però è necessario avere chiare le caratteristiche della casa e le varie tipologie di sistemi di videosorveglianza che sono numerose e diverse tra loro. Esistono soluzioni con fili e soluzioni senza fili, tutto sta nel capire cosa si desidera e quale sia il budget dal quale si parte e che si ha a disposizione. Esistono possibilità per ogni tasca.

Tipologie di sistema

Possibilità per ogni tasca, quindi. Ciò significa che in commercio esistono numerose varietà di impianti, più o meno costosi ed efficaci. Per avere più chiara la situazione e non cadere in errore quando ci troveremo di fronte a una scelta, è utile fare almeno una prima distinzione tra i tre tipi principali tra i quali si troverà sicuramente la nostra soluzione.

Partiamo dai sistemi di videosorveglianza wi-fi. Quelli senza fili sono sicuramente più veloci e più facili da installare perché funzionano tramite connessione wireless attraverso il router di Internet. Non devono essere collegati ad alcun videoregistratore.

Ci sono poi i sistemi di videosorveglianza con i fili. Gli impianti cablati sono collegati con il videoregistratore tramite cavi di rete o coassiali. Tutto è collegato e centralizzato, per questo rappresentano uno dei sistemi più sicuri in commercio.

L’ultima tipologia è quella dei sistemi di videosorveglianza ibridi. In questo contesto una parte del sistema funziona tramite cavi, mentre un’altra ha la funzione di trasmissione wi-fi (è proprio per questo che si chiamano ibridi). Si tratta di un mix tra i primi due modelli di impianto.

La scelta giusta

La scelta del sistema giusto è quella che lega le proprie esigenze alle caratteristiche della nostra casa. In base a questo è necessario seguire alcuni criteri come quello di scegliere il rivenditore professionale ed esperto, ma non solo.

Uno dei criteri più importanti è quello di scegliere un sistema che non sia controllabile dall’esterno, ma soltanto dalla società di videosorveglianza alla quale ci affidiamo. Fondamentale scegliere una telecamera che garantisca la miglior qualità d’immagine per avere una visione d’insieme così come il giusto compromesso tra alta risoluzione e velocità di trasmissione del filmato su dispositivi mobili.

Il consiglio in tutti i casi è quello di optare per le telecamere a infrarossi perché il loro sensore permette la visione notturna di ciò che è nel loro raggio di azione, quindi una protezione maggiore.

Facebooktwitterpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *