Frigorifero: meglio a incasso o a libera installazione?

Meglio frigorifero ad incasso o a libera installazione? È questa una delle domande che ci si pone spesso, quando si deve arredare una cucina.

Frigorifero Himalaya 75 Grundig (photo credit Grundig)

Tipologie di frigorifero

Esistono diverse tipologie di frigorifero, distinte in base alle loro prestazioni tecniche e alle funzioni di cui sono dotati.

In questo articolo, però, mi soffermerò in particolare sulle modalità con cui il frigo può essere inserito nella composizione di una cucina, ovvero:
a incasso
a libera installazione o free standing.

Il primo tipo è progettato per essere incassato in un mobile della cucina, il secondo può essere invece collocato liberamente.

Alcuni esempi:
Beko DSA25012
Indesit NCAA 55 NX
Hisense RR-195D4DB1.

Dal punto di vista dei consumi energetici non esistono grandi differenze, in quanto per entrambe le tipologie i produttori si sono allineati alle direttive europee e potete trovare modelli nella classe più alta di efficienza energetica.

Quale tipologia di frigorifero scegliere?

Il frigorifero nasce come elettrodomestico a libera installazione ma è stato via via soppiantato, a partire dagli anni Settanta, con la nascita delle cucine componibili, dai modelli a incasso.

Le tendenze degli ultimi anni propongono però sempre più di frequente un ritorno al frigo a libera installazione.
La scelta è argomentata dal fatto che il frigo free standing è più grande e capiente e dal timore che quello a incasso si rompa più facilmente e duri di meno.

Alcune di queste argomentazioni sono vere, ma in realtà sia l’una che l’altra tipologia presenta i suoi vantaggi e i suoi svantaggi.

Pertanto, al momento della scelta, valuta attentamente le tue esigenze: solo in base a queste infatti sarai in grado di capire per quale frigorifero optare.
Leggi i pro e i contro di ciascun tipo che ti descrivo qui di seguito e fai le tue opportune considerazioni.

Pro e contro del frigorifero a incasso

Partiamo con lo sfatare il mito secondo cui i frigoriferi incassati si guastano più facilmente.
In realtà, gli apparecchi a incasso sono specificamente progettati per questo tipo di installazione e hanno una durata di vita del tutto analoga a quelli free standing.

Tuttavia, un errato posizionamento dell’elettrodomestico all’interno della colonna in cui è contenuto può causarne un malfunzionamento, la rottura del compressore e di conseguenza limitare la sua durata.

Per consentire il perfetto funzionamento della macchina, la colonna in cui va inserita deve prevedere dei punti di passaggio dell’aria per permettere una corretta aerazione.
A tal fine si possono usare diverse soluzioni:
• posizionare delle griglie sullo zoccolo della cucina
• utilizzare come base della colonna un supporto in plastica forata che permetta il passaggio dell’aria.

Inoltre, non bisogna chiudere il vuoto sanitario presente sul retro della colonna, fondamentale per permettere il ricircolo dell’aria.

Attenzione: l’errata progettazione di questi aspetti è frequente nei negozi di mobili low cost, per cui è proprio quello il caso in cui potreste ritrovarvi con un frigo che si rompe in breve tempo.

In ogni caso, quando il frigo si guasta spesso non basta ripararlo, ma occorre sostituirlo e l’operazione non è facile, perché a volte il modello esistente può essere andato fuori produzione.
Se non si trova un altro modello delle stesse dimensioni sarà quindi necessario apportare delle modifiche alla colonna che deve contenerlo.

Passiamo ora alla nota dolente della capacità: è vero infatti che a parità di volume i frigoriferi a incasso sono meno capienti di quelli free standing.

Le case produttrici, per ovviare a questo problema e venire incontro alle esigenze di chi cerca un frigo di questo tipo, hanno realizzato dei modelli XL aumentando il volume in altezza e ottimizzando la capienza.

Dal punto di vista estetico, il frigo a incasso, essendo integrato con i mobili della cucina, diventa un tutt’uno con essa ed è utile per conferire quella continuità stilistica e cromatica necessaria, in particolar modo, negli ambienti open space.

Pro e contro del frigorifero a libera installazione

Indubbiamente, a parità di prezzo, i frigoriferi a libera installazione possono offrire prestazioni migliori.
Inoltre, a parità di ingombri e dimensioni, offrono come detto una capacità maggiore.

Se hai bisogno di un frigorifero molto capiente, sicuramente quello free standing sarà il più adatto al tuo caso.

Valuta però attentamente se davvero hai bisogno di un frigo molto grande.
In una cucina di piccole dimensioni, la scelta di un frigorifero di questo tipo comporterà infatti la rinuncia a una certa fruibilità degli spazi e a una parte di piani d’appoggio.

Il frigo grande poi è utile per una famiglia ma non certo per un single che non ha bisogno di molte provviste e può trovarsi spesso a mangiare fuori casa.
Anzi, il rischio è che si tenda a riempire l’elettrodomestico con cibi che poi non saranno utilizzati e bisognerà gettare via una volta scaduti.

Per quanto riguarda l’aspetto estetico, la scelta cade spesso su questo tipo di frigo perché la produzione offre modelli esteticamente molto accattivanti, in acciaio o addirittura colorati.
Considera però che in una cucina in perfetto stile minimal, dove la continuità e la pulizia delle linee è un elemento essenziale, un frigo a libera installazione potrebbe diventare un elemento di disturbo e interrompere quella continuità ricercata.

Il frigo libero risulta però più facile da inserire ed eventualmente da spostare.

(Prima pubblicazione 2 agosto 2016)




Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

8 Commenti. Nuovo commento

  • Nel senso che il frigo si rompe perché è troppo vicino alle pareti del cassone. Il frigo che avrei identificato sopra avrebbe alcuni centimetri e ai lati, un cm per parte.

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      12 Dicembre 2017 10:21

      Se ho ben capito, lei vorrebbe mettere un frigo freestanding all’interno di un mobile da incasso…. Effettivamente non è la collocaizone ideale.

  • Vorrei cambiare casa ma mi si è rotto il frigo. Posso mettere nel posto di quello da incasso dell’appartamento dove sto ora uno stand alone, che poi mi rigioco da un’altra parte, o è pericoloso?

    Rispondi
  • Un frigorifero da incasso ci sono problemi a collocarlo in libera istallazione?

    Rispondi
  • Il frigorifero a libera installazione puo essere inserito fra due mobili?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu