Scopa elettrica senza filo: cosa tenere in considerazione nella scelta

Le caratteristiche principali che fanno preferire la scopa elettrica senza filo sono il peso ridotto, la maneggevolezza e lo scarso ingombro.

Per le pulizie di casa c’è sempre meno tempo, per questo motivo molte famiglie sono alla ricerca di elettrodomestici in grado di rendere le faccende domestiche più facili.

Tra questi, la scopa elettrica è sicuramente uno degli strumenti più utilizzati nell’ultimo periodo, ma la scelta di una scopa elettrica non è sempre facile, così come non lo è orientarsi nel mondo degli aspirapolvere senza filo.

In questa breve guida cerchiamo di rispondere alle domande più frequenti e capire quali fattori tenere in considerazione prima di acquistare.

Come funziona la scopa elettrica senza filo

Il peso di una scopa elettrica di questo tipo può variare dai 2 ai 4 kg ed è proprio questo a renderla uno strumento indispensabile a casa. La caratteristica principale della scopa elettrica senza fili è infatti proprio la maneggevolezza e il poco ingombro.

Per orientarsi correttamente nella scelta la prima cosa da fare è interrogarsi sulle proprie necessità: si preferisce uno strumento facile da usare in ogni momento? Chi la utilizzerà? Dove verrà riposta?

Ad esempio, la scopa elettrica senza filo è perfetta per una casa su più piani con delle scale interne o per un’abitazione piccola, in cui anche lo spazio per conservare gli elettrodomestici è ridotto.

I modelli recenti possiedono il manico pieghevole, che permette quindi di risparmiare ulteriore spazio. Un esempio di scopa elettrica senza fili è il Triflex Miele, tra i modelli più gettonati.

L’ideale sarebbe sperimentare il peso, l’impugnatura e il meccanismo direttamente in negozio, così da capire quale risponde maggiormente alle nostre esigenze.

Un altro importante elemento da tenere in considerazione nella scelta è la capacità, di alcuni modelli, di rimanere in piedi da soli, senza doverli per forza appoggiare in un ripostiglio. Questo dimostra nuovamente come la scopa elettrica sia lo strumento perfetto per risparmiare spazio in casa.

Le scope senza filo non possiedono un sacchetto, quindi il loro serbatoio andrà svuotato e poi risciacquato con acqua oppure pulito come da indicazioni del produttore. Si tratta di un sistema comodo, veloce e che permette di risparmiare anche sull’acquisto dei sacchetti. Si consiglia comunque di optare per un modello con una buona capacità del raccoglitore, in base alle proprie esigenze, così da non doverlo svuotare troppo spesso.

Non essendo alimentata dalla corrente elettrica, la scopa ha una batteria che va ricaricata, per cui è importante informarsi circa i tempi di ricarica e sulla durata della batteria. Inoltre ci sono i modelli, come il già citato Triflex di Miele, che permettono di sostituire la batteria, così da non interrompere le pulizie per attendere i tempi di ricarica.

Quali fattori considerare durante la scelta

Vediamo quindi quali sono i diversi criteri con cui possiamo scegliere la scopa elettrica.

Al primo posto c’è sicuramente il peso. Subito dopo il peso troviamo la maneggevolezza, in quanto bisogna riuscire a sostenere l’elettrodomestico a mano libera per tutto il tempo necessario alla pulizia delle superfici. Attenzione anche ai tasti di accensione, sostituzione degli accessori e svuotamento, che devono essere pratici da raggiungere.

Arriviamo dunque al punto più dolente, ovvero la potenza. La potenza di una scopa elettrica è più bassa rispetto a quella di un aspirapolvere con filo. Tuttavia, per valutare al meglio le prestazioni degli aspirapolvere senza filo bisogna considerare, oltre alla potenza aspirante, anche l’efficacia delle spazzole elettriche.

Abbiamo poi il tempo di ricarica e l’autonomia della batteria, quest’ultima solitamente si aggira sui 10 minuti con la massima potenza, anche se per i modelli di alta gamma potrebbe essere maggiore. Infine, bisogna considerare la presenza di accessori, che solitamente migliorano le prestazioni su specifiche superfici.

Non tutte le dotazioni sono uguali, dipende dal tipo e dalla marca della scopa. Alcune scope poi possono anche ridurre il loro volume e trasformarsi in aspirabriciole, perfette per divani, letti e tavoli.

I vantaggi del senza filo

Per chi è sempre stato abituato all’aspirapolvere tradizionale con filo, optare per un elettrodomestico senza fili potrebbe essere una piccola rivoluzione.

In primo luogo, non ci saranno più problemi legati alla presa di corrente. Inoltre, gli aspirapolvere senza filo sono lo strumento ideale per chi vuole pulire velocemente, quindi per chi usa l’aspirapolvere molto spesso. Se poi si hanno esigenze di pulizia particolari si può optare per un modello che presenti degli accessori in grado di pulire superfici ridotte, come le scale o gli interni dell’auto.

Quindi, sebbene in un primo momento optare per un elettrodomestico più moderno e avanzato potrebbe spaventare, vi sono molti benefici che possono farci cambiare idea. Dopo aver sperimentato per qualche giorno la comodità di una scopa elettrica senza filo non vorremo più tornare indietro.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu