4 commenti

  1. Rinaudo Luigi Filippo

    Grazie pe aver avuto attenzione alla mia richiesta!
    In sintesi, si tratta di un interruttore generale che esiste, nel tratto dal contatore al quadro di distribuzione corrente, situato nella cabina macchina dell’ascensore. In questo tratto non viene fornita corrente in nessuna parte.
    L’interruttore serviva prima a togliere la corrente alla cabina macchine dell’ascensore, prima che anni passati è stato installato il quadro di distibuzione.
    Credo che sia stato chiaro, e se cortesemente può darmi questo chiarimento.
    La legge 90/46 ha imposto l’istallazione di un interruttore differenziale dal contatore all’uscita per la distribuzione corrente.
    Grazie mille per la sua gentilezza.

    • arch. Carmen Granata

      Ma l’ingegnere come ha giustificato la richiesta di sostituzione dell’interrutore?

  2. Rinaudo Luigi Filippo

    Sono un condomino proprietario, dove esiste un ascensore regolarmente mantenuto, e dalla verifica biennale dall’ingegnere è stato imposto di sostituire un interruttore generale di alimentazione corrente esistente nel piano terra all’entrata della palazzina, dal contatore al quadro di distribuzione corrente alla sala macchine dell’impianto.
    Vorrei sapere se esiste l’obbligo di installare all’uscita del contatore un interruttore differenziale.
    Non essendo nessuna distribuzione di corrente nel tratto sopra specificato, a cosa serve, se prima di fornire corrente ha un quadro ha norma!
    Con osservanza e gentilezza di dare una risposta al più breve tempo possibile.

    • arch. Carmen Granata

      La domanda non è molto chiara, non si capisce bene cosa sia il dispositivo da sostituire.
      In ogni caso i controlli vengono fatti per garantire la sicurezza degli utilizzatori e l’ingegnere non ha alcun interesse personale a “imporre” una determinata misura o un’altra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *