Scadenze superbonus 110%: condomini, plurifamiliari e unifamiliari

La legge di Bilancio per il 2022 ha prorogato il Superbonus 110% ma con scadenze diverse per le varie tipologie di immobili.

La legge di Bilancio per il 2022 ha prorogato il Superbonus 110% ma con scadenze diverse per le varie tipologie di immobili.
Dai commenti degli utenti del Blog vedo però molta confusione sui concetti di condominio, plurifamiliare e unifamiliare.
In questo video ti spiego la differenza tra questi termini.



Iscriviti alla Newsletter

Potrebbe interessarti anche
Guarda gli ultimi video

Dello stesso argomento

8 Commenti. Nuovo commento

  • Buongiorno,
    Su plurifamiliari due quattro appartamenti, io ho ingresso indipendente . quindi per rientrare nel superbonus a scadenza prolungata dovrei avere che gli appartamenti non siano funzionalmente indipendenti , giusto ? Ciò dovrei avere un unico contatore della luce per tutti e due e un unico contatore dell’acqua ad esempio,no? Ma se uno gli appartamenti sono accatastati singolarmente come fai ad avere un unico allaccio di luce ed acqua ? É una cosa assurda

    Rispondi
  • Il sottoscritto e mio fratello abbiamo ciascuno una unità immobiliare distintamente accatastate in senso verticale. Abbiamo in comune tutte le utenze, compreso il riscaldamento, il piazzale antistante, le scale esterne, l’ingresso del piano terra e del I° piano, trattasi quindi di un condominio di fatto. Qualora stipulassi con mio fratello un contratto di comodato registrato e gli concedessi il consenso scritto a ristrutturare prima dell’inizio dei lavori, ai fini delle proroghe inerenti all’agevolazione del sismabonus e dell’ecobonus sino al 31/12/2023, si può considerare ancora il complesso immobiliare un mini condominio? Con la presente, si chiede, pertanto, se mio fratello può accedere sia al sismabonus sia all’ecobonus per la coibentazione soltanto delle pareti esterne e per la sostituzione delle finestre.

    Rispondi
  • Buonasera,
    Complimenti per il video. Gradirei il suo parere di questo caso.
    Casa degli anni 70 suddivisa in due unità abitative autonome con utenze independiente. Ogni una accatastata A2. Hanno in comune: le fogne, gardino, ingresso giardino e diversi muri di carica, anche tetto e pavimento ma solo nella zona centrale della casa. Suddivisa come da schema:
    p====== , =========q
    | . . . . . . .. |___ , . . . . . . . |
    |____________|______..|
    Ad effetti superbonus/Ecobonus, rientrarebbe nella categoria Plurifamilare/Mini-condominio?
    Come elementi trainanti : Capoto termico ed un unico impianto centralizzato di riscaldamento (alla fine dei lavori la casa andrà accorpata)
    Grazie in anticipo,

    Rispondi
    • arch. Carmen Granata
      14 Febbraio 2022 19:17

      Guardi, tutta la premessa che ha fatto non serve a nulla (fogne, giardino, utenze, blablabla…).
      Lo schema sinceramente non l’ho capito proprio, ma sarà tonta io….
      Quel che conta è una cosa sola: CASA SUDDIVISA IN DUE UNITA’! E’ una unità plurifamiliare o bifamiliare che dir si voglia.

  • Buonasera Architetto, sono proprietaria di una casa a schiera di testa facente parte di un condominio orizzontale con ingressi e utenze completamente autonome. Vorrei coibentare la casa con il cappotto termico , sostituire i vecchi infissi e fare l’mpianto di condizionamento. I proprietari delle altre schiere non faranno nessun intervento sulle loro proprietà. Posso usufruire del superbonus 110 con scadenza Dic 2023 come per i condomini o sarei soggetta alla scadenza prevista per le unifamiliari (dic 2022 con 30% entro giugno 2022)?
    Grazie

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.