I modelli di lavatrici più venduti nell’ultimo anno

Quali sono stati i modelli di lavatrici più venduti nell’ultimo anno? Tra le preferite troverai lavatrici compatte, super silenziose e smart!

Forse non ve ne sarete accorti, ma la tecnologia negli ultimi anni ha fatto passi da gigante non solo in fatto di smartphone e consolle per videogiochi ma anche in fatto di elettrodomestici. Prova ne sia la crescente diffusione di sistemi domotici che permettono di cucinare, avviare il forno e addirittura pulire i pavimenti a orari preimpostati o da remoto.

Ma non c’è solo la domotica a farla da padrona: le migliori marche di lavatrici infatti si sono concentrate nella progettazione di modelli fortemente orientati verso le reali esigenze delle persone. Da chi vive in città con appartamenti sempre più piccoli a chi ha a cuore le sorti del pianeta, oggi tutti possono trovare la lavatrice perfetta. Non ci credete? Scopriamo allora quali sono stati i modelli di lavatrici più venduti nell’ultimo anno!

Lavatrici slim: compatte ma performanti per chi ha poco spazio

Partiamo dall’esigenza più tangibile: far entrare una lavatrice in uno spazio ridotto. A questo servono le lavatrici slim.

Cosa sono? Lavatrici di dimensioni ridotte rispetto ai modelli tradizionali, per lo più a carica dall’alto. La novità degli ultimi anni è che, mentre in passato a una dimensione ridotta del corpo della lavatrice corrispondeva una minore capienza del cestello, oggi è possibile risparmiare spazio senza rinunciare alla comodità di un cestello grande.

I nuovi modelli, infatti, montano cestelli che supportano anche 7kg di carico, il che significa avere esattamente le stesse prestazioni di una lavatrice tradizionale.

Vale per il peso come anche per le diverse funzionalità: solitamente più semplici e con meno programmi, oggi le nuove lavatrici slim hanno gli stessi programmi di quelle tradizionali. In poche parole, avere poco spazio non significa più dover rinunciare a qualcosa.

Risparmio e sostenibilità con le classi energetiche più avanzate

Vi siete mai domandati cosa significhino quelle lettere, di solito messe bene in evidenza con un adesivo sopra al vostro elettrodomestico? Si tratta della classe energetica, un parametro che indica il livello di consumo energetico della vostra lavatrice o, se vogliamo, il livello di efficienza energetica. Con le nuove etichette energetiche in vigore dal primo marzo 2021, queste classi vanno dalla G alla A.

L’efficienza energetica è molto importante nel caso delle lavatrici, in quanto si tratta di elettrodomestici che vengono usati con una certa frequenza e che di conseguenza hanno un certo impatto sia sulla bolletta sia sull’inquinamento.

E con un’attenzione per le tematiche ambientali che sta diventando sempre più alta, è cresciuta di pari passo la popolarità dei modelli delle vecchie classi A+, A++, e A+++, che permettono di risparmiare sulla bolletta e hanno un minore impatto sull’ambiente.

Per lavare di notte e per chi ama la tranquillità: le super silenziose

Sono in molti ad avere l’abitudine di avviare la lavatrice di notte prima di andare a dormire, una tendenza incrementata dalle offerte di alcune compagnie elettriche che prevedono tariffe più basse per i consumi notturni. Tuttavia, una lavatrice avviata di notte può essere davvero molto rumorosa, e disturbare non solo gli abitanti della casa, ma anche chi vive negli appartamenti adiacenti.

Per evitare liti condominiali, e per preservare il proprio sonno, ecco allora che il mercato ha cominciato a proporre modelli supersilenziosi. Queste lavatrici montano speciali motori privi di tutte quelle componenti che nei modelli tradizionali creano attriti e producono vibrazioni e rumori.

Inoltre, il cestello è collegato direttamente al motore, senza cinghia, e molte componenti interne sono realizzate con materiali fonoassorbenti. Questo, oltre a ridurre i rumori, attutisce anche le vibrazioni, facendo sì che la lavatrice risulti silenziosa anche rispetto al suo impatto sul pavimento.

Le lavatrici smart: dedicate agli amanti delle ultimissime tecnologie

Ne abbiamo parlato nell’introduzione: l’evoluzione tecnologica ha interessato anche gli elettrodomestici, tanto che oggi è facile avere una casa domotica che si può controllare da remoto. Questo riguarda anche le lavatrici: non è infatti difficile trovare oggi dei modelli smart che, connettendosi al wi-fi di casa, permettono di programmare i lavaggi anche via App.

Basta quindi un semplice click per scegliere a che ora lavare, magari per trovare il bucato pronto da stendere una volta rientrati a casa dal lavoro. Ed è ovviamente possibile selezionare tutti i diversi programmi, come anche avviare un risciacquo e una centrifuga extra.

In poche parole, è possibile programmare la lavatrice come se si fosse presenti. Ideali per chi ha poco tempo, ma anche per gli amanti della tecnologia.




Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu