Cosa mettere nella cassetta degli attrezzi

La cassetta degli attrezzi è un contenitore acquistabile presso i centri specializzati, già completo di tutto quanto occorre per i lavori base di fai da te. Cassetta degli attrezzi Condor…
Cassetta degli attrezzi Condor della Stanley (photo credit www.stanley.it)

La cassetta degli attrezzi è un contenitore acquistabile presso i centri specializzati, già completo di tutto quanto occorre per i lavori base di fai da te.

Cassetta degli attrezzi Condor della Stanley (photo credit www.stanley.it)
Cassetta degli attrezzi Condor della Stanley (photo credit www.stanley.it)

A cosa serve avere una cassetta degli attrezzi?

La cassetta degli attrezzi è un oggetto che non dovrebbe mai mancare in nessuna casa.

Se siete grandi esperti di bricolage, il contenuto di questo post potrà per voi essere superfluo e poco esauriente. Ma se vi dedicate di tanto in tanto solo a piccole riparazioni casalinghe, questi consigli potranno esservi utili per predisporre l’attrezzatura minima indispensabile da tenere sempre a portata di mano.

Riparare in maniera autonoma piccoli guasti come un rubinetto che perde o una porta che cigola è importante per evitare di spendere più del necessario per la chiamata di un artigiano, considerando anche la difficoltà a trovarne uno disponibile a intervenire per riparazioni modeste.

Pertanto, se vi siete convinti dell’importanza di tenere a disposizione una cassetta portautensili, in questa guida troverete tutte le dritte per allestirne una in maniera completa.

Organizzare tutto preventivamente sarà inoltre utile per evitare di perdere tempo al momento in cui occorre eseguire il lavoro.

Come è fatta una cassetta degli attrezzi?

La cassetta per gli attrezzi è un contenitore per utensili e materiali vari acquistabile presso i centri specializzati già completo di tutto l’occorrente per i lavori base di fai da te.

Un esempio sono quelle in vendita su Amazon:
Mannesmann – Assortimento in valigetta richiudibile
BLACK+DECKER Cassetta Porta Utensili
Valigetta per gli attrezzi Sotech.

I veri appassionati preferiscono però acquistarla vuota, per poter scegliere personalmente i pezzi, soprattutto in base a marchio e qualità.

La soluzione già predisposta con il contenuto è però molto pratica perché toglie il fastidio di pensare a cosa metterci dentro e del resto è integrabile in un secondo momento con altri attrezzi che possano servire.

Ne esistono in commercio di tre tipologie principali:
• le borse in tessuto, dove l’attrezzatura è disposta in verticale e in tasche laterali
• le cassette in metallo (quelle più tradizionali), permettono di suddividere gli utensili per scomparti
• le cassette in resina termoplastica, presentano contenitori estraibili e scomparti mobili sul coperchio, trasparenti, per la minuteria metallica.

Cosa non deve mancare in una cassetta degli attrezzi?

Naturalmente, a seconda del tipo di lavori fai da te a cui vi dedicate, cambierà la dotazione di utensili e materiali di consumo necessaria. Tuttavia, in ogni abitazione non può mancare un kit base di strumenti per poter eseguire qualunque tipo di riparazione.
Poi, con il tempo, la dotazione si potrà incrementare con utensili più professionali.

L’importante è scegliere strumenti di qualità, in modo da non danneggiarli al primo sforzo e in grado di facilitare il lavoro.

Ecco alcuni degli oggetti che non possono mancare:
chiavi inglesi, regolabili, grandi e piccole, almeno dal n. 8 al n. 13
taglierino o cutter, con lame di ricambio
raspe e lime
morsetto
guarnizioni per rubinetti
fascette da idraulico
tasselli da muro di varie dimensioni
• qualche foglio di carta abrasiva a grana sottile e doppia
tronchesi da utilizzare per tagliare il fil di ferro
trapano elettrico, con la sua dotazione di punte intercambiabili e accessori vari.

A seguire, vi riporto una breve rassegna di utensili e materiali indispensabili per una cassetta degli attrezzi.

Cacciavite

Ne esistono di tutte le dimensioni e in una varietà molto ampia: a stella, a taglio, a brugola, a lama larga e stretta, con punta elicoidale per accennare fori per le viti.

Fate attenzione che abbiano il manico isolante, per lavorare sempre in sicurezza.

Esistono anche cacciavite con la punta magnetica, utili per viti poste in sedi difficilmente raggiungibili, e manici con punte intercambiabili.

Martelli

Bisogna averne almeno uno piccolo e uno grande, per lavori più leggeri e lavori più pesanti.

Il martello è un attrezzo formato da due parti, il manico e la massa. Il manico è generalmente in legno, mentre la massa è in metallo e ha peso variabile in base alle dimensioni del martello.

Pinze e tenaglie

Anche in questo caso ne troviamo un’ampia varietà: ad ago, da elettricista, universale, a pappagallo.

La pinza serve per tagliare, afferrare o stringere. È composta da due bracci in acciaio ricoperti con materiale isolante e antiscivolo e terminanti in due beccucci, di forma dritta o curva.

La tenaglia si distingue dalla pinza per avere delle estremità semicircolari che si chiudono ad arco.

Strumenti di misurazione

Righello, squadra, livella, calibro, metro pieghevole o flessibile sono strumenti indispensabili per eseguire le misurazioni o controllare che i lavori realizzati siano perfettamente in asse.

Seghe

Le seghe si differenziano in base alle dimensioni e al materiale su cui deve essere praticato il taglio.

In una cassetta deve esserci almeno un seghetto e una sega grande per segare legno ed eseguire lavori più difficili.

Minuteria metallica

Potete trovare in vendita viti, chiodi, dadi e bulloni anche in confezioni miste o creare personalmente il vostro assortimento.

Potete metterci ad esempio chiodi di diverso spessore e lunghezza, viti da legno sia con testa a spacco che a stella, e viti autofilettanti.

Dove mettere la cassetta degli attrezzi

Gli strumenti per effettuare gli interventi di riparazione in casa devono essere tenuti in ordine, sempre pronti all’uso e in un luogo a loro dedicato.

Di solito la cassetta degli attrezzi si ripone in garage, in soffitta o nel ripostiglio di casa. L’importante è tenere sempre tutto a portata di mano e pronto per quando occorre.

Pertanto, periodicamente provvedete a una loro manutenzione e, dopo averli usati, non dimenticate mai di ripulirli e riporli in ordine.




Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

2 Commenti. Nuovo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu