Come sanificare in maniera efficace il bagno di casa

L’igiene ai tempi del coronavirus: come sanificare in maniera efficace il bagno, eliminando virus, germi e batteri nascosti sulle superfici.

Il bagno, vero e proprio covo di germi, virus e batteri

Per contrastare la diffusione dell’epidemia da covid-19 le autorità competenti hanno dato moltissimi consigli riguardanti la pulizia personale e l’utilizzo di dispositivi protettivi che hanno subito dimostrato la loro efficacia facendo abbassare la curva dei contagi.

Tuttavia non basta incrementare la propria igiene personale solamente disinfettandosi le mani più volte al giorno e indossando la mascherina. È di fondamentale importanza iniziare a incrementare anche la pulizia e la sanificazione degli ambienti domestici, primo fra tutti il bagno.

Il nostro bagno, per quanto elegante e accogliente possa apparire, è in grado di diventare un vero e proprio covo di virus, germi e batteri.

Tutti i membri della famiglia lo utilizzano costantemente, trasportando in maniera inconsapevole agenti patogeni provenienti dall’esterno e ovviamente invisibili a occhio nudo.

Per effettuare una corretta sanificazione del bagno abbiamo molteplici strumenti a nostra disposizione, partendo dal gel igienizzante mani 5 litri da tenere sempre all’entrata, fino a potenti detergenti.

Purtroppo è nostro compito imparare a scegliere e utilizzare solo i migliori e i più efficaci, che possano realmente proteggere la nostra salute e quella dei nostri cari.

Andiamo quindi a vedere insieme come pulire il bagno in maniera davvero efficace, passo per passo!

Proteggere l’entrata e le superfici

Il primo passo da compiere per effettuare correttamente la sanificazione dl bagno consiste nella protezione delle superfici e nella prevenzione della trasmissione del virus.

È possibile raggiungere questo obiettivo?
Come vi abbiamo brevemente accennato in precedenza, in questo caso entra in gioco il gel igienizzante mani 5 litri, un grande flacone capace di eliminare virus e batteri in pochi secondi.

Per evitare quindi che il primo utilizzatore del bagno trasmetta il virus sulle superfici, è consigliato mettere all’entrata del bagno il flacone di gel igienizzante, chiedendo a coloro che convivono con noi di utilizzarlo per igienizzare le mani prima ancora di toccare la maniglia.

Così facendo non solo ci proteggeremo dal virus, ma saremo anche capaci di mantenere tutto l’ambiente del bagno più pulito nel corso del tempo.

A questa misura di sicurezza, molto adottata anche dagli esercizi commerciali, dobbiamo ovviamente accompagnare le norme di buon senso, che impongono di non toccare occhi, naso o bocca prima del lavaggio successivo all’utilizzo dei sanitari.

Pulizia accurata dei sanitari

Successivamente, per una sanificazione più completa, bisogna passare alla pulizia accurata dei sanitari, partendo dal wc, fino al lavabo e al resto delle superfici. Facciamo molta attenzione: questa volta non basta del normale sapone ma occorre acquistare possibilmente un detersivo antibatterico.

Utilizzando un comune sapone non riusciremmo infatti a eliminare tutti gli agenti patogeni presenti nel bagno, ma ci limiteremmo soltanto a una pulizia estetica, che pur essendo gradevole alla vista, sicuramente non sarebbe in grado di tutelare la nostra salute.

Contrariamente, con il detersivo antibatterico impediremo il formarsi di un vero e proprio covo di germi e batteri che sicuramente andrebbero a riprodursi e proliferare nel tempo.

Come effettuare la pulizia nel migliore dei modi? Basta un panno umido a portata di mano e ovviamente l’utilizzo dei guanti e della mascherina.

Per quanto possa sembrare strano utilizzare i guanti durante una pulizia con soluzioni antibatteriche, teniamo bene a mente che il tutto potrebbe rimanere attaccato alla nostra pelle, passando poi al resto del corpo fino alle nostre vie respiratorie.

La stessa regola vale anche per la mascherina, che proteggerà naso e bocca fino al completamento della sanificazione.

Una volta pulite accuratamente tutte le superfici, possiamo lasciare la finestra aperta per qualche minuto, permettendo il ricambio d’aria e facendo dissolvere il forte odore dei detersivi antibatterici utilizzati.

Per ottenere il miglior risultato possibile è consigliato effettuare la pulizia completa almeno due volte a settimana, prendendo naturalmente in considerazione anche il numero di persone che risiedono stabilmente in casa e utilizzano il bagno tutti i giorni.

Foto di 6581245 da Pixabay

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu