20 commenti

  1. Adriana

    Buongiorno, per favore potrebbe dirmi a chi posso rivolgermi perché l’amministratore provveda a far cambiare la pulsantiera dell’ascensore e relativo controllo del funzionamento, dopo che questo era già stato detto a quello precedente e poi di nuovo all’amministratore attuale iniziato nell’aprile del 2017, e mai risposto e mai messo all’O.d.g.? Faccio presente che per me è un grosso problema perché, avendo problemi motori che non mi permettono di fare i gradini, non mi fido a prendere l’ascensore neanche per ritirare i miei acquisti su internet, e purtroppo solo qualche corriere è disposto a venire lui al 3° piano, e sempre se riesce, perché ho potuto ormai constatare da più volte, che devono magari andare al 4° e poi scendere o altre soluzioni simili, dipende in quel momento se i pulsanti rispondono alla pressione oppure no, anche oggi il mio parrucchiere è dovuto salire al 4° e poi scendere e prima aveva già provato con il 2° piano ma l’ascensore non si era fermato a livello e quindi la porta non si apriva, sono veramente in ansia ogni volta che deve venire qualcuno da me o che mi arriva qualche consegna, e pertanto vorrei sapere se c’è qualche ente con più voce in capitolo di me, che possa obbligare l’amministratore ad intervenire, non lo chiedo più a lui perché, come ho già detto sopra, non mi aveva risposto e non risponde mai a nulla, grazie mille in anticipo.

    • arch. Carmen Granata

      Purtroppo non le resta che rivolgersi a un avvocato. L’amministratore è responsabile della manutenizone dell’ascensore quale parte comune dell’edificio condominiale. Tra l’altro, in caso di incidenti, è anche responsabile penalmente. Nonostante ciò, ci sono casi come questo in cui gli amministratori sono inadempienti. Magari una bella lettera di un legale gli farà ricordare le sue responsabilità.

  2. silvia volpato

    Buongiorno vorrei porle una domanda, è normale che ci vogliano 15 giorni per riparare un ascensore? Mia suocera abita con mio cognato disabile al 2 piano di un codominio, il quale è segregato in casa appunto da 15 giorni essendo in sedia a rotelle. Mio cognato non lavora ma se lavorasse o ci fosse un bambino disabile che deve andare a scuola? Ci sono stati vari solleciti ma dicono che si è rotta la scheda madre e bisogna aspettare, è normale tutto questo tempo?

  3. Paolo

    Trovo utile questo servizio guida.
    E approfitto X chiedere:
    Impianto uso privato corsa un solo piano per mono famiglia con disabile.
    L’impianto è stato consegnato a norma di legge.E ra l’anno 2015 fine luglio. Ma mai alcun manutentore della ditta incaricata ha proceduto a verifica ho chiesto la presenza X certificare e riportare la visita in libretto impianto.
    Oggi sollecitano il pagamento di fatture.
    Chiedo a che titolo se il servizio non è stato effettuato. Anzi si sono resi responsabili di spiacevole conseguenze. A mio parere la sig.ra mamma della disabile già colpita si dovrebbe sentire sollevata dal pagare e fare eventualmente dlisdetta X dare la manutenzione a chi si responsabilizza e offre la prestazione voluta.

    • arch. Carmen Granata

      Concordo con lei. Non capisco quale pagamento venga richiesto, se la manutenzione non è mai stata effettuata.

  4. Francesca

    Buongiorno, vorrei sapere se posso affidare la manutenzione di un ascensore condominiale di una tale azienda ad altra azienda meno cara.
    Es: se ho un ascensore shilndler posso affidare la manutenzione ad un altro operatore?
    Grazie in anticipo!

  5. Ivana

    In un condominio dove risiede un minore disabile, non deambulante, qual è l’obbligo della ditta che gestisce la manutenzione dell’ascensore?
    Chiedo questa informazione perché nel condominio dove mi sono trasferita da poco più di un mese, è frequente che l’ascensore è fuori uso. Abitando al 3° piano, l’ascensore è un mezzo indispensabile. Mio figlio ha 12 anni e per me è molto difficile portarlo in braccio….
    Mi è stato dato un numero di cellulare per le urgenze, ma quando ne ho avuto bisogno, squilla a vuoto.
    Ringrazio per le notizie che gentilmente mi fornirete.

    • arch. Carmen Granata

      Gli obblighi della ditta sono sempre gli stessi e non variano per la presenza di una persona disabile.
      Ma qui purtroppo c’è proprio uno scarso senso di civiltà: dell’amministratore, prima di tutto, che dovrebbe farsi carico di contattare la ditta per farla intervenire all’istante e non dare il numero a lei; e della stessa ditta che si rende irreperibile.
      Ci sono gli estremi per citare tutti in giudizio.
      I miei migliori auguri.

  6. Antonello

    buongiorno, vorrei porle un paio di quesiti… quello dove io vivo è un condominio di sei appartamenti 2 per ogni piano più il piano seminterrato, quindi composto da 4 piani totali. Il palazzetto è stato costruito nel 2006, quindi chi ha acquistato, ha acquistato anche quota parte dell’ascensore. da maggio 2016, l’ascensore è rotto e quindi inagibile…. vorrei sapere in cosa incorre il condominio che non procede alla riparazione di un bene che sembrerebbe essere obbligatorio… grazie.

    • arch. Carmen Granata

      Il rischio principale lo corre l’amministratore, quale custode della cosa ai sensi dell’art. 2051 cod. civ., che rischia di essere chiamato in causa per risarcire eventuali danni.
      Per il resto, se l’ascensore è reso inaccessibile e non viene utilizzato, non ci sono sanzioni.

    • arch. Carmen Granata

      No, non ci sono controlli specifici per l’ascensore, se non quelli relativi alla sicurezza dell’intero fabbricato.

  7. Vito

    Il Comune in qualità di esercente la sicurezza dei cittadini in caso di cessazione di servizio manutenzione ascensore può bloccare con ordinanza l’ascensore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *