Come allontanare i gechi da casa

Nonostante non siano pericolosi per molti ritrovarsi dei gechi in casa può non essere un’esperienza piacevole: ecco allora come allontanarli.

Foto di Marc Pascual da Pixabay

Cosa sono i gechi?

Durante la stagione estiva le temperature elevate inducono a tenere spesso aperte porte e finestre e questo favorisce l’ingresso in casa di insetti fastidiosi e di piccoli rettili come i gechi.

I gechi, molto comuni in città, sono simili alle lucertole e come queste completamente innocui. L’aspetto è molto simile a quello delle lucertole ma, a differenza di queste, i gechi hanno le zampette caratterizzate dalla presenza di piccole ventose, cuscinetti,che gli permettono di aderire perfettamente a superfici lisce come muri e soffitti. Hanno inoltre una coda meno lunga e sottile rispetto a quella delle lucertole.
Sono più piccole, anche se in alcuni casi possono raggiungere i 20 centimetri di lunghezza.

Quelli diffusi in Italia presentano solitamente un colore grigiastro o beige e una pelle maculata e verrucosa che in qualcuno può destare ripugnanza. In natura ne esistono però anche di altri tipi, con aspetto diverso. Nei Paesi tropicali, ad esempio, è frequente trovarne dai colori brillanti o con una pelle capace di mimetizzarsi e adattarsi all’ambiente circostante.

Si riproducono frequentemente: le femmine depositano 2-3 uova per accoppiamento, di solito nelle intercapedini dei muri o sotto le piante di casa o nel giardino. Le uova si schiudono, in base alla temperature dell’ambiente, dopo uno, due mesi. La schiusa può richiedere più tempo se le temperature sono basse.

Hanno una eccellente vista al buio e infatti svolgono le proprie attività di notte. Per questo, anche se se ne percepisce la presenza, di giorno è difficile avvistarli in casa.

Come individuare la presenza dei gechi

I gechi hanno un aspetto simpatico, tanto che sono assunti a simbolo di fortuna. Come detto in precedenza, non rappresentano alcun pericolo per l’uomo ma anzi possono essere utili perché si cibano di insetti fastidiosi come mosche e zanzare ma anche di larve o uova di altri rettili.

Nonostante non siano pericolosi, per molte persone ritrovarsi dei gechi in casa può non essere un’esperienza piacevole, soprattutto se sono numerosi e se raggiungono gli ambienti di abitazione, per cui può essere opportuno programmare un intervento di disinfestazione. In questo articolo ti spiegherò come allontanarli senza farli soffrire e far loro del male.

Per prima cosa è necessario individuare la loro presenza perché, come detto, agiscono durante la notte.
Se nel silenzio della notte percepisci rumori indistinti simili a squittii, questo potrebbe essere un primo indizio della loro presenza. Si tratta infatti del loro tipico verso che però non è semplice da distinguere.

Altre tracce potrebbero essere piccole impronte o briciole ritrovate in punti dove eri sicuro di aver già pulito.

Dai un’occhiata anche nei vasi delle piante e nei punti più caldi della casa.



Prodotti naturali per allontanare i gechi da casa

Ecco alcuni rimedi del tutto innocui per allontanare un geco dalla tua abitazione:
• gli spicchi d’aglio hanno un aroma poco gradito ai gechi, puoi quindi posizionarne qualcuno nei possibili punti d’ingresso
• una soluzione di acqua e peperoncino emette un odore anche questo poco gradito al geco, per cui può essere spruzzata sulle aree di possibile ingresso
caffè e pepe sono altri repellenti naturali
• qualche pallina di naftalina da distribuire nei punti cruciali.
Quest’ultima è un notevole repellente per i gechi: oltre a tenerli lontani dalla casa, se distribuita in spazi già invasi dai piccoli rettili, ne favorisce facilmente la fuga.

Puoi acquistare alcuni dissuasori vegetali, trappole e disabituanti per gechi anche su Amazon:
Albagarden
Gardemia
Kalif.

Allontanare i gechi con i gatti

A ogni modo, il sistema forse più naturale per allontanare i gechi dalla tua abitazione è quello di utilizzare gli animali domestici, in particolare i gatti.

Se hai un gatto in casa, puoi dirti già al riparo della presenza non solo di gechi, ma anche di volatili o piccoli roditori.
Il gatto è infatti un predatore felino che, in base alle gerarchie della natura, è in grado di tenere facilmente alla larga questi animaletti.

Come costruire una trappola per gechi

Se invece di limitarti ad allontanare il geco preferisci catturarlo per poi liberarlo in uno spazio aperto, puoi provare a costruire questa piccola trappola.

Servono due imbuti e una rete metallica arrotolata. All’interno della rete metti qualche insetto come esca per attirare il rettile e disponi gli imbuti alle estremità. Questo favorirà l’ingresso del geco, ma gli impedirà di uscire e potrai catturarlo.

Una volta catturato, magari con l’ausilio di una scatola o di un contenitore, portalo in un giardino, in un parco o in una qualsiasi altra area naturale abbastanza lontana da casa e liberalo.

Se hai paura o repulsione a toccarlo con le mani, puoi sfruttare un’altra arma per loro letale: il freddo. Spruzzagli acqua fredda addosso in modo da accompagnarlo gentilmente lontano.

In commercio esistono anche veleni per sopprimere questi animaletti, ma te ne sconsiglio l’uso. Data la loro assoluta non nocività, sarebbe soltanto una inutile pratica crudele.

Prevenire l’ingresso dei gechi in casa

Se vuoi proprio evitare che i gechi possano entrare in casa, devi prendere in considerazione alcuni dei più comuni rimedi per tenere lontani anche gli insetti.

Evita quindi di tenere porte e finestre aperte quando c’è la luce accesa. Se proprio vuoi arieggiare le stanze, fallo con la luce spenta. Può sembrare un consiglio banale ma la luce, si sa, attira la presenza di questi animali.

In alternativa, puoi sempre fare ricorso alla più tradizionale delle barriere meccaniche, la zanzariera. Oltre agli insetti, infatti, impedisce l’ingresso anche a piccoli animali.

Il primo sistema per tenerli lontani dalla tua abitazione è però quello di sigillare ogni possibile crepa o fessura dove i rettili potrebbero rintanarsi, nidificare e da lì trovare una comoda strada verso l’ambiente domestico.

Infine, poiché si cibano di insetti come ragni e zanzare, tenendo questi lontani dalla casa si eviterà di creare un habitat favorevole alla presenza dei gechi.

(Prima pubblicazione 17 agosto 2022)




Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.