Stendibiancheria da soffitto: caratteristiche e vantaggi

Quando è vietato stendere il bucato all’esterno, c’è una soluzione alternativa al tradizionale stendipanni: uno stendibiancheria da soffitto.

Molto spesso i regolamenti interni adottati dai condomìni vietano di stendere il bucato all’esterno, su terrazzi e balconi, oppure prevedono tale possibilità solo per i cortili interni.

Allo stesso modo, anche le disposizioni comunali – per preservare il decoro urbano – tendono ad attivare il divieto di far asciugare la biancheria dalla parte dell’edificio che insiste su di una strada pubblica.

Ciò rappresenta un problema, soprattutto per chi non ha a disposizione un’asciugatrice (o una lavasciuga) o non dispone di una lavanderia interna dove mettere ad asciugare il bucato.

In casi del genere, è possibile adottare una soluzione alternativa al tradizionale stendipanni, pratica e funzionale: lo stendibiancheria da soffitto. In questo articolo vediamo di cosa si tratta e quali vantaggi offre rispetto ad altre opzioni.

Come funziona uno stendibiancheria a soffitto

Come si può intuire già dal nome, uno stendibiancheria da soffitto è un sistema per l’asciugatura del bucato che può essere installato a soffitto; in alternativa, è possibile assicurarlo anche a una parete, sia all’interno che all’esterno della casa.

La modalità di installazione non modifica il principio di funzionamento dello stendipanni, ma richiede solo un posizionamento leggermente diverso rispetto al supporto.

Per il resto, si tratta di un accessorio molto semplice da usare: il bucato viene steso su una staffa orizzontale, di lunghezza compresa tra i 150 cm e i 200 cm. Ciascuna staffa, grazie a un semplice meccanismo, viene azionata da una corda che consente di far scivolare la barra verso l’alto o verso il basso, a seconda delle necessità.

La staffa stendibiancheria resta fissata in posizione grazie a un fermaglio sulla rispettiva corda; esso consente di agganciare quest’ultima a una serie di viti ancorate alle pareti, per tenere la barra alzata o abbassata.

I principali vantaggi

Gli stendipanni da soffitto stanno diventando una soluzione sempre più apprezzata, per via dei numerosi vantaggi che offre da diversi punti di vista:

facilità di installazione: non richiede interventi edilizi o di altro genere
versatilità: lo stendibiancheria può essere installato praticamente ovunque, scegliendo la dimensione delle staffe in relazione allo spazio disponibile
economicità: pur avendo un costo maggiore rispetto ai classici stendini, rappresenta una soluzione più economica se parametrata al dispendio energetico derivante dall’utilizzo di un’asciugatrice o a una lavasciuga. In aggiunta, questi elettrodomestici hanno un costo d’acquisto generalmente più alto di uno stendibiancheria da soffitto disponibile su StendiNik o presso un qualsiasi negozio di articoli per la casa
sempre disponibile: se montato in casa, lo stendibiancheria può essere utilizzato in qualsiasi circostanza, a prescindere dalle condizioni atmosferiche o da eventuali intemperie, ragion per cui, per l’installazione esterna, è consigliabile scegliere un punto che sia il più possibile a riparo in caso di maltempo.

Come sfruttarlo al meglio

Lo stendibiancheria da soffitto è una soluzione particolarmente indicata per ambienti caratterizzati da poco spazio, così come per le case che non dispongono di un locale lavanderia o un cortile interno.

Questo sistema consente di ottimizzare gli spazi a disposizione, sia dentro casa che all’esterno.

Lo stendipanni, infatti, può essere montato alla parete di un terrazzino oppure, ad esempio, in bagno; nel primo caso, è bene verificare se sia permesso stendere il bucato all’esterno (se il terrazzo insiste sul lato interno della casa o del condominio, non dovrebbero esserci troppi problemi). Nel secondo, invece, si può sfruttare al massimo lo spazio al di sopra la vasca da bagno (così il bucato non gocciola sul pavimento) oppure occupare una parete libera dai sanitari o da altri accessori.

Il consiglio è quello di non montare lo stendibiancheria sopra i termosifoni o un termoarredo, così da non diminuire l’efficacia di questi ultimi per il riscaldamento degli ambienti.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu