Attenzione alle luci di Natale: potrebbero interferire con il Wi – Fi

Secondo l’Ofcom, il garante britannico per le comunicazioni, la presenza delle luci di Natale potrebbe compromettere il corretto funzionamento del Wi – Fi.

Luci di Natale ©

Albero e luci di Natale: l’allarme dell’Ofcom

Con l’avvicinarsi delle festività di fine anno non manca una casa in cui non sia presente un albero di Natale o almeno un filo di luci colorate a intermittenza, insomma decorazioni alimentate a energia elettrica.

Attenzione, perché l’abbondanza di questi dispositivi luminosi potrebbe rivelarsi compromettente per il corretto funzionamento della rete wireless domestica. Sembra uno scherzo, ma invece è proprio così.
Il metallo del cavo delle luci creerebbe infatti una sorta di gabbia intorno all’albero, provocando interferenze e facendo rimbalzare il segnale wireless.

A rivelare il pericolo e lanciare l’allarme è stato il garante per le comunicazioni britannico, Ofcom, che ha approfittato proprio del periodo prefestivo e dell’accensione delle luminarie per spiegare come in casa possano esserci tutta una serie di agenti esterni in grado di interferire con la rete Wi – Fi e di farne calare bruscamente le prestazioni. In particolare sarebbero incriminate le luci di Natale più economiche.

Sulla faccenda potrebbe esserci un certo scetticismo, pensando a come sia difficile che qualche minuscola lampadina interferisca su una connessione Internet. In realtà qualunque aggeggio che emetta radiazioni elettromagnetiche può costituire un potenziale problema.

A mettere a repentaglio il buon funzionamento del Wi – Fi, infatti, non sono solo le lucine natalizie, ma anche altri dispositivi elettrici o elettronici presenti in casa, come:
• telefoni cordless
• lampade
• baby monitor e interfoni per neonati
• frigoriferi
• altoparlanti
• forni a microonde
• dispositivi per l’apertura dei cancelli automatici dei garage.

Pensate che persino l’acqua e gli stessi esseri umani sono causa di interferenze perché in grado di assorbire energia, mentre i piccoli animali domestici non dovrebbero causare problemi in quanto di minuscole dimensioni.

Nel Regno Unito, dove opera l’Ofcom, più di un quarto delle famiglie ha a disposizione una connessione a banda larga superveloce di oltre 30 megabit al secondo, eppure case e uffici in cui essa è presente potrebbero avere problemi per una connessione Wi-Fi più lenta di quel che dovrebbe essere.

L’autorità britannica ha stimato che almeno una casa su cinque potrebbe soffrire di criticità di questo tipo, ma sarebbe sufficiente intervenire correttamente sui parametri del proprio router Wi – Fi per proteggersi dai disturbi.

Come rendersi conto, quindi, se si è soggetti a un problema del genere e come intervenire eventualmente per evitarlo?

Come capire se si è soggetti a interferenze dovute a luci di Natale e altri dispositivi

Diciamo subito che da soli, le luci di Natale e l’albero, seppur influenti, possono avere un peso poco significativo sul rallentamento della rete Internet domestica.
Se collegate a un groviglio di cavi possono dare qualche noia, anche se non particolarmente preoccupante e non in grado da sola di far cadere la connessione. Ma se sommiamo ciò a un certo grado di inquinamento elettromagnetico presente nell’ambiente domestico, tutto può accadere.

Qualche preoccupazione può nascere perciò se agli addobbi luminosi si aggiunge la presenza in casa di numerosi altri apparecchi come quelli elencati.

Per capire se in casa propria può essere presente un problema di interferenze che riducono le prestazioni della rete Wi – Fi, Ofcom suggerisce di utilizzare la sua nuova app Wi-Fi Checker, che permette ai consumatori di fare un check up veloce, sia con sistemi iPhone che Android, e di verificare la velocità della connessione alla rete, a casa o in ufficio.

Nella descrizione dell’app si dice che essa è in grado di effettuare una rapida analisi della connessione ma anche di suggerire eventuali soluzioni da prendere per migliorare la ricezione wireless e di fornire utili tutorial. Tuttavia sul Play Store si possono leggere alcune recensioni contrastanti , dove si lascia intendere che l’applicazione non funzioni al meglio o che rilevi soltanto problemi di una certa consistenza.
In ogni caso l’app non è ancora disponibile in Italia.

Come difendersi dalle interferenze dovute a luci di Natale e altri dispositivi

Per difendersi da questo problema, senza rinunciare alle luci di Natale colorate che decorano il balcone e all’albero, l’Ofcom suggerisce alcuni piccoli interventi da mettere in atto e stare al sicuro.

Come abbiamo detto, il primo modo è settare in maniera corretta le impostazioni del proprio router, ad esempio cambiando il canale di trasmissione o, meglio ancora, passando a un network a 5 GHz. Tale artificio risulta indispensabile anche solo per proteggersi dalle interferenze causate dai servizi dei vicini.

Ma non vi spaventate: per intervenire non è necessario essere degli esperti di tecnologia. Ogni fornitore di servizi di telefonia e ADSL infatti mette a disposizione dei propri utenti un servizio di call center dove potrete trovare un tecnico che vi guiderà passo passo per eseguire l’intervento.

Un’altra raccomandazione utile è quella di spostare il router in modo che sia distante almeno tre metri da un albero decorato con luci di Natale o da qualunque altro apparecchio che possa generare interferenze, e che sia in posizione centrale rispetto ai dispositivi da connettere.

Niente paura, quindi: un albero di Natale con delle lucine probabilmente non è in grado da solo di degradare di molto la qualità del segnale Wi-Fi. Ma per evitare problemi, ricordate sempre di posizionare il router non solo lontano da esso ma anche da altri apparecchi come il televisore, il forno a microonde o altri dispositivi elettronici.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu