Tegole fotovoltaiche, un’alternativa ai pannelli

Le tegole fotovoltaiche sono dispositivi in grado di trasformare l’energia del sole in energia elettrica, rappresentando una valida alternativa ai pannelli. Tegole fotovoltaiche Tesla Cosa sono le tegole fotovoltaiche? Come…
Tegole fotovoltaiche Tesla

Le tegole fotovoltaiche sono dispositivi in grado di trasformare l’energia del sole in energia elettrica, rappresentando una valida alternativa ai pannelli.

Tegole fotovoltaiche Tesla
Tegole fotovoltaiche Tesla

Cosa sono le tegole fotovoltaiche?

Come i pannelli fotovoltaici, le tegole fotovoltaiche sono dispositivi in grado di trasformare l’energia del sole in energia elettrica. Questa può poi essere utilizzata direttamente per il fabbisogno dell’edificio che ricoprono o, se prodotta in surplus, ceduta al gestore di rete.

La tecnologia è adatta sia per nuove costruzioni sia per interventi di ristrutturazione. Su ogni tegola possono essere presenti una o più celle fotovoltaiche.

Le tegole conservano comunque anche la loro funzione originaria, ovvero coprire e impermeabilizzare i tetti.

Le tegole fotovoltaiche rappresentano senza dubbio la migliore soluzione al problema dell’integrazione degli impianti solari nei tetti degli edifici storici.
Questo problema ha infatti ostacolato nel nostro Paese, soleggiato per molti mesi l’anno, il ricorso alla tecnologia fotovoltaica. L’Italia è infatti ricca di borghi antichi e paesaggi che meritano di essere tutelati e dove l’installazione del fotovoltaico è addirittura vietata.

Caratteristiche delle tegole fotovoltaiche

Le tegole fotovoltaiche sono presenti già da tempo sul mercato ma, con gli anni, la produzione si è sempre più diversificata e migliorata.

Le caratteristiche tecniche compendiano quelle tipiche di una copertura e quelle di un impianto fotovoltaico.

Le caratteristiche tipiche di un tetto sono garantite dal materiale con cui sono fatte:
protezione del fabbricato dagli agenti atmosferici
• buona resistenza meccanica alle sollecitazioni, sia statiche sia dinamiche
• buon isolamento termico e acustico
integrazione architettonica negli edifici ubicati nei centri storici o in zone soggette a vincolo paesaggistico.

A queste, occorre aggiungere le caratteristiche richieste a un impianto fotovoltaico, prima fra tutte un buon rendimento.
È giusto sottolineare però che il rendimento delle tegole è sempre inferiore rispetto a quello di un impianto a pannelli.

Quanti tipi di tegole fotovoltaiche esistono?

In commercio ci sono diverse tipologie di tegole fotovoltaiche che differiscono per la forma ma anche per i materiali e le tecnologie utilizzate.

Come per le tegole tradizionali, il manufatto assume diverse denominazioni a seconda della forma:
• le marsigliesi hanno la cella disposta nella classica parte centrale piana e possono essere realizzate in laterizio o in plastica
• le portoghesi, caratterizzate da una parte curva e una piana, hanno la cella disposta in quest’ultima e possono essere realizzate in cotto o in plastica
• i coppi hanno la classica forma curva di queste tegole, per cui la cella è formata da un supporto flessibile su cui è spalmato un film sottilissimo per seguirne la sagoma
• le scandole sono tegole piatte costituite da celle a film sottile incollate su un supporto in resina.

Tra le varie tipologie esistono anche le tegole trasparenti, costitute da sali organici che lasciano passare circa l’80% della radiazione luminosa. La restante parte, compresa nella frequenza vicina all’infrarosso, viene indirizzata verso la cella, dove è convertita in elettricità.
Questa tipologie ha quindi una minore efficienza energetica, ma può essere utilizzata laddove, ad esempio, occorre illuminare i sottotetti.

Vantaggi delle tegole fotovoltaiche

Il pregio principale di un impianto a tegole fotovoltaiche è la sua migliore integrazione architettonica, importante soprattutto in aree sottoposte a vincolo.
In alcuni casi, rappresentano l’unica soluzione per poter ottenere il nulla osta della Soprintendenza.

In passato, quando era in vigore il Conto Energia, un programma di incentivi economici destinati a chi installava impianti fotovoltaici, per le soluzioni integrate era prevista una premialità maggiore.

La posa in opera è piuttosto semplice, perché si posano come comuni tegole, a cui poi vanno fatti i collegamenti elettrici che passano in apposite canaline.
Anche la sostituzione di una eventuale tegola danneggiata si esegue con una certa facilità.

Possono anche essere disposte in ordine sparso e non continuativo. Quindi non è necessario realizzare l’intero manto di copertura, ma si possono installare anche in numero limitato.
Vista l’ampia gamma in commercio, è possibile trovare tegole fotovoltaiche che si integrano perfettamente con quelle preesistenti, senza dover rifare l’intera copertura.

Infine, non dimentichiamo un vantaggio importante, quello di produrre energia da una fonte rinnovabile, senza dover utilizzare combustibili fossili.

Svantaggi delle tegole fotovoltaiche

Il principale svantaggio delle tegole fotovoltaico è il loro minore rendimento rispetto a un tradizionale impianto fotovoltaico.

Le tegole sono infatti sottoposte a un ombreggiamento maggiore dovuto alla loro stessa geometria, ma anche alla presenza di comignoli, antenne, ecc.. L’ombreggiamento, oltre a ridurre il rendimento, aumenta anche il pericolo di surriscaldamento.

Altro fattore che alimenta il rischio di aumento della temperatura è la difficoltà di ventilazione di ogni singola cella fotovoltaica presente sulle tegole.

Ogni tegola deve poi essere collegata alle altre, aumentando il numero di connessioni che possono favorire perdite nel circuito elettrico.

In secondo luogo, un tetto a tegole fotovoltaiche ha anche un costo superiore. Il circuito elettrico è infatti più complesso perché presenta un elevato numero di connessioni.

Quanto costano le tegole fotovoltaiche?

Il prezzo di una tegola fotovoltaica è mediamente compreso tra i 50 e i 100 euro, ma dipende da:
• forma
• dimensione
• materiale.

Per un impianto da 3 kWp ne occorrono circa 500, per cui si spenderanno tra i 25.000 e i 50.000 euro solo per le tegole, a cui bisognerà sommare il costo della manodopera per l’installazione.

A parità di energia prodotta, il costo è superiore di circa il 20% rispetto a un impianto fotovoltaico tradizionale.

Il costo è decisamente elevato, ma, come per tutti gli impianti fotovoltaici, si può beneficiare della detrazione 50% IRPEF per la loro installazione.




Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu