105 commenti

  1. Teresa

    Salve, sono proprietaria al 50% di un appartamento e L altro 50% è di proprietà di mio marito, lo acquistato insieme prima del matrimonio con mutuo, abbiamo ottenuto tutte Le agevolazioni per la prima casa, la mia domanda è questa: vogliamo acquistare un altra casa con un secondo mutuo e donarla al nostro bambino di 1 anno, essendo per lui una prima casa possiamo usufruire di nuovo delle agevolazioni fiscali per la prima casa? Inoltre pagheremo L imu?

  2. Nicola

    Buonasera.Leggendo l’articolo da Lei pubblicato (“Cosa si intende per prima casa”) ho compreso che si debba intendere, come prima casa, anche quella eventualmente avuta per successione o donazione e non solo per acquisto.
    Nel mio caso, sono proprietario di una casa acquistata come prima casa e che ha anche i requisiti di abitazione principale (residenza ecc.) ma, per successione, ho eriditato, per l’appunto, parte (% di quota) delle 3 case che avevano i miei genitori, site però in un comune diverso da quello in cui abito e risiedo. Le domande sono:
    1) almeno una di quelle 3 case avute in eredità per successione poteva essere considerata, ai soli fini fiscali, come prima casa?
    2) se sì, quali importi avrei dovuto pagare per la successione? (imposta ipotecario/successione).
    3) E’ stato corretto aver pagato la successione per tutti e tre gli immobili come seconde case, pur se ubicate in un comune diverso dal mio?
    4) Su quelle tre case è corretto che io paghi la mia percentuale di TASI e IMU e TARI?
    Grazie. Nicola

    • arch. Carmen Granata

      Essendo già proprietario di un altro immobile, non può considerare nessuna delle altre case come prima casa.

  3. Lisa

    Buongiorno sono proprietaria di un immobile che ha beneficiato delle agevolazioni prima casa, tra qualche mese mi sposo e vorrei sapere se posso rendere pertinenziale un box acquistato dopo le nozze in comunione di beni. Il mio fidanzato ha già usufruito delle agevolazioni per la prima casa ed è tuttora proprietario con l’ex moglie di un altro immobile. Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      Ho alcuni dubbi sulla possibilità di rendere pertinenziale a una proprietà esclusiva un immobile acquistato in comunione. Le consiglio di chiedere a un notaio.

  4. Massimiliano

    Buongiorno,
    abito con mia moglie in un appartamento di proprietà di mia moglie e siamo in regime di comunione dei beni. Voglio acquistare nello stesso Comune in cui abito, ed in cui ho la residenza, un appartamento e non posseggo altre proprietà immobiliari. Posso usufruire delle agevolazioni fiscali prima casa?

    • Massimiliano

      Il mio dubbio nasce dal fatto che in regime di comunione di beni mi sembra di avere capito che automaticamente io abbia acquisito la titolarità dell’abitazione acquistata da mia moglie. Ora è possibile che questa titolarità acquisita in modo involontario mi impedisca in qualche modo di accedere alle agevolazioni per un nuovo acquisto?

    • arch. Carmen Granata

      Dipende: se sua moglie ha acquistato dopo il matrimonio, è così. Se invece ha acquistato prima o ha ricevuto l’abitazione in donazione, risulta unica proprietaria.

    • Massimiliano

      Provo a complicare la questione. Mia moglie ha acquistato un primo appartamento prima del matrimonio e successivamente, dopo il matrimonio, ne ha acquistato uno adiacente che abbiamo provveduto ad unificare poi al primo. Quindi ad oggi vi è una sola abitazione derivante però da un doppio acquisto effettuato in tempi differenti. Posso usufruire delle agevolazioni?

  5. Giovanni

    Nel 1996 ho comprato come prima casa usufruendo delle agevolazioni fiscali una casa in Friuli, in seguito per motivi di lavoro nel 1999 sono stato costretto a trasferirmi in Toscana a Firenze. Vorrei comprarmi la casa a Firenze, la città dove vivo ho trovato lavoro e sono residente e farla divenire prima casa ma c è un problema, la casa in Friuli non riesco a venderla in nessuna maniera.
    La casa a Firenze quindi deve diventare per forza mia seconda casa? Oltre l’ipotesi di vendita o fare una donazione (ipotesi per ora impossibili) della mia casa in Friuli non esistono altre alternative al mio problema?

  6. Marilisa

    Buonasera, sono unica proprietaria di un appartamento per cui beneficio delle agevolazioni fiscali come prima casa.
    Ora lo sto vendendo per acquistarne un altro usufruendo degli stessi benefici (consapevole che nel momento in cui acquisto ho un anno di tempo per vendere).
    Ciò premesso, la domanda che faccio è questa: Ho i requisiti per richiedere nell’azienda dove lavoro da più di 10 anni l’anticipo del TFR (mai chiesto prima) per acquisto prima casa? Mi hanno detto che essendo già proprietaria non potrò mai più richiedere l’anticipo del TFR per questo motivo.
    Cioè secondo loro se nell’arco della mia vita sono già stata proprietaria di un immobile, viene inteso solo e unicamente quello come prima casa e quindi non è necessario l’anticipo del TFR perché tramite la vendita avrò liquidità e potere d’acquisto sufficiente.
    Grazie.

    • arch. Carmen Granata

      A mio avviso, nel momento in cui le vende la casa e non è proprietaria di alcun immobile, ha i requisiti per richiedere il tfr.

  7. Carlo Marelli

    Sono proprietario per una quota (11% per eredità) dell’abitazione in cui risiedo (che è prima casa di mio padre). Devo denunciare l’immobile ai fini IMU e nel 730 ?

  8. Fabio

    Buonasera sono proprietario al 50% di un immobile, con relativa residenza nel comune dov’è situato l’immobile, ma tutt’ora vivo in affitto in un altro comune. Mi spetta pagare l’IMU? Grazie

  9. michele

    Salve, abito in una casa di proprietà di mia moglie e siamo in regime di separazione di beni. Voglio abbattere e ricostruire, affidando i lavori in permuta ad una ditta, un vecchio immobile attualmente di proprietà di mio padre che però vuole donarmi. Posso considerare la casa da ricostruire/ricostruita come prima casa. I comuni in cui sono ubicate le due case, quella di mia moglie e quella da ricostruire sono diversi.
    Grazie mille

    • arch. Carmen Granata

      Sì, purchè fissi la residenza in questa casa entro 18 mesi dalla sua ultimazione.

  10. Rosario Pellegrino

    ho goduto dei benefici prima casa nel 1994 per l’acquisto di un immobile di soli 22 mq. Ora sto per acquistare un immobile nello stesso comune. Non posso far nulla per rendere il monolocale seconda casa e acquistare il nuovo immobile come prima casa?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Per godere dei benefici prima casa deve trattarsi del primo immobile di cui si viene in possesso. Quindi non si tratta di affibbiare un’etichetta all’altra casa. Per goderne di nuovo, dovrebbe vendere il monolocale.

  11. Loran

    Buongiorno, i miei genitori vogliono donare la casa al 50/50 a me e mia sorella, nella casa ci continuerà ad abitare mia sorella mentre io vivo con mia moglie in una casa in comodato gratuito dei genitori di mia moglie. Il 50% della casa dei miei la devo considerare come prima o seconda casa?
    Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Ai fini IMU è seconda casa, ma per la donazione, se non ha altri immobili, potrà godere delle agevolazioni.

  12. Zaher

    Buongiorno arch.

    io e mia moglie abitiamo in un appartamento intestato a mia moglie (casa 1), ora vorrei acquistare da mia moglie questo appartamento perché lei acquisterà un altro immobile (casa 2) nello stesso comune, il nuovo immobile sarà la nostra prossima residenza, mentre l’appartamento che comprerò io lo metteremo in affitto. sono passati più di 5 anni dall’acquisto di casa 1, acquistata con agevolazioni prima casa da mia moglie appunto.
    1. può mia moglie vendermi casa 1 ed usufruire delle agevolazioni prima casa per quanto riguarda casa 2?
    2. posso usufruire di agevolazioni prima casa per casa 1 ed affittarla?
    3. siamo costretti a fare un contratto di compravendita oppure può farmi donazione di casa 1?

    grazie mille per la sua disponibilità

    • arch. Carmen Granata

      Per prima cosa deve esserci il presupposto di separazione dei beni. In tal caso:
      1. sì
      2. se non possiede altri immobili, sì
      3. sua moglie può anche donare.

  13. Ilaria

    Buongiorno,
    sono co-proprietaria (possiedo 1/5) di un appartamento nel mio comune di residenza, ma non vi abito, Abito in affitto in un altro appartamento.
    Volessi acquistare una casa, potrei comunque:
    – chiedere al mio datore di lavoro un anticipo sul TFR per acquisto prima casa?
    – usufruire di eventuali sgravi/agevolazioni?
    Oppure sarei costretta a cedere il mio quinto a uno degli altri co-proprietari?
    Grazie mille, buona giornata

  14. DANIELE STRAZZABOSCHI

    buongiorno. abito con mia moglie e mia figlia in un appartamento di proprietà di mia moglie e siamo in regime di divisione dei beni. Vorrei acquistare nello stesso Comune un appartamento da ristrutturare e non ho altre proprietà immobiliari. Mi spettano le agevolazioni fiscali prima casa inclusa la detrazione delle spese per ristrutturazione? Grazie

    • arch. Carmen Granata

      Sì. In ogni caso, le detrazioni per ristrutturazione non sono legate al requisito prima casa, si possono avere sempre.

  15. ros

    Prima ho acquistato un box senza alcune agevolazione. Poi dopo qualche anno ho comprato casa con le agevolazioni di prima casa.
    La casa sopra è anche l’abitazione principale.
    Posso considerare il box acquistato prima come pertinenza della mia abitazione, visto che sono vicini.

    • arch. Carmen Granata

      Il vincolo di pertinenzialità deve essere sancito con un atto notarile.

  16. Giorgio

    Ho ereditato dal coniuge un immobile al 25% (l’altro 25% al figlio) ed io posseggo già il 50% ed è l’abitazione principale oltre ad essere anche la prima casa (anche se acquistata nel 1975 e quindi non so esistevano le agevolazioni). Posseggo anche usufrutto su altro immobile nello stesso comune per seconda casa acquistata successivamente senza le agevolazioni.
    Domanda: posso chiedere l’agevolazione prima casa nel pagamento imposte ipotecaria e catastale?

  17. Donatella Pini

    Una persona cui era stato intestato un appartamento che poi è stato venduto (nel 1995 ca.) può oggi acquistare un appartamento con i vantaggi della prima casa? Attualmente non possiede alcun immobile.
    Grazie per la risposta

  18. Alesssndro

    Sono proprietario al 50% di un immobile avuto in donazione. Affidato dal tribunale con sentenza di separazione ai figli ed ex coniuge. Posso usufruire delle agevolazioni aquisto della prima casa volendo aquistare una casa nello stesso comune di residenza?

  19. raffaele

    sto vendendo un immobile comprato con le agevolazioni della prima casa, sono passati più di 5 anni dall’acquisto, se dovessi comprare casa un’altra volta posso usufruire delle agevolazioni come prima casa? Grazie

  20. Simo

    Salve, vorrei acquistare un appartamento nel comune in cui lavoro, che si trova in comune e provincia diverse da quelle di residenza.
    Non ho altre case di proprietà, ma non vorrei prendere residenza nella casa acquistata.
    Posso comunque accedere a qualche agevolazione?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *