Come debellare le formiche in casa

Con l’arrivo del caldo la casa può essere più facilmente infestata da ospiti indesiderate: le formiche. Vediamo come fare per liberarsi della loro presenza.

Formiche (Foto di Lord Byron Benedicenti da Pixabay)

Formiche (Foto di Lord Byron Benedicenti da Pixabay)

Formiche in casa

Oltre alle zanzare, gli insetti con cui ci si trova più spesso a confrontarsi in casa sono le formiche. Non si tratta di animaletti pericolosi, ma visto che vivono in colonie piuttosto numerose, la loro presenza può risultare alquanto fastidiosa.

Nel mondo esistono oltre 15.000 specie di formiche, ma quelle che possiamo ritrovarci in casa sono di tre tipi:
formiche nere: invadono casa e giardino
formiche del legno o formiche carpentiere: vivono nel legno, sono più grandi di quelle nere, possono essere nere o rosse e a volte vengono confuse con le termiti
formiche rosse: si trovano in genere nei boschi, ma possono arrivare, attraverso i giardini, anche nelle case; sono più piccole delle formiche nere, ma mordono.

Sicuramente l’ambiente più attaccato è la cucina, visto che qui trovano i residui di cibo da portare nel nido alla regina per alimentare le larve.

Le formiche sono attratte in particolare da cibi zuccherini e appiccicosi e, se ne trovano tracce sul pavimento, vi possono arrivare attraverso fessure o le soglie delle porte.
Costruiscono infatti i loro nidi in particolare sotto i pavimenti, ma anche nei vasi delle piante, nei cortili o nei prati.

Quando una formica individua una fonte di cibo, sparge lungo il suo cammino una sostanza che funge da richiamo per le compagne. È per questo che si forma in breve una lunga processione.
I rimedi contro le formiche hanno per lo più l’obiettivo di spezzare questo odore (infatti tra i prodotti naturali funzionano molte sostanze profumate).

Se iniziate a vedere qualche formica aggirarsi in casa, quindi, agite subito per porre rimedio, visto che potrebbero essere seguite presto da una folta schiera di compagne.

Come prevenire l’arrivo delle formiche

Per evitare l’arrivo delle formiche, ricordate di conservare cibi e bevande iniziati in frigorifero o comunque chiusi in contenitori ermetici. Non lasciate in giro avanzi, frutta o prodotti da forno, privi di copertura.

Pulite frequentemente la casa (soprattutto la cucina) e anche i balconi, con una aspirapolvere, in modo da rimuovere ogni piccola briciola che potrebbe attirarle. Ogni tanto, magari ogni mese, usate anche una scopa a vapore.

Controllate gli infissi e la presenza di eventuali buchi o crepe nei muri, da stuccare per evitare qualunque possibile punto di ingresso.
Effettuate il controllo anche di canna fumaria, tubazioni di scarico e adduzione e condotti vari, altri possibili punti da cui possono entrare.

Mantenete pulite le grondaie, luogo dove le formiche possono trovare il materiale per costruirsi il nido.
Conservate la legna da ardere fuori di casa e soprattutto provvedete a rimuovere al più presto quella marcia.

Prodotti chimici per eliminare le formiche

Se, nonostante tutte le precauzioni, non riuscite a scongiurare l’invasione di formiche, sarà necessario porre rimedio utilizzando qualche prodotto specifico.

In commercio potete trovare insetticidi sotto diverse forme:
• spray
• gel
• schiuma.

Li potete acquistare anche su Amazon:
Baygon Spray Extra Precision
Bayer Garden Solfac Gel
Insetticida in schiuma spray Sarcrawl.

Per debellare la presenza delle formiche è necessario spruzzare questi prodotti lungo le soglie delle porte e negli incroci tra muri e pavimenti. Non dimenticate i davanzali e le fessure di qualunque genere (anche i fori di aerazione).
Se poi avete individuato il nido o il percorso delle formiche, spruzzateli anche lì.

Tra gli insetticidi ci sono poi anche le esche, delle scatolette simili a quelle che si possono usare per gli scarafaggi.

Rimedi naturali contro le formiche

Molti preferiscono però non ricorrere ai prodotti chimici, soprattutto se in giro per casa ci sono bambini o animali. Niente paura. Se siete tra questi, per voi vanno bene i rimedi della nonna, quelli naturali.

Un sistema è ad esempio quello di spargere in cucina o comunque nel luogo infestato delle bucce di cetriolo. Si tratta infatti di un ortaggio che questi insetti detestano.

Analogamente si possono utilizzare altri prodotti odiati dalle formiche come la menta, bustine di thè aromatizzate, aromi di caffè, cannella, limone e aceto.

La menta si può usare come olio essenziale oppure metterne qualche fogliolina su soglie e davanzali. Con questa erba aromatica avrete in più il vantaggio di profumare con un odore gradevole la casa.

Lavare i pavimenti con l’aceto può essere un ottimo modo per dissuadere gli insetti dall’entrare in casa. In questo caso l’odore può essere un po’ acre, ma per noi diventa impercettibile in breve tempo, mentre per le formiche risulta assolutamente sgradevole.

Il limone può essere usato sia spruzzandone un po’ con un contenitore spray nei punti di ingresso, sia spargendo qualche fettina in giro per casa. Il suo odore è in grado di far perdere il senso dell’orientamento alle formiche.

La cannella potete usarla sottoforma di olio essenziale, oppure prenderne un bastoncino e spezzettarne un po’ in giro per i punti critici.

Spicchi e pianta dell’aglio hanno un odore sgradevole per le formiche, per cui potete usare anche questo prodotto.

I fondi di caffè non uccidono le formiche, ma le allontanano sicuramente, per cui rappresentano un ottimo repellente.

Oltre ai prodotti vegetali, un ottimo rimedio naturale contro gli insetti è il gesso. Potete metterne un po’ di polvere vicino a porte e finestre o nella credenza o addirittura tirare delle linee a mo’ di frontiera per scongiurare l’arrivo delle formiche.

Altra sostanza fine che le formiche non sopportano è il borotalco, che può essere utilizzato in modo simile.
Analogamente potete utilizzare il sale, da sistemare in mucchietti nei pressi dei punti critici.

Infine, potete realizzare una trappola naturale con il miele. Il miele, come tutti gli alimenti dolci e appiccicosi, attira questi insetti. Per tale motivo, se avete individuato un nido, potete metterne un vasetto nei suoi pressi, per richiamare le formiche in modo che restino invischiate.





Facebooktwitterpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *