Guida al mercato immobiliare turistico

L’Italia è una delle mete di vacanza più ambite dai viaggiatori, per questo motivo il suo mercato immobiliare turistico è tra i più vivi ed in buona salute.

Mercato immobiliare turistico

Mercato immobiliare turistico

Il mercato immobiliare turistico in Italia

L’Italia è una delle mete più ambite dai turisti nostrani e stranieri, per questo il suo mercato immobiliare è tra i più vivi e variegati del mondo. Molte, infatti, sono le persone che decidono di acquistare case nel Belpaese, alcune come seconda casa, altre per usarla come investimento.

Il mercato immobiliare turistico in Italia è ricco di possibilità e negli ultimi anni è andato incontro a un notevole aumento. Da studi di settore è emerso che il 6,4% delle compravendite riguarda la casa vacanze e che il 7,9% degli acquirenti è rappresentato da stranieri. Dati che confermano quanto l’Italia sia amata e preferita dai viaggiatori e non solo.

Tra i dettagli importanti emerge la disponibilità a spendere cifre elevate anche per la seconda casa da parte dei forestieri, soluzione di cui il nostro Paese approfitta naturalmente.

A scegliere l’Italia sono perlopiù turisti americani, inglesi, tedeschi che la prediligono rispetto ad altri Paesi anche per acquistare terreni da utilizzare come investimento. Sembra che i russi, che fino a qualche anno fa erano numerosi sul lago di Garda, oggi prediligano altri territori in cui acquistare e investire immobili.
Tra le altre zone ambite ci sono l’Abruzzo, la Toscana e il Veneto.

Caratteristiche del mercato immobiliare

Il primo dettaglio utile da sapere è che in qualsiasi zona si decida di acquistare è importante rivolgersi a esperti del settore immobiliare come il Gruppo Passacqua che possano offrire soluzioni adatte alle nostre esigenze.

Da alcuni studi è emerso che gli immobili più richiesti sono quelli con ampie metrature, ma le preferenze si distinguono per quanto riguarda gli affitti e gli acquisti.

Per gli affitti le metrature più richieste in tutte le zone dello stivale sono quelle che vanno dai 160 metri quadrati in su. L’unica eccezione è rappresentata dalla Sicilia dove la metratura più richiesta è quella di 250 metri quadrati.

Il periodo minimo di affitto è di sette giorni e quello massimo di dodici. La spesa media per gli affitti si aggira intorno a 1.250 euro a settimana, ma ci sono zone in cui può essere anche molto più elevata.

La situazione per l’acquisto invece prevede dettagli diversi. Per la precisione, in questo caso la metratura minima è quella di 90 metri quadrati, che solitamente è preferita dagli imprenditori che viaggiano per motivi professionali, e quella massima di 300 metri quadrati, per seconda casa o per investimento per tutta la famiglia.

I luoghi più scelti

Il mercato immobiliare turistico in Italia è in aumento, questo è un dato di fatto, ma alcuni luoghi più di altri sono preferiti.

Tra questi il lago di Garda, in particolare la sponda bresciana e quella trentina, l’Abruzzo con un altissimo numero di acquirenti americani che lo scelgono per il suo fascino ma anche per i suoi costi che sembrano essere contenuti.

La Toscana è invece preferita dai potenziali acquirenti americani, tedeschi e olandesi che la scelgono sempre più spesso per vacanze, affitti, investimento, ma anche come seconda casa in terra italiana dove trascorrere lunghi periodi.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *