Scaffalature metalliche per magazzini e non solo

La grande resistenza e capienza delle scaffalature metalliche per magazzini ne consente l’uso anche tra le mura domestiche in garage, ripostigli e cantine.

Scaffalature

Scaffalature

La funzione delle scaffalature metalliche per i magazzini è quella di consentire lo stoccaggio della merce nel rispetto delle norme di sicurezza: ciò è vero sia per i carichi voluminosi che per quelli più fragili.

In entrambi i casi è necessario rispettare delle procedure ben precise relative al modo in cui la merce deve essere impilata, sulla base di metodi logistici salvaspazio.

Le scaffalature cantilever, per esempio, sono progettate per permettere lo stoccaggio di pannelli di truciolare, matasse, lamiere, profili in barre e tubi: insomma, prodotti pesanti e lunghi. Questo è il motivo per il quale tali scaffali sono strutturati a mensola, essendo stati concepiti per garantire la massima semplicità di installazione e una notevole versatilità.

Le scaffalature cantilever

Le scaffalature cantilever sono quelle destinate a unità di carico voluminose e lungiformi. Esse hanno il pregio di poter essere installate sia nei cantieri all’aperto che in impianti interni. La loro composizione prevede, oltre alla base, dei bracci in metallo e delle colonne.

Ne deriva uno stoccaggio pratico e confortevole anche per unità di carico molto pesanti. In ogni caso, sono disponibili anche cantilever per carichi più leggeri. È chiaro, infatti, che a seconda delle necessità di magazzino si può ricorrere a tipologie di scaffalature industriali differenti. Ma come si fa a scegliere la soluzione più appropriata?

Le caratteristiche delle unità di carico non rappresentano il solo aspetto da tenere in considerazione in tal senso; è necessario valutare, infatti, anche la superficie di stoccaggio che si ha a disposizione e l’indice di rotazione dei prodotti.

La differenza tra le scaffalature da interno e le scaffalature da esterno

Non tutte le scaffalature in metallo sono uguali: è necessario, tra l’altro, distinguere gli scaffali per esterni da quelli per interni.

I primi sono realizzati per essere usati in ambienti outdoor e di conseguenza sono equipaggiati in molti casi di tettoie metalliche.

Per fare in modo che le merci che vengono stoccate siano protette dalla neve, dal vento e dalla pioggia, inoltre, può essere previsto un tamponamento laterale. È possibile anche il ricorso a trattamenti ad hoc in superficie, sempre con la finalità di offrire una protezione più efficace sul lungo periodo.

Come fare per stoccare gli oggetti ingombranti

La configurazione delle scaffalature metalliche varia in base alle necessità da soddisfare, che a loro volta dipendono dalle caratteristiche degli oggetti che devono essere immagazzinati.

Quando si ha a che fare con articoli ingombranti, per esempio, conviene optare per scaffali privi di montanti anteriori.

Le tipologie di mensole e di colonne possono cambiare in funzione del peso e delle dimensioni degli articoli che vengono stoccati, così che gli scaffali possano essere personalizzati.

Scaffalature drive-in e scaffalature drive-through

Vi sono due varianti principali di scaffalature: la scaffalatura drive-in permette di accedere unicamente da un lato; questo vuol dire, tra l’altro, che il primo pallet che viene prelevato è l’ultimo che è stato depositato.

L’accesso nei canali, per questo tipo di struttura, avviene direttamente con il carrello, in modo che il pallet possa essere depositato sul fondo. Si fa affidamento su scaffalature simili nel caso in cui debbano essere stoccate moli rilevanti di merci uniformi.

La differenza tra un sistema drive-in e un sistema drive-through riguarda il fatto che nel secondo caso è possibile accedere a tutti e due i lati della struttura in virtù di una corsia deputata al passaggio del carrello.

In questo caso, dunque, il primo prodotto che esce è anche il primo che è stato depositato, ovviamente sul lato opposto della scaffalatura.

Le altre tipologie di scaffalatura

Nel caso di magazzini speciali c’è bisogno di scaffalature in metallo altrettanto speciali. Basti pensare, per esempio, ai modelli per depositi dinamici, che in base alla strategia logistica prevista dall’azienda consentono la rotazione dei materiali.

Nel caso di prodotti molto leggeri, invece, occorrono delle scaffalature leggere: sono quelle che si adoperano per lo stoccaggio manuale di ricambi e minuterie, fermo restando che vi si può ricorrere anche per gli spazi commerciali, per i negozi e per gli archivi in ufficio.

Scaffalature metalliche anche nelle proprie abitazioni

Abbiamo dunque capito che le scaffalature in metallo consistono in strutture formate da scaffali destinati ad accogliere le più svariate tipologie di oggetti. La grande resistenza e capienza di queste strutture, inizialmente pensate solo per i magazzini, consente loro di essere impiegate anche all’interno delle mura domestiche.

Ovviamente gli spazi più indicati sono garage, ripostigli e cantine, i luoghi dove di solito si accumulano gli oggetti a cui non si vuole rinunciare ma che allo stesso tempo non vengono impiegati così di frequente.

Tuttavia, spesso si verifica il rischio che queste stanze vengano utilizzate come deposito e il loro contenuto finisca letteralmente nel dimenticatoio per poi non venir più ritrovato nemmeno in caso di bisogno.

Grazie alle scaffalature metalliche sarà decisamente più semplice fare ordine e magari trovare quell’attrezzo specifico che in un ripostiglio disordinato sarebbe diventato letteralmente introvabile.

Facebooktwitterlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *