Scambio casa per vacanze

Lo scambio casa per vacanze si sta diffondendo anche nel nostro Paese perché consente di risparmiare sul costo dell’alloggio, pagando solo spese di viaggio.

Scambio casa per vacanze©

Scambio casa per vacanze: un nuovo modo per andare in vacanza

Nel 2006 uscì un romantico film, L’amore non va in vacanza, interpretato da Cameron Diaz e Kate Winslet. Raccontava le vicende delle ragazze, che si scambiavano la casa per le vacanze.

Purtroppo, non tutte le viaggiatrici hanno la fortuna di trovare nella casa barattata Jude Law…. Ma a parte gli scherzi, lo scambio casa è diventato un sistema sempre più diffuso per viaggiare nel mondo.

Questa modalità consente infatti di risparmiare sul costo dell’alloggio pagando solo le spese di viaggio. Chiunque può quindi aspirare a una vacanza in posti lontani, da fare anche con tutta la famiglia.

La nascita dello scambio casa risale agli anni ’50, quando un gruppo di insegnanti lo mise a punto alla ricerca di un modo per viaggiare in giro per l’Europa a budget ridotto.

Oggetto dello scambio possono essere alloggi di qualunque tipo:
• un semplice appartamento
• una villa con piscina
• sistemazioni alternative come camper o bungalow.
I soggiorni scambiati possono anche non essere simultanei.

Come funziona lo scambio casa per le vacanze

Lo scambio casa è nato sul Web, quindi se volete ricorrere a questo sistema è proprio in Rete che dovete pubblicare il vostro annuncio contenente una descrizione della casa e il periodo e la durata per cui siete disponibili a scambiarla. Lasciando i vostri recapiti, potrete essere contattati e accordarvi personalmente con gli interessati.

Se siete ancora diffidenti, niente paura. Potrete affidarvi ai servizi appositi messi a disposizione da alcuni portali specializzati, che in genere hanno un costo di poche decine di euro l’anno e forniscono garanzie sulle persone contattate.

In questo caso occorre registrarsi, inserire la scheda descrittiva della propria casa e poi cercare quella con cui si vuole scambiarla inserendo i parametri di ricerca: luogo, periodo, durata del soggiorno, grandezza dell’alloggio, ecc..

Non mancano inoltre i libri sull’argomento dove potrete trovare tanti consigli utili, dalla scelta del portale a cui affidarvi alle dritte per il viaggio.

Certo, lasciare la propria abitazione a uno o più perfetti sconosciuti non è una cosa da prendere alla leggera. Per questo, se siete intenzionati a sperimentare lo scambio casa per le prossime vacanze, è bene seguire una serie di semplici regole, una sorta di piccolo galateo per non avere sorprese, ma per non darne neanche agli altri.

Come scegliere la casa da scambiare

• Una volta individuata la casa di vstro gradimento e presi i primi contatti telefonici con il proprietario, non abbiate timore a fargli più domande possibili. Cercate pertanto di prendere informazioni sugli aspetti che più vi interessano, come la posizione della casa e gli elettrodomestici di cui dispone.

• Mettete nero su bianco l’accordo preso per lo scambio casa: quindi predisponete una sorta di contratto scritto. Se vi affidate a un sito specializzato, vi metteranno a disposizione dei moduli prestampati da compilare.

• Indicate chiaramente quante persone dovranno alloggiare nella casa e se ci saranno bambini e animali con voi.

Come preparare la casa per lo scambio

Preparate la vostra casa in maniera adeguata per accogliere gli ospiti:

• Fate trovare loro un ambiente rispondente alla descrizione presentata, pulito e accogliente.

• Lasciate biancheria pulita per la camera, il bagno e la cucina, sufficiente per il periodo di soggiorno.

• Mettete a disposizione un armadio e dei cassetti dove possano riporre i loro abiti e le loro cose.

• Fate trovare nel frigo qualche bene di prima necessità, come latte, pane, frutta e verdura.

• Preparate una lista scritta con informazioni utili di vario genere, dalla segnalazione di locali, ristoranti, negozi del posto a eventi, luoghi di interesse da visitare, ecc., dai numeri e indirizzi utili in caso di emergenza (farmacia, guardia medica, polizia), alle indicazioni sul funzionamento degli elettrodomestici.

• Se lasciate a casa un animale domestico, oltre ovviamente a segnalarlo preventivamente, fornite tutte le indicazioni necessarie per la sua cura e la sua alimentazione.

Se avete in casa oggetti preziosi, fragili, o a cui siete particolarmente affezionati, e temete che possano essere danneggiati, è lecito prendere qualche precauzione: riponeteli quindi in un luogo sicuro chiuso a chiave.

Prima di lasciare la casa scambiata

Al momento di concludere il vostro soggiorno è importante ovviamente lasciare l’alloggio che vi è stato affidato nelle stesse condizioni in cui l’avete trovato. Quindi ricordate:

• di pulire e rimettere in ordine

• di lasciare un appunto su possibili malfunzionamenti o rotture di oggetti e sulla loro eventuale sostituzione

• potrebbe essere carino anche lasciare un piccolo omaggio o quantomeno un biglietto di ringraziamento.




Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

2 Commenti. Nuovo commento

  • Nicola Liparulo
    11 Agosto 2015 22:13

    Non c’è possibilità di far depositare una somma a titolo di cauzione ad entrambe le parti ?

    Rispondi
    • Agostino Kazotic
      12 Agosto 2015 11:23

      Lo scambio casa non ha fini di lucro. E’ un sistema basato sulla fiducia e il rispetto reciproco, quindi non prevede l’utilizzo di denaro, neanche a solo scopo cauzionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu