Cosa fare prima di chiamare il servizio di intervento idraulico

In questo articolo vediamo le operazioni da effettuare con calma in casa in attesa dell’arrivo di un servizio di pronto intervento idraulico.

Ti sei accorto di un guasto all’impianto idraulico e sei precipitato nell’ansia e nella disperazione? Hai trovato la tua abitazione completamente ricoperta di acqua e sei andato nel panico? Dai rubinetti non esce acqua calda o la caldaia non ne vuole sapere di avviarsi?

Se ti trovi nella Capitale, in tutte queste situazioni potresti perdere le staffe e chiamare concitato il Pronto intervento idraulico Roma.

Non andare nel panico

In queste situazioni, ci aspettiamo un intervento rapido e tempestivo proprio perché riscaldamenti, caldaie e rubinetti sono essenziali per il benessere e il confort della nostra casa.

Tuttavia, al momento della richiesta di descrizione del problema tantissime persone si bloccano e non riescono a spiegare bene cosa sia successo e per quali ragioni stanno chiamando. In questa guida cercheremo di aiutarti a ottenere un servizio più efficiente a partire da poche semplici mosse da compiere quando si verifica un guasto idraulico.

Se c’è un allagamento, per prima cosa metti in sicurezza te stesso e i tuoi cari, soprattutto nel caso ci sia acqua da tutte le parti a diretto contatto con l’impianto elettrico. Asciuga tutto e allontana bambini, anziani e animali domestici. Apri le finestre e provvedi a rimuovere l’acqua, ove possibile. Non toccare alcun elettrodomestico, soprattutto se hai i piedi immersi nell’acqua.

Ispeziona tutta la casa

In caso di altre tipologie di guasti, come blocchi degli scarichi, della caldaia o dei riscaldamenti, invece, cerca di individuare la possibile ragione del problema.

Per esempio, nel caso in cui la caldaia sia bloccata, questa emetterà sicuramente delle luci per segnalare anomalie grazie alle quali, leggendo sul libretto, potrai risalire alla causa.

Nel caso di otturazioni, invece, basterà assicurarsi che non siano causate da oggetti inseriti da bambini e ricordare quando è stata svolta l’ultima volta in cui è stato effettuato un intervento di manutenzione e sgorgo.

Nel caso di servizi igienici intasati prova a venirne a capo utilizzando l’apposito stantuffo e ispeziona i tubi visibili, gli ingranaggi delle valvole e la presenza di possibili perdite di acqua.

Una volta eseguiti tutti questi controlli preventivi descrivi con esattezza al servizio di intervento idraulico qual è il problema. All’idraulico non importerà che tu sia capace di descrivere il malfunzionamento utilizzando un gergo professionale ma gli interesserà soltanto capire cosa succede per portare con sé l’attrezzatura idonea. Ecco perché vale sempre la pena fare fotografie e video che, grazie alle app di messagistica istantanea, possono essere condivise rapidamente con il professionista.

L’arrivo del professionista

Una volta messi in sicurezza i cari e spiegato con chiarezza quale problema affligge la tua abitazione non dovrai fare altro che aspettare l’arrivo dell’idraulico che si presenterà attrezzato con tutti gli strumenti idonei per svolgere il suo lavoro. La descrizione del problema è importante proprio perché ti permette di risparmiare tempo e denaro, soprattutto se ci sono pezzi e guarnizioni da sostituire.

Nel caso in cui noti macchie sulle pareti e sui soffitti non esitare attendendone gli sviluppi. Avverti eventuali vicini a diretto contatto con la parete umida e chiama subito l’idraulico perché, in questo caso, potrebbe esserci una perdita d’acqua da sanare tempestivamente.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu