Stress da trasloco: quali sono le cause e come evitarlo

Per evitare il cosiddetto stress da trasloco basta seguire alcuni consigli e tutto potrà essere affrontato senza nervosismo evitando gli attacchi di panico.

Stress da trasloco

Stress da trasloco

Traslocare spesso causa situazioni di vero e proprio stress. Ma come evitarlo e impedire che l’ansia e il panico abbiano il sopravvento? Niente paura, ecco la soluzione per affrontare ogni cosa con serenità ed evitare lo stress da trasloco!

Le cause principali che fanno stressare durante un trasloco

Affrontare un trasloco è una vera e propria impresa e non solo per la preparazione che bisogna affrontare: anche il distacco dalla casa e dal luogo in cui si è vissuti per tanto tempo comporta una certa ansia.

Può sembrare strano, ma cambiare abitazione spesso causa la cosiddetta ansia da separazione. Se a tutto questo, aggiungiamo poi le difficoltà nel preparare il trasferimento è chiaro che diventa un vero incubo.

L’ansia diventa più forte e può trasformarsi in tropofobia, una paura eccessiva e ingiustificata dei cambiamenti e quindi anche del trasloco. Chi soffre di questa particolare fobia vede infatti il trasloco come uno strappo dal luogo da dove deve andare via e, questo, può rendere davvero difficile le fasi dei lavori.

Esistono allora metodi per poter traslocare con serenità ed evitare il cosiddetto stress da trasloco?
Certamente, basta seguire alcuni consigli e tutto potrà essere affrontato senza disagi e nervosismo, evitando quegli attacchi di panico che spesso complicano molto il da farsi.

Cosa fare per affrontare un trasloco senza stress

Basta seguire dei semplici accorgimenti per preparare un trasloco con tranquillità ed evitare disagi e stress.

Prima di tutto, è bene iniziare a preparare le cose con molto anticipo come, ad esempio, informarsi sulle aziende che effettuano traslochi e contattarle per richiedere un preventivo.

Se ci si trasferisce a Prato, numerose sono le ditte a cui potersi rivolgere. Dopo aver scelto la ditta traslochi a Prato più rispondente alle proprie esigenze e aver stabilito modalità e data del trasloco, per evitare stress è bene iniziare subito a impacchettare i propri effetti personali, avendo cura di chiudere bene ogni cosa e di mettere le etichette esterne che ne menzionano il contenuto.

Un mese prima della data del trasloco, è bene iniziare ad avvisare del trasferimento i fornitori dei servizi luce, gas, Internet, telefono. Nella settimana precedente il trasloco è bene ricordarsi di sbrinare il freezer e pulire i mobili.
In questo modo, con un po’ di organizzazione, si potrà arrivare al giorno del trasloco senza stress.

Rivolgersi sempre a un’azienda specializzata in traslochi

La soluzione migliore per evitare lo stress da trasloco è quella di rivolgersi a un’azienda specializzata e lasciare che siano gli esperti a svolgere ogni cosa.

Solo le ditte esperte, infatti, sono in grado di organizzare in tempi rapidi tutte le varie fasi di:
imballaggio degli oggetti
smontaggio dei mobili
trasporto
rimontaggio mobili nella nuova destinazione.

Inoltre, le aziende specializzate dispongono di mezzi adeguati a traslocare anche oggetti pesanti e ingombranti, anche da abitazioni in cui è difficile accedere o che si trovano in piani elevati.

Infine, grazie ai depositi mobili di cui dispongono solo le ditte migliori, è possibile conservare mobili e suppellettili da inserire, in un secondo momento, nella nuova casa.

Insomma, con le ditte specializzate non dovrai affrontare disagi e stress alcuno e il trasloco andrà a meraviglia!

Facebooktwitterpinterestlinkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *