Saldatura: vantaggi e svantaggi delle tipologie più diffuse

La saldatura, adatta anche per chi realizza lavori in fai da te, è il processo mediante il quale due metalli diversi tra loro vengono uniti.

La saldatura è il processo mediante il quale due metalli diversi tra loro vengono uniti. Si tratta di un’attività molto diffusa nel mondo del lavoro, soprattutto in aziende specializzate nella lavorazione a freddo della lamiera, ma la cui conoscenza può essere utile anche a chi si diletta in lavori fai da te.

Ciononostante, non si tratta di una competenza facile da acquisire autonomamente. Ad esempio, non è scontato capire quale sia il prodotto migliore da acquistare. Di cosa si tratta quando si parla di saldatrice TIG? In cosa differisce da una MIG/MAG?

Parallelamente, anche le tecniche di saldatura sono piuttosto diverse tra loro. Una saldatura a elettrodo rivestito non ha nulla a che vedere con una a laser. Questo, però, non significa che una sia necessariamente meglio di un’altra. Ogni tipo di saldatura è più o meno adatta a diverse situazioni e, come nella maggior parte dei casi, ha i suoi pro e i suoi contro.

Scopriamo quindi vantaggi e svantaggi delle tecniche di saldatura più diffuse, nella speranza che questo possa aiutarvi a fare la scelta più adatta alle vostre esigenze.

Saldatura a elettrodo rivestito

Con l’espressione saldature a elettrodo rivestito si fa riferimento al tipo di saldatura in cui un elettrodo partecipa attivamente al processo. Magari sorprendentemente questa è anche la tipologia più diffusa, pur non essendo priva di limiti.

Andiamo dritti al punto: il vantaggio più grande di questo tipo di saldatura è il suo costo, piuttosto contenuto. Fate attenzione: quando parliamo di costo facciamo riferimento non solo all’eventuale acquisto della saldatrice, ma anche dell’elettrodo che viene utilizzato come materiale d’apporto.

D’altro canto, però, la saldatura a elettrodo rivestito richiede cautela. In particolare, è bene sapere che in caso di errori non sarà possibile risaldare il materiale e bisognerà ricominciare da capo. Se non si ha molta esperienza, meglio rivolgere lo sguardo altrove.

Saldatura TIG

La TIG è una delle tecniche di saldatura più diffuse sul mercato ma, come nel caso della saldatura a elettrodo rivestito, non mancano i difetti. Ad esempio, se la si utilizza su componenti dall’ampio spessore non sarà semplice ottenere risultati soddisfacenti e saranno necessarie svariate operazioni di saldatura.

Se invece si opera con materiali non particolarmente spessi, la saldatura TIG è la più indicata tra tutte quelle disponibili. Insomma, più di ogni altro caso, meglio essere consapevoli del proprio obiettivo prima di procedere all’acquisto di una saldatrice TIG.

Saldatura MIG/MAG

La saldatura MIG, anche chiamata a filo continuo, è forse la preferita dai novizi. Se paragonata a tutti i competitor è sicuramente la più economica, punto a favore da non sottovalutare. A fare la differenza sono innanzitutto le apparecchiature, che possono essere reperite a prezzi più che abbordabili soprattutto online.

Inoltre, la tecnica di saldatura MIG/MAG è piuttosto semplice da acquisire anche da chi non ha molta esperienza sul campo. Il più grande problema è invece rappresentato dalla mole e dal peso delle attrezzature. In linea di massima, sono piuttosto complesse da trasportare e occupano molto spazio in casa.

Saldatura Laser

Quest’ultima è tra le favorite assolute dei professionisti. Grazie alla saldatura laser è possibile effettuare operazioni certosine in grado di rendere il risultato finale non solo molto resistente, ma anche esteticamente impeccabile.

È questo il vantaggio più grande di questo tipo di saldatura che, a differenza delle altre, non comporta l’aggiunta di alcun materiale alla lamiera, senza considerare il rischio pressoché nullo di provocare cordoni e residui.

Come potete immaginare, però, non si tratta di un procedimento adatto a tutti. In particolare, gli elementi a cui fare attenzione sono due: da un lato, l’allineamento dei pezzi deve essere impeccabile, dall’altro i macchinari vanno tarati senza margine di errore.

Insomma, stiamo parlando di un procedimento non semplice da effettuare, tanto che alcune aziende specializzate nel fai da te non la offrono nei loro servizi. Se siete alle prime armi, non è la scelta più consigliata.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.