Consumi domestici: ecco come alleggerire la bolletta del gas

Per risparmiare sulla bolletta del gas è importante agire su più fronti, ottimizzando i consumi e orientandosi verso promozioni convenienti.

Se c’è una voce che, in tema di consumi domestici, ha un impatto molto importante sulla spesa che grava sulle famiglie, è sicuramente la bolletta del gas.

Si tratta di un costo strettamente dipendente dalle esigenze quotidiane ma sul quale spesso incidono sprechi e cattive abitudini, a cui talvolta si può aggiungere una tariffa per il gas poco vantaggiosa che inevitabilmente fa lievitare i costi.

Per risparmiare sulla bolletta del gas, dunque, è fondamentale agire su più fronti, ottimizzando ove possibile le proprie abitudini di consumo e orientandosi verso promozioni per il gas più convenienti.

Bolletta del gas: risparmiare grazie alle tariffe più vantaggiose

Anche se fa parte di quegli aspetti talvolta trascurati dai consumatori, la tariffa per il gas può avere un peso molto importante sul costo del servizio.

Di conseguenza, è bene valutare se il passaggio a un nuovo fornitore possa contribuire ad abbattere i costi sulla bolletta, eventualmente scegliendo una promozione più conveniente o che meglio si adatti alle proprie abitudini di consumo.

Sul libero mercato, attualmente, spiccano per esempio le proposte formulate da Sorgenia che, oltre a essere estremamente convenienti, prevedono che il prezzo del gas resti bloccato per 12 o 24 mesi.

Le offerte gas casa di Sorgenia, inoltre, permettono di abbattere tutti quei costi di attivazione in genere necessari quando si effettua il passaggio da un altro fornitore, determinando un ulteriore risparmio sulla spesa gravante sulle famiglie.

Inoltre, in linea con la necessità di risparmiare sulla bolletta del gas aderendo a stili di vita più consapevoli, la compagnia permette anche di fruire di una piattaforma online per il monitoraggio dei propri consumi: si tratta di Beyond Energy, che permette di correggere i comportamenti scorretti, aiutando gli utenti ad adottare quelle condotte virtuose che tutelano l’ambiente e alleggeriscono la bolletta.

Tagliare la bolletta del gas senza rinunciare al riscaldamento

Allo stato attuale, una delle voci che incide in modo preponderante sulla spesa per il gas è quella del riscaldamento domestico.

Nel periodo invernale è quasi del tutto impossibile fare a meno del tepore che rende gli interni caldi e confortevoli, ma quando il termostato si alza la bolletta del gas può lievitare anche in modo considerevole.

A questo proposito, tramite l’adozione di alcuni piccoli accorgimenti anti-spreco si possono riscaldare gli ambienti domestici con un significativo taglio dei costi.

Nello specifico, quando il termostato è acceso, è bene accertarsi che la temperatura interna dei locali si mantenga costante, approssimativamente attorno ai 20-21°C nelle ore diurne e sui 16°C nelle ore notturne.

Ogni grado aggiuntivo, infatti, determina un ulteriore aggravio sulla spesa, che va inevitabilmente a incidere sui costi per il gas. Naturalmente, è altrettanto importante evitare ogni possibile spreco o dispersione di calore, facendo in modo che le imposte, nelle ore serali, siano sempre completamente sigillate e che i termosifoni non siano coperti da tende o da elementi ingombranti.

Dall’acqua calda alla cucina: le strategie per alleggerire la bolletta del gas

Naturalmente, i consigli per alleggerire la bolletta del gas abbracciano diversi aspetti del quotidiano, anche quelli relativi al consumo di acqua calda: lunghe docce rigeneranti o rubinetti che scorrono per interminabili minuti senza una reale necessità, sono cattive abitudini alle quali è fondamentale porre un freno, poiché per produrre acqua calda sanitaria, la caldaia utilizza un elevato quantitativo di risorse energetiche, da cui consegue un consumo maggiore e bollette del gas sensibilmente più salate.

A impattare in minima parte sulla spesa per il gas è anche ciò che accade in cucina, dove gli sprechi avvengono spesso in maniera del tutto inconsapevole. Per evitarli, basta preparare i pasti avendo cura di utilizzare sempre i coperchi, sistemare ogni pentola su fuochi dalle dimensioni adeguate e spegnere il gas poco prima della cottura, in modo da approfittare dell’azione del calore residuo.

In ogni caso, un valido contributo arriva anche dall’utilizzo della pentola a pressione che, riducendo i tempi di cottura, permette di moderare anche il consumo di energia.

Foto di Pavlofox da Pixabay

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu