Come realizzare un giardino in erba sintetica

Avere un manto erboso sempre perfetto non è facile, ma con l’erba sintetica si possono ottenere risultati eccellenti e un aspetto realistico.

L’erba sintetica: l’alternativa per il giardino

Un giardino verde ben curato e ordinato ci permette di fare sempre bella figura  con i vicini e con gli ospiti e in più dà quel tocco naturale molto gradevole, soprattutto se la nostra casa si trova in città.

Tuttavia, gestire uno spazio verde, piccolo o grande che sia, non è un lavoro facile. Richiede infatti un’attenzione costante che non tutti possono permettersi a causa dei più disparati impegni.

Inoltre, spesso la manutenzione richiede l’investimento di somme di denaro di un certo peso. Infine, fattori come le perturbazioni atmosferiche e la presenza di animali in casa possono mettere a dura prova il giardino.

Pertanto, per ovviare a questi problemi, si può far sempre ricorso a un giardino in erba sintetica, una soluzione artificiale, sì, ma che con i continui progressi nel settore consente di ottenere effetti realistici davvero impressionanti.

Le fasi di preparazione di un prato sintetico

Realizzare un prato con erba sintetica richiede una serie di operazioni da organizzare con una certa meticolosità.

Prima di tutto, va preparato il fondo su cui verrà posto il prato sintetico. In questa fase, è necessario livellare per bene il terreno, eliminando la terra in eccesso, così da avere un fondo perfettamente piano.

Prima ancora di mettere l’erba sintetica, però, occorre posizionare i cordoni perimetrali e delimitare eventuali altri zone del giardino pavimentate, come nel caso di zone per il barbecue o per il gazebo.

Solo dopo queste fasi preparatorie giunge il momento della posa del manto sintetico. Il manto è composto da una serie di rotoli che vengono stesi per intero sul terreno, rifilati e poi tenuti insieme tramite l’utilizzo di speciali materiali ad alta tenuta, come la colla poliuretanica.

Quando la distesa erbosa è stata posizionata, si getta dapprima la sabbia di quarzo, la cui funzione è quella di rendere il manto stabile e far rimanere il filato eretto. Successivamente, vengono messi il quarzo marrone e materiali di finitura naturali.

A questo punto, l’erba è quasi pronta. I materiali gettati sul manto vengono distribuiti e fatti penetrare all’interno dell’erba grazie delle specifiche spazzolatrici, in modo tale che l’erba abbia alla fine un’apparenza gradevole e il più verosimile possibile.

Infine, vengono dati gli ultimi ritocchi e si procede alla verifica conclusiva dei dettagli.

A chi rivolgersi per la realizzazione di un giardino in erba sintetica?

Come è possibile notare, il processo di posa in opera di un giardino in erba sintetica è un lavoro articolato e complesso, che necessita di attrezzature ad hoc ma soprattutto di organizzazione e precisione.

Su giardiniinerbasintetica.it potete trovare degli esperti con comprovata esperienza che vi sapranno consigliare la soluzione più adatta per le vostre esigenze, tanto che abbiate bisogno di un giardino dove tenere delle cene estive all’aperto tanto che vi serva semplicemente un prato dove far scorrazzare i vostri animali domestici.

Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.